La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Offerta, domanda e politica economica Capitolo 6 Principi di Microeconomia N. Gregory Mankiw.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Offerta, domanda e politica economica Capitolo 6 Principi di Microeconomia N. Gregory Mankiw."— Transcript della presentazione:

1 Offerta, domanda e politica economica Capitolo 6 Principi di Microeconomia N. Gregory Mankiw

2 Offerta, domanda e analisi di politica economica Lo Stato può modificare lesito di mercato in due modi fondamentali: regolamentandone lattività (prezzi o quantità massimi o minimi) regolamentandone lattività (prezzi o quantità massimi o minimi) imponendo imposte e sussidi imponendo imposte e sussidi

3 Regolamentazione di prezzo ed equilibrio di mercato In un mercato senza regolamentazioni, le forze del mercato stabiliscono i prezzi e le quantità scambiate in equilibrio Anche se il mercato fosse in equilibrio, ci possono essere ragioni di efficienza (fallimenti del mercato) o di equità per intervenire

4 Quando si usano prezzi regolamentati? Quando lautorità di politica economica ritiene che il prezzo di mercato di un bene sia iniquo: viene allora stabilito un livello max o min di prezzo Di solito, questo intervento si accompagna (come vedremo nel cap. 7) a perdite di efficienza (dilemma tra efficienza ed equità)! Per questo gli economisti tendono a preferire lutilizzo delle imposte.

5 Livello max e min di prezzo Livello massimo (minimo) Livello massimo (minimo) Il prezzo massimo (minimo) stabilito per legge al quale un bene può essere venduto Il prezzo massimo (minimo) stabilito per legge al quale un bene può essere venduto

6 Livello max di prezzo Quando il governo impone un livello massimo di prezzo, ci sono due possibili conseguenze: Quando il governo impone un livello massimo di prezzo, ci sono due possibili conseguenze: il p max NON E VINCOLANTE: se il prezzo di mercato è < del p max il p max NON E VINCOLANTE: se il prezzo di mercato è < del p max il p max E VINCOLANTE: se prezzo di mercato è > del p max. Si crea una scarsità artificiale, ovvero una qualche forma di razionamento il p max E VINCOLANTE: se prezzo di mercato è > del p max. Si crea una scarsità artificiale, ovvero una qualche forma di razionamento

7 Livello massimo di prezzo NON VINCOLANTE

8 4 3 Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 100 Quantità di equilibrio Prezzo di equilibrio Domanda Offerta

9 Livello massimo di prezzo NON VINCOLANTE 4 3 Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 100 Quantità di equilibrio Livello massimo di prezzo Prezzo di equilibrio Domanda Offerta

10 Livello massimo di prezzo VINCOLANTE

11 3 Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 2 Domanda Offerta Prezzo di equilibrio

12 Livello massimo di prezzo VINCOLANTE 3 Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 2 Domanda Offerta Livello massimo di prezzo Prezzo di equilibrio

13 Livello massimo di prezzo VINCOLANTE 3 Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 2 Domanda Offerta Livello massimo di prezzo 75 Quantità offerta 125 Quantità domandata Prezzo di equilibrio

14 Livello massimo di prezzo VINCOLANTE 3 Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 2 Domanda Offerta Livello massimo di prezzo Scarsità 75 Quantità offerta 125 Quantità domandata Prezzo di equilibrio

15 Gli effetti di un prezzo max Un prezzo max, se vincolante, … Un prezzo max, se vincolante, …... Genera scarsità Q D > Q O Esempio: Scarsità di benzina nel 1970 Esempio: Scarsità di benzina nel Razionamento del bene Esempio: Lunghe file, oppure (peggio?): Esempio: Lunghe file, oppure (peggio?): Discriminazioni praticate dal venditore! Discriminazioni praticate dal venditore!

16 Livello minimo di prezzo Due conseguenze possibili Due conseguenze possibili il prezzo min è NON VINCOLANTE il prezzo min è NON VINCOLANTE se: p min < prezzo di equilibrio il prezzo min è VINCOLANTE il prezzo min è VINCOLANTE se: p min > prezzo di equilibrio. se: p min > prezzo di equilibrio. Si genera una eccedenza (scorte invendute)

17 Livello minimo di prezzo non vincolante 3 2 Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 100 Quantità di equilibrio Livello minimo di prezzo Prezzo di equilibrio Domanda Offerta

18 Livello minimo di prezzo vincolante 4 Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 3 Domanda Offerta Livello minimo di prezzo Prezzo di equilibrio

19 Livello minimo di prezzo vincolante 4 Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 3 Domanda Offerta Livello minimo di prezzo 80 Quantità domandata 120 Quantità offerta Prezzo di equilibrio

