La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 LA COPERTURA DEI RISCHI BANCARI MEDIANTE STRUMENTI DERIVATI CARATTERISICHE TECNICHE DELLE OPERAZIONI ED ESEMPI DI APPLICAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 LA COPERTURA DEI RISCHI BANCARI MEDIANTE STRUMENTI DERIVATI CARATTERISICHE TECNICHE DELLE OPERAZIONI ED ESEMPI DI APPLICAZIONE."— Transcript della presentazione:

1 1 LA COPERTURA DEI RISCHI BANCARI MEDIANTE STRUMENTI DERIVATI CARATTERISICHE TECNICHE DELLE OPERAZIONI ED ESEMPI DI APPLICAZIONE

2 2 I PUNTI PRINCIPALI DELLA LEZIONE Le caratteristiche delloperazione di swap Le principali tipologie di contratto I contenuti base del contratto Gli swap di tasso di interesse I flussi finanziari delloperazione Le modalità di svolgimento Le motivazioni dellutilizzo degli swap Gli svantaggi I credit derivative

3 3 GLI SWAP: ELEMENTI INTRODUTTIVI E un accordo in base al quale due parti si accordano per scambiarsi flussi finanziari futuri Ci sono due tipi principali di contratto Interest rate swap (IRS) Currency swap IRS: scambio di flussi determinati su base di interesse fisso, contro flussi determinati su base di interesse variabile Currency swap: scambio di flussi denominati nella valuta A contro flussi denominati nella valuta B Sono uno strumento importante, tra laltro, per la gestione dei rischi nelle istituzioni finanziarie

4 4 GLI SWAP DI TASSO DI INTERESSE Nascono nei primi anni 80; la grande volatilità dei tassi obbliga a trovare nuovi strumenti di gestione del rischio di interesse La versione di base dello strumento (plain vanilla) prevede: La definizione dei tassi fisso e variabile applicati per il calcolo dei flussi Il capitale nozionale, cioè limporto su cui si calcolano gli interessi La data di decorrenza degli interessi Le date di liquidazione periodica degli interessi (date di settlement) La durata del contratto Altre versioni più complesse, possono prevedere, ad esempio: La opzioni di comprare/vendere uno swap (swaption) I forward swap, cioè swap che hanno una data di decorrenza differita

5 5 GLI SWAP DI TASSO DI INTERESSE: I FLUSSI FINANZIARI BANCA DEBITI A TASSO FISSO IMPRESA DEBITI A TASSO VARIABILE IPOTESI DI PARTENZA LIMPRESA DEVE FINANZIARE CAPITALE FISSO E DEVE PREVEDERE IL COSTO: PREFERISCE IL TASSO FISSO LA BANCA HA PRESTITI A TASSO VARIABILE E VUOLE FARE HEDGING BANCA IMPRESA PAGA TASSO FISSO PAGA TASSO VARIABILE RICEVE TASSO FISSO RICEVE VARIABILE SWAP Stabilito un nozionale, la banca paga allimpresa il tasso variabile e riceve il fisso IPOTESI DI SWAP DI TASSO La banca fa un matching tra limpegno a pagare fisso e il flusso di tasso fisso che riceve dallo swap. Limpresa fa un matching sul variabile

6 6 GLI SWAP DI TASSO DI INTERESSE: ALCUNI COMMENTI La parte che si impegna a pagare il tasso fisso e ricevere il variabile (limpresa nel nostro caso precedente): Si aspetta un rialzo dei tassi di interesse di mercato, perciò: Vuole fissare il costo del suo debito O indicizzare il rendimento di una attività La parte che si impegna a pagare il tasso variabile e ricevere il fisso (la banca nel nostro caso): Si aspetta un ribasso dei tassi di interesse, perciò: Vuole indicizzare il costo del suo debito O fissare il rendimento di una attività Per ogni data di settlement, si calcolano gli interessi sul nozionale (a tasso fisso e variabile) e viene regolata la differenza tra i due flussi

