La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto integrato Welfare and Health Cooperation in the Balkans a supporto delle politiche sanitarie e di welfare nellarea adriatica Programma di Sostegno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto integrato Welfare and Health Cooperation in the Balkans a supporto delle politiche sanitarie e di welfare nellarea adriatica Programma di Sostegno."— Transcript della presentazione:

1 Progetto integrato Welfare and Health Cooperation in the Balkans a supporto delle politiche sanitarie e di welfare nellarea adriatica Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. Campobasso 4 novembre 2010

2 Realizzazione di un network nellambito delle-Health per lattivazione, in via sperimentale di attività di telemedicina interregionale e internazionale, informatizzazione delle strutture sanitarie, ospedaliere e territoriali, con lobiettivo del collegamento al network delle Regioni Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. OBIETTIVO

3 Realizzare le infrastrutture di base necessarie Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. Creare degli strumenti software di base e fornire delle apparecchiature elettromedicali per un progetto polo di e-helth, dopo uno studio della situazione e dei progetti di sanità elettronica e telemedicina presenti in Italia e Albania

4 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. > Realizzato e attivato un portale Web > Realizzata e attivata una piattaforma di formazione a distanza per le-learning > Studiata e progettata una rete VPN nella città di Scutari in Albania INFRASTRUTTURE DI BASE

5 >>

6

7

8

9 antonino **********

10 Salve antonino

11 C:\Documents and Settings\Antonio\Desktop\ questionarioalbaniaMMG Questionario per i Medici di Medicina Generale (Albania)

12

13

14

15

16 >

17

18

19

20

21 >

22 Infrastruttura di RETE Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. E stato realizzato uno studio preliminare sul territorio della città di Scutari per la realizzazione di una rete VPN Si è proceduto alla stesura del progetto, del relativo bando di gara e allassegnazione dei lavori per la realizzazione dello stesso

23 INTRANET SHKODER ALBANIA INTERNET Fibra Ottica > PC Completi di: Stampanti WebCam Cuffie e microfoni > Telefoni VOIP > PC Completi di: Stampanti WebCam Cuffie e microfoni > Telefoni VOIP

24 SCHEMA SEMPLIFICATO DELLA VPN

25 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. Implementare alcuni servizi software basilari per le-health Di seguito viene riportata una sintesi della situazione e dei progetti di sanità elettronica e di telemedicina presenti in Italia Fornire delle apparecchiature informatiche ed elettromedicali per la telemedicina

26 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. Politica sulle-health come insieme frammentario di interventi solo ultimamente ricondotti ad un disegno più organico Differenziazione, a livello locale, dei modelli sanitari, degli approcci e delle scelte organizzative Sviluppo a macchia di leopardo di esperienze e buone pratiche in contesti disomogenei. Panorama dellofferta ICT in sanità caratterizzato da soluzioni costruite ad hoc, con basso grado di innovazione, scarsa interoperabilità con i sistemi dei diversi attori del SSN. Piano Sanità Elettronica

27 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. Piano Sanità Elettronica Opera di normalizzazione Principale obiettivo della Sanità Elettronica è quello di progettare, realizzare e diffondere il Fascicolo Sanitario Elettronico per ogni cittadino (FSE): insieme dei documenti sanitari del cittadino, digitalmente firmati, disponbili sia per gli usi primari (emergenza, assistenza) che secondari (amministrativi e di governo) La RETE degli Operatori Sanitari Anagrafica Regionale degli operatori sanitari autorizzati ad accedere al FSE (medici, farmacisti, specialisti, ospedalieri, operatori, …) Operatori Sanitari alimentatori e fruitori dei flussi informativi di documenti clinici per il FSE

28 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. FSE e nuovo modello di condivisione delle informazioni Possibilità di acquisizione di Documenti Clinici Elettronici nella Cartella Clinica Integrata Creazione del Documento di Sintesi Clinica (Patient Summary )

29 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. Documento di Sintesi Clinica (Patient Summary) Definizione secondo progetto Rete MMG (Tavolo Sanità Elettronica)

30 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. Le misure per la Sanità sono esplicitate in 5 aree di intervento come segue: Rete dei medici di base: connettere in rete tutti i medici di base Fascicolo Sanitario Elettronico – FSE: realizzare il FSE Certificati di malattia digitali: realizzare il servizio Ricetta digitale: in 4 contesti regionali (Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia) Prenotazioni on line: realizzare un sistema sovra-regionale (Umbria, Emilia-Romagna, Veneto, Marche e Provincia autonoma di Trento) Piano per la sanità elettronica annunciato da Brunetta

