La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

S. CLEMENTE Elementi della spiritualità giovanile Copyright © by Padre Pietro Sulkowski CSsR.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "S. CLEMENTE Elementi della spiritualità giovanile Copyright © by Padre Pietro Sulkowski CSsR."— Transcript della presentazione:

1 S. CLEMENTE Elementi della spiritualità giovanile Copyright © by Padre Pietro Sulkowski CSsR

2 S. Clemente e Pastorale Giovanile I giovani erano al centro della sua attenzione per tutta la vita. I giovani erano al centro della sua attenzione per tutta la vita. Prima di lasciare lItalia Clemente riceve dal Papa e dal P. Generale tutti i diritti riguardanti leducazione della gioventù. Prima di lasciare lItalia Clemente riceve dal Papa e dal P. Generale tutti i diritti riguardanti leducazione della gioventù. Egli ha ritenuto leducazione della gioventù abbandonata come un dovere eminentemente missionario. Egli ha ritenuto leducazione della gioventù abbandonata come un dovere eminentemente missionario.

3 Pastorale Giovanile a Varsavia Senza mezzi S. Clemente ha fondato nella capitale della Polonia una scuola per i poveri e un orfanotrofio. Più tardi, aumentato il numero dei collaboratori, fondò anche un corso classico e un istituto tecnico.

4 Pastorale Giovanile a Varsavia La scuola popolare per ragazze e ragazzi La capacità di accoglienza era di cento alunni, ma ben presto salì a duecento La capacità di accoglienza era di cento alunni, ma ben presto salì a duecento Linsegnamento era gratuito e offerto ai figli di genitori polacchi quanto tedeschi o russi Linsegnamento era gratuito e offerto ai figli di genitori polacchi quanto tedeschi o russi Senza nessuna difficoltà erano ugualmente ammessi ragazzi e ragazze di altre religioni, purché fossero di bassa condizione sociale Senza nessuna difficoltà erano ugualmente ammessi ragazzi e ragazze di altre religioni, purché fossero di bassa condizione sociale

5 Pastorale Giovanile a Varsavia Ciò che distingueva la scuola di Clemente erano proprio queste condizioni. Ciò che distingueva la scuola di Clemente erano proprio queste condizioni. Le materie più importanti erano la lettura e la scrittura in tedesco o polacco, laritmetica, la religione, la storia e la geografia. Le materie più importanti erano la lettura e la scrittura in tedesco o polacco, laritmetica, la religione, la storia e la geografia.

6 Pastorale Giovanile a Varsavia La scuola classica Per i ragazzi poveri fondò un tipo di liceo per quelli che vogliono continuare i propri studi Per i ragazzi poveri fondò un tipo di liceo per quelli che vogliono continuare i propri studi Gruppi di benestanti erano in assoluto disaccordo Gruppi di benestanti erano in assoluto disaccordo

7 Pastorale Giovanile a Varsavia La scuola tecnica e professionale Lesperienza personale di Clemente lo porta a fondare una scuola professionale per apprendisti Lesperienza personale di Clemente lo porta a fondare una scuola professionale per apprendisti Egli fece in modo che anche i giovani lavoratori potessero fare lapprendistato di un mestiere Egli fece in modo che anche i giovani lavoratori potessero fare lapprendistato di un mestiere Ha fondato anche una scuola professionale e una di economia domestica per ragazze Ha fondato anche una scuola professionale e una di economia domestica per ragazze

8 Pastorale Giovanile a Varsavia La scuola serviva a Clemente a prolungare la sua pastorale. I bambini diventavano apostoli delle famiglie La scuola serviva a Clemente a prolungare la sua pastorale. I bambini diventavano apostoli delle famiglie Clemente leggeva ai bambini il vangelo; prima delle lezioni li portava in chiesa per una breve preghiera Clemente leggeva ai bambini il vangelo; prima delle lezioni li portava in chiesa per una breve preghiera