7 7 GLI SWAP DI TASSO DI INTERESSE: UN ESEMPIO Ipotesi: La banca ISP ha provvista indicizzata a Euribor 6M e un maturity gap negativo; ENI ha debiti a tasso fisso 5% ENI si aspetta una riduzione dei tassi e vuole trasformare il suo tasso fisso in variabile ISP si aspetta tassi stabili o addirittura in rialzo; comunque vuole ridurre la sua esposizione al rischio (gap) Ci sono le condizioni per uno swap tra ISP ed Eni. In questo modo: ISP riceve Euribor 6M.. e paga a ENI un tasso fisso del 5% (fissa il costo del debito, coerente con lattesa di rialzo, comunque con la riduzione del gap) Eni indicizza il costo del debito (coerente con lattesa di riduzione) durata 3 anni, nozionale 100 milioni, settlement semestrale La slide che segue illustra i flussi di pagamento per ISP

8 8 ESEMPIO (segue) Milioni di Euro EuriborVariabileFissoNetto Date I SEM4.2% II SEM4.8%+2.10–2.50–0.40 III SEM5.3%+2.40–2.50–0.10 IV SEM5.5%+2.65– V SEM5.6%+2.75– VI SEM5.9%+2.80– VII SEM6.4%+2.95–

9 9 PERCHE UNA BANCA RICORRE AGLI SWAP? Gli swap sono uno strumento di gestione dei rischi; dei rischi di interesse nel caso che abbiamo esaminato Per una banca è del tutto normale essere esposta al rischio di interesse; il caso più semplice: Attivo e passivo con quote diverse di tasso fisso/variabile Se AV (AST)>PV (PST), cosa succede in caso di rialzo dei tassi di mercato? …e cambiando il segno del gap? Poiché gli swap consentono di trasformare flussi di interessi da fisso a variabile e viceversa, sono utili per ridurre o eliminare i gap A/P Oltre che uno strumento di gestione dei rischi, può essere anche un servizio offerto alla clientela? Sì, nellesempio la banca ISP gestisce la sua esposizione al rischio; nello stesso tempo, soddisfa una domanda di servizio di ENI

10 10 VANTAGGI E SVANTAGGI DEGLI SWAP I rischi di tasso possono essere gestiti con altri derivati come future e opzioni Gli swap hanno il vantaggio di poter essere strutturati per scadenze molto lunghe; dunque strutturabili in modo flessibile Lo svantaggio principale è la mancanza di liquidità.. e lesposizione al rischio di insolvenza della controparte Il rischio di insolvenza è importante ma non è pari al capitale nozionale …ma solo al differenziale di interessi (tra linteresse che doveva pagare la controparte insolvente e il tasso di mercato in quel momento)

11 CREDIT DERIVATIVE Offrono payoff legati a titoli o prestiti che presentano un rischio di credito Tipologie di derivati di credito: Credit option Credit swap e credit default swap Credit-linked note 11

12 CREDIT OPTION Primo esempio: lacquirente paga un premio per avere il diritto di incassare i profitti legati al prezzo del titolo sottostante Es: rischio downgrading prestito obbligazionario (fisso oggi il prezzo di vendita delle obbligazioni) 12

13 CREDIT OPTION Secondo esempio: lacquirente paga un premio per avere il diritto di incassare i profitti legati alla variazione di un tasso di interesse, come un credit spread Es: rischio di incremento del costo di un prestito obbligazionario (fisso oggi il tasso di interesse sulle obbligazioni) 13

14 CREDIT SWAP e CREDIT DEFAULT SWAP Credit swap: scambio tra banche dei rimborsi relativi a operazioni di prestito Credit default swap: la controparte che vuole coprire il rischio di credito paga un premio ricorrente in cambio di un pagamento eventuale innescato da un credit event 14

15 CREDIT-LINKED NOTE È una combinazione tra unobbligazione e una credit option La credit-linked note prevede il pagamento periodico di interessi e il rimborso a scadenza del valore nominale Nelleventualità di un predefinito cambiamento in una variabile finanziaria chiave, lemittente ha il diritto di ridurre i pagamenti di interessi sulle note 15


Scaricare ppt "1 LA COPERTURA DEI RISCHI BANCARI MEDIANTE STRUMENTI DERIVATI CARATTERISICHE TECNICHE DELLE OPERAZIONI ED ESEMPI DI APPLICAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google