La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi1 ORGANIZZAZIONE E SISTEMI INFORMATIVI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi1 ORGANIZZAZIONE E SISTEMI INFORMATIVI."— Transcript della presentazione:

1 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi1 ORGANIZZAZIONE E SISTEMI INFORMATIVI

2 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi2 INDICE 1. Organizzazioni, risorse e processiOrganizzazioni, risorse e processi 2. I Processi e le strutture organizzativeI Processi e le strutture organizzative 3. Il sistema Informativo e il sistema informaticoIl sistema Informativo e il sistema informatico 4. La classificazione dei processi e delle decisioni aziendaliLa classificazione dei processi e delle decisioni aziendali 5. Evoluzione dei sistemi informatici da settoriali a integratiEvoluzione dei sistemi informatici da settoriali a integrati 6. Linformatica come disciplina organizzativa e tecnologicaLinformatica come disciplina organizzativa e tecnologica 7. Le tipologie dei datiLe tipologie dei dati 8. Le tipologie di Sistemi informativiLe tipologie di Sistemi informativi

3 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi3 ORGANIZZAZIONI RISORSE E PROCESSI

4 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi4 Struttura di unazienda Suddivisione dellorganizzazione in differenti sistemi con compiti ed obiettivi specifici che cooperano attraverso legami di tipo gerarchico e funzionale

5 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi5 Risorse Aziendali Risorsa è tutto ciò con cui la azienda opera, sia materiale che immateriale, per perseguire i suoi obiettivi. Risorse interne (dirette) di scambio: I prodotti o i servizi offerti da un'azienda di struttura: i materiali utilizzati, gli immobili, il denaro e le persone utilizzate per produrre di gestione: norme,deleghe, piani, informazioni Risorse esterne (indirette): L'ambiente sociale e gli altri operatori economici.

6 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi6 Differenti Classificazioni delle risorse

7 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi7 Definizione classica di processo aziendale pianificazione, acquisizione, gestione Un processo è linsieme delle attività (sequenze di decisioni e azioni) che lorganizzazione nel suo complesso svolge per gestire il ciclo di vita (pianificazione, acquisizione, gestione) di una risorsa o di un gruppo omogeneo di risorse. Ad es., per le risorse umane, si possono definire processi di: pianificazionepianificazione: pianificazione dell'organico, pianificazione dell'assegnazione di persone ad attività, pianificazione della formazione e dell'addestramento; acquisizioneacquisizione: selezione, assunzione, formazione iniziale; gestionegestione: assegnazione alle attività, valutazione, avanzamenti e rotazioni, adeguamento dei salari, aggiornamento professionale.

8 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi8 I PROCESSI E LE STRUTTURE ORGANIZZATIVE

9 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi9 Nuova definizione di Processo Aziendale Un insieme di attività interrelate svolte da una o più strutture organizzative: finalizzate alla realizzazione di un risultato definito e misurabile (il prodotto/servizio interno o esterno) che contribuisce al raggiungimento della missione dell'organizzazione che trasferisce valore al fruitore del servizio (il cliente, anche in questo caso, interno o esterno). I compiti e le responsabilità delle strutture organizzative sono codificate in norme o procedure che regolano il processo.

10 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi10 Nuova definizione di Processo Aziendale integrate Se le singole strutture organizzative operano con le proprie risorse umane e utilizzano altre risorse (finanziarie, logistiche, materiali e strumentali, informative, tecnologiche), tutte queste dovranno essere integrate per il raggiungimento dellobiettivo del processo. Il processo in questa accezione è quindi elemento di omogeneizzazione dellorganizzazione.

11 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi11 Processi e strutture organizzative

12 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi12

13 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi13 IL SISTEMA INFORMATIVO E IL SISTEMA INFORMATICO

14 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi14 La risorsa informazione Un caso molto particolare di risorsa su cui operano tutte le aziende è l'informazione. L'informazione è infatti una risorsa che riguarda tutte le altre risorse. I processi, per poter operare, hanno bisogno di conoscere la risorsa o le risorse su cui agiscono, in altri termini hanno bisogno di informazioni.