20 Livello minimo di prezzo vincolante 4 Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 3 Domanda Offerta Livello minimo di prezzo 80 Quantità domandata 120 Quantità offerta Prezzo di equilibrio Eccedenza

21 Effetti di un p min Un p minimo, se vincolante, genera... Un p minimo, se vincolante, genera Una eccedenza Q O > Q D... Le risorse in eccesso sono sprecate Esempi: Salario minimo Esempi: Salario minimo Sostegni ai prezzi agricoli Sostegni ai prezzi agricoli

22 (a) Lequo canone nel breve periodo (Offerta e domanda sono anelastiche) (b) Lequo canone nel lungo periodo (offerta e domanda sono elastiche) Quantità di appartamenti 0 Offerta Equo canone Scarsità Canone Di locazione 0 Canone di locazione Quantità di appartamenti Domanda Offerta Equo canone Scarsità Domanda Figure 6-3 Gli effetti di un prezzo massimo sul mercato degli affitti

23 (a) Un mercato del lavoro libero Quantità di occupati 0 Salario Occupazione Di equilibrio (b) Un mercato del lavoro con salario minimo Quantità di occupati 0 Salario Quantità domandata Quantità offerta Offerta Di lavoro Domanda Di lavoro Salario minimo Eccedenza di lavoro (disoccupazione) Salario di equilibrio Domanda Di lavoro Offerta Di lavoro Figure 6-5 Gli effetti del salario minimo sul mercato del lavoro poco qualificato

24 Prezzi regolamentati Si noti che non è detto che un prezzo minimo faccia crescere i ricavi (di chi riesce ugualmente a vendere): Si noti che non è detto che un prezzo minimo faccia crescere i ricavi (di chi riesce ugualmente a vendere): dipenderà infatti dai valori dellelasticità della domanda! dipenderà infatti dai valori dellelasticità della domanda!

25 La regola del lato corto Si noti che sia limposizione di un prezzo massimo sia quella di un prezzo minimo riducono la quantità scambiata rispetto a quella di equilibrio. Si noti che sia limposizione di un prezzo massimo sia quella di un prezzo minimo riducono la quantità scambiata rispetto a quella di equilibrio. Vale la regola del lato corto: dato il prezzo, il valore minimo tra domanda e offerta determina la quantità scambiata. Vale la regola del lato corto: dato il prezzo, il valore minimo tra domanda e offerta determina la quantità scambiata. E questa la principale inefficienza creata dai vincoli sui prezzi! E questa la principale inefficienza creata dai vincoli sui prezzi!

26 Imposte Il Governo ricorre allimposizione fiscale (tasse) per finanziare la spesa pubblica e la redistribuzione del reddito, anche in alternativa alluso di vincoli sui prezzi. Il Governo ricorre allimposizione fiscale (tasse) per finanziare la spesa pubblica e la redistribuzione del reddito, anche in alternativa alluso di vincoli sui prezzi. Poiche non creano disequilibri sui mercati, luso di imposte è infatti solitamente preferito ai vincoli sui prezzi. Poiche non creano disequilibri sui mercati, luso di imposte è infatti solitamente preferito ai vincoli sui prezzi.

27 Imposte: Effetti Tuttavia anche le imposte scoraggiano lattività del mercato Tuttavia anche le imposte scoraggiano lattività del mercato Quando un bene è sottoposto a tassazione la quantità venduta si riduce Quando un bene è sottoposto a tassazione la quantità venduta si riduce Inoltre, e meno ovviamente: compratori e venditori condividono il carico fiscale Inoltre, e meno ovviamente: compratori e venditori condividono il carico fiscale

28 Imposte Incidenza dellimposta = ripartizione onere fiscale tra i soggetti economici, in termini del maggior prezzo pagato dai consumatori e del minor prezzo ricevuto dai venditori Incidenza dellimposta = ripartizione onere fiscale tra i soggetti economici, in termini del maggior prezzo pagato dai consumatori e del minor prezzo ricevuto dai venditori Limposta modifica infatti lequilibrio del mercato: Limposta modifica infatti lequilibrio del mercato: i compratori acquistano minori quantità, pagano un prezzo maggiore e i venditori ricevono un prezzo minore i compratori acquistano minori quantità, pagano un prezzo maggiore e i venditori ricevono un prezzo minore indipendentemente dal soggetto su cui limposta è ….. imposta! indipendentemente dal soggetto su cui limposta è ….. imposta!

