La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Maria Grazia Bregolin * Dati al 30 ottobre 06 Ambulatorio trapianto Presidio Ospedaliero G. Bosco Flussi pazienti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Maria Grazia Bregolin * Dati al 30 ottobre 06 Ambulatorio trapianto Presidio Ospedaliero G. Bosco Flussi pazienti."— Transcript della presentazione:

1

2 Maria Grazia Bregolin

3 * Dati al 30 ottobre 06 Ambulatorio trapianto Presidio Ospedaliero G. Bosco Flussi pazienti

4 LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE PAZIENTE AMBULATORIO DI FOLLOW UP TRAPIANTO DI RENE

5 ATTIVITA INFERMIERISTICA Preparazione ed esecuzione prelievi Holter pressorio Organizzazione ed assistenza Day-Hospital Terapia infusionale e medicazioni PROGRAMMA DI SORVEGLIANZA CLINICA Gruppo di studio Referenti Reg. Trapianto di Rene Compilazione calendario Esami ematochimici Organizzazione e prenotazione Esami strumentali Visite specialistiche Figura di riferimento per i pazienti Farmacia

6 Pratica ESPERIENZA ESPERIENZA RICONOSCIUTA DAL PAZIENTE STABILITA DELLEQUIPE INFERMIERISTICA COUNSELLING

7 LAVORO INFERMIERISTICO GLI ELEMENTI PER UNA BUONA RIUSCITA 1.AMBIENTI DEDICATI ESPERIENZA 2.POOL INFEMIERISTICO DEDICATO E DI ESPERIENZA.

8 COUNSELLING Processo di aiuto ad una persona nellesplorazione dei propri problemi al fine di renderla capace di azioni comportamentali razionali e positive di autocontrollo e di autodeterminazione. 1.PREPARA 1.PREPARA la comunicazione di una diagnosi 2.FAVORISCE 2.FAVORISCE laderenza del paziente alle prescrizioni mediche 3.AIUTA 3.AIUTA a gestire le situazioni di crisi

9 Assistenza infermieristica TEMPO GRUPPO INFERMIERISTICO NUMERICAMENTE ADEGUATO STRUMENTI DI LAVORO ADEGUATI

10 NUOVI STRUMENTI INFORMATICI CARTELLA CLINICA INFORMATIZZATACARTELLA CLINICA INFORMATIZZATA –STRUMENTO BASE SISTEMA DI INTERFACCIA CON LABORATORIO ANALISISISTEMA DI INTERFACCIA CON LABORATORIO ANALISI –RICHIESTA E PRENOTAZIONI ESAMI –ANAGRAFICA ED ETICHETTATURA PROVETTE – RECUPERO REFERTI CON VISUALIZZAZIONE DIRETTA SISTEMA DI INTERFACCIA CON LA RADIOLOGIASISTEMA DI INTERFACCIA CON LA RADIOLOGIA –RICHIESTA E PRENOTAZIONI ESAMI –RECUPERO REFERTI CON VISUALIZZAZIONE DIRETTA IN BREVISSIMO TEMPO –TRASFERIMENTO DEL REFERTO SULLA CARTELLA CLINICA

11 Assistenza infermieristica QUALITA Adeguatezza tecnicaAdeguatezza tecnica Supporto psicologicoSupporto psicologico AccoglienzaAccoglienza

12 STAFF PSICOLOGICO COLLABORAZIONE CON EQUIPE PSICOLOGICA DEDICATA INCONTRI MENSILI DI EQUIPE. CORRETTA IMPOSTAZIONE DEL RAPPORTO CON IL PAZIENTE Uniformità di atteggiamento da parte del personale sanitario. OPUSCOLO-CARTELLINA.

