La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale Le nuove frontiere delle-health: la situazione attuale e le prospettive future. Lesperienza del progetto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale Le nuove frontiere delle-health: la situazione attuale e le prospettive future. Lesperienza del progetto."— Transcript della presentazione:

1 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale Le nuove frontiere delle-health: la situazione attuale e le prospettive future. Lesperienza del progetto Welfare and Health Cooperation in Balkans

2 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale Gli interventi La Strategia di Lisbona definisce una serie di interventi necessari da portare a termine entro il 2010 per incrementare la cooperazione internazionale di mutuo interesse tra le Regioni Italiane, partner pubblici e privati, ed i governi dellarea dei Balcani.

3 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale La Strategia di Lisbona Le linee di intervento della Strategia di Lisbona includono: – innovazione e imprenditorialità, – riforma del welfare e inclusione sociale, – capitale umano e riqualificazione del lavoro, – uguali opportunità per il lavoro femminile, – liberalizzazione dei mercati del lavoro e dei prodotti, – sviluppo sostenibile, – lUnione Europea come partner globale.

4 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale Interventi per i Paesi dei Balcani LAccordo di Programma Quadro (APQ) Paesi dei Balcani occidentali riguarda la realizzazione di linee di intervento di cooperazione internazionale di mutuo interesse, da realizzare in favore dellarea dei Balcani occidentali, in partnership con le Regioni e con altri soggetti pubblici e privati. Il progetto intende sviluppare un laboratorio di scelte innovative ed idonee per politiche sanitarie e sociali, nellottica della prossima inclusione dei paesi interessati nellUnione Europea.

5 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale APQ Paesi dei Balcani Linea Sanità e Welfare Per la linea di intervento Sanità e Welfare, le Regioni e le Province autonome sono impegnate nella progettazione di interventi per: – il consolidamento del partenariato internazionale in vista della nuova programmazione UE; – la valorizzazione delle attività di rete tra le regioni italiane e balcaniche; – la promozione dellinnovazione nei sistemi socio-sanitari locali; – la promozione dell'economia sociale quale strumento di integrazione ed inclusione allinterno delle comunità locali; – il consolidamento delle capacità locali di programmazione di interventi sanitari e di welfare.

6 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale Migliorare la sanità per migliorare il Paese In ogni Stato la spesa sanitaria impegna importanti porzioni di PIL e per ogni governo, il nostro compreso, il controllo della spesa per il mantenimento di livelli europei della sanità e dello stato sociale è un obiettivo prioritario.

7 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale e-health Indica la pratica della cura della persona attraverso il supporto di strumenti informatici, personale specializzato e innovative tecniche di comunicazione medico-paziente e medico- medico.

8 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale Telemedicina e controllo della spesa pubblica I vantaggi principali della telemedicina, soprattutto in termini di convenienza economica sono: – Formazione continua dei medici tramite lutilizzo di strumenti informatici; – Supporto di medici specializzati senza spostamenti.

9 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale Telemedicina: campi di applicazione e-learning: possibilità di formare a distanza gli operatori sanitari non specializzati; Second opinion: possibilità di inviare i dati diagnostici (cartella clinica, analisi, radiografie, etc.) di un paziente ad un medico specializzato per avere una seconda diagnosi (che confermi o metta in discussione la prima); Medicina su prove defficacia: consiste nel pubblicare i dati clinici, la cura applicata ed i risultati ottenuti su un paziente (cure sperimentali) per diffondere la conoscenza.

10 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale Telemedicina nellarea dei Balcani In un ambiente dove il personale sanitario è in via di formazione, è più facile apprezzare i risultati dovuti allutilizzo della telemedicina per aumentare il grado di conoscenza del personale non specializzato. Al contrario è dimostrato che in un ambiente dove già sono presenti metodologie di formazione canoniche ed una formazione di base superiore risulta più ostico adottare tecniche di formazione innovative.

11 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale Sperimentazione Adottare nuove tecniche in un ambiente dove il personale ha un know-how ben definito da conoscenze nel campo di lavoro e nel campo personale comporta un disorientamento dovuto al cambio di comportamento. Si ritiene invece che adottare tecniche e strumenti innovativi in un ambiente dove il personale non ha ancora adottato delle tecniche di formazione canoniche possa avere un impatto meno forte.

12 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale La telemedicina ed il territorio La telemedicina permette alle zone rurali, quindi poco popolate e difficilmente accessibili, di essere raggiunte telematicamente da specialisti e/o personale con molta esperienza, migliorando ed accelerando le fasi di diagnostica e cura delle malattie.

13 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale Area di intervento Le aree sulle quali si sta intervenendo sono: – La municipalità di Scutari in cui sono presenti le strutture: Lospedale Regionale di Scutari; 4 consultori; Direzione della Sanità; Listituto Shtepia Mimoza. – Uno o due consultori situati nei comuni montani appartenenti alla provincia di Scutari. INTERNET INTRANET SCUTARI PARTNERS ITALIANI COMUNI MONTANI

14 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale Tecnologie impiegate Oltre a sviluppare un ambiente di comunicazione che, sfruttando le moderne tecnologie del Web 2.0 permetta laccesso alla base di dati, laccesso al sistema sarà disponibile anche da parte di dispositivi mobili, come palmari e smartphone. La possibilità di poter disporre delle informazioni presenti nel sistema direttamente su un dispositivo personale permette una capillarità ed una puntualità nel recupero dellinformazione desiderata che non è lontanamente comparabile allaccesso delle stesse tramite un terminale fisso o comunque una postazione personale. INTRANET

15 Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto di Biomedicina e Immunologia Molecolare A. Monroy Ente finanziatore: – Presidenza Regione Siciliana –Dipartimento della Programmazione Servizio Cooperazione Territoriale Europea e Cooperazione Decentrata Ente attuatore: – Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Biomedicina e Immunologia Molecolare A. Monroy Responsabile progetto: – Dott. Di Blasi Francesco Collaboratori: – Valentino Francesca – Zangara Gianluca


Scaricare ppt "Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale Le nuove frontiere delle-health: la situazione attuale e le prospettive future. Lesperienza del progetto."

Presentazioni simili


Annunci Google