La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

9 TIPI E CAUSE DELLA DISOCCUPAZIONE L’argomento: come funziona il mercato aggregato del lavoro Oggi parleremo di: come si diventa disoccupati come si diventa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "9 TIPI E CAUSE DELLA DISOCCUPAZIONE L’argomento: come funziona il mercato aggregato del lavoro Oggi parleremo di: come si diventa disoccupati come si diventa."— Transcript della presentazione:

1 9 TIPI E CAUSE DELLA DISOCCUPAZIONE L’argomento: come funziona il mercato aggregato del lavoro Oggi parleremo di: come si diventa disoccupati come si diventa disoccupati le diverse possibili cause della disoccupazione misurata le diverse possibili cause della disoccupazione misurata la nozione di “disoccupazione naturale” la nozione di “disoccupazione naturale”

2 Le domande di oggi  Come si passa da una condizione all’altra nel mercato del lavoro ?  Quali sono le possibili CAUSE della disoccupazione misurata ?  Perché la disoccupazione non è mai NULLA ?  Cosa intendono gli economisti per “disoccupazione naturale” ?

3 forzedilavoro fondi e flussi delle forze di lavoro fondi e flussi delle forze di lavoro incercadilavoro occu-pati nonforzedilavoroINGRESSI ASSUNZIONI e RIASSUNZIONI LICENZIAMENTI e DIMISSIONI R I T I R I

4 come si DIVENTA persone in cerca di lavoro come si DIVENTA persone in cerca di lavoro  ingresso o re-ingresso nelle F.d.L.  dimissioni  licenziamento

5  giovani neo-diplomati  donne sposate  altri (es.: stagionali)  ingresso o re-ingresso nelle F.d.L. come si DIVENTA persone in cerca di lavoro come si DIVENTA persone in cerca di lavoro

6  gestione della carriera : passaggio ad un’occupazione migliore  dimissioni come si DIVENTA persone in cerca di lavoro come si DIVENTA persone in cerca di lavoro

7  licenziamento  adattamenti strutturali  recessioni come si DIVENTA persone in cerca di lavoro come si DIVENTA persone in cerca di lavoro

8  adattamenti strutturali  recessioni ( CRESCITA e PROGRESSO TECNICO )  TRASFERIMENTI DI RISORSE DA UN SETTORE ALL’ALTRO  licenziamento come si DIVENTA persone in cerca di lavoro come si DIVENTA persone in cerca di lavoro

9 mutamenti STRUTTURALI dell’occupazione O percentuale del totale Fonti: Rossi,Sorgato e Toniolo; ISTAT Pubblica amm. Servizi privati Industria Agricoltura COMPOSIZ. % DELL’OCCUPAZIONE TOTALE ITALIA , medie decennali

10  adattamenti strutturali  recessioni come si DIVENTA persone in cerca di lavoro come si DIVENTA persone in cerca di lavoro ( CRESCITA e PROGRESSO TECNICO )  TRASFERIMENTI DI RISORSE DA UN SETTORE ALL’ALTRO  licenziamento

11 ( RIDUZIONI DELLA PRODUZIONE )  MINORE UTILIZZO DELLE RISORSE  adattamenti strutturali  recessioni come si DIVENTA persone in cerca di lavoro come si DIVENTA persone in cerca di lavoro  licenziamento

12 Fonte: ISTAT OCCUPAZIONE E RECESSIONI ITALIA Gen 55 Gen 60 Gen 65 Gen 70 Gen 75 Gen 80 Gen 85 Gen 90 Gen 95 Gen 00 Gen 05 Milioni di persone

13 Volontaria Volontaria Involontaria Involontaria 2 tipi fondamentali di disoccupazione

14 Volontaria Volontaria Involontaria Involontaria 2 tipi fondamentali di disoccupazione salario salario di ≥ di riserva mercato [ vedi lez. 21 del 1° mod. ]

15 2 tipi fondamentali di disoccupazione fallimento del mercato Volontaria Volontaria Involontaria Involontaria salario salario di ≥ di riserva mercato [ vedi lez. 21 del 1° mod. ]

16 w ore di L disoccupazionevolontaria salario salario di riserva wrwrwrwr wrwrwrwrcurvad’offertaindividuale di lavoro curva d’offerta individuale di lavoro offerta individuale w*w* con con w* < w r w* < w rl’offerta di lavoro di lavoro è nulla è nulla

17 w LL disoccupazionevolontaria POPOLAZIONEADULTA domandaaggregata di lavoro di lavoro offertaaggregata OCCUPAZ. DISOCCUPAZIONEVOLONTARIADISOCCUPAZIONEVOLONTARIA analisi aggregata EL*L* w*w* numero di lavoratori (con diversi w r ) numero di lavoratori (con diversi w r ) salario reale medio medio

18  riposo, divertimento  lavoro domestico  investimento in capitale umano  riscossione di sussidi pubblici disoccupazionevolontaria usi alternativi del tempo libero:

19 POSSONO ACCRESCERE LA DISOCCUPAZIONE VOLONTARIA disoccupazionevolontaria i trasferimenti assistenziali :  sussidi di disoccupazione  pensioni e impieghi pubblici assistenziali  reddito minimo garantito  “TRAPPOLA DELLA POVERTÀ”  MEZZOGIORNO ?

