La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Autoconsapevolezza e Stima di se stessi: il segreto per aiutare in modo efficace 17 maggio 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Autoconsapevolezza e Stima di se stessi: il segreto per aiutare in modo efficace 17 maggio 2008."— Transcript della presentazione:

1 Autoconsapevolezza e Stima di se stessi: il segreto per aiutare in modo efficace 17 maggio 2008

2 Cosè la consapevolezza? Essere consapevoli di noi stessi vuol dire essere in grado di riconoscere e di dare un nome ai propri sentimenti. Essere consapevoli di noi stessi vuol dire essere in grado di riconoscere e di dare un nome ai propri sentimenti.

3 Cosa provo? Felicità – sollievo – orgoglio – compiacimento – sicurezza – gratitudine – mi sento amato ecc. Felicità – sollievo – orgoglio – compiacimento – sicurezza – gratitudine – mi sento amato ecc. Oppure Oppure Paura – timore – noia – sconcerto – inadeguatezza – scoraggiamento – affaticamento – abbandono – solitudine – insicurezza – frustrazione – timore – rabbia – ecc. Paura – timore – noia – sconcerto – inadeguatezza – scoraggiamento – affaticamento – abbandono – solitudine – insicurezza – frustrazione – timore – rabbia – ecc.

4 Qualè il significato della parola AUTORISPETTO? AUTORISPETTO significa sentirsi AMATI e ACCETTATI prima di tutto da noi stessi e poi dagli altri. AUTORISPETTO significa sentirsi AMATI e ACCETTATI prima di tutto da noi stessi e poi dagli altri. Posso aiutare gli altri solo se mi amo e mi accetto. Posso aiutare gli altri solo se mi amo e mi accetto. Chi?

5 LA COMUNICAZIONE E IL MEZZO PER POTER AIUTARE IN MODO EFFICACE

6 Qualè la chiave per riuscire a comunicare in modo efficace? La chiave per riuscire a comunicare in modo efficace è riconoscere il valore dellautorispetto o autostima sia come sentimento dellaltro che come nostro sentimento. La chiave per riuscire a comunicare in modo efficace è riconoscere il valore dellautorispetto o autostima sia come sentimento dellaltro che come nostro sentimento.

7 I passi per una buona comunicazione Riconoscere e dare un nome ai sentimenti. Riconoscere e dare un nome ai sentimenti. Accettare i limiti che inevitabilmente tutti abbiamo. Accettare i limiti che inevitabilmente tutti abbiamo. Cercare tutto laiuto di cui si ha bisogno per migliorare. Cercare tutto laiuto di cui si ha bisogno per migliorare. Imparare a distinguere il valore della persona dalle azioni che la persona compie. Imparare a distinguere il valore della persona dalle azioni che la persona compie. Individuare di chi è il problema. Individuare di chi è il problema. TUTTO CIO VALE NEI RIGUARDI DEGLI ALTRI MA ANCHE VERSO SE STESSI TUTTO CIO VALE NEI RIGUARDI DEGLI ALTRI MA ANCHE VERSO SE STESSI

8 Chi stabilisce la stima che vogliamo avere di noi stessi? Cè una legge eterna secondo la quale ogni essere umano plasma il proprio destino Cè una legge eterna secondo la quale ogni essere umano plasma il proprio destino Gospel Ideals, pag.300

9 Le nostre giustificazioni: – La colpa è della nostra famiglia di provenienza o dellambiente in cui siamo cresciuti.E logico che non valgo nulla; basta guardare da che famiglia sono uscito. – Ciò che proviamo è colpa degli altri. – Cè sempre una scusa. Io sono fatto così e non ci posso fare nulla. – Ogni cosa che ci accade è colpa del destino Sembra che tutti i guai capitino proprio a me

10 Le nostre giustificazioni: – Affibbiarci appellativi senza meditare sui motivi per cui ci comportiamo in un determinato modo: Io sono pessimista di natura – Scaricare le cause dellinsuccesso sulla mancanza di organizzazione e rifiutare al tempo stesso qualsiasi cambiamento. Ma cosa pretendono da me?

11 OGNUNO DI NOI SI TROVERA AD ESSERE SCORAGGIATO, DELUSO E SOLO. Ma: Ma: Nessuno può indurci a considerarci inferiori se non siamo noi stessi disposti a permetterglielo. Nessuno può indurci a considerarci inferiori se non siamo noi stessi disposti a permetterglielo.

