La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

18 aprile 2011 Trittico di incontri per i genitori Dott.ssa Simona Di Carlo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "18 aprile 2011 Trittico di incontri per i genitori Dott.ssa Simona Di Carlo."— Transcript della presentazione:

1 18 aprile 2011 Trittico di incontri per i genitori Dott.ssa Simona Di Carlo

2 Cos’è il no?  AFFERMAZIONE/RISPOSTA  INDICAZIONE  IMPOSIZIONE  LIMITE/ REGOLA

3

4 QUANTE REGOLE RISPETTIAMO NEL QUOTIDIANO?

5 ALCUNI ESEMPI  Orario di sveglia  Igiene personale e abbigliamento  Chiudere la porta a chiave  Saluto di cortesia  Codice della strada  Ora di ingresso a scuola/lavoro/corsi  Sport: regolamenti  Al ristorante: si usano le posate  Ricette di cucina …

6 QUALE SIGNIFICATO DIAMO ALLE REGOLE? • Che rapporto ho con le regole e l’autorità? • Penso che siano importanti? • Le rispetto o le infrango appena posso? • Hanno un valore per me? • Sono un aiuto o una costrizione?

7 Dal latino regula: lista di legno, regolo Derivazione di regere: dirigere, guidare diritto

8 Le regole assumono nomi diversi a seconda della loro funzione: norme, convenzioni, procedure, educazione proviamo a immaginare quali conseguenze avremmo in un MONDO SENZA REGOLE

9  Quale sensazione potrei provare se mi trovassi in mezzo al deserto da solo? Di cosa avrei bisogno?  Come mi potrei sentire la prima volta che mi viene assegnato un compito sconosciuto? Cosa potrebbe aiutarmi a svolgerlo?  Come potrei cavarmela in un paese straniero di cui non parlo la lingua e non vengo compreso?

10 PERCHE’ SONO IMPORTANTI?  Un bambino ha bisogno di certezze, di punti di riferimento.  Questo gli c0nsente di prevedere cosa accadrà in certe situazioni e lo fa sentire più sicuro.  Di fronte a situazioni nuove non ci si sente persi.  Forniscono basi comuni che non vanno sempre ripetute, rendendo più semplice il rapporto.  Introducono alla vita sociale.

11 ...in breve  Le regole forniscono un contenimento al bambino e aiutano a costruire il senso del limite.  Un contenitore rappresenta uno spazio sicuro all’interno del quale emozioni e comportamenti trovano libertà di espressione Contenere significa anche delimitare emozioni ed esperienze negative come l’angoscia, il dolore, l’ansia.

12 PRIMA REGOLA: DIRE DI NO Il no aiuta a capire che siamo persone distinte gli uni dagli altri e i nostri bisogni/desideri non sempre corrispondono a quelli di chi ci sta intorno o non sono idonei al momento

13 ... Il NO è una tra le prime parole che il bambino impara a pronunciare

14 Come rendere una regola efficace?

15 LA COERENZA  Se do una regola devo farla valere sempre  Le regole vanno pensate e mantenute, altrimenti generano confusione e difficoltà nel rispettarle  Se si stabilisce un limite anche i genitori dovranno rispettarlo

16 REGOLE SU MISURA  È importante chiedere al bambino qualcosa per cui è pronto. Le pretese assurde rendono confusi e insicuri.  Ogni famiglia deve stabilire regole che facilitino la vita quotidiana e vadano incontro alle abitudini di tutti  Le regole crescono insieme a bimbi e genitori

17 E soprattutto… CHIAREZZA  SE DO’ UNA REGOLA DEVO ASSICURARMI CHE VENGA COMPRESA  LA COPPIA DEVE ESSERE COMPATTA E D’ACCORDO DI FRONTE AI FIGLI  E’ IMPORTANTE ESSERE CONVINTI DI CIO’ CHE SI CERCA DI INSEGNARE  SE PER PRIMI NON CREDIAMO NELLE NOSTRE AZIONI E NEI NOSTRI PRINCIPI, DIVENTA DIFFICILE TRASMETTERLI A UN FIGLIO


Scaricare ppt "18 aprile 2011 Trittico di incontri per i genitori Dott.ssa Simona Di Carlo."

Presentazioni simili


Annunci Google