La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I concetti basilari: reddito, patrimonio e capitale C ORSO DI R AGIONERIA G ENERALE (A-D) Prof. Giuseppe Davide Caruso Corso di Laurea in Economia Aziendale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I concetti basilari: reddito, patrimonio e capitale C ORSO DI R AGIONERIA G ENERALE (A-D) Prof. Giuseppe Davide Caruso Corso di Laurea in Economia Aziendale."— Transcript della presentazione:

1 I concetti basilari: reddito, patrimonio e capitale C ORSO DI R AGIONERIA G ENERALE (A-D) Prof. Giuseppe Davide Caruso Corso di Laurea in Economia Aziendale

2 La logica temporale La logica di utilizzo o di deterioramento delle risorse non conosce intertemporalità significante in quanto tale, ma lattività cognitiva e lesigenza di comprendere come sono variati i valori interni allazienda possono essere valutabili solo in chiave statica quindi nel caso in cui si supponga arrestato lo scorrere del tempo.

3 Periodo amministrativo: è larco temporale a cui si riferisce la determinazione del risultato economico; Esercizio amministrativo: considera linsieme delle operazioni aziendali che si svolgono nellintervallo di tempo considerato; Convenzionalmente larco temporale preso a riferimento è di durata annuale. I concetti di periodo ed esercizio amministrativo

4 Il concetto di esercizio e di periodo amministrativo sono dunque finzioni utili alla lettura contabile degli accadimenti aziendali e alla loro collocazione e considerazione allinterno di un periodo di significatività per la conoscenza delle mutazioni di valori intervenute nello stesso. I concetti di periodo ed esercizio amministrativo

5 Il concetto di costo I costi sono fenomeni economici negativi generalmente derivanti dallacquisizione di beni e servizi, e possono essere definiti come i sacrifici sostenuti per lapprovvigionamento di tutti i fattori necessari allo svolgimento dellattività dimpresa, indipendentemente dalleffettivo pagamento degli stessi.

6 Il sacrificio che lazienda sostiene può consistere: - o nellimmediato pagamento del prezzo pattuito (in tal caso, al costo corrisponde unuscita di denaro); - o nella promessa di pagare, in un momento successivo, il prezzo pattuito (in tal caso, al costo corrisponde un debito). Il concetto di costo

7 I ricavi sono fenomeni economici positivi generalmente derivanti dalla concessione di beni e servizi prodotti dallimpresa e collocati sul mercato, e possono essere definiti come i benefici ottenuti dalle vendite, indipendentemente dalleffettivo incasso di denaro ad esse correlato. Il concetto di ricavo

8 Il beneficio consiste dunque: - o nellincasso della somma pattuita con il cliente quale corrispettivo del bene o servizio ceduto (in tal caso al ricavo corrisponde unentrata di denaro); - o nel diritto a riscuotere questa somma in un momento successivo (in tal caso, al ricavo corrisponde un credito). Il concetto di ricavo

9 Un primo cenno agli aspetti della gestione Da quanto detto emerge allora che ogni evento che si verifica in azienda (in questo caso lacquisizione o la cessione di un bene o di un servizio) può essere osservato sotto un duplice aspetto: 1- rilevazione del sacrificio/beneficio generato dallevento (aspetto economico); 2- misurazione di tale sacrificio/beneficio in termini monetari (aspetto finanziario).

10 Dal raffronto tra ricavi e costi emerge una differente grandezza aziendale che viene definita come reddito o, in modo più generale, risultato economico di periodo. Tale risultato può pertanto essere positivo (se i ricavi superano i costi) ma anche negativo (se i costi superano i ricavi): nel primo caso esso viene denominato utile, nel secondo caso viene denominato perdita. Il concetto di reddito

11 Il concetto di reddito, che è quindi determinato da due componenti essenziali (costi e ricavi), ha natura economica, esattamente come le grandezze da cui scaturisce. Ai fini del computo del reddito desercizio, occorre prendere in considerazione soltanto i costi e i ricavi generati dalle operazioni riferibili a tale periodo. Il concetto di reddito

12 Il reddito desercizio si determina: - attraverso la misurazione dellincremento o del decremento che il capitale subisce per effetto della gestione (metodo di determinazione sintetico); - attraverso la differenza tra il totale dei costi ed il totale dei ricavi dellesercizio (metodo di determinazione analitico). La determinazione del reddito

13 Il reddito: diverse accezioni Il Reddito dimpresa è lincremento o il decremento che subisce il capitale per effetto della gestione Il Reddito di esercizio si riferisce ad un periodo di tempo coincidente con lanno Il Reddito totale si riferisce allintera vita dellimpresa

14 Le caratteristiche del reddito A) Il reddito è una variazione B) Il reddito deve poter essere individuato nel tempo C) Il reddito presuppone la presenza di un capitale D) Il reddito è la relazione di causa-effetto con la gestione

15 Linsieme di tutte le risorse (attive e passive) che lazienda possiede e che può utilizzare, in modo coordinato e sinergico, per lo svolgimento della propria attività dimpresa viene definito patrimonio. Il patrimonio è allora un coacervo composto da elementi del tutto eterogenei (denaro, beni materiali, beni immateriali, crediti, debiti, ecc.), la cui rappresentazione non appare agevole, dato che ciascuno degli elementi che lo compongono può essere espresso secondo parametri rappresentativi differenti. Il concetto di patrimonio

16 Le modifiche al patrimonio iniziale Il patrimonio iniziale per il normale svolgimento delle operazioni aziendali, subirà delle modificazioni, sia di natura qualitativa che di natura quantitativa. Tali modificazioni devono essere rilevate contabilmente.

