La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a. 2008-2009 IV LEZIONE Lezioni di Ragioneria Generale Corso C Il sistema delle operazioni Prof.ssa E.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a. 2008-2009 IV LEZIONE Lezioni di Ragioneria Generale Corso C Il sistema delle operazioni Prof.ssa E."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a IV LEZIONE Lezioni di Ragioneria Generale Corso C Il sistema delle operazioni Prof.ssa E. Cardillo A.A. 2008/2009 Corso di Laurea in Economia aziendale

2 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a La vita aziendale: stadi Volendo leggere la vita aziendale secondo una logica temporale è possibile distinguere quattro stadi tipici: Progettuale Costitutiva Produttivo Finale Gli obiettivi della contabilità generale variano nei diversi momenti della vita aziendale. Nel grafico che segue si mettono in relazione le diverse fasi della vita aziendale con le grandezze-obiettivo della contabilità generale.

3 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a La vita aziendale: i diversi stadi ProgettualeCostitutivaProduttivaFinale Nessun capitale Creazione capitale Capitale di funzionamento Capitale di liquidazione Nessun reddito Reddito desercizio Risultato di liquidazione RILEVAZIONI CONTABILI

4 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a Le variazioni Dal momento della sua costituzione lazienda entra in contatto con terze economie, con le quali instaura rapporti di scambio di varia natura: per reperire risorse finanziarie, per acquisire mezzi tecnici, per vendere i beni prodotti ecc. Tali rapporti di scambio generano delle variazioni dei valori aziendali e, conseguentemente, delle grandezze- chiave che misurano lequilibrio di questi istituti, ovvero il reddito desercizio e il capitale di funzionamento. Per variazione si intende un mutamento di valore che interviene a seguito di un singolo fatto aziendale.

5 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a I valori I valori a cui si fa riferimento hanno una duplice natura: valori finanziari valori economici I valori finanziari sono quelli che attengono al denaro, ai crediti e ai debiti (di qualunque natura), mentre quelli economici riguardano il capitale, i costi e i ricavi. Ne consegue che si distinguono: a. variazioni finanziarie: si generano quando unoperazione comporta la modificazione di valori finanziari. b. variazioni economiche: si generano quando unoperazione comporta la modificazione di valori economici..

6 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a Variazioni originarie e derivate Per convenzione, si classificano come originarie le variazioni finanziarie, mentre derivate quelle economiche, in quanto queste si ottengono per effetto della misurazione nellaspetto originario.

7 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a Valori e variazioni Valori Variazioni Valori finanziari: denaro, crediti e debiti (di qualunque natura) Valori economici: capitale, costi e ricavi Variazioni finanziarie: originarie Variazioni economiche: derivate

8 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a Loggetto di studio: il sistema delle operazioni Loggetto di studio della contabilità generale, come detto, è il cosiddetto sistema delle operazioni che lorganismo aziendale pone in essere con terze economie e che producono variazioni di diversa natura, le quali, per omogeneità, vengono misurate in termini monetari. Il sistema delle operazioni costituisce lelemento fondante dellunità aziendale: esso va studiato al fine di individuare i principi generalizzabili che caratterizzano i fenomeni di gestione di unazienda in funzionamento. [

9 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a I circuiti aziendali Si individuano due principali circuiti che costituiscono il sistema delle operazioni di unazienda in funzionamento: il circuito dei finanziamenti il circuito della produzione. Entrambi si definiscono circuiti in quanto identificano una sequenza di operazioni che si succedono senza soluzione di continuità. I due circuiti si differenziano per la natura dei fattori produttivi che hanno ad oggetto e per le variazioni che in essi si generano. Il primo riguarda il denaro o mezzi equipollenti; il secondo tratta operazioni inerenti il capitale tecnico e il lavoro.

10 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a I circuiti aziendali Inoltre, in entrambi è possibile individuare tre distinti momenti che si susseguono senza soluzione di continuità: T1: Ottenimento fattori produttivi (ingresso) T2: Combinazione e/o impiego dei fattori produttivi T3: Restituzione o Vendita (uscita) Nella fase T2 limpresa non entra in contatto con terze economie e, conseguentemente, in genere non scaturiscono variazioni dei valori aziendali.

11 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a Il circuito della produzione

12 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a Il circuito dei finanziamenti ottenuti Aumento di capitale proprio Finanziamenti di terzi Variazioni di natura economica Variazioni di natura finanziaria Variazioni di natura economica Liquidazione di interessi passivi

13 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a Il circuito dei finanziamenti

14 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a Crediti/debiti di funzionamento – Crediti/debiti di finanziamento I crediti/debiti di funzionamento sono originati nellambito di operazioni di scambio realizzatesi nel circuito della produzione I crediti/debiti di finanziamento hanno come oggetto di negoziazione il denaro (erogazione o concessione di denaro)

15 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a Aspetto economico e aspetto finanziario Laspetto finanziario si riferisce alle variazioni di numerario certo o assimilato e ai crediti e debiti di finanziamento (aspetto originario). Laspetto economico si riferisce alla formazione di costi e ricavi e alle variazioni di capitale proprio (aspetto derivato).

16 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a Schema di sintesi Circuito dei finanziamenti Circuito della produzione Oggetto T 1: variazioni finanziarie T 1 : variazioni economiche T 3: variazioni finanziarie T 3 : variazioni economiche Denaro o mezzi equivalenti + Denaro /+ Debiti di finanziamento + Capitale / + Costi - Denaro/ - Debiti di finanziamento - Capitale Capitale tecnico, lavoro - Denaro / + Debiti di funzionamento + Costi + Denaro / + Crediti di funzionamento + Ricavi

17 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a Il concetto di ciclo della gestione Il concetto di ciclo si riferisce al lasso di tempo che intercorre tra due eventi. I cicli della gestione si distinguono in: Ciclo economico Ciclo produttivo Ciclo monetario

18 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a Il ciclo economico Esso costituisce il ciclo di compimento della gestione (momenti iniziali e finali di formazione dei costi e dei ricavi). Il ciclo economico della gestione globale prende in considerazione tali aspetti nel periodo intercorrente tra la costituzione dellimpresa e la sua liquidazione.

19 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a Il ciclo produttivo Esso si riferisce al realizzarsi dei processi produttivi secondo rapporti di simultaneità e successione in un dato arco di tempo.

20 Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a Il ciclo monetario Esso si riferisce al periodo che intercorre tra luscita di moneta per lacquisizione dei fattori produttivi e le entrate di moneta ottenute per il realizzarsi dei ricavi di vendita.


Scaricare ppt "Corso di Ragioneria Generale- Corso C CdL EA - a.a. 2008-2009 IV LEZIONE Lezioni di Ragioneria Generale Corso C Il sistema delle operazioni Prof.ssa E."

Presentazioni simili


Annunci Google