La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Ragioneria Generale Il modello dei circuiti e i cicli della gestione Prof. Giuseppe Caruso A.A. 2006/2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Ragioneria Generale Il modello dei circuiti e i cicli della gestione Prof. Giuseppe Caruso A.A. 2006/2007."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Ragioneria Generale Il modello dei circuiti e i cicli della gestione Prof. Giuseppe Caruso A.A. 2006/2007

2 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Il modello dei circuiti della gestione Ha lo scopo di osservare la gestione aziendale come un sistema di operazioni che possono essere riconvertite secondo ununità omogenea (la moneta), al fine di rappresentare ed analizzare le posizioni di equilibrio raggiunte dallazienda La dinamica del modello dei circuiti considera le principali operazioni di gestione: Il finanziamento Lacquisto dei fattori produttivi Lottenimento del prodotto/servizio Vendita dei prodotti sul mercato

3 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Il modello dei circuiti della gestione Le dinamiche aziendali possono essere osservate scomponendo idealmente la gestione in due circuiti: il circuito della produzione e il circuito dei finanziamenti

4 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Il circuito della produzione Le fasi dellattività di produzione sono: 1.Acquisizione dei fattori produttivi 2. Svolgimento dellattività tecnica di trasformazione 3. Vendita dei prodotti ottenuti / erogazione dei servizi

5 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Il circuito della produzione Nel circuito della produzione, lazienda si relaziona con: il mercato dei fattori produttivi il mercato di vendita Lacquisizione di fattori produttivi rappresenta un investimento (costo) misurato dalla quantità dei mezzi monetari che escono (immediatamente o successivamente) dallazienda (uscite) La cessione dei prodotti rappresenta un disinvestimento (ricavo) misurato dalla quantità di mezzi monetari che entrano (immediatamente o successivamente) in azienda (entrate)

6 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Il circuito della produzione Esso viene rappresentato tramite la considerazione di due aspetti della gestione: Aspetto numerario (variazioni di denaro o crediti/debiti di funzionamento) Aspetto economico (costi e ricavi)

7 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ I valori assimilati I crediti e debiti di funzionamento rappresentano valori numerari assimilati in quanto costituiscono rispettivamente unentrata e unuscita di denaro futura.

8 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Il circuito della produzione

9 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Il circuito dei finanziamenti Il circuito dei finanziamenti si riferisce alle operazioni di apporto di capitale proprio o di terzi o finanziamenti concessi dallazienda. Le variazioni di capitale sono variazioni economiche derivate (modificano la ricchezza aziendale).

10 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Il circuito dei finanziamenti ottenuti Aumento di capitale proprio Finanziamenti di terzi Variazioni di natura economica Variazioni di natura finanziaria Variazioni di natura economica Liquidazione di interessi passivi

11 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Crediti/debiti di funzionamento – Crediti/debiti di finanziamento I crediti/debiti di funzionamento sono originati nellambito di operazioni di scambio realizzatesi nel circuito della produzione I crediti/debiti di finanziamento hanno come oggetto di negoziazione il denaro (erogazione o concessione di denaro)

12 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Aspetto finanziario e aspetto numerario ASPETTO NUMERARIO ASPETTO FINANZIARIO ENTRATE/USCITE DI DENARO CREDITI/DEBITI DI FUNZIONAMENTO (Valori assimilati) CREDITI/DEBITI DI FINANZIAMENTO

13 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Il circuito dei finanziamenti

14 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Aspetto economico e aspetto finanziario Laspetto finanziario si riferisce alle variazioni di numerario certo o assimilato e ai crediti e debiti di finanziamento (aspetto originario). Laspetto economico si riferisce alla formazione di costi e ricavi e alle variazioni di capitale proprio (aspetto derivato).

15 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ I circuiti della gestione: una visione dinsieme

16 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Il concetto di ciclo della gestione Il concetto di ciclo si riferisce al lasso di tempo che intercorre tra due eventi. I cicli della gestione si distinguono in: Ciclo economico Ciclo produttivo Ciclo monetario

17 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Il ciclo economico Esso costituisce il ciclo di compimento della gestione (momenti iniziali e finali di formazione dei costi e dei ricavi). Il ciclo economico della gestione globale prende in considerazione tali aspetti nel periodo intercorrente tra la costituzione dellimpresa e la sua liquidazione.

18 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Il ciclo produttivo Esso si riferisce al realizzarsi dei processi produttivi secondo rapporti di simultaneità e successione in un dato arco di tempo. Sussistono tre tipologie di cicli produttivi: Ciclo produttivo in senso fisico-tecnico di breve durata legato a fattori produttivi a fecondità semplice (Ciclo operativo aziendale) Ciclo produttivo in senso fisico-tecnico di lunga durata legato a fattori produttivi a fecondità semplice e ripetuta Ciclo produttivo in senso economico comprende tutti i costi dei fattori compresi quelli riguardanti le risorse immateriali

19 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Il ciclo monetario Esso si riferisce al periodo che intercorre tra luscita di moneta per lacquisizione dei fattori produttivi e le entrate di moneta ottenute per il realizzarsi dei ricavi di vendita.

20 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Le variazioni finanziarie Le Variazioni finanziarie negative si riferiscono a: Riduzione di denaro Aumento di debiti di funzionamento Aumento di debito di finanziamento Diminuzione di crediti di funzionamento Diminuzione di crediti di finanziamento Le Variazioni finanziarie positive si riferiscono a: Aumento di denaro Aumento di crediti di funzionamento Aumento di crediti di finanziamento Diminuzione di debiti di funzionamento Diminuzione di debiti di finanziamento

21 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Le variazioni economiche Variazioni economiche positive Ricavi Rettifiche di costi Aumento di capitale proprio Variazioni economiche negative Costi Rettifiche di ricavi Riduzione di capitale proprio

22 Corso di Ragioneria Generale - A.A. 2006/ Laspetto originario e derivato


Scaricare ppt "Corso di Ragioneria Generale Il modello dei circuiti e i cicli della gestione Prof. Giuseppe Caruso A.A. 2006/2007."

Presentazioni simili


Annunci Google