17 Le componenti del patrimonio Le componenti del patrimonio si distinguono in: Componenti positivi (Attività) Componenti negativi (Passività) Le componenti positive e negative del patrimonio hanno principalmente natura finanziaria ma in parte hanno anche natura economica (cioè di costi e ricavi da attribuire a futuri esercizi)

18 Le componenti positive del patrimonio Attività finanziarie (denaro in attesa di essere investito – crediti in attesa di realizzo) Attività economiche (costi sospesi – costi per beni pluriennali) (beni materiali ed immateriali utili allattività dimpresa)

19 Passività finanziarie (debiti di varia natura e durata, verso terzi) Passività economiche (ricavi sospesi) Le componenti negative del patrimonio

20 Le componenti del patrimonio: una sintesi ATTIVITÀPASSIVITÀ Valori finanziari Crediti di funzionamentoDebiti di funzionamento Crediti di finanziamentoDebiti di finanziamento DenaroPassività presunte Valori economici Fattori a fecondità ripetuta (costi pluriennali) Ricavi sospesi Rimanenze (costi sospesi)

21 La definizione del concetto di capitale parte dalla considerazione che esso è lespressione del patrimonio aziendale secondo un parametro monetario La scelta del parametro monetario è una scelta di omogeneità, dato che le essenze che lo compongono sono diverse (materiali, immateriali…) e potrebbero essere espresse ciascuna secondo parametri rappresentativi diversi. Il concetto di capitale

22 Le caratteristiche del capitale È un valore: esso è espressione unitaria di tutte le forme di ricchezza-risorse presenti e disponibili per lattività aziendale. È astratto: Il capitale viene concepito astraendo dallidentità specifica dei suoi componenti e quindi è il risultato di un processo di complessiva integrazione tra le parti È indeterminato: Lindeterminatezza del capitale è dovuta alla problematica dellattribuzione del valore alle singole componenti. Al variare della valutazione degli elementi varia anche lentità del capitale Ha un relativo grado di disponibilità: il capitale, in quanto ricchezza dellazienda, oltre ad esistere, deve essere disponibile per lutilizzo nelle attività aziendali (fruibilità)

23 Il concetto di capitale di funzionamento Il capitale impiegato nellesercizio si chiama Capitale di Funzionamento Nellambito del concetto di capitale di funzionamento possiamo individuare il concetto di Capitale Netto di funzionamento dato da Attività – Passività CN = A - P

24 Il capitale di funzionamento Il capitale di funzionamento (o Patrimonio di funzionamento) è linsieme dei valori - attribuiti attraverso un opportuno processo di valutazione ai suoi elementi - determinato alla fine del periodo amministrativo misurare quale incremento è stato realizzato dalle operazioni di gestione in un tale periodo.

25 La relazione Capitale /Reddito CAPITALE GESTIONE REDDITO Può a tal fine essere utilizzata la seguente eguaglianza: P 1 = P 0 +/- x dove P 1 = patrimonio al tempo 1 (fine esercizio) P 0 = patrimonio al tempo 0 (inizio esercizio) x = risultato desercizio da cui deriva che x = P 1 - P 0 e cioè che il Risultato di periodo (o reddito desercizio), in valore assoluto, è pari alla differenza tra il patrimonio finale e il patrimonio iniziale.

26 La determinazione del reddito e il raccordo con il documento di sintesi Contabilmente, il metodo utilizzato è quello sintetico, in quanto la rilevazione quotidiana di costi e ricavi - e i successivi assestamenti di fine esercizio al fine di determinare la competenza di ciascuno di essi - consentono di registrare i valori economici in differenti conti (strumenti di rilevazione contabile analizzati in modo analitico più avanti), i quali vengono epilogati in un unico conto riepilogativo, denominato Conto Economico. Esso può essere concepito come un contenitore contabile, deputato ad accogliere solo ed esclusivamente i costi e i ricavi attribuibili allesercizio.

27 La determinazione del capitale di funzionamento e il raccordo con il documento di sintesi Il capitale di funzionamento può essere rappresentato riepilogando i valori degli elementi che costituiscono il patrimonio in un conto denominato Stato Patrimoniale. Anche tale conto può essere immaginato come un contenitore contabile che accoglie appunto i valori relativi ad ogni singolo bene facente parte del patrimonio.


Scaricare ppt "I concetti basilari: reddito, patrimonio e capitale C ORSO DI R AGIONERIA G ENERALE (A-D) Prof. Giuseppe Davide Caruso Corso di Laurea in Economia Aziendale."

Presentazioni simili


Annunci Google