La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 1 I cicli aziendali Classe III ITC Albez edutainment production.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 1 I cicli aziendali Classe III ITC Albez edutainment production."— Transcript della presentazione:

1 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 1 I cicli aziendali Classe III ITC Albez edutainment production

2 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 2 Alla fine di questo modulo Sarete in grado di definire il 1. Ciclo tecnico 2. Ciclo economico 3. Ciclo finanziario di unazienda Saprete calcolare il ciclo di ritorno del capitale investito nei fattori desercizio e nei fattori pluriennali Saprete cosè lammortamento, quali fattori influiscono su di esso e cosa rappresenta per lazienda

3 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 3 Le operazioni aziendali si susseguono nel tempo con manifestazioni cicliche, alcune di durata breve o comunque inferiore al periodo amministrativo, altre con durata pluriennale. Distinguiamo tali manifestazioni a seconda che si riferiscano allaspetto tecnico, economico o monetario della gestione. Premessa

4 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 4 Combinazione dei fattori produttivi Prodotti o servizi Ciclo tecnico Il ciclo tecnico di una produzione inizia con la combinazione dei fattori necessari per attuare il processo di trasformazione fisica di beni o di produzione di servizi e termina con lottenimento dei prodotti o con la prestazione di servizi a terzi.

5 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 5 Vediamo il ciclo tecnico di una azienda …… Antica Panetteria del Corso Farina Acqua Sale …. Trasformazione fisico-tecnica delle materie Combinazione fattori produttivi input output Beni di consumo, prodotti e/o servizi

6 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 6 Costi di acquisto Ricavi di vendita Ciclo economico Il ciclo economico di un fattore produttivo ha inizio con il sostenimento dei costi connessi alle operazioni di investimento e si conclude con il conseguimento dei ricavi derivanti da operazioni di disinvestimento.

7 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 7 Vediamo il ciclo economico di una azienda …… Antica Panetteria del Corso Riceve la fattura dacquisto della farina, perciò …. Emette la fattura di vendita del pane, perciò …. … sostiene il costo dacquisto della farina …. consegue il ricavo di vendita del pane Ciclo economico

8 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 8 Uscite monetarie Entrate monetarie Ciclo monetario Il ciclo di ritorno del capitale o ciclo monetario ha inizio con luscita di mezzi monetari conseguenti al regolamento dellacquisto di uno o più fattori produttivi e termina con lentrata di mezzi monetari conseguenti al regolamento della vendita di beni o di servizi.

9 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 9 Vediamo il ciclo monetario di una azienda …… Antica Panetteria del Corso Paga in contanti la fattura dacquisto della farina, perciò …. … ha unuscita monetaria conseguente al regolamento della fattura dacquisto Riceve un assegno in pagamento della fattura di vendita, perciò … … ha unentrata monetaria conseguente al regolamento della fattura di vendita Ciclo di ritorno del capitale

10 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 10 Analisi di casi 1. Lantica panetteria del Corso, il 25 marzo alle ore 21 ha messo in lavorazione 100 Kg di farina per ottenere panini, focaccia e grissini da vendere il giorno successivo alla clientela. Alle ore 5 del 26 marzo escono dal forno panini,focaccia e grissini pronti per essere venduti. Determinare la durata del ciclo tecnico. Farina Acqua Sale …. 100 Kg di farina,ecc...Panini, focaccia. grissini Ore del 25 marzo Ore 5.00 del 26 marzo Durata ciclo tecnico = 8 ore Antica Panetteria del Corso

11 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 11 Analisi di casi 2. La EnergyPC di Savona, azienda grossista di prodotti per linformatica, il 26 maggio ha ricevuto una fattura dacquisto di 3 personal computer per complessivi IVA 20%, pagamento 25 giugno. Il 13 giugno ha emesso fattura di vendita dei tre pc per complessivi IVA 20%. Il regolamento della fattura di vendita è fissato al 28 luglio. Determinare la durata del ciclo economico. Ricevimento fattura dacquisto dei pc… Emissione fattura di vendita dei pc…. 26 maggio 13 giugno Durata ciclo economico = giorni compresi dal 26/5 al 13/6 = 18 giorni EnergyPC srl

12 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 12 Analisi di casi 3. La EnergyPC di Savona, azienda grossista di prodotti per linformatica, il 26 maggio ha ricevuto una fattura dacquisto di 3 personal computer per complessivi IVA 20%, pagamento 25 giugno. Il 13 giugno ha emesso fattura di vendita dei tre pc per complessivi IVA 20%. Il regolamento della fattura di vendita è fissato al 28 luglio. Determinare la durata del ciclo monetario (o ciclo di ritorno dei capitali investiti in fattori produttivi desercizio). Pagamento fattura dacquisto dei Pc Incasso fattura di vendita dei Pc giugno 28 luglio Durata ciclo monetario = giorni compresi dal 25/6 al 28/7 = 33 giorni EnergyPC srl