9 Pastorale Giovanile a Varsavia Una particolare cura di Clemente riguardava le ragazze Una particolare cura di Clemente riguardava le ragazze Egli dovette constatare che numerose ragazze delle classi inferiori di Varsavia erano sedotte nella loro età giovanile e addestrate per fare le prostitute Egli dovette constatare che numerose ragazze delle classi inferiori di Varsavia erano sedotte nella loro età giovanile e addestrate per fare le prostitute Per ritrovare la loro dignità umana fondò una scuola di lavori manuali (lavori a maglia, cucito, cucina) Per ritrovare la loro dignità umana fondò una scuola di lavori manuali (lavori a maglia, cucito, cucina)

10 Pastorale Giovanile a Varsavia Nel 1789 la scuola di S. Bennone viene ufficialmente accettata dal Governo Nel 1789 la scuola di S. Bennone viene ufficialmente accettata dal Governo Nonostante lutilità e lo sviluppo della scuola a tanti lattività dei redentoristi dava fastidio Nonostante lutilità e lo sviluppo della scuola a tanti lattività dei redentoristi dava fastidio Nel 1806 il Governo della Prussia decise di sopprimere la scuola di casalinghe perché non era conveniente che un istituto di ragazze fosse sotto la direzione di un monastero maschile Nel 1806 il Governo della Prussia decise di sopprimere la scuola di casalinghe perché non era conveniente che un istituto di ragazze fosse sotto la direzione di un monastero maschile

11 Pastorale Giovanile a Varsavia Lorfanotrofio Venivano accolti a S. Bennone (40/60 fanciulli al giorno) Venivano accolti a S. Bennone (40/60 fanciulli al giorno) I maschi ci abitavano, ci mangiavano, ci si vestivano I maschi ci abitavano, ci mangiavano, ci si vestivano Le ragazze erano alloggiate in famiglie amiche o presso vedove benestanti Le ragazze erano alloggiate in famiglie amiche o presso vedove benestanti

12 Pastorale Giovanile a Varsavia Inserimento nel lavoro e accompagnamento Laccompagnamento pastorale, personalizzato per ciascun individuo, era la forza specifica di Clemente Laccompagnamento pastorale, personalizzato per ciascun individuo, era la forza specifica di Clemente I ragazzi non venivano abbandonati a sé stessi I ragazzi non venivano abbandonati a sé stessi I redentoristi si sforzavano di procurare ai loro protetti buoni posti di lavoro o un impiego appropriato I redentoristi si sforzavano di procurare ai loro protetti buoni posti di lavoro o un impiego appropriato

13 Pastorale Giovanile a Varsavia Questo è per me. Ora date qualcosa anche per i miei orfanelli Questo è per me. Ora date qualcosa anche per i miei orfanelli

14 Pastorale Giovanile a Varsavia Signore, aiuto! È già tardi

15 Da Varsavia a Vienna

16 Pastorale Giovanile a Vienna Al momento del suo esilio a Vienna nel 1808 si trovò davanti a una nuova situazione Al momento del suo esilio a Vienna nel 1808 si trovò davanti a una nuova situazione Quasi completamente separato dai suoi confratelli Quasi completamente separato dai suoi confratelli Si appoggia ai laici in condizioni quasi impossibili Si appoggia ai laici in condizioni quasi impossibili

17 Pastorale Giovanile a Vienna Ogni giorno la porta aperta, sempre e per chiunque Ogni giorno la porta aperta, sempre e per chiunque Il suo ministero basato sullamicizia e sullospitalità Il suo ministero basato sullamicizia e sullospitalità Il suo appartamento diventa luogo di incontro per giovani studenti universitari Il suo appartamento diventa luogo di incontro per giovani studenti universitari

18 Pastorale Giovanile a Vienna Lospitalità: Nella sua casa i giovani potevano sperimentare una grande e autentica qualità umana Nella sua casa i giovani potevano sperimentare una grande e autentica qualità umana Potevano andare da lui ogni volta che volevano. Non lo infastidivano mai. Lui aveva sempre il tempo per riceverli, anche quando era occupatissimo o sofferente. Potevano andare da lui ogni volta che volevano. Non lo infastidivano mai. Lui aveva sempre il tempo per riceverli, anche quando era occupatissimo o sofferente. Per i giovani era semplicemente il loro amico prete: ecco un prete che ci comprende, che prende ciascuno sul serio. Per i giovani era semplicemente il loro amico prete: ecco un prete che ci comprende, che prende ciascuno sul serio.