13 INFORMAZIONI È IMPORTANTE SAPERE CHE... Va, nei limiti del possibile, assolutamente rispettata la cadenza dei nostri incontri secondo il programma prestabilito. Avvisare in caso di impossibilità a presentarsi. Occorre portare il materiale organico (urine, feci ecc…) secondo lo schema programmato. Non sottovalutare sintomi come dolore, gonfiori, aumento improvviso di peso, eruzioni cutanee, febbre. Li riferisca con tempestività senza timore di disturbare o con una telefonata o riferendo al mattino allinfermiere. Se assume il Prograf o Rapamune o Certican non deve bere o mangiare pompelmo e ananas per evitare incrementi della concentrazione del farmaco nel sangue con rischio di tossicità. I prelievi di sangue si eseguono tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 7:15 alle ore 8:45. Tutte le volte che dovrà eseguire un prelievo di sangue dovrà sempre presentarsi a digiuno e non aver assunto nessuna terapia (per comodità potrà poi assumerla subito dopo facendo colazione). Gli incontri con il Centro trapianti sono decisi dal personale del Centro: le visite specialistiche che il medico ritiene opportuno far eseguire vengono per la maggior parte da noi prenotate e le verranno comunicate date e modalità. La patente di guida può esserle concessa o rinnovata per la durata massima di due anni. La concessione o il rinnovo vengono rilasciati dalla commissione medica locale per la patente agli invalidi; per averne diritto bisogna presentare un certificato del neurologo ed il modulo compilato dal medico di base. Si può ottenere lesenzione dallobbligo di indossare la cintura di sicurezza per il primo anno di trapianto; tuttavia le consigliamo di indossarle. Vacanze: Concordando con il personale potrà modificare il programma abituale dei controlli secondo esigenze particolari. AMBULATORIO POST TRAPIANTO RENALE

14 GiornoOrarioNote

15 Assistenza infermieristica QUALITA Adeguatezza tecnica Supporto psicologico

16 ACCOGLIENZA DEL NUOVO PAZIENTE TRAPIANTATO 1.infermiere 2.medico 3.psicologo

17 FASE 1 COLLOQUIO CON IL PERSONALE DEL SERVIZIO DIALISI (stato di salute, lavoro, famiglia, carattere, comportamento). PREPARAZIONE NUOVA CARTELLA CON LETTURA DELLA PRECEDENTE. PREPARAZIONE DELLANAGRAFICA E DELLE MODULISTICHE. PRIMO CONTATTO TELEFONICO CON IL PAZIENTE ANCORA RICOVERATO IN PROSSIMITA DELLA DIMISSIONE. INCONTRO CON LO PSICOLOGO CHE PRENDERA IN CARICO IL PAZIENTE. ACCOGLIENZA DEL NUOVO PAZIENTE TRAPIANTATO

18 FASE 2……..L ARRIVO DEL PAZIENTE FASE 2: ……..L ARRIVO DEL PAZIENTE ACCOGLIENZA DEL NUOVO PAZIENTE TRAPIANTATO

19 OBIETTIVI DEL COLLOQUIO INFERMIERISTICO ACCOGLIENZA DEL NUOVO PAZIENTE TRAPIANTATO ASCOLTO DEL PAZIENTEASCOLTO DEL PAZIENTE –RIDUZIONE DELLANSIA –CONOSCENZA RECIPROCA –EVENTUALI ESIGENZE PERSONALI RINFORZO E CORREZIONE NORME IGIENICHE, COMPORTAMENTALI E DIETETICHERINFORZO E CORREZIONE NORME IGIENICHE, COMPORTAMENTALI E DIETETICHE NORME PERNORME PER –VISITA MEDICA –PRESCRIZIONE FARMACI –CONSEGNA FARMACI IMMUNODEPRESSIVI AIUTARE IL PAZIENTE AD ATTRIBUIRE IMPORTANZA AI SEGNI PROVENIENTI DAL SUO CORPO AL FINE DI PREVENIRE ED INDIVIDUARE PRECOCEMENTE LE EVENTUALI COMPLICANZEAIUTARE IL PAZIENTE AD ATTRIBUIRE IMPORTANZA AI SEGNI PROVENIENTI DAL SUO CORPO AL FINE DI PREVENIRE ED INDIVIDUARE PRECOCEMENTE LE EVENTUALI COMPLICANZE

20 SECONDO LA NOSTRA ESPERIENZA TANTO PIU TEMPO VIENE DEDICATO AL PAZIENTE AL SUO ARRIVO, TANTO PIU SODDISFACENTE SARA LADERENZA DEL PAZIENTE ALLE PRESCRIZIONI E LA SUA RIABILITAZIONE

