La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lidentità dellIstituto Trasparente in tutte le sue comunicazioni Aperta alla collaborazione con tutti Sicura Formativa e sensibile ai valori Centrata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lidentità dellIstituto Trasparente in tutte le sue comunicazioni Aperta alla collaborazione con tutti Sicura Formativa e sensibile ai valori Centrata."— Transcript della presentazione:

1

2

3 Lidentità dellIstituto Trasparente in tutte le sue comunicazioni Aperta alla collaborazione con tutti Sicura Formativa e sensibile ai valori Centrata su tutti e su ciascuno Aggiornata e attuale Attenta al clima sereno, ai risultati e alla nuove tecnologie Organizzata Vogliamo una scuola

4 La Scuola del Primo ciclo lapprendimento la costruzione dellidentità ricopre un arco di tempo fondamentale per : accompagna gli alunni a… elaborare il senso della propria esperienza promuovere lacquisizione degli alfabeti di base della cultura promuovere la pratica consapevole della cittadinanza attiva

5 curricolo per lORIENTAMENTO per prendersi cura del PROGETTO di VITA curricolo EDUCATIVO per prendersi cura della PERSONA IL Curricolo dIstituto si compone di quattro documenti fondamentali: curricolo DIDATTICO DISCIPLINARE curricolo CITTADINANZA e COSTITUZIONE per prendersi cura del SAPERE per prendersi cura del CITTADINO

6 MONTE ORE SETTIMANALE di LEZIONE Ciascun modello orario prevede una diversa distribuzione del monte ore settimanale delle discipline. SCUOLA PRIMARIA 2) 30 ore settimanali di lezione 1) 27 ore settimanali di lezione In linea con la normativa scolastica, il nostro Istituto offre la possibilità di effettuare una scelta oraria secondo due diversi modelli:

7 1) 27 ore settimanali di lezione cl. 1^cl. 2^cl. 3^cl.4^cl.5^ Italiano Storia 1 ½ 22 Geografia 1 ½ 22 Matematica Scienze Lingua Inglese Tecnologia Musica Educazione Fisica Arte e immagine Religione cattolica 22222

8 1) 30 ore settimanali di lezione cl. 1^cl. 2^cl. 3^cl.4^cl.5^ Italiano Storia 1 ½ 222 Geografia 1 ½ 222 Matematica Scienze 1* 22 Lingua Inglese Tecnologia 1* Musica 1* Educazione Fisica 2* 1* Arte e immagine 2*1* Religione cattolica * Possibile aumento di 1h per una disciplina o di ½ h per due discipline, definito annualmente dal team

9 MONTE ORE SETTIMANALE di LEZIONE SCUOLA SECONDARIA DI 1^ GRADO Ciascun modello orario prevede una diversa distribuzione del monte ore settimanale delle discipline. 2) 36 ore settimanali 1) 30 ore settimanali In linea con la normativa scolastica, il nostro Istituto offre la possibilità di effettuare una scelta oraria secondo due diversi modelli:

10 Italiano 6 Storia, Geografia, Cittadinanza e Costituzione 4 Matematica e Scienze 6 Lingua Inglese 3 Seconda lingua comunitaria ( per Gorlago e Montello FRANCESE, per Carobbio d.A. TEDESCO) 2 Musica 2 Tecnologia 2 Educazione fisica 2 Arte ed immagine 2 Religione 1 1) 30 ore settimanali

11 2) 36 ore settimanali Italiano 8 Storia-Geografia, Cittadinanza e Costituzione 4 Matematica e Scienze 8 Lingua Inglese 3 Seconda lingua comunitaria (per Gorlago e Montello FRANCESE, per Carobbio d.A. TEDESCO ) 2 Musica 2 Tecnologia 2 Educazione fisica 2 Arte ed immagine 2 Religione Cattolica 1 MENSA 2

12 FORMAZIONE DELLE CLASSI Dal regolamento dIstituto: SCUOLA PRIMARIA Le famiglie possono indicare una delle opzioni orarie previste e leventuale frequenza alla mensa. Al fine di garantire la formazioni di classi omogenee, se si formeranno due classi si attiverà un unico modello orario sulla base della maggioranza delle scelte espresse. (la scelta delle 24 ore sarà conteggiata per il modello di 27, quella delle 40 per il modello delle 30 ore). Qualora si possano attivare tre classi, una potrà avere anche un modello orario differente se gli alunni iscritti risulteranno almeno 18.