19 Pastorale Giovanile a Vienna Ciò che attirava i giovani non era quello che diceva quanto ciò che lui era per loro. Ciò che attirava i giovani non era quello che diceva quanto ciò che lui era per loro. Lincontro con Clemente costituiva per loro un esperienza di fede che li rendeva felici Lincontro con Clemente costituiva per loro un esperienza di fede che li rendeva felici Chiesa domestica – Familia sacra Chiesa domestica – Familia sacra

20 Pastorale Giovanile a Vienna Queste visite mi sembravano simili a un particolare ufficio familiareQueste visite mi sembravano simili a un particolare ufficio familiare Alla sua presenza ognuno si sentiva felice, felice di poter parlare con lui Non ho mai avuto ore così felici come quando facevamo colazione con lui, attorniato dai suoi discepoli che eravamo noi stessi… Lui era il padre di famiglia più festoso, animato da una vera gioia fanciullesca

21 Pastorale Giovanile a Vienna Queste persone trasformate avevano subito il contagio dello spirito missionario di p. Clemente e si facevano essi stessi apostoli. Queste persone trasformate avevano subito il contagio dello spirito missionario di p. Clemente e si facevano essi stessi apostoli.

22 Pastorale Giovanile a Vienna Quando qualcuno aveva fatto la conoscenza del p. Hofbauer, non aveva pace se non avesse condotto da lui altri conoscenti… Noi provavamo una grandissima gioia quando venivamo a sapere che il tale o il tal altro era andato dal padre, perché eravamo convinti che era già stato convertito. Tanto grande era lopinione che noi avevamo del p. Hofbauer

23 Pastorale Giovanile a Vienna I circoli di studio La sua casa diventa il luogo di appuntamento della gioventù La sua casa diventa il luogo di appuntamento della gioventù Molti lo hanno scelto come confessore o direttore spirituale Molti lo hanno scelto come confessore o direttore spirituale Così nascono le famose riunioni serali - circoli della fede Così nascono le famose riunioni serali - circoli della fede

24 Pastorale Giovanile a Vienna Circoli di studio Erano serate spontanee: senza regolamenti e senza protocolli Erano serate spontanee: senza regolamenti e senza protocolli Ogni riunione era diversa: erano una specie di forum odierni, su temi religiosi o questioni riguardanti la Chiesa Ogni riunione era diversa: erano una specie di forum odierni, su temi religiosi o questioni riguardanti la Chiesa La condivisione dellesperienza di fede La condivisione dellesperienza di fede

25 Pastorale Giovanile a Vienna Di tanto in tanto faceva una passeggiata per la città Di tanto in tanto faceva una passeggiata per la città Oppure organizzava pellegrinaggi dei giovani Oppure organizzava pellegrinaggi dei giovani Un buon numero di questi giovani partecipava alla Messa quotidianamente Un buon numero di questi giovani partecipava alla Messa quotidianamente Circolo di studio

26 Pastorale Giovanile a Vienna Il suo metodo di formazione dei giovani si basava sulla mitezza e sullintuizione Il suo metodo di formazione dei giovani si basava sulla mitezza e sullintuizione Non amava vuote speculazioni, discussioni lunghissime riguardo alla fede Non amava vuote speculazioni, discussioni lunghissime riguardo alla fede La fede viva e dinamica è più convincente ed efficace La fede viva e dinamica è più convincente ed efficace

