La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ambiti possibili di progettazione integrata Antonio Di Stefano Potenza – 21 aprile 2006.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ambiti possibili di progettazione integrata Antonio Di Stefano Potenza – 21 aprile 2006."— Transcript della presentazione:

1 Ambiti possibili di progettazione integrata Antonio Di Stefano Potenza – 21 aprile 2006

2 Obiettivi di GRIP_IT promozione dellapproccio integrato nella realizzazione di progetti per i fondi strutturali sviluppo di strumenti innovativi per i progetti integrati da svilupparsi nella programmazione

3 La progettazione integrata in pillole Insieme di azioni intersettoriali, strettamente coerenti e collegate tra di loro, che convergono verso il conseguimento di un comune obiettivo di sviluppo; Veicolo per ottimizzare le risorse mobilitabili sul territorio a valere su più misure di un programma o su misure di più programmi; Idea-forzaIdea-forza come riferimento ordinatore dellazione ed elemento caratterizzante singolarmente ogni singolo PI, in quanto: –scaturisce dallanalisi delle peculiarità del contesto –mette in evidenza le nuove possibilità di sviluppo –costituisce un elemento di identificazione dellarea di intervento –garantisce la sostenibilità territoriale, socioeconomica e la connessione con altre azioni di programmazione in atto

4 I settori di intervento Lavviso per la candidatura di progetti prevede i seguenti settori per lo sviluppo di proposte e lo scambio di esperienze: Sviluppo del turismo integrato sostenibile; Tutela e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale; Infrastrutture regionali per il trasporto sostenibile; Distretti produttivi ed economici per lo sviluppo sostenibile; Promozione di un utilizzo sostenibile delle aree e delle risorse rurali; Strumenti di marketing per la promozione di sistemi produttivi integrati (marchi garantiti di origine territoriale, ecc.); Altre aree di intervento in cui lapproccio integrato è necessario per le condizioni strutturali e la specifica organizzazione dei sistemi socio-economici locali.

5 Obiettivi dellavviso Obiettivo delle attività è lo sviluppo di approcci innovativi in tutti gli aspetti del ciclo di progettazione e nel sistema istituzionale integrato: Metodologie per i flussi finanziari dei progetti integrati; Progettazione integrata; Promozione della partnership per lintegrazione; Analisi di fattibilità dei progetti integrati; Institution building (definizione di assetti istituzionali innovativi) per la governace dei progetti integrati; Definizione di strutture e procedure per la partnership dei progetti integrati; Ruolo dei beneficiari finali, relazioni con le autorità del Programma; Integrazione delle operazioni finanziate da più di un fondo o un programma UE. Altri aspetti procedurali, istituzionali e finanziari che si dimostrino rilevanti quali strumenti o vincoli nei progetti integrati

6 Attività eligibili 1.Gestione dei sub-progetti 2.Working groups interregionali 3.Studi di fattibilità, analisi economica. 4.Seminari e conferenze 5.Conferenze internazionali 6.Visite-studio 7.Pubblicazioni cartacee ed elettroniche 8.Investimenti in piccole attrezzature 9.Preparazione dei subprogetti (massimo euro per attività svolte prima della scadenza dellinvito, rimborsabili solo per i progetti selezionati).

7 Esempio: PI sulla costruzione di un distretto turistico locale Idea di base: Valorizzare e porre a sistema le risorse ambientali e storico-culturali del territorio puntando su nuovi modelli di fruizione dello stesso al fine di offrire uno specifico prodotto di turismo rurale e culturale.

8 Esempio: PI sulla costruzione di un distretto turistico locale – linee di intervento Identificazione degli elementi territoriali sia a matrice culturale che ambientale che connotano il distretto Definizione di una rete possibile di connessioni territoriali tra i beni di maggiore capacità attrattiva; Predisposizione di un piano di azione che preveda la messa a sistema di possibili interventi infrastrutturali Programmazione di azioni di incentivazione economica attraverso la predisposizione di schemi di aiuto a favore dellimprese del turismo e dei servizi annessi; Previsione di azioni di sostegno formativo (disoccupati, occupati, formazione, ecc) attraverso uno schema di intervento coerente con la finalità di sviluppare sistemi di gestione territoriale delle risorse culturali ed ambientali; Definizione di una strategia di comunicazione dellofferta turistica;

9 Esempio: PI sulla costruzione di un distretto turistico locale – linee di processo Elaborazione di un modello di governance del processo Sviluppo di un modello partecipativo in grado di mobilitare linsieme delle energie locali favorendo partnership tra soggetti pubblici e privati; Definizione di un sistema di gestione del progetto (sistemi di controllo e monitoraggio, valutazione delle operazioni previste, ecc); Definizione di schemi di flussi finanziari e soluzioni procedurali per la gestione del PI Verifica della sostenibilità dellapproccio integrato nellambito della programmazione e delle conseguenti modalità applicative.

10 Come facilitare la costruzione dei partenariati:

11 Il database delle proposte

12 Elementi per la pubblicazione della proposta di progetto su Dati anagrafici del proponente e persona di contatto Denominazione progetto Tema di interesse Descrizione generale della proposta Obiettivi Attività Risultati attesi Durata in mesi Budget proposto

13 Proposte in rete


Scaricare ppt "Ambiti possibili di progettazione integrata Antonio Di Stefano Potenza – 21 aprile 2006."

Presentazioni simili


Annunci Google