21

22 UN NUOVO RUOLO AUTONOMIA RESPONSABILITA

23 UN NUOVO INFERMIERE LEGGE 42 DEL ABROGA IL MANSIONARIO CAMPO PROPRIO AUTONOMIA RESPONSABILITA GIURIDICA ETICA DEONTOLOGICA ATTI REGOLATORI PROFILO PROFESSIONALE CODICE DEONTOLOGICO FORMAZIONE UNIVERSITARIA AGGIORNAMENTO

24 CONDUZIONE A TERMINE PROTOCOLLI DIAGNOSTICI E TERAPEUTICI PREPARAZIONE PER:PREPARAZIONE PER: –ESAMI CONTRASTOGRAFICI –CORONAROGRAFIE –SCINTIGRAFIE MIOCARDICHE –ESAMI ENDOSCOPICI –ESAMI STRUMENTALI PREPARAZIONE PER:PREPARAZIONE PER: –INTERVENTI CHIRURGICI –RIMOZIONE STENT –RIMOZIONE CATETERI PERITONEALI –CHIUSURA FAV EMOCOLTUREEMOCOLTURE ALTRI ESAMI COLTURALIALTRI ESAMI COLTURALI FOLLOW-UP SPECIFICI PER:FOLLOW-UP SPECIFICI PER: –PAZIENTI IN TAO –PAZIENTI DIABETICI –PAZIENTI IN GRAVIDANZA FOLLOW-UPFOLLOW-UP –ONCOLOGICI –CARDIOLOGICI –RIENTRO IN DIALISI PROTOCOLLI DI STUDIO MULTICENTRICIPROTOCOLLI DI STUDIO MULTICENTRICI SALASSI TERAPEUTICISALASSI TERAPEUTICI EMOTRASFUSIONIEMOTRASFUSIONI TERAPIA MARZIALE E.V.TERAPIA MARZIALE E.V. ANTIBIOTICOTERAPIA INFUSIONALE (PNA, POLMONITI, INFEZIONI URINARIE)ANTIBIOTICOTERAPIA INFUSIONALE (PNA, POLMONITI, INFEZIONI URINARIE) TERAPIA ANTIVIRALETERAPIA ANTIVIRALE VACCINAZIONIVACCINAZIONI TERAPIE INFUSIONALI ANTIRIGETTOTERAPIE INFUSIONALI ANTIRIGETTO MEDICAZIONI LESIONI CUTANEEMEDICAZIONI LESIONI CUTANEE

25 GESTIONE PROBLEMI ACUTI UTILIZZO DI PROTOCOLLI (infezioni, peggioramenti funzionali, traumi…..)UTILIZZO DI PROTOCOLLI (infezioni, peggioramenti funzionali, traumi…..) TEMPESTIVITATEMPESTIVITA PRE-LETTURA ESAMIPRE-LETTURA ESAMI INDIVIDUAZIONE PRECOCE DELLE COMPLICANZE SENZA DISPERSIONE DI TEMPO

26 STRUTTURA AMBULATORIALE DEDICATA INTEGRAZIONE CON IL DAY-HOSPITAL POSSIBILITA DI RICOVERO OSPEDALIERO ESECUZIONE TEMPESTIVA IN CASO DI NECESSITA DI INDAGINI ULTRASONOGRAFICHE ALLINTERNO DELLAMBULATORIO UTILIZZO DELLA CAMERA OPERATORIA DELLUNITA OPERATIVA PER INTERVENTI SU ACCESSI VASCOLARI E RIMOZIONI CATETERI GESTIONE CLINICA POST-TRAPIANTO CARATTERISTICHE DELLAMBULATORIO

27 FARE (SAPERE COME)

28 CONCLUSIONI …………….. PSICOLOGO MEDICO INFERMIERE + = SQUADRA


Scaricare ppt "Maria Grazia Bregolin * Dati al 30 ottobre 06 Ambulatorio trapianto Presidio Ospedaliero G. Bosco Flussi pazienti."

Presentazioni simili


Annunci Google