La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DSA e scuola Martina Nani Francesca Cavallini Centro di Apprendimento Tice.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DSA e scuola Martina Nani Francesca Cavallini Centro di Apprendimento Tice."— Transcript della presentazione:

1 DSA e scuola Martina Nani Francesca Cavallini Centro di Apprendimento Tice

2 Insegnante Sistema di valutazione Compito errato Obiettivo non raggiunto Insegnamento(prodotti) Clinico Modello psicogenetico Forma di organizzazione delle conoscenze Apprendimento(processi) Cosa devo fare?

3 Lo studente dislessico: Se leggesse di più, la sua abilità di lettura migliorerebbe Commette molti errori perché n nn non sta attento E pigro e si impegna poco, quindi non impara le tabelline Può essere diventato dislessico a causa del m mm metodo di insegnamento della lettura adottato a scuola esercizio – attenzione – pigrizia

4 Disturbi Specifici dellApprendimento Dislessia – Disortografia - Disgrafia – Discalculia Abilità strumentali Lettura – Scrittura – Calcolo Automatismi Fluidità – Ortografia – Fatti aritmetici DSA, abilità strumentali, automatismi

5 il termine Abilità esprime la capacità di eseguire una sequenza di azioni in modo rapido e corretto il termine Automatizzazione esprime la stabilizzazione di un processo automatico caratterizzato da un adeguato livello di velocità e accuratezza richiede un minimo impegno attentivo tale processo è realizzato in modo inconsapevole richiede un minimo impegno attentivo, è difficile da ignorare, sopprimere, influenzare (G. Stella, 2001) Abilità e automatizzazione

6 COMPRENDERE Conoscere il bambino: le difficoltà e le abilità Osservare i problemi di comportamento del bambino nei contesti di apprendimentoi problemi di comportamento del bambino nei contesti di apprendimento re il bambino: le difficoltà e le abilità

7 Caratteristiche del processo di apprendimento dei bambini con D.S.A Non Caratteristiche del bambino con DSA 1.- Non sapere cosa realmente si sa 2.- Non sapere cosa si deve ricordare e cosa inventare 3.- Dimenticare troppo / Inventare troppo 4.- Sapere già tutto / Non sapere niente 5.- Non vedere i propri sbagli e non auto correggersi 6.- Fare resistenza di fronte a compiti nuovi 7.- Non avere curiosità

8 Comportamenti dei bambini con D.S.A - Voler fare tutto come gli altri - Non saper chiedere aiuto - Avere sempre bisogno di conferme - Essere pigri, apatici e passivi - Essere agitati, iperattivi, aggressivi - Opporsi alle richieste - Fare tutto da soli / Non fare niente da soli - Compiere autovalutazioni sempre estreme - Assumere atteggiamenti provocatori - Essere disinteressati

9 CAMBIAMO PROSPETTIVA vediamo i bambini in difficoltà da un altro punto di vista……

10 INTERVENIRE Preparare il contesto di apprendimento Rispondere ai problemi di comportamento del bambino

11 GLI INGREDIENTI DI UN BUON PROGRAMMA PSICOEDUCATIVO Gratificazione Gradualità RISPONDERE

12 COSA INSEGNO? - Quali sono le abilità carenti nel bambino? - Qual è il mio obbiettivo educativo, con lui e con la classe? - Come lo raggiungo? Come gli insegno? - - Quale programma di allenamento - Quali sistemi conpensativi e dispensativi uso (= stampelle?)

13 OBIETTIVO SMART SSpecifico MMisurabile A Accordato R Realistico TTiming: temporizzato

14 INTERVENTI BASATI SULLE CONSEGUENZE POSITIVE Identificare i rinforzi, vari ed efficaci: partiamo dal bambino! simbolici -sociali -attività o oggetti Incoraggiamento positivo = descrivere il comportamento desiderabile + commento positivo = feedback informativo


Scaricare ppt "DSA e scuola Martina Nani Francesca Cavallini Centro di Apprendimento Tice."

Presentazioni simili


Annunci Google