La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le scritture di assestamento Corso di Economia Aziendale 08/01/2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le scritture di assestamento Corso di Economia Aziendale 08/01/2009."— Transcript della presentazione:

1 Le scritture di assestamento Corso di Economia Aziendale 08/01/2009

2 La contabilità si compone di scritture diverse … Scritture continuative Scritture di assestamento Chiusura dei conti BILANCIO Apertura dei conti

3 Per ripulire la contabilità... ASSESTAMENTO RETTIFICHE DI STORNO RETTIFICHE DI IMPUTAZIONE

4 Il cuore del bilancio … investimenti finanziamenti costi ricavi STATO PATRIMONIALE CONTO ECONOMICO

5 chi ha dato le risorse allimpresa! dove sono andate le risorse! STATO PATRIMONIALE investimentifinanziamenti INVESTIMENTI = FINANZIAMENTI

6 La fonte del capitale Limpiego del capitale STATO PATRIMONIALE investimentifinanziamenti

7 Le risorse consumate! Le risorse generate! ricavicosti CONTO ECONOMICO REDDITO

8 BILANCIO COMPETENZA ECONOMICA PRUDENZA Il bilancio si regge su due principi …

9 31 - XII1 - I ricavi costi REDDITO meno = Il reddito … desercizio Sono costi e ricavi di COMPETENZA dellesercizio!

10 Una regola generale … È di competenza dellesercizio in cui viene consegnato il bene od erogato il servizio! È di competenza dellesercizio in cui viene realizzato il relativo ricavo! RICAVOCOSTO il costo cerca il ricavo

11 Se il costo non trova il ricavo … COSTORICAVO Fine esercizio Il costo deve essere rinviato allesercizio nel quale si manifesterà il relativo ricavo … COSTO

12 Secondo questo concetto … Conto Economico Stato Patrimoniale Costi e Ricavi relativi a cicli conclusi Costi e Ricavi relativi a cicli aperti

13 Le rettifiche di storno... Correggono gli errori di contabilizzazione delle operazioni di gestione che sono state già registrate (quindi hanno già avuto manifestazione finanziaria) Ammortamenti Rimanenze di magazzino Risconti

14 Le rettifiche di imputazione... Ratei Fondi spese future Fondi rischi Imputano costi e ricavi che non sono stati ancora registrati (quindi non hanno ancora avuto manifestazione finanziaria), ma che lo saranno in futuro

15 Rimanenze di materie Al 31/12 sono presenti in magazzino materie prime per euro. 31/12 - Rilevazione rimanenze finali di materie Materie prime Rimanenze finali di materie VE- VE+ VF+ VF- COSTO SOSPESO STORNO DI COSTO Materie prime SP Rimanenze finali di materie prime CE

16 Prodotti finiti Valutate al 31/12 rimanenze finali di prodotti per euro. 31/12 - Rilevazione rimanenze finali di prodotti Prodotti finiti Rimanenze finali di prodotti VE- VE+ VF+ VF- COSTO SOSPESO STORNO DI COSTO prodotti finiti SP Rimanenze finali di prodotti finiti CE

17 Ammortamento Acquistato un impianto per euro. Al 31/12 il valore è di euro. 31/12 - Rilevazione rimanenze finali impianti – come storno di costo Impianti Rimanenze finali impianti VE- VE+ VF+ VF- COSTO SOSPESO STORNO DI COSTO impianti SP Impianti c/acquisti Rimanenze finali impianti CE ammortamento =

18 Ammortamento (continua) 31/12 - Rilevazione ammortamento impianti – fuori conto Ammortamento impianti Fondo ammortamento impianti VE- VE+ VF+ VF- COSTO DI COMPETENZA impianti fondo ammortamento impianti SP ammortamento impianti CE costo sospeso =

19 Ammortamento (continua) 31/12 - Rilevazione ammortamento brevetti – in conto Ammortamento brevetti Brevetti VE- VE+ VF+ VF- Brevetti SP ammortamento brevetti CE Acquistato un brevetto per euro, ammortizzato al 10%.