12 Bassa Autostima «Aiuto! Sempre se non siete troppo impegnati».

13 Possiamo accettare maggiormente noi stessi Numerosi studi hanno evidenziato lesistenza di uno stretto rapporto tra il grado di accettazione degli altri e il grado di accettazione di noi stessi. Chi accetta se stesso, con molta probabilità accetta anche gli altri. Numerosi studi hanno evidenziato lesistenza di uno stretto rapporto tra il grado di accettazione degli altri e il grado di accettazione di noi stessi. Chi accetta se stesso, con molta probabilità accetta anche gli altri. Per esempio un genitore che ha poca o nessuna autostima ma la cui autostima dipende da come gli altri giudicano i propri figli, è probabile che non riesca ad accettare i propri figli specialmente quando si comportano in modo da farlo apparire un cattivo genitore. Per esempio un genitore che ha poca o nessuna autostima ma la cui autostima dipende da come gli altri giudicano i propri figli, è probabile che non riesca ad accettare i propri figli specialmente quando si comportano in modo da farlo apparire un cattivo genitore.

14 «Nulla può essere fatto senza speranza e fiducia». «La fiducia in se stessi è il primo requisito per le grandi imprese». ~ Samuel Johnson «Se credo di potercela fare, acquisirò certamente la capacità di farlo, anche se posso non averla allinizio». ~ Mahatma Gandhi

15 «Un uomo che dubita di se stesso è come un uomo che si arruoli nei ranghi del nemico e faccia guerra a se stesso. Egli rende la propria sconfitta certa, essendo la prima persona a esserne convinta». ~ Alexandre Dumas, figlio «Coloro che pensano di esserne in grado sono in grado». ~ Virgilio «Che tu creda di farcela o di non farcela, avrai comunque ragione». ~ Henry Ford

16 Lautostima genera pensieri e azioni positive Pensieri positivi Azioni positive autostima

17 Il primo passo verso lautostima Eliminiamo dal nostro vocabolario tutte le parole negative, rifiutiamoci di pensare negativamente....rifiutiamoci anche di parlare negativamente. Eliminiamo dal nostro vocabolario tutte le parole negative, rifiutiamoci di pensare negativamente....rifiutiamoci anche di parlare negativamente. Nessuno è ancora perfetto, ma tutti possono amare e rispettare se stessi. Nessuno è ancora perfetto, ma tutti possono amare e rispettare se stessi.

18 AVVICINIAMOCI al SIGNORE A quanti hanno una scarsa stima di sè il Signore ha fatto una promessa che se si sforzeranno di avere carità e se manterranno puri i loro pensieri:...la loro fiducia si rafforzerà alla presenza di Dio... DEA 121:45 A quanti hanno una scarsa stima di sè il Signore ha fatto una promessa che se si sforzeranno di avere carità e se manterranno puri i loro pensieri:...la loro fiducia si rafforzerà alla presenza di Dio... DEA 121:45 Gesù disse che tutto è possibile a Dio Marco 10:27 Gesù disse che tutto è possibile a Dio Marco 10:27

19 AVVICINIAMOCI al SIGNORE Possiamo vincere lo scoraggiamento e la delusione se ci affidiamo a Colui il cui giogo è dolce e il cui carico è leggero e che invitò ognuno di noi con le parole: Venite a me, voi tutti che siete travagliati ed aggravati ed io vi darò riposo Matteo 11:28-30 Possiamo vincere lo scoraggiamento e la delusione se ci affidiamo a Colui il cui giogo è dolce e il cui carico è leggero e che invitò ognuno di noi con le parole: Venite a me, voi tutti che siete travagliati ed aggravati ed io vi darò riposo Matteo 11:28-30

20 LAnz. Neal A Maxwell disse: Nefi portò a termine la sua grande impresanonostante la sua debolezza (2 Nefi 33:11). Un altro profeta nefita, Giacobbe, espresse sinceramente la grande ansietà che aveva nei confronti delle persone con le quali non riusciva a comunicare adeguatamente (Giacobbe 4:18). Il nostro Profeta passò attraverso questi stessi sentimenti quando pensava di non poter accettare la sfida che gli era stata data. Tuttavia, la portò a termine. Nefi portò a termine la sua grande impresanonostante la sua debolezza (2 Nefi 33:11). Un altro profeta nefita, Giacobbe, espresse sinceramente la grande ansietà che aveva nei confronti delle persone con le quali non riusciva a comunicare adeguatamente (Giacobbe 4:18). Il nostro Profeta passò attraverso questi stessi sentimenti quando pensava di non poter accettare la sfida che gli era stata data. Tuttavia, la portò a termine.

