La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lezione 14 La curva di Phillips La curva di Phillips.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lezione 14 La curva di Phillips La curva di Phillips."— Transcript della presentazione:

1 Lezione 14 La curva di Phillips La curva di Phillips

2 2 Phillips, Samuelson e Solow Nel 1958 Phillips scoprì, con dati del Regno Unito, che cera una relazione negativa e stabile tra tasso di inflazione (dei salari) e tasso di disoccupazione. Nel 1958 Phillips scoprì, con dati del Regno Unito, che cera una relazione negativa e stabile tra tasso di inflazione (dei salari) e tasso di disoccupazione. Lesercizio di econometria (scienza allora ai suoi primordi) fu ripetuto da Samuelson e Solow con dati statunitensi: la relazione era confermata e robusta. Lesercizio di econometria (scienza allora ai suoi primordi) fu ripetuto da Samuelson e Solow con dati statunitensi: la relazione era confermata e robusta. Decisero di chiamarla: CURVA DI PHILLIPS Decisero di chiamarla: CURVA DI PHILLIPS

3 3 La curva di Phillips originaria Una elevata inflazione era sempre associata ad un basso tasso di disoccupazione. Quindi era possibile sfruttare il trade-off tra disoccupazione e inflazione. Una elevata inflazione era sempre associata ad un basso tasso di disoccupazione. Quindi era possibile sfruttare il trade-off tra disoccupazione e inflazione. Accettando una più elevata inflazione, si poteva ridurre il tasso di disoccupazione e viceversa. Accettando una più elevata inflazione, si poteva ridurre il tasso di disoccupazione e viceversa. La curva di Phillips originaria sembrava davvero un potente strumento di politica economica.

4 4 Curva di Phillips teorica

5 5

6 6 curva di Phillips = AS dinamica Vedremo oggi che Phillips aveva scoperto dati a conferma della teoria (dinamica) dellofferta aggregata AS come equilibrio del mercato del lavoro Vedremo oggi che Phillips aveva scoperto dati a conferma della teoria (dinamica) dellofferta aggregata AS come equilibrio del mercato del lavoro Oggi vedremo anche che un decennio dopo, negli anni 70, in presenza di stagflation (alta disoccupazione e alta inflazione contemporaneamente) la curva di Phillips originaria sembrava non valere più. Oggi vedremo anche che un decennio dopo, negli anni 70, in presenza di stagflation (alta disoccupazione e alta inflazione contemporaneamente) la curva di Phillips originaria sembrava non valere più. In realtà si era soltanto modificata con il consolidarsi di aspettative inflazionistiche. In realtà si era soltanto modificata con il consolidarsi di aspettative inflazionistiche.

7 7

8 8 Anni 70: aspettative inflazionistiche Le aspettative di inflazione erano state innescate dai rialzi di prezzi seguiti agli shock petroliferi e dal fatto che, a partire dagli anni 70, il tasso di inflazione era costantemente positivo (non oscillante tra valori positivi e negativi come negli anni ). Le aspettative di inflazione erano state innescate dai rialzi di prezzi seguiti agli shock petroliferi e dal fatto che, a partire dagli anni 70, il tasso di inflazione era costantemente positivo (non oscillante tra valori positivi e negativi come negli anni ). Ciò che era accaduto era che le imprese avevano aumentato il mark-up e i lavoratori, osservando landamento dei prezzi da un anno allaltro, avevano capito che i prezzi crescevano sempre. Ciò che era accaduto era che le imprese avevano aumentato il mark-up e i lavoratori, osservando landamento dei prezzi da un anno allaltro, avevano capito che i prezzi crescevano sempre. In altre parole, avevano prezzi attesi costantemente più alti dei prezzi correnti aspettative inflazionistiche In altre parole, avevano prezzi attesi costantemente più alti dei prezzi correnti aspettative inflazionistiche

9 9 CURVA DI PHILLIPS ED OFFERTA AGGREGATA Partiamo dalla funzione di offerta aggregata utilizzando u invece che (1-Y)/L Partiamo dalla funzione di offerta aggregata utilizzando u invece che (1-Y)/L P=P e (1+ )F(u,z) assumiamo che la funzione F abbia la forma: assumiamo che la funzione F abbia la forma: F(u,z)=1- u+z

10 10 Inflazione, inflazione attesa e disoccupazione Sostituiamo F(u,z) con 1- u+z nella funzione di offerta aggregata Sostituiamo F(u,z) con 1- u+z nella funzione di offerta aggregata P=P e (1+ ) (1- u+z) Riscriviamo questa equazione in termini di tassi di inflazione invece che di livelli di prezzo t = e t +( +z)- u t t = e t +( +z)- u tDove:

11 11 t = e t +( +z)- u t t = e t +( +z)- u t è unequazione dinamica (ci sono i tassi di crescita dei prezzi) che rappresenta lofferta aggregata AS come equilibrio del mercato del lavoro riscritta come relazione fra inflazione, inflazione attesa e disoccupazione è unequazione dinamica (ci sono i tassi di crescita dei prezzi) che rappresenta lofferta aggregata AS come equilibrio del mercato del lavoro riscritta come relazione fra inflazione, inflazione attesa e disoccupazione cerchiamo di capire bene come funziona… cerchiamo di capire bene come funziona…

12 12 t = e t +( +z)- u t t = e t +( +z)- u t Un aumento dell'inflazione attesa provoca un aumento dellinflazione. Un aumento dell'inflazione attesa provoca un aumento dellinflazione. Se i lavoratori si aspettano un aumento del livello dei prezzi, chiederanno una salario nominale maggiore e ciò produrrà un aumento del livello dei prezzi.Se i lavoratori si aspettano un aumento del livello dei prezzi, chiederanno una salario nominale maggiore e ciò produrrà un aumento del livello dei prezzi.

13 13 t = e t +( +z)- u t t = e t +( +z)- u t Un aumento del mark up o dei fattori istituzionali che influenzano la determinazione dei salari porta ad un aumento dellinflazione. Un aumento del mark up o dei fattori istituzionali che influenzano la determinazione dei salari porta ad un aumento dellinflazione. Data linflazione attesa, un aumento del mark up o di z provoca un aumento dei salari e quindi del livello dei prezziData linflazione attesa, un aumento del mark up o di z provoca un aumento dei salari e quindi del livello dei prezzi

14 14 t = e t +( +z)- u t t = e t +( +z)- u t Data linflazione attesa, un aumento della disoccupazione porta ad una diminuzione dellinflazione. Data linflazione attesa, un aumento della disoccupazione porta ad una diminuzione dellinflazione. Un aumento della disoccupazione comporta una riduzione del salario nominale e dunque un minore livello dei prezzi.Un aumento della disoccupazione comporta una riduzione del salario nominale e dunque un minore livello dei prezzi.

15 15 Le aspettative Concentriamoci adesso su e t e chiediamoci come i lavoratori formino le loro aspettative Concentriamoci adesso su e t e chiediamoci come i lavoratori formino le loro aspettative Supponiamo che le aspettative dei lavoratori si formino nel modo seguente: Supponiamo che le aspettative dei lavoratori si formino nel modo seguente: e t = t-1 e t = t-1 Cioè linflazione attesa al tempo t è pari allinflazione del periodo precedente moltiplicata per il parametro, che possiamo definire come il parametro di persistenza dellinflazione nelle aspettative dei lavoratori.

16 16 Le aspettative Sostituiamo e t = t-1 nella offerta aggregata dinamica: t = e t +( +z)- u t t = e t +( +z)- u t t = t-1 +( +z)- u t t = t-1 +( +z)- u t Il problema è di sapere qual è il valore di Il problema è di sapere qual è il valore di Supponiamo ora di trovarci nel 1958, quando Phillips scoprì la sua curva. Supponiamo ora di trovarci nel 1958, quando Phillips scoprì la sua curva.

17 17 Le aspettative Ragioniamo: nel 1958 i lavoratori osservavano prezzi che a volte crescevano e a volte diminuivano. In media potevano attendersi uninflazione nulla (cioè prezzi attesi pari a quelli del periodo precedente). Ragioniamo: nel 1958 i lavoratori osservavano prezzi che a volte crescevano e a volte diminuivano. In media potevano attendersi uninflazione nulla (cioè prezzi attesi pari a quelli del periodo precedente). In questo caso, dunque, = 0 e lequazione di offerta aggregata diventa In questo caso, dunque, = 0 e lequazione di offerta aggregata diventa t = t-1 +( +z)- u t con cioè: t = t-1 +( +z)- u t con cioè: t = ( +z)- u t t = ( +z)- u t Questa è la relazione trovata da Phillips

18 18 La curva di Phillips originaria t = ( +z)- u t t = ( +z)- u t Il fatto stilizzato: inflazione e disoccupazione sono correlate negativamente Data uninflazione attesa pari a zero, una diminuzione del livello di disoccupazione induce un aumento del livello dei prezzi (inflazione)

19 19 Spirale prezzi-salari Disoccupazione più bassa salari nominali maggiori salari nominali maggiori livello dei prezzi maggiori livello dei prezzi maggiori dati i prezzi maggiori, i lavoratori chiedono salari più elevati dati i prezzi maggiori, i lavoratori chiedono salari più elevati i prezzi aumentano ulteriormente i prezzi aumentano ulteriormente i lavoratori chiedono salari ancora maggiori... i lavoratori chiedono salari ancora maggiori...