27 Pastorale Giovanile a Vienna Semplicità e umiltà Semplicità e umiltà Nelle discussioni sulla fede cercava di eliminare le radici su cui si fondava lindifferenza religiosa attraverso lo studio della storia della Chiesa, la vita dei santi… Nelle discussioni sulla fede cercava di eliminare le radici su cui si fondava lindifferenza religiosa attraverso lo studio della storia della Chiesa, la vita dei santi…

28 Pastorale Giovanile a Vienna Il primo passo della sua pedagogia era quello di formare i giovani nellumiltà e nella purezza Il primo passo della sua pedagogia era quello di formare i giovani nellumiltà e nella purezza Approfittava di ogni occasione per condurre i giovani al sincero incontro con se stesso Approfittava di ogni occasione per condurre i giovani al sincero incontro con se stesso

29

30 Spiritualità di S. Clemente 1. La fonte principale è la FEDE dalla quale scaturisce tutto: lefficacia della sua predicazione. - La lettura e la meditazione del Vangelo - I libri di storia della Chiesa e la vita dei santi

31 Spiritualità di S. Clemente 2. Dalla fede scaturiva lAMORE PER GESÙ CRISTO - amare Gesù Cristo è più di ogni altra scienza - la sua vita era basata sullamore di Dio, della Chiesa e sul desiderio di condurre le anime a Dio

32 Spiritualità di S. Clemente 3. Lamore di Dio si realizzava nel COMPIERE LA VOLONTÀ DI DIO. - Il desiderio di portare i Redentoristi oltre le Alpi - Limmensità del lavoro svolto - Tannoia: Lo ammiriamo, ma non approviamo - Il grande impegno personale

33 Spiritualità di S. Clemente 4. La FIDUCIA IN DIO e IN CRISTO - Dio non abbandona nessuno chi vuole collaborare con la sua grazia - Cadiamo solo per mancanza della fiducia e della fede

34 Spiritualità di S. Clemente 5. La PAZIENZA verso gli altri. - Nella sua vita Clemente ha sperimentato tanti fallimenti dei suoi programmi - Schlegel: Ciò che ci rafforza e porta lammirazione è lumiltà e la pazienza del nostro grande padre in diverse circostanze della vita quotidiana

35 Spiritualità di S. Clemente 6. La perfetta UMILTÀ - Questo è per me. Ora date qualcosa anche per i miei orfanelli

36 Spiritualità di S. Clemente 7. La POVERTÀ - Come capacità di condivisione - La sua spiritualità è attiva: non solo condivideva tutto con gli altri, ma anche egli stesso si mortificava

37 Spiritualità di S. Clemente 8. La GIOIA - Clemente non era il santo triste, ma felice - Lui era il padre di famiglia più festoso, animato da una vera gioia fanciullesca

38 Spiritualità di S. Clemente 9. La PREGHIERA - Limportanza della preghiera liturgica festosa e ben preparata - Il culto di Gesù Eucaristico e le visite al Santissimo Sacramento - Il silenzio interiore - La riflessione e la meditazione personale

39 Spiritualità di S. Clemente 10. Il CULTO MARIANO - Il rosario - Parlava di Maria con pietà e amore - Visitava spesso i santuari mariani

40 Spiritualità di S. Clemente 11. LUNIVERSALITÀ della sua spiritualità - Aperta a tutti gli stati sociali - La santità universale: tutti sono chiamati alla santità - Ogni persona ha la possibilità di santificarsi nel proprio stato di vita

41 Spiritualità di S. Clemente 12. Latteggiamento ECUMENICO - Il rispetto per le altre confessioni - Il dialogo sincero

42 Elementi di spiritualità giovanile 1. Lo sviluppo della personalità La cura per la formazione intellettuale e spirituale La cura per la formazione intellettuale e spirituale Lo sforzo personale nella ricerca di Dio e nellapprofondimento della fede Lo sforzo personale nella ricerca di Dio e nellapprofondimento della fede Nella vita di S. Clemente: la solitudine, il pellegrinaggio, lo studio Nella vita di S. Clemente: la solitudine, il pellegrinaggio, lo studio