13 Per la formazione delle classi, i docenti della sc. dellInfanzia si incontrano con i docenti della scuola primaria per ricevere informazioni utili alla formazione dei gruppi classe che vengono definiti dopo il periodo di osservazione (circa un mese) sulla base dei seguenti criteri: Equa distribuzione di maschi e femmine Equa distribuzione di alunni diversamente abili Equa distribuzione di alunni stranieri non alfabetizzati Livello di apprendimento fornito dai docenti della sc.Infanzia Comportamento e aspetti relazionali Particolari esigenze personali segnalate dalla famiglia ai docenti Dopo il periodo necessario all osservazione e alla formazione delle classi, si sorteggia, alla presenza dei genitori, la sezione per ogni gruppo.

14 Dal regolamento dIstituto: SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Allatto delliscrizione le famiglie scelgono il tempo scuola di 30 ore o quello prolungato fino a 36 ore, comprensivo del tempo mensa. Al fine di garantire la formazioni di classi omogenee, se si formeranno due classi si attiverà un unico modello orario sulla base della maggioranza delle scelte espresse. Qualora si possano attivare tre classi, una potrà avere anche un modello orario differente se gli alunni iscritti risulteranno almeno 18. FORMAZIONE DELLE CLASSI

15 Nel mese di giugno una commissione, composta dagli insegnanti delle classi quinte e da alcuni docenti della Secondaria,formerà i gruppi classe. Il primo giorno di scuola si sorteggia, alla presenza dei genitori, la sezione per ogni gruppo. I Consigli di Classe delle prime, in seduta comune, ultimate le prove dingresso e, dopo un periodo di osservazione, potranno disporre in comune accordo, eventuali trasferimenti da una classe allaltra, per ottenere le omogeneità desiderate. Nel formare le classi si terrà conto dei seguenti criteri: Equa distribuzione di maschi e femmine Equa distribuzione di alunni diversamente abili Equa distribuzione di alunni stranieri non alfabetizzati Livello di apprendimento fornito dai docenti della scuola Primaria Comportamento e aspetti relazionali Particolari esigenze personali segnalate dalla famiglia ai docenti delle classi quinte

16 PROGETTO ACCOGLIENZA PROGETTO BENESSERE PROGETTO ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PROGETTO INTERCULTURA/INTEGRAZIONE ISTRUZIONE DOMICILIARE I PROGETTI attuati in tutte le scuole del nostro Istituto sono : PROGETTO CONTINUITA

17 SCUOLA e FAMIGLIA Allinizio del primo anno di frequenza sarà chiesto ai genitori di leggere, condividere e sottoscrivere IL PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA Presupposto del seguente Patto è il principio della CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA tra la scuola e la famiglia, sancito dalla legge. Esso vincola : - la scuola allimpegno formativo e alla vigilanza nei confronti degli alunni - la famiglia ai doveri di educazione

18 RAPPORTI SCUOLA FAMIGLIA I genitori incontrano i docenti in occasione di assemblee e colloqui individuali. Per la sc. Primaria, in casi particolari, è possibile avere lappuntamento il martedì pomeriggio. Per la sc. Secondaria i docenti ricevono i genitori anche al mattino, su appuntamento. LA PARTECIPAZIONE I genitori partecipano attivamente alla vita del nostro Istituto in qualità di: RAPPRESENTANTI DI CLASSE COMPONENTI DEL CONSIGLIO DISTITUTO MEMBRI DEL COMITATO GENITORI

19 SCUOLA - TERRITORIO offrire agli utenti numerosi servizi, grazie ai finanziamenti dei Piani di Diritto allo Studio La collaborazione con le Amministrazioni Comunali permette di partecipare ad iniziative sul territorio che creino unione tra il paese e i cittadini del domani

20 RICORDIAMO CHE LA VERSIONE INTEGRALE del Piano dellOfferta Formativa, dei documenti allegati e dei progetti dIstituto SONO PRESENI SUL NOSTRO SITO WEB DISTITUTO ALLINDIRIZZO


Scaricare ppt "Lidentità dellIstituto Trasparente in tutte le sue comunicazioni Aperta alla collaborazione con tutti Sicura Formativa e sensibile ai valori Centrata."

Presentazioni simili


Annunci Google