31 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. L Accademia PA Salute, uniniziativa di Forum PA in collaborazione con Farmafactoring, ha nominato le eccellenze nel settore nazionale delle-health. Progetti nei quali il ruolo dellinformatica è fondamentale: le tecnologie si trasformano in leve strategiche, che i vertici apicali della sanità possono usare per rendere lorganizzazione più efficiente e capace di erogare servizi di assistenza con il massimo della qualità e della personalizzazione, si legge nelle motivazioni della giuria. Al Forum PA 2010 sono state premiate dieci best practice italiane di sanità elettronica Di sguito vengono riportati in estrema sintesi i progetti vincitori:

32 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. Cartella Clinica Elettronica del Dipartimento Salute Mentale (Roma, Azienda USL RMD). Si tratta di un database sanitario che raccoglie i dati clinici relativi ai trattamenti ambulatoriali, ospedalieri e riabilitativi dei pazienti affetti da malattie mentali e contemporaneamente i dati amministrativi. Il progetto è attivo dal dicembre 2009 e mette in rete 25 sotto-database corrispondenti ad altrettanti servizi territoriali, ospedalieri e residenziali. Attualmente sono state inserite informazioni per tra trattamenti e ricoveri e prestazioni. Medicina Generale in Rete (Jesi, zona territoriale n.5). Il progetto mette in rete il gruppo dei venti medici di famiglia con il sistema sanitario. Il medico generico può così interfacciarsi con lospedale, i servizi sanitari distrettuali, il pronto soccorso ospedaliero, i centri trasfusionali, i reparti di medicina e cardiologia, la guardia medica, al fine di condividere i dati clinici dei propri pazienti. Gli assistiti sono attualmente circa quarantamila. Electronic Patient Record (Azienda USL di Bologna). Si tratta di un archivio elettronico sanitario in cui tutte le informazioni sono organizzate sul singolo paziente in modo da poterne ricostruire la storia clinica. Le informazioni possono essere visualizzate via web da ogni postazione dellazienda sanitaria del comune bolognese. Nel 2009 sono transitate online oltre richieste di laboratorio, 600 richieste di radiologia, 600 richieste specifiche di terapia anticoagula orale.

33 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. Arsenal.IT (Treviso). La Cartella Clinica Informatizzata di Medicina Fisica e Riabilitativa è un progetto realizzato dal Centro Veneto Ricerca e Innovazione per la Sanità Digitale, di cui fanno parte a titolo volontario 23 Aziende Sanitarie ed Ospedaliere. Arsenal.it, questo il nome dato alla cartella informatizzata, dà la possibilità di gestire la parte ambulatoriale del reparto di Medicina Fisica e Riabilitativa delle aziende partecipanti e consente di condividere i documenti clinici prodotti. Carta Donna (Azienda ULSS n.7 Pieve di Soligo, Treviso). Carta Donna è una card USB realizzata per seguire la donna in gravidanza in ogni fase della gestazione; permette infatti di memorizzare sia i vari referti medici che le immagini diagnostiche. La Carta Donna può essere facilmente consultata, previa password personale che garantisce la sicurezza dei dati. Il servizio è attivo dal luglio Reti Amiche (ASL Salerno). Reti Amiche è un sistema informatizzato che mette in rete, per effettuare prenotazioni sanitarie, le 150 farmacie presenti sul territorio con i CUP, e una serie di tabaccherie abilitate per ricevere i pagamenti dei ticket. Il progetto ha il vantaggio di offrire la possibilità a fasce marginali della popolazione di usufruire di un sistema unico e semplificato per lerogazione e il pagamento dei servizi attraverso vari canali di distribuzione. Bambini con Bisogni Speciali-Card (Distretto Sanitario n.63 Cava dei Tirreni). Il Progetto BBS-CARD (Bambini con Bisogni Speciali) è un registro rivolto ai piccoli pazienti cronici, con o senza disabilità. Obiettivo è migliorare la qualità dellassistenza a pazienti pediatricifragili attraverso appunto una card nella quale è memorizzata la storia del paziente. Attualmente sono seguiti 129 bambini insieme alle loro famiglie.

34 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. iPac – il Paziente al Centro (Azienda Ospedaliera di Lecco). iPac è un deposito informatico delle notizie cliniche dei pazienti realizzato dallAzienda ospedaliera di Lecco. Il progetto è stato supportato da unampia attività di formazione rivolta allintero personale medico e infermieristico con lobiettivo culturale-sanitario di mettere al centro la persona, in questo specifico caso il paziente. Sistema integrato di gestione della terapia farmacologica in età pediatrica (Azienda Ospedaliera Luigi Sacco – Polo Universitario Milano). Si tratta di un servizio di farmacovigilanza che permette di gestire in tempi rapidi le richieste provenienti dal territorio, attraverso il web. Al progetto hanno partecipato circa 80 pediatri tra ospedalieri e non. Obiettivo primario: il controllo delluso dei farmaci dalla nascita fino alletà puberale dei bambini, che rappresentano i soggetti maggiormente esposti agli effetti tossici ed indesiderati delle sostanze farmacologiche. Cartella clinica informatizzata di Pronto Soccorso (Pronto Soccorso Ospedale San G. Bosco ASL Torino 2). Si tratta di una cartella clinica multi-disciplinare informatizzata progettata per rendere tracciabile il percorso clinico assistenziale del paziente che si rivolge al pronto soccorso, consentendo così di migliorare la gestione del rischio clinico.