13 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 13 Qualche considerazione Le somme spese per lacquisto dei fattori produttivi desercizio ritornano sotto forma di denaro in tempi più o meno brevi a seconda delle clausole di pagamento concordate con fornitori e clienti; A parità di ogni altra condizione, quanto più breve è la durata del ciclo monetario, tanto minore è limporto dei finanziamenti necessari al sostegno delle attività di gestione; Viceversa, tanto più lunga è la durata del ciclo monetario tanto maggiore è lesigenza di disporre di notevoli finanziamenti; Il denaro speso nei fattori produttivi desercizio impiegati per ottenere un prodotto deve ritornare per intero alla riscossione di ogni unità venduta.

14 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 14 Analisi di casi: acquisto di merci con pagamento anticipato e vendita con incasso dilazionato 4. La EnergyPC invia in data 15/9 ad un fornitore come anticipo sullacquisto di stampanti laser di nuovo modello. La consegna delle merci, con fattura immediata, è effettuata in data 25/10. Successivamente le stampanti sono vendute in data 17/11 con pagamento a 60 giorni. Calcoliamo la durata del ciclo economico e del ciclo monetario. Ricevimento fattura acquisto Emissione fattura vendita 25/10 17/11 Durata ciclo economico = 23 giorni 15/916/1 Invio anticipo a fornitore Riscossa fattura dal cliente Durata ciclo monetario = 123 giorni I fondi liquidi investiti nellacquisto delle stampanti ritornano in azienda in 123 giorni

15 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 15 Analisi di casi: acquisto di merci con pagamento immediato e vendita con incasso frazionato e dilazionato 5. La Elettrolux srl acquista in data 24/4 per , con pagamento immediato, una partita di 50 frigoriferi e la rivende interamente in data 16/6 per , regolamento come segue: -¼ immediato; -½ a 62 giorni; -saldo a 92 giorni. Calcoliamo la durata del ciclo economico e monetario. Lacquisto dei frigoriferi è stato effettuato in data 24/4, mentre la vendita è stata conclusa il16/6. La durata del ciclo economico è stata quindi di 53 giorni. Il ciclo monetario ha una durata media più lunga del ciclo economico dato che mentre lacquisto è stato effettuato per pronta cassa, la vendita viene regolata ripartita nel tempo. Vediamo nella pagina successiva come si fa a calcolare la durata media del ciclo monetario……

16 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 16 Data di riscossione Entrate (e) Giorni (gg) dal 24/4 alla data di riscossione e x gg 16/6 17/8 16/ : = 107 giorni = durata media del ciclo monetario Il ciclo di ritorno dei fondi liquidi investiti nellacquisto dei frigoriferi è stato in media di 107 giorni Vediamo come si fa!

17 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 17 Analisi di casi: acquisto di merci con pagamento immediato e vendita frazionata con incasso immediato 6. Unazienda acquista per pronta cassa una partita di merci di t 100 in data 10/3 e la rivende a più riprese regolamento per pronta cassa, come segue: T 25 a e 280 la tonnellata in data 29/3 T 30 a 285 la tonnellata in data 15/4 T 15 a 290 la tonnellata in data 30/4 T 30 a 286 la tonnellata in data 15/5 Calcoliamo la durata media del ciclo economico e del ciclo monetario. Poiché le operazioni riguardanti linvestimento nelle 100 t di merci e il successivo disinvestimento sono state effettuate per pronta cassa, la durata del ciclo economico e del ciclo monetario coincidono. Vediamo come si fa nella schermata seguente…….

18 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 18 Data di riscossione Quantità (t) di merci vendute Giorni (gg) dal 10/3 alla data di riscossione t x gg 29/3 15/4 30/4 15/ : 100 = 43 giorni = durata media del ciclo economico che coincide con quello monetario Il ciclo di ritorno dei fondi liquidi investiti nelle merci è stato in media di 43 giorni Vediamo come si fa!