15 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi15 La risorsa informazione ciascuno dei processi per il trattamento della la risorsa personale ha bisogno di informazioni Per esempio, ciascuno dei processi per il trattamento della la risorsa personale ha bisogno di informazioni: i processi di pianificazione della risorsa hanno bisogno dei dati sulla disponibilità, sul mercato del lavoro, di personale con specifiche caratteristiche professionali i processi di acquisizione richiedono la gestione delle informazioni relative alle persone contattate, per poterle valutare e definire quindi le necessità formative i processi di gestione hanno bisogno di informazioni sulle singole persone in organico.

16 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi16 Il sistema informativo I PROCESSI di trattamento (raccolta, archiviazione, elaborazione, distribuzione) della risorsa INFORMAZIONE costituiscono, nel loro complesso, il sistema informativo. Per identificare tali processi si segue lo stesso approccio del ciclo di vita introdotto più in generale per le risorse.

17 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi17 Risorsa informazione e risorsa personale Considerando le informazioni, relative alle presenze/assenze: nella pianificazione sono definite quali informazioni siano di effettivo interessenella pianificazione sono definite quali informazioni siano di effettivo interesse (gli orari di ingresso e di uscita del personale, le assenze e la loro motivazione); nell'acquisizione sono definite le procedure di ingresso di tali informazioni nel sistemanell'acquisizione sono definite le procedure di ingresso di tali informazioni nel sistema (gli orari tramite badge e lettore di badge all'ingresso e all'uscita del personale, le assenze tramite comunicazione scritta della segreteria degli assenti); nella gestione sono definite le procedure di elaborazione delle informazioninella gestione sono definite le procedure di elaborazione delle informazioni (il resoconto mensile per il computo dei ritardi e delle ore di straordinario, il computo delle assenze per tipologia e la comunicazione agli uffici competenti).

18 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi18 Verso il sistema informatico Prima dell'introduzione degli elaboratori elettronici, i processi informativi all'interno delle organizzazioni venivano gestiti con metodi manuali (complesse e lunghe procedure di registrazione dati su supporti cartacei, di archiviazione documenti, di ricerca su schedari,...) Lintroduzione delle ICT ha invece permesso: di accelerare l'esecuzione dei processi informativi, mettendo a disposizione facili e rapide procedure di registrazione, archiviazione, elaborazione, ricerca dei dati. di pensare ad una razionalizzazione dei processi informativi.

19 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi19 Il sistema informatico Il sistema informatico è quella parte del sistema informativo che consente di: raccogliere, raccogliere, archiviare, archiviare, elaborare, elaborare, scambiare scambiare le informazioni mediante luso delle ICT.

20 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi20 I servizi informatici: supporto ai processi aziendali Processi Aziendali Processi informativi Processi informativi automatizzati Sistema Aziendale Sistema informativo Sistema Informatico Esigenze Servizi informatici informatici

21 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi21 LA CLASSIFICAZIONE DEI PROCESSI E DELLE DECISIONI AZIENDALI

22 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi22 Secondo Anthony la vita di un'azienda dipende: definizione degli obiettivi strategicidell'aziendadalla definizione degli obiettivi strategici dell'azienda: quali sono i prodotti o servizi su cui l'azienda punta di più quale è il mercato su cui l'azienda vuole affermarsi, etc.; traduzione degli obiettivi strategici nell'organizzazione e nella gestione dell'aziendadalla traduzione degli obiettivi strategici nell'organizzazione e nella gestione dell'azienda: come sarà organizzata produzione di beni o erogazione servizi quali saranno le norme di promozione dei prodotti o servizi. attuazione degli obiettividallattuazione degli obiettivi: la produzione dei beni, l'erogazione dei servizi, etc. La Teoria di Anthony

23 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi23 i processi direzionali concorrono alla definizione degli obiettivi strategici; i processi gestionali concorrono alla traduzione degli obiettivi in criteri di gestione ed effettuano il controllo del raggiungimento di tali obiettivi; i processi operativi concorrono all'attuazione degli obiettivi. Classi di Processi

