La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta INFLAZIONE, PRODUZIONE E CRESCITA DELLA MONETA Corso.

Copie: 1
Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta INFLAZIONE, PRODUZIONE E CRESCITA DELLA MONETA Corso.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta INFLAZIONE, PRODUZIONE E CRESCITA DELLA MONETA Corso."— Transcript della presentazione:

1 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta INFLAZIONE, PRODUZIONE E CRESCITA DELLA MONETA Corso di Macroeconomia (L-Z) Prof. Andrea Fumagalli, Università di Pavia

2 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 1. Produzione, disoccupazione e inflazione 2 Legge di Okun Relazione tra la variazione della disoccupazione e la deviazione del tasso di crescita della produzione dal suo tasso naturale Curva di Phillips Relazione tra la variazione dellinflazione e la deviazione del tasso di disoccupazione dal suo tasso naturale Domanda aggregata Relazione tra la crescita della produzione e la crescita della moneta e inflazione

3 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 1.1. La legge di Okun Rimuoviamo le seguenti ipotesi semplificatrici: 1. variazioni della produzione si riflettono in uguali misura su variazioni delloccupazione 2. forza lavoro costante La relazione effettiva tra crescita della produzione e variazione del tasso di disoccupazione è nota come legge di Okun: 3

4 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 1.1. La legge di Okun Un aumento del tasso di occupazione NON implica una diminuzione proporzionale della disoccupazione, infatti: 1. le imprese aggiustano loccupazione in misura meno che proporzionale (la risposta delle imprese a periodi di crisi viene anche indicata come labor hoarding - preferiscono far lavorare di più lavoratori già impiegati); 2. alcuni posti di lavoro vengono dati a lavoratori fuori dalla forza lavoro e non propriamente disoccupati. 4

5 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 1.1. La legge di Okun 5 Fig Variazioni del tasso di disoccupazione e crescita della produzione negli Stati Uniti dal 1970.

6 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 1.1. La legge di Okun 6 Data la seguente relazione: Varrà che:

7 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 1.2. La curva di Phillips 7 La relazione tra inflazione, inflazione attesa e disoccupazione sarà: Quindi, la relazione tra inflazione e disoccupazione prende forma in: Varrà che:

8 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 1.3. La domanda aggregata 8 La domanda aggregata è una relazione tra produzione, offerta reale di moneta, spesa pubblica e imposte, ovvero: Ignorando le variazioni di tutti i fattori diversi dai saldi monetari reali, si può scrivere che: E ipotizzando una relazione lineare, la domanda aggregata può essere riscritta come:

9 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 1.3. La domanda aggregata 9 Data: Un aumento dei saldi monetari reali fa diminuire il tasso di interesse La riduzione del tasso di interesse porta a un aumento della domanda di beni, e quindi a un aumento della produzione

10 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 2. Gli effetti della crescita della moneta 10 La Legge di Okun: La curva di Phillips: La domanda aggregata:

11 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 2. Gli effetti della crescita della moneta 11 Fig Crescita della produzione, disoccupazione, inflazione e crescita della moneta.

12 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 2.1. Il medio periodo 12 Ipotizziamo che la banca centrale mantenga un tasso di crescita della moneta costante, vale a dire, quali saranno i valori della crescita della produzione, della disoccupazione e dellinflazione nel medio periodo? Nel medio periodo, la produzione deve crescere al suo tasso normale, Linflazione è uguale alla crescita aggiustata dallo stock nominale di moneta – dove per crescita aggiustata si intende la crescita dello stock nominale di moneta meno la crescita normale della produzione Il tasso di disoccupazione deve essere uguale al suo tasso naturale

13 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 2.2. Il breve periodo 13 Supponiamo che la banca centrale decida di ridurre il tasso di crescita dello stock nominale di moneta, che cosa succede nel breve periodo? Nella relazione di domanda aggregata, dato il tasso iniziale di inflazione, una minor crescita della moneta nominale porta a una minor crescita dei saldi monetari reali, e quindi a una riduzione della crescita della produzione Nella legge di Okun, una crescita della produzione inferiore al suo tasso naturale fa diminuire linflazione Nella curva di Phillips, una disoccupazione superiore al suo tasso naturale fa diminuire linflazione

14 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 2.2. Il breve periodo 14

15 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 3. Unanalisi della disinflazione 15 Una minor inflazione richiede una minor crescita della moneta nominale. Una minor crescita della moneta nominale comporta un aumento temporaneo della disoccupazione. Per la banca centrale, se interviene, a quale ritmo?