21 Servire il prossimo Quando serviamo gli altri diventiamo più sensibili, in effetti diventa più facile Trovare noi stessi perchè cè più sostanza da trovare Quando serviamo gli altri diventiamo più sensibili, in effetti diventa più facile Trovare noi stessi perchè cè più sostanza da trovare

22 Possiamo accrescere il nostro autorispetto se ricordiamo che: ricordiamo che: La stima di se stessi scaturisce dalla pace e dalla forza interiori. La stima di se stessi non é cieca, nè arrogante, nè vana; non è lamore per il proprio IO ma è una valutazione delle proprie capacità, rispettosa, priva di superbia, onesta. La stima di se stessi scaturisce dalla pace e dalla forza interiori. La stima di se stessi non é cieca, nè arrogante, nè vana; non è lamore per il proprio IO ma è una valutazione delle proprie capacità, rispettosa, priva di superbia, onesta. La stima si se stessi è un elemento fondamentale del nostro progresso personale. La stima si se stessi è un elemento fondamentale del nostro progresso personale.

23 Possiamo e dobbiamo La stima di se stessi è il cemento che unisce insieme la fiducia in se stessi, lautocontrollo, lapprovazione o la disapprovazione del nostro comportamento e mantiene inoltre in buon ordine tutti i meccanismi di autodifesa; è una protezione contro le eccessive illusioni, leccessiva fiducia nelle nostre capacità, gli eccessivi rimproveri che sentiamo doverci muovere e contro il vecchio, abituale egoismo. La stima di se stessi è il cemento che unisce insieme la fiducia in se stessi, lautocontrollo, lapprovazione o la disapprovazione del nostro comportamento e mantiene inoltre in buon ordine tutti i meccanismi di autodifesa; è una protezione contro le eccessive illusioni, leccessiva fiducia nelle nostre capacità, gli eccessivi rimproveri che sentiamo doverci muovere e contro il vecchio, abituale egoismo. (James E. Faust, Self-Esteem: A great human need BYU ) (James E. Faust, Self-Esteem: A great human need BYU )

24 Le sabbie mobili Solo quando siamo al sicuro sulla terra ferma saremo in grado di aiutare efficacemente chi ha bisogno di noi. Il nostro coniuge, i nostri figli e tutte le persone con cui veniamo in contatto. Solo quando impariamo a riconoscere il nostro valore saremo in grado di aiutarli a riconoscere il loro proprio valore e a sentire tramite noi lamore e la cura del nostro Padre Celeste. Solo quando siamo al sicuro sulla terra ferma saremo in grado di aiutare efficacemente chi ha bisogno di noi. Il nostro coniuge, i nostri figli e tutte le persone con cui veniamo in contatto. Solo quando impariamo a riconoscere il nostro valore saremo in grado di aiutarli a riconoscere il loro proprio valore e a sentire tramite noi lamore e la cura del nostro Padre Celeste.

25 «Io credo che una vita di integrità sia la fonte più importante di valore personale. Non sono daccordo con la letteratura popolare sul successo che afferma che lautostima è principalmente un problema di mentalità, o atteggiamento, cioè che si possa convincersi da soli ad avere pace di mente. La pace di mente giunge quando la vostra vita è in armonia con principi e valori veri, e in nessun altro modo» «Io credo che una vita di integrità sia la fonte più importante di valore personale. Non sono daccordo con la letteratura popolare sul successo che afferma che lautostima è principalmente un problema di mentalità, o atteggiamento, cioè che si possa convincersi da soli ad avere pace di mente. La pace di mente giunge quando la vostra vita è in armonia con principi e valori veri, e in nessun altro modo» ~ Stephen R. Covey ~


Scaricare ppt "Autoconsapevolezza e Stima di se stessi: il segreto per aiutare in modo efficace 17 maggio 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google