43 Elementi di spiritualità giovanile 2. Lo sviluppo della fede Il motore dellapostolato Il motore dellapostolato La virtù che influisce sulla vita quotidiana La virtù che influisce sulla vita quotidiana La fiducia e labbandono a Dio La fiducia e labbandono a Dio La gioia della fede La gioia della fede Ringraziare per il dono della fede Ringraziare per il dono della fede

44 Elementi di spiritualità giovanile 3. La vita di preghiera Lelemento fondamentale della formazione Lelemento fondamentale della formazione Invitava alla preghiera incessante Invitava alla preghiera incessante È la fonte di tutte le grazie È la fonte di tutte le grazie Nella preghiera sottolineava la dimensione dellamore del prossimo Nella preghiera sottolineava la dimensione dellamore del prossimo

45 Elementi di spiritualità giovanile Negli statuti per i laici: seguire Cristo nel suo amore, servizio e obbedienza;ogni giorno un quarto dora di meditazione sui misteri della fede, sulle virtù morali e sulla vocazione e compiti delluomo; lesame di coscienza; il rosario; leucaristia e la confessione frequente; partecipare regolarmente agli incontri del gruppo Negli statuti per i laici: seguire Cristo nel suo amore, servizio e obbedienza;ogni giorno un quarto dora di meditazione sui misteri della fede, sulle virtù morali e sulla vocazione e compiti delluomo; lesame di coscienza; il rosario; leucaristia e la confessione frequente; partecipare regolarmente agli incontri del gruppo

46 Elementi di spiritualità giovanile 4. La partecipazione alla vita sacramentale LEucaristia: il centro della nostra fede; lelemento centrale della giornata; il carattere comunitario; la preparazione della liturgia LEucaristia: il centro della nostra fede; lelemento centrale della giornata; il carattere comunitario; la preparazione della liturgia Il sacramento della penitenza: è una continua conversione e un ritorno nelle braccia del Padre misericordioso; è una grande professione di fede; forma la personalità del cristiano Il sacramento della penitenza: è una continua conversione e un ritorno nelle braccia del Padre misericordioso; è una grande professione di fede; forma la personalità del cristiano

47 Elementi di spiritualità giovanile 5. La cura per la liturgia Le sue chiese diventavano centri del culto e della formazione religiosa Le sue chiese diventavano centri del culto e della formazione religiosa La missione perpetua La missione perpetua Il senso della musica sacra Il senso della musica sacra La cura per la chiesa La cura per la chiesa La preparazione delle celebrazioni liturgiche La preparazione delle celebrazioni liturgiche

48 Elementi di spiritualità giovanile 6. La sensibilità allascolto della Parola di Dio La predicazione: sistematica, programmata La predicazione: sistematica, programmata La meditazione del vangelo domenicale per tutta la settimana La meditazione del vangelo domenicale per tutta la settimana La semplicità La semplicità Il ruolo dei laici è levangelizzazione nei propri ambienti attraverso la parola e la testimonianza di vita Il ruolo dei laici è levangelizzazione nei propri ambienti attraverso la parola e la testimonianza di vita

49 Elementi di spiritualità giovanile 7. Lamore apostolico (lo zelo) Lattività apostolica nasce dallamore Lattività apostolica nasce dallamore Servire il prossimo nellamore è la via della perfezione cristiana Servire il prossimo nellamore è la via della perfezione cristiana Lamore e lapostolato sono inseparabili Lamore e lapostolato sono inseparabili 8. Il discernimento e il compimento della volontà di Dio 9. Lamore della Chiesa 10. La preferenza per gli abbandonati


Scaricare ppt "S. CLEMENTE Elementi della spiritualità giovanile Copyright © by Padre Pietro Sulkowski CSsR."

Presentazioni simili


Annunci Google