16 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 3.1. Un primo passo 16 Una prima risposta è contenuta nella curva di Phillips: La disinflazione può essere ottenuta solo al costo di una disoccupazione più elevata. Definiamo punto annuale di eccesso di disoccupazione la differenza di un punto percentuale tra il tasso effettivo e il tasso naturale di disoccupazione per un anno.

17 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 3.1. Un primo passo 17 Il sacrifice ratio è dato da il numero di punti annuali di eccesso di disoccupazione necessari a ottenere una riduzione dell1% dellinflazione:

18 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 3.1. Un primo passo 18 Per iniziare una disinflazione, la banca centrale riduce bruscamente la crescita di moneta nel primo anno -La riduzione della crescita nominale di moneta è maggiore della riduzione dellinflazione i saldi monetari reali diminuiscono rapidamente la domanda e la produzione diminuiscono la disoccupazione aumenta Negli anni successivi, la politica monetaria mantiene il tasso effettivo di disoccupazione al di sopra del suo tasso naturale - La crescita nominale della moneta deve consentire alla domanda e alla produzione di crescere al loro tasso naturale A causa dellelevata disoccupazione, linflazione diminuisce Anche lo stock nominale di moneta diminuisce

19 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 3.2. Aspettative e credibilità: la critica di Lucas 19 Può essere fuorviante cercare di prevedere gli effetti di un cambiamento di politica economica prendendo come date le relazioni stimate sulla base di dati passati. La curva di Phillips assume che chi fissa i salari prenda linflazione attesa pari a quella passata. Lucas: perché non dovrebbero tenere conto dei cambiamenti della politica economica? Se il cambiamento di politica monetaria è credibile, il meccanismo di formazione delle aspettative può cambiare, provocando un minore aumento della disoccupazione rispetto a quanto lapproccio tradizionale preveda. La credibilità riduce i costi della disinflazione in termini di disoccupazione (Sargent).

20 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 3.3. Rigidità nominali e contratti 20 Molti prezzi e salari sono fissati in termini nominali per determinati periodi di tempo – rigidità nominali (Fisher e Taylor). Per ridurre laumento della disoccupazione causata dalla disinflazione, bisogna dare tempo a chi fissa i salari di prendere in considerazione i cambiamenti di politica economica. È preferibile che la banca centrale scelga una riduzione graduale dellinflazione. Anche se limpegno della banca centrale è pienamente credibile, lo scaglionamento degli accordi salariali nel tempo impone forti limiti al ritmo della disinflazione, qualora si voglia evitare una disoccupazione elevata.

21 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 3.3. Rigidità nominali e contratti 21 Ball, attraverso lanalisi di 65 episodi dinflazione, arriva alle seguenti conclusioni: la disinflazione produce nella quasi totalità dei casi una maggior disoccupazione per un certo periodo di tempo le disinflazioni più veloci sono associate a un sacrifice ratio inferiore – evidenza a favore di Lucas e Sargent il sacrifice ratio è minore nei paesi con accordi salariali più brevi – evidenza a favore di Fisher e Taylor

22 Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta 3.3. Rigidità nominali e contratti 22 I responsabili della politica economica si trovano ad affrontare un trade-off tra inflazione e disoccupazione. In particolare, per ridurre linflazione in modo permanente, è necessario accettare una maggiore disoccupazione per un certo periodo di tempo. Si potrebbe sperare di alleviare questo trade-off con politiche credibili; tuttavia levidenza mostra che i guadagni di credibilità possono esserci sì, ma sono di scarsa entità.


Scaricare ppt "Blanchard, Macroeconomia, Il Mulino 2009 Capitolo IX. Inflazione, produzione e crescita della moneta INFLAZIONE, PRODUZIONE E CRESCITA DELLA MONETA Corso."

Presentazioni simili


Annunci Google