La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Laurea di Economia Aziendale Prof. Carmelo Provenzano A. A. 2013/2014 Presentazione di: Alessandro Scarantino Ilaria Difrancesco Jessica Giannone.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Laurea di Economia Aziendale Prof. Carmelo Provenzano A. A. 2013/2014 Presentazione di: Alessandro Scarantino Ilaria Difrancesco Jessica Giannone."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Laurea di Economia Aziendale Prof. Carmelo Provenzano A. A. 2013/2014 Presentazione di: Alessandro Scarantino Ilaria Difrancesco Jessica Giannone

2 La Discriminazione di 3° grado consiste nellapplicare Prezzi diversi a diversi Gruppi di Consumatori al fine di massimizzare i profitti. In questo caso il produttore segmenta il proprio mercato in gruppi prendendo in riferimento letà, il reddito, la professione o larea geografica. Condizioni: Conoscenza della curva di domanda di ogni singolo gruppo; Elasticità e Prezzi di riserva diversi per ogni gruppo; Assenza di arbitraggio tra i gruppi.

3 Esempi di discriminazione di 3° grado possono essere: i biglietti aerei, gli ingressi ai parchi di divertimento o dei cinema. In riferimento ai cinema, un caso concreto è il caso dei prezzi diversi praticati agli studenti il mercoledì a Catania. Questi ultimi, infatti, usufruiscono di una riduzione del 50% rispetto al resto dei consumatori.

4 DADA DSDS MR A MR S MC AS PAPA PSPS qAqA qSqS P Q Vediamo graficamente il perché di tale discriminazione Le curve di domanda (D A, D S ) dei due gruppi, hanno pendenza diversa. I rispettivi ricavi marginali (MR A, MR S ) hanno anchessi pendenza diversa (il doppio della propria curva di domanda). I costi marginali (MC AS ) sono identici per entrambi i gruppi. La condizione di ottimo del monopolista, in questo caso, si ha quando MC interseca MR determinando le quantità di equilibrio e i prezzi da applicare ad ogni singolo gruppo. Altri Studenti

5 Dato che MR A =MC AS e MR S =MC AS possiamo affermare che I ricavi marginali si possono scrivere e si può dimostrare matematicamente come se Affinché si deve avere ovvero

6 In conclusione si può affermare che: Ai consumatori con unelasticità bassa vanno applicati prezzi maggiori rispetto a quelli praticati ai consumatori con elasticità alta. Nel caso preso a riferimento, gli studenti hanno unelasticità più alta rispetto al resto dei consumatori perché, a differenza di questultimi, se pagassero un prezzo pieno potrebbero optare verso altre scelte (discoteca, pub, ect…).

7 DADA DSDS MR A MR S MC AS PAPA PSPS qAqA qSqS P Q LAutority, invece, pone lattenzione sulla perdita di benessere. Questultima permetterà che si discrimini solo se le perdite (aree in azzurro) saranno minori rispetto alla perdita realizzata dalla non discriminante. Altri Studenti Il monopolista discriminerà solo se i profitti (aree in verde) saranno maggiori dei profitti realizzati nel caso in cui non si discrimini.


Scaricare ppt "Corso di Laurea di Economia Aziendale Prof. Carmelo Provenzano A. A. 2013/2014 Presentazione di: Alessandro Scarantino Ilaria Difrancesco Jessica Giannone."

Presentazioni simili


Annunci Google