29 Leffetto di unimposta sul consumo

30 3.00 Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 100 D1D1 Offerta, O 1

31 Leffetto di unimposta sul consumo 3.00 Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 100 D1D1 Offerta, O 1 Unimposta sul consumo fa spostare la curva di domanda verso il basso di una misura corrispondente al suo ammontare (t euro).

32 Leffetto di unimposta sul consumo 3.00 Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 100 D1D1 D2D2 Offerta, O 1 Unimposta sul consumo fa spostare la curva di domanda verso il basso di una misura corrispondente al suo ammontare (t euro).

33 Leffetto di unimposta sul consumo p*p* Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato q*q* Equilibrio in presenza di imposta Equilibrio in assenza di imposta D1D1 D2D2 Offerta, O 1 Prezzo al netto dellimposta

34 Leffetto di unimposta sul consumo p D pOpO Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato Q*Q* QtQt Equilibrio in presenza di imposta Equilibrio in assenza di imposta Imposta (t) D1D1 D2D2 Offerta, O 1

35 Leffetto di unimposta sul consumo p D p * pOpO Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato Prezzo del venditore Q* Q t Equilibrio in presenza di imposta Equilibrio in assenza di imposta Prezzo del compratore D1D1 D2D2 Offerta, O 1

36 Leffetto di unimposta sulla produzione

37 3.00 Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 100 O1O1 Domanda, D 1

38 Leffetto di unimposta sulla produzione 3.00 Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 100 Equilibrio in assenza di imposta O1O1 Domanda, D 1 Unimposta sulla produzione fa spostare la curva di offerta verso lalto di una misura corrispondente al suo ammontare (0.50 euro).

39 Leffetto di unimposta sulla produzione Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato 100 Equilibrio in assenza di imposta O1O1 O2O2 Domanda, D 1 Unimposta sulla produzione fa spostare la curva di offerta verso lalto di una misura corrispondente al suo ammontare (0.50euro).

40 Leffetto di unimposta sulla produzione Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato O1O1 O2O2 Domanda, D 1 Unimposta sulla produzione fa spostare la curva di offerta verso lalto di una misura corrispondente al suo ammontare (0.50 euro).

41 Leffetto di unimposta sulla produzione Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato Equilibrio in presenza di imposta Equilibrio in assenza di imposta O1O1 O2O2 Domanda, D 1 Unimposta sulla produzione fa spostare la curva di offerta verso lalto di una misura corrispondente al suo ammontare (0.50 euro).

42 Leffetto di unimposta sulla produzione Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato Prezzo prima dellimposta Equilibrio in presenza di imposta Equilibrio in assenza di imposta Imposta (0.50) O1O1 O2O2 Domanda, D 1 Unimposta sulla produzione fa spostare la curva di offerta verso lalto di una misura corrispondente al suo ammontare (0.50 euro).

43 Leffetto di unimposta sulla produzione Quantità di gelato 0 Prezzo del gelato Prezzo prima dellimposta Prezzo del venditore Equilibrio in presenza di imposta Equilibrio in assenza di imposta Imposta (0.50) Prezzo del compratore O1O1 O2O2 Domanda, D 1 Unimposta sulla produzione fa spostare la curva di offerta verso lalto di una misura corrispondente al suo ammontare (0.50 euro).

44 Incidenza dellimposta Come si divide lonere dellimposta su compratore e venditore? Tutto dipende dalle elasticità delle curve di domanda e offerta Tutto dipende dalle elasticità delle curve di domanda e offerta Si dimostra invece che, in termini di prezzi pagati e ricevuti, e di quantità scambiate, il risultato di unimposta sui consumi di valore t è uguale a quello di unimposta sulla produzione di medesimo ammontare! Si dimostra invece che, in termini di prezzi pagati e ricevuti, e di quantità scambiate, il risultato di unimposta sui consumi di valore t è uguale a quello di unimposta sulla produzione di medesimo ammontare!

45 Come si ripartisce lincidenza dellimposta? Lonere fiscale incide soprattutto sulla componente del mercato meno elastica! Paolo Bertoletti Paolo Bertoletti (con giacca (con giacca e senza barba) e senza barba)

46 Elasticità e incidenza dellimposta Se la curva di domanda è anelastica e quella curva di offerta è elastica: Se la curva di domanda è anelastica e quella curva di offerta è elastica: limposta incide maggiormente sul consumatore limposta incide maggiormente sul consumatore Se la curva di domanda è elastica e la curva di offerta è anelastica: Se la curva di domanda è elastica e la curva di offerta è anelastica: limposta incide maggiormente sul produttore limposta incide maggiormente sul produttore

