La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SPIGAZIONI DEGLI EXHIBIT CON ELABORATORE TESTI RELAZIONE CARTACEA INDIVIDUALE SUL QUADERNO DI SCIENZE CITTADELLA DELLA SCIENZA PER … FILMATI FOTO PRESENTAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SPIGAZIONI DEGLI EXHIBIT CON ELABORATORE TESTI RELAZIONE CARTACEA INDIVIDUALE SUL QUADERNO DI SCIENZE CITTADELLA DELLA SCIENZA PER … FILMATI FOTO PRESENTAZIONE."— Transcript della presentazione:

1

2

3 SPIGAZIONI DEGLI EXHIBIT CON ELABORATORE TESTI RELAZIONE CARTACEA INDIVIDUALE SUL QUADERNO DI SCIENZE CITTADELLA DELLA SCIENZA PER … FILMATI FOTO PRESENTAZIONE POWERPOINT RICERCA NEL WEB: PER PICCOLI GRUPPI

4 LA CITTADELLA DELLA SCIENZASCIENZA

5 Exhibit Atmosfera turbolenta Barca a vela Disco volante Polaroid Sabbia e Acqua

6

7 Quello che accade è una combinazione di effetti fisici ed effetti percettivi. Limmagine del viso che si percepisce è per metà vera e per metà riflessa dallo specchio. Di fisico cè per esempio il fatto che i cammini fatti dai raggi luminosi che compongono le due mezze facce che si vedono sono pressappoco uguali mentre, i due compagni si trovano ad una distanza diversa dallo specchio. Di percettivo cè il fatto che pur sapendo di avere di fronte due mezze facce, quella riflessa e quella della persona che è seduta davanti, il nostro cervello combina le due immagini e ci fa percepire un unico volto bizzarro.

8 La differenza di quota nei due rami del tubo ad U evidenzia una differenza di pressione tra le due sezioni del tubo, più bassa in corrispondenza nella sezione minore. Quando laria passa in un tubo orizzontale a sezione variabile, se la sezione diminuisce, la velocità aumenta e in corrispondenza, come è stato evidenziato da Bernoulli, la pressione diminuisce. Il tubo di Venturi o venturimetro viene spesso usato per misurare la velocità di un liquido in una conduttura.

9 Questo tipo di andatura, che si ha quando il vento forma con lasse della barca unasse minore di 90°, è detto bolina. In questandatura la vela, facendo cambiare la direzione dellaria che la investe riceve una spinta in avanti che fa procedere la barca contro vento. A questo effetto si aggiunge il fatto che laria che scorre nel canale tra le due vele (o allesterno di una singola vela) aumenta la propria velocità. La conseguenza è che la pressione dellaria è minore nel canale tra le due vele Escontato il fatto che il vento, gonfiando le vele, determini la spinta in grado di muovere una barca a vela. Un po meno ovvio è però capire come possano le barche a vela muoversi anche contro vento. rispetto alla parte interna della vela. Anche in questo caso si ottiene una forza legata alla differenza di pressione tra le due facce della vela che contribuisce a spingere in avanti la barca.

10 La pressione dellaria, in moto sopra il disco di polistirolo, è minore di quella dellaria ferma al di sotto di esso. Il disco di polistirolo rimane sospeso perché il suo peso viene compensato dalla diversità delle forze che la pressione esercita sulle sue due facce. Premendo un interruttore si attiva un getto daria che passa attraverso il foro del piano in plexiglas ed esce orizzontalmente passando da uno spazio compreso tra il piano e il disco. È da notare che la forza dovuta al flusso daria che colpisce direttamente il disco di polistirolo e il cui effetto sarebbe quello di allontanare il disco è piccola rispetto alle altre forze in gioco perché il diametro del foro è molto minore di quello del disco.

11 La vite di Archimede è uno strumento utilizzato fin dallantichità per spostare liquidi o granaglie. Essa riesce a sollevare acqua grazie alla particolare forma a spirale che, combinata al movimento fa sì che lacqua risalga andando sempre in discesa. Più le spire della vite sono fitte e maggiore è langolo che possiamo darle continuando a sollevare liquido.

12 se si ruota lentamente la vetrocamera si può notare che, raggiunta una certa inclinazione iniziano a verificarsi delle frane lungo il pendio, queste,a causa del diverso colore e dimensione dei granelli di sabbia, danno origine alla formazione di fini striature tra loro quasi parallele. Se invece si capovolge rapidamente la vetro-camera si innescano vortici e turbolenze che determinano un rimescolamento profondo tra i vari tipi di sabbia. A questa fase segue un processo di sedimentazione durante il quale si raccolgono sul fondo del recipiente prima i granelli di sabbia più grossi e via via quelli più piccoli. I procedimenti di sedimentazione trovano molte applicazioni nellindustria laddove è necessario separare, le une dalle altre, particelle diverse per dimensione e densità. Una camera con pareti di vetro contiene una miscela di sabbia di diverso colore e dimensione dei granelli immersa in acqua;

13 Girando una manovella si aziona lelica che determina uno spostamento dellacqua verso le pareti imprimendole anche un moto rotatorio. Il lavoro compiuto per girare la manovella viene trasformato in energia cinetica dellacqua che si mette in movimento. Lo sforzo fatto per mantenere il vortice, una volta creato, è minore di quello necessario per generarlo a partire dalla situazione di acqua ferma.

14

15

16

17 POLAROID

18

19 PESCE SALISCENDI

20

21 EXHIBIT PREFERENZA Bassa Media Alta VORTICEA TUBO DI VENTURIB DARCA A VELAM GLOBO: ATMOSFERA TURBOLENTAA SABBIA E ACQUAM RUOTA DI LORENZA STANZA DEGLI SPECCHIA SPECCHI PARABOLICIA MEZZA FACCIA PER UNOM VITE DI ARCHIMEDEM PESCE SALISCENDIB DISCO VOLANTEA LUCI E COLORI DAL POLAROIDA SPECCHI PER VOLAREM

22

23 PRESSIONE VELOCITA VELOCITA ANGOLARE

24 Forza centrifuga Forza di gravità Illusione ottica Particella Moto laminare Bolina Spinnaker Natura ondulatoria Natura corpuscolare Fotoni Specchi parabolici Teoria del caos Atmosfera turbolenta Luci sovrapposte Fluido Campo di forze Polarità Riflessione Sedimentazione Soluzione Specchi


Scaricare ppt "SPIGAZIONI DEGLI EXHIBIT CON ELABORATORE TESTI RELAZIONE CARTACEA INDIVIDUALE SUL QUADERNO DI SCIENZE CITTADELLA DELLA SCIENZA PER … FILMATI FOTO PRESENTAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google