La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Caratteristiche degli organismi viventi. teoria cellulare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Caratteristiche degli organismi viventi. teoria cellulare."— Transcript della presentazione:

1 caratteristiche degli organismi viventi

2 teoria cellulare

3 Teoria cellulare La Teoria Cellulare formulata da Schleiden e Schwann tra il 1838 e il 1839 afferma che “Tutti gli organismi viventi sono formati da cellule. La cellula è il più piccolo organismo vivente.” L’unità base della vita è la Cellula. Alcuni organismi viventi sono unicellulari, altri sono pluricellulari. Le cellule possono duplicarsi. Le cellule nascono solo da altre cellule. Esistono due tipi di cellule, le cellule procariote, relativamente semplici, e le cellule Eucariote, più complesse, La maggior parte delle cellule è molto piccola.

4 crescita e sviluppo

5 Gli esseri viventi crescono e si sviluppano. Gli organismi pluricellulari crescono non perché crescono le cellula da cui sono formati, ma perché aumenta il numero delle cellule da cui sono formati. Inoltre durante la vita gli organismi cambiano secondo un determinato programma di sviluppo.

6 metabolismo biochimico

7 Metabolismo Biochimico Le molecole che formano le cellule e quindi gli esseri viventi svolgono processi e sequenze di reazioni chimiche molto complesse. La scienza che studia queste reazioni è la Biochimica. L’insieme d queste reazioni è detto Metabolismo. Le biomolecole sono molecole caratteristiche dei viventi, molecole composte principalmente, ma non esclusivamente, da atomi di Carbonio (C), Ossigeno (O), Idrogeno (H) e Azoto (N). Due importanti reazioni del metabolismo sono ad esempio la fotosintesi e la respirazione.

8 Metabolismo Biochimico La fotosintesi e la respirazione sono chimicamente l’una l’opposto dell’altra; nella fotosintesi si usa l’energia del sole per costruire le biomolecole da molecole semplici di acqua e anidride carbonica: Energia + 6 H 2 O + 6 CO 2  Glucosio (C 6 H 12 O 6 ) + 6 O 2 Invece la respirazione è l’esatto opposto, si demolisce una biomolecola per ottenere energia: Glucosio (C 6 H 12 O 6 ) + 6 O 2  Energia + 6 H 2 O + 6 CO 2

9 Metabolismo Biochimico Alcuni organismi sono Autotrofi, ovvero in grado di utilizzare energia per costruire le proprie molecole nutritive, utilizzando meccanismi come la fotosintesi. Altri organismi sono Eterotrofi, ovvero si nutrono di altri organismi.

10 movimento

11 La vita, gli organismi, le cellule, le biomolecole sono in continuo movimento e trasformazione. Materia ed energia sono in costante flusso tra gli organismi e l’ambiente.

12 sensibilità

13 Gli organismi percepiscono l’ambiente, rispondono agli stimoli e reagiscono.

14 riproduzione

15 Tutti gli esseri viventi derivano da altri esser viventi. La vita deriva solo dalla vita. Nella riproduzione asessuale si generano individui geneticamente uguali al singolo genitore, detti cloni. Nella riproduzione sessuale nascono individui geneticamente simili, ma non uguali, a due genitori.

16 evoluzione biologica

17 Durante la storia della vita, iniziata 3,5 miliardi di anni fa, a partire dalla prima ipotetica cellula ancestrale, gli esseri viventi si sono moltiplicati e differenziati, adattandosi quanto più possibile al’ambiente circostante. Classifichiamo gli organismi viventi conosciuti in 5 regni e 3 domini.

18 classificazione dei viventi Monere: sono i batteri e la loro cellula, procariota, è semplicissima. Sono sempre unicellulari. Molti sono Autotrofi, cioè svolgono la fotosintesi ottenendo energia dal Sole o da composti chimici. Comprendono i due domini degli Archibatteri (Archaea) e degli Eubatteri (Bacteria).

19 classificazione dei viventi I seguenti quattro regni sono tutti eucarioti, classificati nel dominio degli Eukarya: Protisti: alcuni Autotrofi, altri Eterotrofi. La maggior parte sono unicellulari, ma alcuni (le alghe per esempio) sono pluricellulari, ma non formano tessuti.

20 Miceti (o Funghi): alcuni unicellulari (lieviti per esempio), altri pluricellulari. Sono tutti Eterotrofi, ovvero non svolgono la fotosintesi quindi devono procurarsi il cibo. Molti lo ottengono comportandosi da decompositori. Piante: pluricellulari, formano tessuti. Autotrofi. Animali: pluricellulari, formano tessuti. Eterotrofi.

21 organizzazione Molecolare Cellulare Tissutale Sociale

22 organizzazione La vita è altamente organizzata. Distinguiamo per gli organismo viventi diversi livelli di organizzazione: Biochimico: i viventi sono formati da atomi che formano molecole. Principalmente i viventi sono formati da acqua per la maggior parte e dalle grandi biomolecole (zuccheri o carboidrati, lipidi o grassi, proteine e acidi nucleici). Cellulare: le molecole formano le cellule che sono strutture di straordinaria organizzazione. Le cellule sono esseri viventi, le molecole e gli atomi non lo sono. Tissutale: negli organismo pluricellulari le cellule si organizzano in Tessuti. Sociale: gli esseri viventi non vivono isolati ma in comunità e popolazioni molto organizzate.

23 complessità

24 Non conosciamo nessun processo che sia complesso quanto la vita. L’umanità oggi, dopo quattrocento anni di scienze moderne, è forse ancora solo all’inizio dello studio e comprensione dei meccanismi e delle caratteristiche dei viventi.


Scaricare ppt "Caratteristiche degli organismi viventi. teoria cellulare."

Presentazioni simili


Annunci Google