20 disoccupazioneinvolontaria 3 tipi : 3 tipi :  FRIZIONALE  STRUTTURALE  DA RAZIONAMENTO DEI POSTI DI LAVORO

21 disoccupazionefrizionale  tempo richiesto per contattare chi offre lavoro per contattare chi offre lavoro  normalmente molto breve ( poche settimane ) ( poche settimane )  ma in ogni momento c’è qualcuno in questa fase  la disoccupazione frizionale non è mai nulla

22 PERSONE CON PROFESSIONALITÀ DIVERSE PERSONE CON PROFESSIONALITÀ DIVERSE DA QUELLE RICHIESTE OGGI DALLE IMPRESE ESEMPI : – ESEMPI : – postiglioni di diligenze – – minatori del Sulcis – neo-laureati somari – – disoccupati di lunga data disoccupazionestrutturale

23 PERSONE CON PROFESSIONALITÀ DIVERSE PERSONE CON PROFESSIONALITÀ DIVERSE DA QUELLE RICHIESTE OGGI DALLE IMPRESE  difficile assumerle anche quando cresce la produzione anche quando cresce la produzione disoccupazionestrutturale

24 PERSONE CON PROFESSIONALITÀ DIVERSE PERSONE CON PROFESSIONALITÀ DIVERSE DA QUELLE RICHIESTE OGGI DALLE IMPRESE  aiutano a spiegareperché la disoccupazione non è mai nulla disoccupazionestrutturale

25 MANCATA FLESSIBILITÀ CONCORRENZIALE MANCATA FLESSIBILITÀ CONCORRENZIALE ( RIGIDITÀ ) DEI SALARI REALI  persistenza di ECCESSI D’OFFERTA nei mercati del lavoro disoccupazione da razionamento dei posti di lavoro

26 w L disoccupazione da razionamento dei posti di lavoro offertaaggregata di lavoro di lavoro domandaaggregata L* w* wewewewe se il salario effettivo resta al di sopra di quello d’equilibrio LeLeLeLe si avrà questaoccupazione e questa disoccupaz.INVOLONTARIA

27 w L wewewewe vecchiadomanda disoccupazione da razionamento dei posti di lavoro che però cala se cresce la domanda e la produzione L* w* nuovadomanda

28 disoccupazione da razionamento dei posti di lavoro CAUSE DI RIGIDITÀ :  CONTRATTI DI LUNGA DURATA  SALARI MINIMI LEGALI  BARRIERE ALL’ENTRATA  SALARI DI EFFICIENZA

29 disoccupazione da razionamento dei posti di lavoro  riduzione dei costi di transazione  riduzione dei rischi per i lavoratori occupati  minori possibilità di adattamento rapido ai mutam. di domanda  CONTRATTI DI LUNGA DURATA

30 disoccupazione da razionamento dei posti di lavoro  SALARI MINIMI  per legge (USA)  per contratto collettivo (Italia)  eccesso d’offerta di lavoratori con produttività bassa ( giovani, Sud )

31 disoccupazione da razionamento dei posti di lavoro  BARRIERE  albi professionali e requisiti di apprendistato  nuovi entranti con: – mancata rappresentanza sindacale – minori informazioni  divieto di licenziamento dei già occupati  è quasi impossibile per i disoccupati fare la concorrenza agli occupati  insiders - outsiders

32 disoccupazione da razionamento dei posti di lavoro  SALARI DI EFFICIENZA le imprese pagano più di w* per accrescere l’efficienza dei lavoratori e ne impiegano meno di L*  DISOCCUPAZIONE

33 disoccupazioneNATURALE Disoccupaz. VOLONTARIA + Disoccupaz. FRIZIONALE + Disoccupaz. STRUTTURALE ———————————— = DISOCCUPAZIONE NATURALE parte non ciclica della disoccupazione osservata

34 disoccupazioneNATURALE Disoccupaz. VOLONTARIA + Disoccupaz. FRIZIONALE + Disoccupaz. STRUTTURALE ———————————— = DISOCCUPAZIONE NATURALE che si ha quando PIL effettivo = PIL potenziale PIL effettivo = PIL potenziale

35 gen- 60 gen- 65 gen- 70 gen- 75 gen- 80 gen- 85 gen- 90 gen- 95 gen- 00 gen Percentuale delle Forze di Lavoro disoccupazioneNATURALE ITALIA, gen.1959-ott.2003 tasso di disoccupazione osservato tasso di disoccupazionenaturale

36 Fonte: OCSE disoccupazioneNATURALE confronti internazionali Giappone Stati Uniti Olanda Gran Bretagna Canada Germania Francia Italia Questi paesi hanno introdotto importanti riforme negli anni ‘80 Questi ancora no

37 1. Crescita non inflazionistica 1. Crescita non inflazionistica 2. Promozione del progresso tecnico 2. Promozione del progresso tecnico 3. Più flessibilità degli orari di lavoro 3. Più flessibilità degli orari di lavoro 4. Meno ostacoli alla crescita delle imprese 4. Meno ostacoli alla crescita delle imprese 5. Più flessibilità dei salari 5. Più flessibilità dei salari 6. Meno ostacoli ai licenziamenti 6. Meno ostacoli ai licenziamenti 7. Politiche “attive” del lavoro 7. Politiche “attive” del lavoro 8. Migliore addestramento 8. Migliore addestramento 9. Riforma dell’assistenza ai disoccupati 9. Riforma dell’assistenza ai disoccupati 10. Più concorrenza 10. Più concorrenza COME RIDURRE la disoccupazione naturale ? il decalogo dell’OCSE (“Jobs (“Jobs Strategy”, Strategy”, )


Scaricare ppt "9 TIPI E CAUSE DELLA DISOCCUPAZIONE L’argomento: come funziona il mercato aggregato del lavoro Oggi parleremo di: come si diventa disoccupati come si diventa."

Presentazioni simili


Annunci Google