La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nozioni di contabilità finanziaria, economica ed analitica (Reggio Calabria, 27 ottobre 2009) Prof. Domenico Nicolò 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nozioni di contabilità finanziaria, economica ed analitica (Reggio Calabria, 27 ottobre 2009) Prof. Domenico Nicolò 1."— Transcript della presentazione:

1 Nozioni di contabilità finanziaria, economica ed analitica (Reggio Calabria, 27 ottobre 2009) Prof. Domenico Nicolò 1

2 Indice dei contenuti La contabilità finanziaria: cenni introduttivi; le finalità; i criteri; le fasi; la rilevazione; i limiti. La contabilità economica: le finalità; i criteri; la competenza economica; la rilevazione; il confronto con la contabilità finanziaria. 2

3 La contabilità finanziaria: cenni introduttivi La contabilità finanziaria è un sistema di rilevazione dei valori finanziari espressi dalle entrate e dalle uscite di unazienda pubblica. Tale sistema ha la caratteristica di rilevare detti valori sia nella loro determinazione previsionale che nella loro dinamica, e di conseguenza nella loro consuntivazione. 3

4 La contabilità finanziaria: le finalità sistema contabile che rileva gli aspetti autorizzativi della gestione e i flussi finanziari analizzati nelle varie componenti La contabilità finanziaria, (autorizzativa), ha la caratteristica di essere un sistema contabile che rileva gli aspetti autorizzativi della gestione e i flussi finanziari analizzati nelle varie componenti. È uno strumento di allocazione predeterminata delle risorse, da parte dell'organo deliberante, che si esplicita attraverso l'approvazione del bilancio preventivo, strumento di autorizzazione all'utilizzo delle risorse mediante il meccanismo degli impegni/accertamenti. 4

5 La contabilità finanziaria: le finalità vincolo giuridico - amministrativo a realizzare quelle entrate e quelle uscite, sia per lorgano politico sia per lorgano amministrativo Il bilancio pubblico preventivo, redatto secondo i criteri della contabilità finanziaria, esprime i valori delle entrate e delle uscite che si prevede si verificheranno nel corso dellanno successivo, valori che sono vincolo giuridico - amministrativo a realizzare quelle entrate e quelle uscite, sia per lorgano politico, che approva il bilancio, sia per lorgano amministrativo, che è chiamato a gestirlo. 5

6 La contabilità finanziaria: i criteri 6 La contabilità finanziaria FinalitàAutorizzatoria Profilo di osservazione delle operazioni (oggetto) Entrate e spese (uscite), registrate nelle fasi giuridicamente rilevanti Metodo contabilePartita semplice Tipologia delle rilevazioniPreventive - Consuntive Criterio di iscrizione in bilancioCompetenza (giuridico)/finanziaria

7 La contabilità finanziaria: le fasi 7 Momento che determina la competenza finanziaria del fatto gestionale nel bilancio finanziario per competenza Momento che determina la competenza finanziaria del fatto gestionale nel bilancio finanziario per cassa Accertamento Versamento Previsione Riscossione Fasi dellEntrata

8 8 La contabilità finanziaria: le fasi Fasi della Spesa Momento che determina la competenza finanziaria del fatto gestionale nel bilancio finanziario per competenza Momento che determina la competenza finanziaria del fatto gestionale nel bilancio finanziario per cassa Impegno Liquidazione Pagamento Previsione Ordinazione

9 9 Le rilevazioni concomitanti alla gestione sono effettuate mediante la tecnica della partita semplice. Esse sono tese a rilevare le spese e le entrate degli enti nel rispetto della funzione autorizzatoria per cui: a) le spese devono essere coerenti con la tipologia indicata nel bilancio di previsione e non possono superare lammontare ivi previsto b) Le entrate devono essere corrispondenti (rilevate su) alle risorse indicate nel bilancio. Per esse, tuttavia, non è previsto alcun limite nellammontare EntrateRilevazioneRiscossione Somme rilevate non riscosse Competenza Finanziaria Accertamento nel momento in cui sorge il diritto a riscuotere una somma CassaResidui attivi SpeseRilevazionePagamento Somme rilevate non pagate Competenza Finanziaria Impegno nel momento in cui sorge il vincolo contrattuale CassaResidui passivi La contabilità finanziaria: le rilevazioni

10 La contabilità finanziaria: i limiti non rileva le operazioni gestionali sotto laspetto economico (costi/ricavi) e patrimoniale (attività/passività), per cui: non è un sistema efficace a supporto del controllo dei costi; non permette la redazione di budget economici per servizio e per centro di costo e non è, quindi, funzionale allimplementazione di sistemi di controllo di gestione. In altre parole, non è idonea a confrontare con efficacia i risultati ottenuti con gli obiettivi previsti (di natura non finanziaria); non fornisce informazioni circa la valorizzazione e laggiornamento della consistenza patrimoniale; non supporta le scelte di esternalizzazione e quelle di determinazione delle tariffe. 10

11 La contabilità economica: finalità 11 Determinazione del risultato economico di esercizio e analisi del processo di sua formazione Monitoraggio dellandamento economico della gestione - Controllo dei costi e dei livelli di efficienza della gestione dei servizi mediante limplementazione di un sistema di rilevazioni analitiche; - Valutazione dei risultati in rapporto ai costi realmente sostenuti; Programmazione economica della gestione (budget economici per servizi/centri di costo), ovvero una programmazione basata sulleffettiva necessità di risorse piuttosto che su incrementi discrezionali; Supporto alle decisioni inerenti il livello di copertura dei costi per determinati servizi; Analisi di convenienza economica (produzione o esternalizzazione; determinazione delle tariffe); Analisi dei rendimenti degli investimenti; Informazioni sulla consistenza patrimoniale dellente e sulle variazioni subite dai cespiti.