20 20 Le formulazioni successive La curva di Phillips ha spiegato bene landamento della disoccupazione e dellinflazione in USA e nel Regno Unito sino agli anni 70. La curva di Phillips ha spiegato bene landamento della disoccupazione e dellinflazione in USA e nel Regno Unito sino agli anni 70. Dal 1970 in poi, non sembra emergere alcuna relazione significativa (negativa o positiva) tra disoccupazione e inflazione. Perché ciò accade? Dal 1970 in poi, non sembra emergere alcuna relazione significativa (negativa o positiva) tra disoccupazione e inflazione. Perché ciò accade?

21 21 Il fallimento empirico della curva di Phillips a) Le crisi petrolifere degli anni 70 provocarono un dei costi di produzione un aumento dei prezzi applicati un aumento del mark up un aumento dellinflazione DATA la disoccupazione a) Le crisi petrolifere degli anni 70 provocarono un aumento dei costi di produzione un aumento dei prezzi applicati un aumento del mark up un aumento dellinflazione DATA la disoccupazione b) Nuovo modo di formare le aspettative da parte delle imprese e dei lavoratori a fronte di una inflazione persistente. Il cambiamento nella formazione delle aspettative modificò la natura stessa della relazione tra disoccupazione e inflazione

22 22 Cosa è accaduto dal 1970 in poi? Le aspettative si adeguano allinflazione I lavoratori cominciano a pensare che linflazione dellanno precedente si ripeterà nellanno in corso I lavoratori cominciano a pensare che linflazione dellanno precedente si ripeterà nellanno in corso Il valore del parametro di persistenza non è più 0 ma diventa positivo Il valore del parametro di persistenza non è più 0 ma diventa positivo Ipotizziamo che questo valore diventi 1: i lavoratori si aspettano che linflazione nellanno in corso sia eguale a quello dellanno precedente Ipotizziamo che questo valore diventi 1: i lavoratori si aspettano che linflazione nellanno in corso sia eguale a quello dellanno precedente t e = t-1 t e = t-1

23 23 CURVA DI PHILLIPS MODIFICATA =1: =1: t = t-1 +( +z)- u t con t = t-1 +( +z)- u t con t = t-1 +( +z)- u t t = t-1 +( +z)- u t t - t-1 = ( +z)- u t t - t-1 = ( +z)- u t =1: il tasso di disoccupazione influenza la variazione del tasso di inflazione. =1: il tasso di disoccupazione influenza la variazione del tasso di inflazione. elevata disoccupazione inflazione decrescente elevata disoccupazione inflazione decrescente bassa disoccupazione inflazione crescente bassa disoccupazione inflazione crescente

24 24 Phillips originaria e Phillips modificata Phillips originaria con t = ( +z)- u t t = ( +z)- u t Phillips modificata con t - t-1 = ( +z)- u t t - t-1 = ( +z)- u t

25 25 PERIODO π E SCARTO SALARIALE ΔW π U CASO 1 INFLAZIONE COSTANTE U=U N ( = 0) π E = π U N U N U N CASO 2 INFLAZIONE CRESCENTE UU N π E > π U U U 2

26 26 Curva di Phillips e tasso naturale di disoccupazione (u n ) Dalla formulazione della curva di Phillips t = e t +( +z)- u t t = e t +( +z)- u t ne otteniamo una seconda legata al tasso di disoccupazione naturale u n ricordando che u n è quel tasso in corrispondenza del quale il livello p t =p e t ovvero,è quel tasso di disoccupazione in corrispondenza del quale t = e t t = e t

27 27 Curva di Phillips e tasso naturale di disoccupazione (u n ) Ponendo = 1, possiamo dire che il tasso di disoccupazione è al suo livello naturale u n quando t = t-1 cioè t - t-1 = 0 t = t-1 cioè t - t-1 = 0 Possiamo scrivere la Phillips modificata: t - t-1 = ( +z)- u t 0 = ( +z)- u n t - t-1 = ( +z)- u t 0 = ( +z)- u n ( +z) = u n