35 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. Accademia PA Salute è uniniziativa che Forum PA ha promosso proprio questanno nella consapevolezza che, nelle strutture sanitarie, si avverte il bisogno di una profonda ridefinizione dei processi organizzativi, clinici e gestionali per semplificare, rendere più trasparenti e accessibili ai cittadini i servizi e le prestazioni sanitarie, evitando sprechi di tempo e di denaro pubblico. E questo proprio alla luce della realtà del settore italiano della sanità elettronica, che lo stesso Forum PA poche settimane fa, in occasione della presentazione di unindagine condotta insieme a Federsanità ANCI, ha giudicato non certo brillante. Il pagamento del ticket via web è per esempio disponibile soltanto nel 7% delle aziende sanitarie italiane; la possibilità di prenotare gli esami su internet è offerta dal 22% delle aziende; solo nel 19% dei casi i pazienti possono accedere online ai referti digitali e un numero assolutamente minimo di aziende (il 5%) consente ai propri assistiti di gestire pratiche amministrative via web. Molto buona è, tra gli operatori, la diffusione di strumenti per la condivisione dei dati clinici (71% delle aziende) e la presenza di meccanismi di collaborazione per la notifica elettronica di eventi di rilevanza socio-sanitaria (50%). Cè anche un buon utilizzo di documenti con firma digitale (36% delle aziende) e di documenti clinici in formato standard di interscambio HL7 CDA (33%). Tale valore scende però sensibilmente se si considerano soltanto i documenti conformi alle specifiche IBSE del Tavolo di Sanità Elettronica (11%), fenomeno che si spiega con la presenza di importanti progetti regionali che non sono ancora conformi a queste specifiche. Solo un quarto delle aziende sanitarie (24%) impiega al proprio interno il Fascicolo Sanitario Elettronico/Dossier Sanitario, e la percentuale si dimezza (12%) nel caso dei medici di famiglia. Infine, la telemedicina, ovvero tutti quei sistemi che consentono la diagnosi, la consulenza, il monitoraggio, la cura a distanza dei pazienti, riguarda ancora un numero marginale di cittadini. Insomma, tra le eccellenze premiate e i risultati dellindagine, non sembrano mancare potenzialità di sviluppo. Tuttavia, oggi le ricadute dellinnovazione tecnoloica in sanità sulla vita dei cittadini sono ancora nettamente inferiori a quelle che si riscontrano in altri settori, per esempio nelle-banking e nel turismo.

36 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. Situazione in Albania (sopralluoghi) Città di Scutari Consultori Ospedale Città di Valona (insieme alla Regione Sardegna) Ospedale Psichiatrico > Carenze tecnologiche sia di apparecchiature elettromedicali che informatiche > Carenza di applicativi software > E presente un piccolo CED, la struttura è cablata >E in via di sviluppo un applicativo per la Cartella Clinica Informatizzata (accettazioni, dimissioni ecc…) > Carenze tecnologiche sia di apparecchiature elettromedicali che informatiche > Carenza di applicativi software

37 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. Dopo la raccolta e analisi dei dati inerenti i progetti di e-health in atto in Italia Dopo aver svolto dei sopralluoghi nelle strutture sanitarie Albanesi Obiettivo Creare una base comune di dati Consultori MMG Ospedali Implementare:

38 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale. Libretto pediatrico informatizzato semplificato Integrazione e implementazione della cartella clinica informatizzata base presente nellospedale di Scutari Fornire degli ecografi portatili ai consultori per la telemedicina consentendo la diagnosi, la consulenza, il monitoraggio e la cura a distanza dei pazienti Cartella clinica psichiatrica informatizzata semplificata per lOspedale Psichiatrico di Valona Obiettivo di implementare le funzionalità base (anagrafica, patologie ecc…) per iniziare ad avere una base di dati comuni ed effettuare eventuali analisi sugli stessi


Scaricare ppt "Progetto integrato Welfare and Health Cooperation in the Balkans a supporto delle politiche sanitarie e di welfare nellarea adriatica Programma di Sostegno."

Presentazioni simili


Annunci Google