La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Metodologia della Ricerca Psicologica Dott.ssa Chiara Bonfigliuoli IL DISEGNO A SOGGETTO SINGOLO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Metodologia della Ricerca Psicologica Dott.ssa Chiara Bonfigliuoli IL DISEGNO A SOGGETTO SINGOLO."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Metodologia della Ricerca Psicologica Dott.ssa Chiara Bonfigliuoli IL DISEGNO A SOGGETTO SINGOLO

2 Caratteristiche Il disegno a soggetto singolo (N=1) è un disegno sperimentale a tutti gli effetti Il soggetto è il controllo di se stesso Le V.I. vengono introdotte una alla volta Si utilizza soprattutto per valutare lefficacia di trattamenti lungo un periodo di tempo Molto utilizzato nella Psicologia comportamentale in cui V.I. è lo stimolo e V.D. la risposta del soggetto: lo setsso soggetto viene sottoposte a più prove ripetute nel tempo e queste vengono confrontate fra loro.

3 Vantaggi Studio di fenomeni nuovi e poco indagati Studio di soggetti (es. patologia) Rispetto delle differenze individuali (cambiamenti in itinere) Analisi di differenze da un p.d.v. clinico (non solo statistico)

4 Le fasi Baseline o linea di base: misurazione iniziale della V.I. (minimo 3 rilevazioni) Trattamento: durata in base a esigenze del ricercatore e/o del soggetto Per valutare gli EFFETTI del trattamento si può utilizzare sia lanalisi grafica (per le variabili importanti), sia quella statistica (per evitare interpretazioni erronee).

5 Esempi di paradigmi Disegno A-B-A (Baseline-Trattamento-Ritiro del Tr.) AAB Confronto tra baseline e ritiro per valutare gli effetti

6 Problema 1 Si vuole valutare lefficacia di un trattamento per diminuire i comportamenti aggressivi di un bambino di 9 anni con disturbo da deficit di attenzione/iperattività. BaselineRitiroTrattamento Come si nota dal grafico, dopo lintroduzione del trattamento si ha una diminuzione del comportamento target, che rimane stabile dopo il ritiro e ciò dimostra lefficacia del trattamento.

7 Disegno a baseline multiple (Tr. applicato in sequenza) Può essere ACROSS BEHAVIORS ACROSS SUBJECTS ACROSS SITUATIONS Si utilizza per verificare se la modificazione del cambiamento coincide con lintroduzione del trattamento

8 Problema 2 Si vuole valutare lefficacia di un trattamento per il miglioramento delle abilità di calcolo in 3 bambini di 7 anni con disturbo dellapprendimento. Come si nota dai grafici, con lapplicazione in sequenza del trattamento, il miglioramento si è verificato per ciascun soggetto e si è mantenuto nel ritiro. Ciò dimostra lefficacia del trattamento. (3 GRAFICI)

9 Criterio variabile (stesso rinforzo) 1° criterio2° criterio3° criterio Si può misurare la linea di base Ogni fase fa da baseline per la fase successiva Si usa per aumentare o diminuire i comportamenti target in termini di quantità e velocità

10 Problema 3 Si vuole valutare lefficacia di un trattamento basato sul rinforzo per aumentare il tempo di attenzione in classe in un bambino di 6 anni. Nel 1° criterio al bambino vengono concessi 10 minuti in più di ricreazione se riuscirà a stare seduto al posto almeno per 5 minuti consecutivi Nel 2° criterio al bambino vengono concessi 10 minuti in più di ricreazione se riuscirà a stare seduto al posto almeno per 15 minuti consecutivi Nel 3° criterio al bambino vengono concessi 10 minuti in più di ricreazione se riuscirà a stare seduto al posto almeno per 25 minuti consecutivi Il rinforzo rimane costante (10 minuti di ricreazione), ciò che cambia è il criterio di valutazione. (GRAFICO)

11 Esercizi Si vuole valutare lefficacia di un trattamento farmacologico innovativo a base omeopatica per curare la SMD (malattia rara) Si vuole verificare la diminuzione dei comportamenti disturbanti in classe di un bambino con disturbo della condotta, attraverso lattuazione di un training basato sul rinforzo. Si vuole verificare lefficacia di un trattamento per lapprendimento della lettura in 3 bambini di 10 anni con Sindrome di Down.


Scaricare ppt "Corso di Metodologia della Ricerca Psicologica Dott.ssa Chiara Bonfigliuoli IL DISEGNO A SOGGETTO SINGOLO."

Presentazioni simili


Annunci Google