19 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 19 Il ciclo di ritorno dei capitali investiti nei fattori pluriennali I fattori produttivi desercizio esauriscono la loro utilità in tempi brevi: le materie prime si consumano trasformandosi in prodotti; le merci escono dallazienda quando sono vendute. Il ciclo investimenti/disinvestimenti di tali fattori si rinnova più volte nel corso dellanno e se lazienda opera economicamente, i ricavi di vendita superano i costi sostenuti. I fattori produttivi pluriennali materiali ( ad esempio i macchinari, gli impianti e le attrezzature) e immateriali (ad esempio i brevetti e i diritti di concessione) danno la loro utilità per più periodi amministrativi. I fattori produttivi pluriennali permangono nellazienda a lungo e sono destinati alla vendita solo quando vengono dismessi dal processo produttivo per essere eliminati o sostituiti. Il ricavo che si ottiene in sede di disinvestimento è quasi sempre di gran lunga inferiore al costo sostenuto al momento dellacquisto in quanto detti fattori produttivi perdono gradualmente nel tempo, in tutto o in parte, la loro utilità.

20 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 20 Lammortamento Il fenomeno del deprezzamento dei fattori pluriennali prende il nome di ammortamento ed è dovuto: Alla senescenza e al deperimento, derivante dal logorio fisico dei beni strumentali impiegati nei processi produttivi; Allobsolescenza, conseguente al superamento tecnologico e ai cambiamenti della moda; Allinadeguatezza delle capacità produttive rispetto al variare delle dimensioni aziendali nel tempo; Alla durata, prevista dalla legge o dai contratti, di alcuni diritti corrispondenti a fattori produttivi immateriali (come i brevetti o i diritti di concessione).

21 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 21 Per i fattori produttivi pluriennali ha quindi scarso significato mettere a confronto luscita di mezzi monetari effettuata allatto del loro pagamento con lentrata dei mezzi monetari (che può anche non esserci) ottenibile, dopo la dismissione, con la vendita. Infatti il rientro dei capitali investito in tali fattori è ripartito nel tempo e si ottiene attraverso: A. la riscossione dei ricavi di vendita delle merci e dei servizi, il cui importo deve essere tale da coprire non solo i costi dei fattori produttivi desercizio ma anche il deprezzamento graduale dei fattori produttivi pluriennali; B. la riscossione delleventuale ricavo di eliminazione. In altre parole il denaro speso nei fattori produttivi pluriennali deve ritornare allazienda attraverso la riscossione dei ricavi di vendita delle merci, i quali devono reintegrare anche lammortamento.

22 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 22 Analisi di un caso: il ciclo di ritorno del capitale investito in un bene strumentale Unazienda industriale acquista per contanti un macchinario del costo di che potrà essere utilizzato per la produzione di pezzi di un determinato prodotto, dopo di che potrà considerarsi fisicamente logorato e quindi da sostituire. Allatto della dismissione si prevede di ottenere un ricavo di eliminazione di Ogni prodotto richiede lacquisto e il consumo di fattori produttivi desercizio per 100 e viene venduto per contanti a 130. Nel primo anno di utilizzo del macchinario si producono e si vendono 200 prodotti, nel secondo 300 prodotti, nel terzo 250 prodotti, nel quarto 150 prodotti e nel quinto 100 prodotti, dopo di che il macchinario viene ceduto al prezzo a suo tempo prefissato. Il deprezzamento del macchinario dipende essenzialmente dal logorio e viene calcolato in funzione di beni prodotti. Esaminiamo come rientra nellazienda il capitale investito nellacquisto del macchinario.

23 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 23 Vediamo come si fa! Poiché il macchinario, del costo di , consentirà, alla sua eliminazione, di conseguire un ricavo di 2.000, il recupero del deprezzamento, pari a , deve aver luogo attraverso il prezzo di vendita dei prodotti. Si può osservare che il prezzo di vendita degli stessi è stato stabilito in modo da coprire il costo dei fattori produttivi desercizio, una quota del fattore produttivo pluriennale e fruttare un utile; si ha infatti: Prezzo di vendita unitario 130 Costo dei fattori di consumo immediato 100 Quota del costo del macchinario: ( – 2.000) : = Utile per prodotto venduto 10

24 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 24 La seguente tabella evidenzia il fenomeno: AnnoQuantità prodotti venduti Ricavo prodotti venduti [ 130 x n° prodotti venduti] Costi fattori desercizio consumati [ 100 x n° prodotti venduti] Deprezzamento del macchinario [ 20 x n° prodotti venduti] Utile conseguito

25 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 25 Possiamo rappresentare con il seguente schema il ciclo di ritorno del capitale investito nel bene strumentale considerato: Uscita per lacquisto Ritorno ottenuto con la vendita dei prodotti (quote di reintegro riferibili allammortamento del macchinario) Entrata per la vendita del macchinario ° anno 2° anno3° anno4° anno5° anno t

26 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 26 A questo punto…… pallavolo…. ….. surf …. … o alpinismo?


Scaricare ppt "Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 1 I cicli aziendali Classe III ITC Albez edutainment production."

Presentazioni simili


Annunci Google