28 28 Curva di Phillips e tasso naturale di disoccupazione (u n ) u n è tanto maggiore quanto maggiore il mark-up e quanto maggiori sono i fattori z che influiscono sulla determinazione dei salari u n è tanto maggiore quanto maggiore il mark-up e quanto maggiori sono i fattori z che influiscono sulla determinazione dei salari u n è tanto più piccolo quanto maggiore è la dipendenza (negativa) dei salari dalla disoccupazione u n è tanto più piccolo quanto maggiore è la dipendenza (negativa) dei salari dalla disoccupazione

29 29 Curva di Phillips e tasso naturale di disoccupazione (u n ) Sostituendo ( +z) con u n nella curva di Phillips modificata ( t = t-1 ( +z)- u t ) e se, inoltre, = 1 Si ottiene: t – t-1 = u n - u t t – t-1 = - u t – u n ) t – t-1 = u n - u t t – t-1 = - u t – u n )

30 30 Curva di Phillips e tasso naturale di disoccupazione (u n ) t – t-1 = - (u t – u n ) t – t-1 = - (u t – u n ) Quando u t t-1 inflazione crescente Quando u t t-1 inflazione crescente Quando u t > u n t u n t < t-1 inflazione decrescente Quando u t = u n t = t-1 inflazione costante Quando u t = u n t = t-1 inflazione costante Il tasso di disoccupazione che garantisce un tasso di inflazione costante è detto NAIRU Il tasso di disoccupazione che garantisce un tasso di inflazione costante è detto NAIRU (non accelerating inflation rate of unemployment)

31 31 Curva di Phillips e tasso naturale di disoccupazione (u n ) Per mantenere un tasso di disoccupazione inferiore al tasso naturale bisogna accettare un tasso di inflazione crescente Per mantenere un tasso di disoccupazione inferiore al tasso naturale bisogna accettare un tasso di inflazione crescente Per abbassare il tasso di inflazione bisogna accettare un tasso di disoccupazione superiore al tasso naturale Per abbassare il tasso di inflazione bisogna accettare un tasso di disoccupazione superiore al tasso naturale Per mantenere costante il tasso di inflazione bisogna portare la disoccupazione al suo tasso naturale Per mantenere costante il tasso di inflazione bisogna portare la disoccupazione al suo tasso naturale

32 32 Il livello naturale di disoccupazione Il livello e le variazioni del tasso naturale di disoccupazione sono difficili da misurare. Un metodo consiste nello stabilire a grandi linee levoluzione del tasso medio di disoccupazione nel corso di decenni. Un metodo consiste nello stabilire a grandi linee levoluzione del tasso medio di disoccupazione nel corso di decenni. Un altro metodo (suggerito dalla curva di Phillips modificata) consiste nellosservare il tasso di disoccupazione nei periodi nei quali linflazione si mantiene costante Un altro metodo (suggerito dalla curva di Phillips modificata) consiste nellosservare il tasso di disoccupazione nei periodi nei quali linflazione si mantiene costante Se, infatti, t = t-1 allora u t = u n Se, infatti, t = t-1 allora u t = u n

33 33 La relazione tra disoccupazione e inflazione può cambiare insieme al processo inflazionistico. Cambia il modo di formulare le aspettative, cambiano gli assetti istituzionali. La relazione tra disoccupazione e inflazione può cambiare insieme al processo inflazionistico. Cambia il modo di formulare le aspettative, cambiano gli assetti istituzionali. Anche la struttura degli accordi salariali cambia con il livello di inflazione. Ad esempio possono essere introdotti dei sistemi di indicizzazione dei salari, i quali aumentano limpatto della disoccupazione sullinflazione Anche la struttura degli accordi salariali cambia con il livello di inflazione. Ad esempio possono essere introdotti dei sistemi di indicizzazione dei salari, i quali aumentano limpatto della disoccupazione sullinflazione Il livello naturale di disoccupazione

34 34 Il tasso di disoccupazione naturale cambia da paese e paese. Vedi Giappone verso il resto del mondo. Vedi oggi Stati Uniti ed Europa Il tasso di disoccupazione naturale cambia da paese e paese. Vedi Giappone verso il resto del mondo. Vedi oggi Stati Uniti ed Europa Il tasso di disoccupazione cambia nel tempo. Vedi Stati Uniti ed Europa Il tasso di disoccupazione cambia nel tempo. Vedi Stati Uniti ed Europa Il livello naturale di disoccupazione

35 35


Scaricare ppt "Lezione 14 La curva di Phillips La curva di Phillips."

Presentazioni simili


Annunci Google