La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Le operazioni di fine esercizio La correlazione ricavi-costi (competenza economica) si realizza mediante le scritture di assestamento: scritture di storno:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Le operazioni di fine esercizio La correlazione ricavi-costi (competenza economica) si realizza mediante le scritture di assestamento: scritture di storno:"— Transcript della presentazione:

1 1 Le operazioni di fine esercizio La correlazione ricavi-costi (competenza economica) si realizza mediante le scritture di assestamento: scritture di storno: costi/ricavi che hanno generato una variazione finanziaria non sono interamente di competenza dellesercizio; scritture di integrazione: costi/ricavi che avranno manifestazione finanziaria in futuro sono di competenza dellesercizio.

2 2 Scritture di storno a. rimanenze finali di magazzino: rettifica per stornare costi di materie e prodotti già rilevati come componenti di reddito ma di competenza dei successivi esercizi; b. risconti attivi: rettifiche per stornare quote di costi già rilevati come componenti di reddito ma di competenza dei successivi esercizi; c. risconti passivi: rettifica per stornare quote di ricavi relativi a servizi già rilevati come componenti di reddito ma di competenza dei successivi esercizi; d. ammortamenti: rettifica per stornare quota di costi pluriennali; e. capitalizzazione di costi: relativi ad immobilizzazioni, già di competenza dellesercizio ma relativi ai periodi successivi.

3 3 Scritture di integrazione a. costi di competenza ancora da liquidare: relative a fatture da ricevere, imposto sul reddito trattamento di fine rapporto; b. ratei passivi: rettifiche per integrare i costi già rilevati durante lesercizio con quote di costi che saranno liquidati negli esercizi successivi; c. f.di rischi ed oneri: rettifica per integrare i costi già rilevati durante lesercizio con oneri stimati di competenza dellesercizio che potranno manifestarsi negli esercizi successivi; d. svalutazioni: rettifica per integrare i costi già rilevati durante lesercizio con la stimata perdita di valore delle attività.

4 4 Scritture di integrazione a. rivalutazioni: rettifiche per integrare i ricavi già rilevati durante lesercizio con il ripristino di valore delle attività qualora siano venute meno le cause di una precedente svalutazione; b. ricavi per fatture da emettere: rettifiche per integrare i ricavi già rilevati durante lesercizio con i ricavi di competenza dellesercizio che saranno liquidati nel corso dellesercizio successivo; c. ratei attivi: rettifica per integrare i ricavi già rilevati durante lesercizio con le quote di ricavi relativi a servizi che saranno liquidati nel corso dellesercizio successivo.

5 5 Il principio di competenza Il principio della competenza economica asserisce che nel conto economico devono essere riportati solo costi e ricavi di competenza e solo questi devono concorrere alla determinazione del reddito desercizio.

6 6 Il principio di competenza Quando un costo e un ricavo si considerano di competenza economica? Un ricavo si considera di competenza economica dal momento in cui è avvenuta la cessione dei beni ai clienti e quindi si è concretizzato il passaggio di proprietà, oppure al momento dellerogazione di un servizio.

7 7 Il principio di competenza Una risorsa acquisita diventa un costo solo quando consumata per la realizzazione di un prodotto o servizio che sia stato anche venduto o erogato. Allinterno del conto economico, pertanto, i costi sono necessariamente correlati ai ricavi.

8 8 I costi di periodo I costi di periodo sono relativi a fattori acquisti che sebbene non direttamente riconducibili a prodotti e servizi venduti sono comunque consumati nel periodo e si considerano comunque di competenza. Si tratta solitamente di costi di natura generale, pertanto non propriamente rivolti al settore produttivo.

9 9 Le operazioni in corso di formazione Fatture da ricevere: non risultano ancora pervenute fatture relative a merci per 900. Merci c/acquisti Fatture da ricevere 900 VE- VF-

10 10 Le operazioni in corso di formazione Fatture da emettere: non risultano ancora emesse fatture relative a merci per Merci c/vendite Fatture da emettere2.000 VE+ VF+

11 11 Le operazioni in corso di formazione Le rimanenze di magazzino: Valutate secondo il metodo LIFO le rimanenze di magazzino in 300. Magazzino merci Merci c/rim.finali 300 VE- VE+

12 12 I costi sospesi Al 31/12 dobbiamo rinviare al periodo successivo la parte non di competenza del premio assicurativo pagato in data 10 marzo [(1.200/300)*70]. Risconti attivi Assicurazioni 280 VE- VE+

13 13 Il processo di ammortamento Al 31/12 si procede allammortamento delle immobilizzazioni nei termini seguenti: impianti 10%; Automezzi 20%; Spese di pubblicità 1/5; Spese di impianto 1/5. Amm.to impianti F.do amm.to impianti VE- VE+

14 14 Il processo di ammortamento Amm.to automezzi F.do amm.to automezzi VE- VE+ Spese di pubblicità Spese di pubb.da amm. 500 VE- VE+ Amm.to spese di impianto Spese di impianto 160 VE- VE+

15 15 Il trattamento di fine rapporto Calcolate in le indennità di fine rapporto maturate nellesercizio. ifr TFR VE- VF-


Scaricare ppt "1 Le operazioni di fine esercizio La correlazione ricavi-costi (competenza economica) si realizza mediante le scritture di assestamento: scritture di storno:"

Presentazioni simili


Annunci Google