20 Risconti attivi Stipulato il 1/10/2008 un contratto di affitto di euro annuo. Pagamento semestrale anticipato 1/10/2008 – Liquidazione prima rata del fitto Fitti passivi Iva a credito Fornitori di servizi VE- VE+ VF+ VF- 1/10/ /12/200801/04/ mesi CALCOLO DEL RISCONTO= /6*3=

21 Risconti attivi (continua) 31/12/2008 – Storno del costo non di competenza Risconti attivi30.000Fitti passivi VE- VE+ VF+ VF- Risconti attivi SP Fitti Passivi CE STORNO DI COSTO COSTO SOSPESO

22 Risconti passivi Stipulato il 1/11/2008 un contratto per la vendita di servizi di consulenza di euro annue. Incasso semestrale anticipato 1/10/2008 – Liquidazione prima rata del contratto Servizi di consulenza Clienti Italia Iva a debito VE- VE+ VF+ VF- 1/11/ /12/200801/05/ mesi CALCOLO DEL RISCONTO= /6*4=

23 Risconti passivi (continua) 31/12/2008 – Storno del ricavo non di competenza Servizi di consulenza40.000Risconti passivi VE- VE+ VF+ VF- Risconti passivi SP Servizi di consulenza CE STORNO DI RICAVORICAVO SOSPESO

24 Fondi spese future – Fondo TFR Al 31/12 si effettua laccantonamento per il trattamento di fine rapporto maturato durante 31/12/2008 – Imputazione di costi di competenza per TFR Accantonamento TFR Fondo TFR VE- VE+ VF+ VF- Fondo TFR SP Accantona mento TFR CE DEBITO FUTURO PRESUNTO costo di competenza presunto

25 Fondi rischi – Fondo svalutazione crediti Al 31/12 lazienda stima perdite su crediti dellanno pari al 5%. I crediti ammontano a /12/2008 – Imputazione di costi di competenza per rischi presunti su crediti Accantonamento svalutazione crediti500 Fondo svalutazione crediti 500 VE- VE+ VF+ VF- Clienti Italia Fondo svalutazione crediti 500 SP Accantoname nto svalutazione crediti500 CE valore netto dei crediti costo di competenza presunto

26 Ratei passivi Affittato un capannone industriale il 1/11/2008 per euro, pagamento semestrale posticipato 1/11/2008 – stipula del contratto nessuna rilevazione 1/11/ /12/200801/05/ mesi CALCOLO DEL RATEO= /6*2= uscita di denaro

27 Ratei passivi (continua) Fitti passivi Ratei passivi /12/2008 – Imputazione di costi di competenza per fitti passivi VE- VE+ VF+ VF- Ratei passivi SP Fitti passivi CE quota di debito presunto quota di costo di competenza presunto

28 Fatture da ricevere Al 31/12/2004 non risulta ancora pervenuta la fattura relativa ad un conto lavorazione completato nellesercizio per un importo stimato di 1.500,00 + IVA. Lavorazioni di terzi Fatture da ricevere Imputazione di costi per fattura da ricevere da lavoranti esterni VE- VE+ VF+ VF- Fatture da ricevere SP Lavorazioni di terzi1.500 CE debito presunto costo di competenza presunto

29 Ratei attivi Stipulato un contratto per la vendita di servizi di manutenzione il 1/11/2008 per euro, incasso semestrale posticipato 1/11/2008 – stipula del contratto nessuna rilevazione 1/11/ /12/200801/05/ mesi CALCOLO DEL RATEO= /6*2= entrata di denaro

30 Ratei attivi (continua) Servizi di manutenzione Ratei Attivi /12/2008 – Imputazione di ricavi di competenza per servizi di manutenzione erogati VE- VE+ VF+ VF- Ratei attivi SP Servizi di manutenzione CE quota di credito presunto quota di ricavo presunto

31 Fatture da emettere Al 31/12/2004 non risultano ancora emesse le fatture relative a prodotti A già consegnati a clienti per ,00 + IVA 20%. Imputazione di ricavi di competenza per fatture da emettere – 31/12/2004 Prodotto A c/vendite Fatture da emettere VE- VE+ VF+ VF- Fatture da emettere SP Prodotto A c/vendite CE credito presunto ricavo di competenza presunto


Scaricare ppt "Le scritture di assestamento Corso di Economia Aziendale 08/01/2009."

Presentazioni simili


Annunci Google