24 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi24 decisioni strutturate, in cui le regole per decidere sono completamente determinate: basta conoscere tutte le variabili di interesse ed applicare ad esse tali regole per derivare meccanicamente l'esito della decisione; decisioni semi-strutturate, in cui alcune regole per decidere sono determinate: ma l'intervento umano creativo è necessario per stabilire l'esito finale; decisioni non-strutturate, in cui non esistono criteri generali per decidere: ma l'intero processo è affidato all'esperienza ed alla creatività del decisore. TIPI DI DECISIONI

25 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi25 Processi aziendali e tipi di decisioni Non esiste una corrispondenza rigida fra tipi di decisione ed livelli di processi aziendali tuttavia: a livello operativoa livello operativo la stragrande maggioranza delle decisioni è di tipo strutturato. a livello gestionalea livello gestionale le decisioni sono prevalentemente semi-strutturate. a livello direzionalea livello direzionale le decisioni sono tipicamente non strutturate.

26 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi26 EVOLUZIONE DEI SISTEMI INFORMATICI DA SETTORIALI A INTEGRATI

27 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi27 Sistemi informatici settoriali dati di natura operativaLa prima fase di sviluppo dei sistemi informatici ha riguardato l'automazione delle attività di raccolta, archiviazione e reperimento dei dati di natura operativa. settorialeL'ottica di sviluppo è prettamente settoriale: giustificata da alcuni limiti imposti dalle tecnologie H/S disponibili; in contraddizione con la reale integrazione dei processi informativi aziendali: pur riguardando singole risorse, hanno bisogno di informazioni anche su altre risorse aziendali.

28 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi28 Sistemi informatici integrati La seconda fase di sviluppo dei sistemi informatici è caratterizzata dall'integrazione fra: applicazioni operative e automazione dei processi informativi di livello gestionale e direzionale. I sistemi informatici integrati sono orientati ai dati. Gli archivi non sono ridondanti e la gestione delle informazioni è centralizzata. la non ridondanza dei dati consente inoltre di avere una coerenza di aggiornamento che, in un'ottica settoriale, rischia di essere non rispettata.

29 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi29 Integrazione e Ristrutturazione supporto alle attività di tipo gestionale e direzionale L'integrazione dei dati è un prerequisito necessario per il supporto alle attività di tipo gestionale e direzionale: infatti i processi di questo livello necessitano di dati intersettoriali. L'informatizzazione settoriale può consistere in una replica, con nuove tecnologie, delle stesse procedure effettuate manualmente. la ridefinizione delle procedure organizzative e la redistribuzione dei compiti all'interno dell'azienda. La realizzazione di un sistema integrato richiede la ridefinizione delle procedure organizzative e la redistribuzione dei compiti all'interno dell'azienda.

30 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi30 LINFORMATICA COME DISCIPLINA ORGANIZZATIVA E TECNOLOGICA

31 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi31 Informatica e organizzazione leve gestionali per la trasformazione dellorganizzazione Le tecnologie dellinformazione applicate alle aziende si trasformano da semplici strumenti per migliorare lefficienza dei processi in leve gestionali per la trasformazione dellorganizzazione. Linformatica assume quindi una duplice veste: da un lato continua ad essere una tecnologia con le proprie evoluzioni; si trasforma in una disciplina organizzativa dallaltro si trasforma in una disciplina organizzativa.