12 La contabilità economica: criteri generali 12 La contabilità economico patrimoniale Profili di osservazione delle operazioni Duplice: economico (costi e ricavi) e patrimoniale/finanziario (debiti, crediti, etc.) (Partita doppia) Tipologia delle rilevazioniTipicamente consuntive Criterio di iscrizione in bilancioCompetenza economica

13 13 Un costo è di competenza di un esercizio solo quando nello stesso esercizio ha trovato il corrispettivo ricavo, o quando ragionevolmente non potrà in futuro originare un ricavo. Un ricavo è di competenza di un esercizio solo quando nello stesso esercizio ha trovato il corrispettivo costo, o quando ragionevolmente non potrà in futuro originare un costo. Sono considerati ricavi di competenza dellesercizio i ricavi derivanti dalla cessione di beni o svolgimento dei servizi avvenute nel periodo amministrativo considerato ai fini della redazione del bilancio desercizio. Si reputano costi di competenza dellesercizio solo quei costi che nello stesso esercizio hanno trovato il corrispettivo ricavo, o quei costi di cui ragionevolmente si presuppone non troveranno in futuro il corrispettivo ricavo. La contabilità economica: la competenza economica

14 momento che determina la rilevazione per competenza economica del fatto gestionale nella contabilità economico-patrimoniale nella contabilità economico- patrimoniale porta alla rilevazione di una diminuzione di debiti e di una diminuzione di cassa. entrata merce/ utilizzo servizio registrazione fattura pagamento ordine di acquisto La contabilità economica: la competenza economica

15 ricevimento ordine emiss.ne fatt.ra attiva/ nota incasso prestazione/ attività Momento che determina la competenza economica del fatto gestionale nella contabilità economico- patrimoniale nella contabilità economico- patrimoniale porta alla rilevazione di una diminuzione di crediti e di un aumento di cassa. La contabilità economica: la competenza economica

16 Le regole fondamentali della partita doppia possono così riassumersi: 1. ogni fatto di gestione deve essere analizzato sotto due aspetti - aspetto originario; - aspetto derivato; 2. si registrano solo i fatti esterni di gestione; 3. ogni fatto di gestione viene rilevato due volte: una volta in Dare di uno o più conti ed una volta in Avere di uno o più conti; il totale degli addebitamenti deve essere uguale al totale degli accreditamenti; La contabilità economica: il metodo di rilevazione DARE AVERE = 4. si accendono due serie di conti per rilevare le grandezze relative alluno o allaltro dei due aspetti considerati.

17 La contabilità economica: il metodo di rilevazione Dare Conti 1a serie ( aspetto originario ) Conti Finanziari Avere Dare Conti 2a serie ( aspetto derivato ) Conti Economici Avere + Variaz. Positive - Variaz. negative - Variaz. negative + Variaz. positive + denaro, + crediti, - debiti - denaro, - crediti, + debiti + costi, + rettifiche di proventi, - capitale + proventi, + rettifiche di costi, + capitale

18 E sistono numerose differenze tra i due sistemi contabili (contabilità finanziaria e contabilità economico-patrimoniale relativamente a: Finalità; Metodo, oggetto e criterio di rilevazione; Fasi di entrata/uscita – costi/ricavi; Struttura ed articolazione del Bilancio. sfasamento queste differenze provocano uno sfasamento temporale e contabile nella registrazione dei fatti di gestione. La contabilità economica: il confronto con la finanziaria

19 Ricavi/ EntrateRilevazioneRiscossioneSomme rilevate e non riscosse Competenza Finanziaria Accertamento nel momento in cui sorge il diritto a riscuotere una certa somma CassaResidui Attivi Competenza Economica Nel momento in cui è stata eseguita la prestazione CassaCrediti ricavi Normalmente coincidonoCoincidonoPossono non coincidere La contabilità economica: il confronto con la finanziaria

20 Costi/ Spese Rilevazione PagamentoSomme rilevate e non pagate Competenza Finanziaria Impegno nel momento in cui sorge lobbligo contrattuale a pagare una certa somma Cassa Residui Passivi Competenza economica Nel momento in cui è stata ricevuta la prestazione Cassa Debiti Costi Possono non coincidereCoincidono La contabilità economica: il confronto con la finanziaria


Scaricare ppt "Nozioni di contabilità finanziaria, economica ed analitica (Reggio Calabria, 27 ottobre 2009) Prof. Domenico Nicolò 1."

Presentazioni simili


Annunci Google