47 Offerta elastica + domanda anelastica

48 Quantità0 Prezzo Domanda Offerta Prezzo prima dellimposta

49 Offerta elastica, domanda anelastica Prezzo prima dellimposta Quantità0 Prezzo Domanda Offerta Ammontare dellimposta

50 Offerta elastica, domanda anelastica Quantità0 Prezzo Domanda Offerta Ammontare dellimposta Prezzo del produttore Prezzo del consumatore Prezzo prima dellimposta

51 Offerta elastica, domanda anelastica Quantità0 Prezzo Domanda Offerta Ammontare dellimposta 1. Se lofferta è più elastica della domanda... Prezzo del produttore Prezzo del consumatore Prezzo prima dellimposta

52 Offerta elastica, domanda anelastica Quantità0 Prezzo Domanda Offerta Ammontare dellimposta 2. …limposta incide maggiormente sul consumatore Se lofferta è più elastica della domanda... Prezzo del produttore Prezzo del consumatore Prezzo prima dellimposta

53 Offerta elastica, domanda anelastica Quantità0 Prezzo Domanda Offerta Ammontare dellimposta 2. …limposta incide più sul Consumatore Se lofferta è più elastica della domanda …che sul produttore. Prezzo del produttore Prezzo del consumatore Prezzo prima dellimposta

54 Offerta anelastica, domanda elastica

55 Quantità0 Prezzo Domanda Offerta Prezzo prima dellimposta

56 Offerta anelastica, domanda elastica Prezzo prima dellimposta Quantità0 Prezzo Domanda Offerta Ammontare dellimposta

57 Offerta anelastica, domanda elastica Prezzo prima dellimposta Quantità0 Prezzo Domanda Offerta Ammontare dellimposta P PCPC

58 Offerta anelastica, domanda elastica Prezzo prima dellimposta Quantità0 Prezzo Domanda Offerta Ammontare dellimposta Prezzo del produttore PCPC 1. Se la domanda è più elastica dellofferta...

59 Offerta anelastica, domanda elastica Prezzo prima dellimposta Quantità0 Prezzo Domanda Offerta Ammontare dellimposta Prezzo del produttore PCPC 2. …limposta incide maggiormente sul produttore Quando la domanda è più elastica dellofferta...

60 Offerta anelastica, domanda elastica Prezzo prima dellimposta Quantità0 Prezzo Domanda Offerta Ammontare dellimposta Prezzo del produttore P C 2. …limposta incide maggiormente sul produttore 3. …che sul consumatore. 1. Se la domanda è più elastica dellofferta...

61 Salario al netto della imposta Quantità Di lavoro 0 Salario Domanda di lavoro Offerta di lavoro Ammontare dellimposta Retribuzione Ricevuta dal lavoratore Costo per limpresa Figure 6-8 Chi paga i contributi sociali?

62 Conclusione Leconomia è governata da due tipi di leggi e provvedimenti: Leconomia è governata da due tipi di leggi e provvedimenti: le leggi dellofferta e della domanda le leggi dellofferta e della domanda le leggi e i provvedimenti emanati dai legislatori e dalle autorità di politica economica le leggi e i provvedimenti emanati dai legislatori e dalle autorità di politica economica

63 Conclusione I prezzi regolamentati impongono livelli massimi o livelli minimi di prezzo che fanno comunque ridurre le quantità scambiate. I prezzi regolamentati impongono livelli massimi o livelli minimi di prezzo che fanno comunque ridurre le quantità scambiate.

64 Conclusione Le imposte sulla produzione e sul consumo hanno il medesimo effetto: creano nuovi prezzi di equilibrio, in cui compratori e venditori condividono lonere dellimposta e le quantità scambiate sono minori. Le imposte sulla produzione e sul consumo hanno il medesimo effetto: creano nuovi prezzi di equilibrio, in cui compratori e venditori condividono lonere dellimposta e le quantità scambiate sono minori. La diminuzione delle quantità scambiate è il principale costo in termini di efficienza dellimposizione fiscale. La diminuzione delle quantità scambiate è il principale costo in termini di efficienza dellimposizione fiscale.

65 Conclusione I compratori e i venditori invece condividono lonere dellimposta I compratori e i venditori invece condividono lonere dellimposta Lincidenza di unimposta (effetto distributivo) dipende dal valore dellelasticità al prezzo dellofferta e della domanda Lincidenza di unimposta (effetto distributivo) dipende dal valore dellelasticità al prezzo dellofferta e della domanda


Scaricare ppt "Offerta, domanda e politica economica Capitolo 6 Principi di Microeconomia N. Gregory Mankiw."

Presentazioni simili


Annunci Google