32 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi32 Levoluzione del ruolo dellinformatica nelle organizzazioni

33 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi33 LE TIPOLOGIE DEI DATI

34 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi34 dati come fattore di integrazioneL'evoluzione dei sistemi informatici assegna un ruolo sempre più rilevante ai dati come fattore di integrazione fra le varie procedure aziendali. stabilitàI dati sono un elemento di stabilità rispetto alle procedure aziendali che possono variare assai rapidamente. classificazione delle diverse tipologie di datiE perciò interessante giungere ad una classificazione delle diverse tipologie di dati anche in relazione al loro utilizzo da parte delle diverse categorie di processi. Importanza dei dati in azienda

35 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi35 Un'azienda è suddivisa in diversi settori; in ciascuno di essi viene generato un insieme di informazioni specifiche del settore; altre informazioni generate da altri settori. i dati settoriali sono i dati che vengono generati ed utilizzati unicamente all'interno di un settore; i dati aziendali quelli condivisi da più settori. Dati settoriali e dati aziendali

36 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi36 Nelle applicazioni informatiche tradizionali, i dati sono generalmente condivisi da più utenti: gli utenti fanno capo allo stesso settore nel caso di dati settoriali a settori differenti nel caso di dati aziendali. L'introduzione dell'informatica individuale ha diffuso il concetto di dati personali: Un dato è personale se la sua definizione nasce da un utente che ne cura per intero tutte le fasi di vita (immissione, modifica, cancellazione, salvataggio) e ne è l'unico responsabile. I dati personali possono essere copie dei dati condivisi introdotti direttamente dall'utente provenire da fonti esterne. Dati personali e dati condivisi

37 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi37 Un dato è: derivato o di sintesi, se esiste un procedimento di calcolo che permette di ottenere il suo valore a partire da altri dati elementare o di analisi altrimenti. Il concetto di dato di analisi e di sintesi è relativo al sistema informativo cui si riferisce, ma non al sistema informatico: è possibile infatti che nel sistema automatizzato siano stati immessi i dati di sintesi e non i relativi dati più elementari. Dati di analisi e dati di sintesi

38 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi38 Un dato può essere classificato interno se la sua esistenza dipende dall'azienda e cessa quindi di esistere con essa; un dato è esterno se, anche se l'azienda può influire sul suo valore, esiste indipendentemente da essa. Dati interni e dati esterni

39 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi39 Tipi processi e tipologie di dati Tipi di processi Tipi di dati Gestionali Direzionali aziendaliPersonali/ condivisi sinteticiInterni/ esterni OperativisettorialicondivisianaliticiInterni

40 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi40 LE TIPOLOGIE DI SISTEMI INFORMATIVI

41 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi41 Sistemi di Supporto operativo Acquisizione e organizzazione di informazioni creando schedari elettronici (anagrafi aziendali prodotti, clienti, distinta base, …) Elaborazione delle transazioni (sportello, ordini, …) Pianificazione delle operazioni ( programmazione produzione, gestione scorte,…) Gestione procedure amministrative ( contabilità clienti, fornitori, …)

42 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi42 Sistemi di elaborazione delle transazioni (OLTP) Base di dati: memorizza informazioni persistenti N processi di elaborazione: leggono e/o scrivono sulla base dei dati (transazioni) BASE DI DATI Processo 1 Processo 2 Processo N

43 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi43 Sistemi Informativi Direzionali Supporto alle attività di controllo direzionale e pianificazione strategica (Management Information Systems, MIS, Decision Support Systems, DSS) Fornire informazioni a diversi livelli di sintesi e di tipo non predefinito, a seconda delle esigenze dellutente ( reporting direzionale) Consentire allutente modifiche veloci del formato e del contenuto delle informazioni prodotte (rendiconti analitici diversificati)

44 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi44 Sistemi Informativi Direzionali Motori di calcolo (DSS) Motori di presentazione (EIS) Data Entry (budget, dati direzionali) Aggregazione Data Warehouse DB TRANSAZIONALI OLAP OLTP

45 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi45 Tipologie interrelate e complementari Esempio azienda manifatturiera –Schedari elettronici: distinta base, anagrafi dei prodotti –Elaborazione transazioni e controllo cicli approvvigionamento, produzione e vendita –I Sistemi di Supporto Operativo alimentano i Sistemi Informativi Direzionali

46 Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi46 FINE


Scaricare ppt "Master MATITOrganizzazione e Sistemi Informativi1 ORGANIZZAZIONE E SISTEMI INFORMATIVI."

Presentazioni simili


Annunci Google