La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Manuale JOIMAN: un contributo alla progettazione dei corsi congiunti Luca Lantero - Roma 27 gennaio 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Manuale JOIMAN: un contributo alla progettazione dei corsi congiunti Luca Lantero - Roma 27 gennaio 2011."— Transcript della presentazione:

1 Il Manuale JOIMAN: un contributo alla progettazione dei corsi congiunti Luca Lantero - Roma 27 gennaio 2011

2 2 JOIMAN: un Network sui JP il Programma Erasmus Mundus ha creato un modello strutturato di JP nuove sfide di Erasmus Mundus II: dottorati congiunti e third countries non solo Erasmus Mundus JOIMAN si occupa degli aspetti gestionali legati ai programmi congiunti al fine di individuare modelli, soluzioni e buone pratiche da condividere nel panorama internazionale

3 I Partners 1.University of Bologna – IT 2.University of Padova – IT 3.University Lille 1 – FR 4.University of Strasbourg – FR 5.University of Bordeaux 1 – FR 6.University of Deusto – ES 7.University of Graz – AT 8.University of Antwerp – BE 9.University of Iasi – RO 10.University of Vilnius – LT 11.University of Bergen – NO 12.University of Lund– SE 13.University of Brno – CZ 14.University of Bochum – DE 15.University of Leipzig - DE 16.Erasmus Mundus NS Italy – IT 17.Erasmus Mundus NS Belgium – BEfl 18.Erasmus Mundus NS Lithuania – LT ASSOCIATE PARTNERS Erasmus Mundus NS France – FR Erasmus Mundus NS Sweden – SE

4 4 Quali domande a cui rispondere? Come certificare la carriera degli studenti in mobilità? Come rilasciare un diploma congiunto? Come armonizzare i contributi studenteschi? Come rendere sostenibile un programma congiunto? Come gestire unamministrazione congiunta degli studenti? Come realizzare uniscrizione congiunta?

5 5 Quali domande a cui rispondere? Come rispettare le regole interne di QA quando ci si muove in un contesto internazionale? Quali ostacoli di tipo legislativo? Quali difficoltà esistono nel realizzare percorsi congiunti con università non europee e quali possibili soluzioni? Che cosè un dottorato congiunto e quali modelli in Europa?

6 6 Il campione 89 masters, 34 EMMC e 55 non EMMC (questionario JP) 36 istituzioni (questionario sul ruolo dellistituzione) 7 study visits e interviste 19 dottorati congiunti (raggiunti con study vists, questionario qualitativo, call for papers) 17 programmi congiunti con partners non EU raggiunti con study visits

7 7 Outputs Good practice report on the management of JP Allegati : Modello di accordo di cooperazione, Glossario, esempi di linee guida adottate da alcune università, tabella con le legislazioni nazionali sulle tasse di iscrizione Report sui programmi congiunti con istituzioni non europee Report sui programmi coniunti a livello di dottorato Papers Contributi dai seminari internazionali organizzati JOIMAN web site:

8 Struttura: Parte 1: Introduzione, metodologia e presentazione del sample Parte 2: Presentazione dei dati raccolti Parte 3: Descrizione del processo, lista di main challenges ed elenco di Good practices e reccomendations Parte 4: Annexes ( Modello di accordo di cooperazione ) Lultima parte del GPR raccoglie 15 esempi di buone pratiche (nel supporto istituzionale, nella selezione degli studenti, nella gestione finanziaria etc.) e 50 raccomandazioni per chi intende intraprendere lo sviluppo di un programma congiunto. Il GPR: Good practices e reccomendations

9 9 Come usare i risultati? Come una fonte per anticipare possibili problemi Per estrarre buone pratiche e raccomandazioni Per adottare o adattare strumenti di cooperazione (Modello di accordo di partenariato) Per analizzare modelli e tendenze Per comprendere fattori di successo o di fallimento Per identificare o modellare nuove strategie istituzionali

10 10 Grazie dellattenzione e buon lavoro!


Scaricare ppt "Il Manuale JOIMAN: un contributo alla progettazione dei corsi congiunti Luca Lantero - Roma 27 gennaio 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google