La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università degli Studi di Parma ESERCITAZIONE CORSO DI ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università degli Studi di Parma ESERCITAZIONE CORSO DI ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE."— Transcript della presentazione:

1 Università degli Studi di Parma ESERCITAZIONE CORSO DI ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

2 Università degli Studi di Parma 2 Al 31 dicembre 2008, la società Alfa S.p.A. presentava il seguente bilancio di verifica: ContiSaldo dareSaldo avere Banca c/c18.000 Crediti vs. Clienti14.000 Macchinari30.000 Brevetti5.000 Anticipi ai fornitori1.200 Rimanenze iniziali di materie prime10.800 Rimanenze iniziali di prodotti finiti6.000 Acquisti di materie prime25.000 Costo del lavoro9.800 Costi generali9.200 Interessi passivi1.500 Costi di assicurazione6.000 Resi su vendite1.100 Capitale sociale27.000 Riserve di utili12.700 Debiti vs. Fornitori22.000 Mutui passivi11.000 Fondo T.F.R.6.200 Fondo ammortamento macchinari6.000 Ricavi di vendita 45.000 Altri ricavi5.100 Interessi attivi1.800 Affitti attivi800 TOTALE137.600

3 Università degli Studi di Parma 3 Si proceda alla rilevazione contabile delle seguenti operazioni di rettifica e di assestamento e alla determinazione del reddito di competenza dellesercizio 2008 tenendo in considerazione che: 1. i costi di assicurazione presenti nel bilancio di verifica (pari a 6.000) sono stati sostenuti in via anticipata in data 1 ottobre 2008 e si riferiscono ad un periodo pari a 12 mesi; 2. le rimanenze finali di materie prime e quelle di prodotti finiti sono valutate rispettivamente 11.000 e 3.500; 3. gli ammortamenti relativi ai macchinari sono calcolati per un valore pari a 3.000; 4. si ammortizzano i brevetti per una quota pari a 1.000; 5. si accantonano 1.200 per perdite presunte su crediti; 6. laccantonamento al fondo TFR ammonta a 800; 7. in data 1° aprile del 2009 saranno pagati interessi semestrali posticipati sul mutuo per un valore pari a 300; 8. in data 20 dicembre sono stati consegnati prodotti finiti a clienti per un valore pari a 5.000; le relative fatture saranno emesse durante i primi quindici giorni del nuovo anno. Esercizio 1

4 Università degli Studi di Parma 4 Risconti attivi aCosti da assicurazione 4.500 =6000/12*9 R. F. materie primeaVar. R. materie prime 11.000 Var. R. materie primeaR. I. materie prime 10.800 R. F. prodotti finitiaVar. R. prodotti finiti 3.500 31/12 Var. R. prodotti finiti aR. I. prodotti finiti 6.000 31/12 Ammort. Macchinari aF.do amm. macchinari 3.000 31/12 Ammort. Brevetti aBrevetti 1.000 31/12 Quota sv. Crediti aF.do sv. crediti 1.200 31/12 Esercizio 1

5 Università degli Studi di Parma 5 Quota TFR aFondo TFR 800 Interessi passivi aRatei passivi 150 =300/2 31/12 Conto economicoaDiversi 56.750 Acquisti materie prime 25.000 Var. R. prodotti finiti 2.500 = 6000-3500 Costi del lavoro 9.800 Costi generali 9.200 Interessi passivi 1.650 = 1500+150 Quota TFR 800 Quota sv. crediti 1.200 Amm. brevetti 1.000 Amm. macchinari 3.000 Resi su vendite 1.100 Costi di assicurazione 1.500 = 6000-4500 Fatture da emettereaRicavi di vendita5.000 Esercizio 1

6 Università degli Studi di Parma 6 DiversiaConto economico 57.900 Ricavi di vendita 50.000=45000+5000 Affitti attivi 800 Interessi attivi 1.800 Altri ricavi 5.100 Var. R. F. materie prime 200=11000-10800 31/12 Conto Economicoa Utile desercizio 1.150 31/12 Esercizio 1

7 Università degli Studi di Parma 7 Banca c/c 18.000 Crediti14.000 Macchinari 30.000 Brevetti 4.000 =5000-1000 Anticipi a fornitori 1.200 Fatture da emettere 5.000 Rimanenze finali mat. prime 11.000 Rimanenze finali prod. fin. 3.500 Risconti attivi 4.500 31/12 Stato patrimoniale finale a Diversi 91.200 31/12 Diversi a Stato patrimoniale finale 91.200 Capitale sociale 27.000 Riserve utili 12.700 Utile 1.150 Debit vs. fornitori 22.000 Mutui passivi 11.000 Fondo T.F.R. 7.000 Fondo am.to macchinari 9.000 Fondo svalutaz. crediti 1.200 Ratei passivi 150

8 Università degli Studi di Parma 8 Al 31 dicembre 2008, la società Beta S.p.A. presentava il seguente bilancio di verifica: ContiSaldo dareSaldo avere Capitale sociale10.000 Riserve di utili1.500 Debiti vs. Fornitori12.000 Mutui passivi3.000 Fondo T.F.R.7.500 Fondo ammortamento attrezzature3.800 Ricavi di vendita42.000 Resi su acquisti4.200 Interessi attivi1.500 Altri ricavi9.600 Affitti passivi2.400 Banca c/c7.600 Crediti vs. Clienti10.200 Attrezzature18.000 Marchi5.000 Anticipi ai fornitori1.200 Rimanenze iniziali di materie prime3.200 Rimanenze iniziali di prodotti finiti6.000 Acquisti di materie prime14.000 Costo del lavoro13.000 Costi generali11.000 Interessi passivi3.500 TOTALE95.100 Esercizio 2

9 Università degli Studi di Parma 9 Si proceda alla rilevazione contabile delle seguenti operazioni di rettifica e di assestamento e alla determinazione del reddito di competenza dellesercizio 2008 tenendo in considerazione che: 1.le rimanenze finali di materie prime e quelle di prodotti finiti sono valutate rispettivamente 5.000 e 1.500; 2.gli ammortamenti relativi alle attrezzature sono calcolati per un valore pari a 3.000; 3.si ammortizzano i marchi per una quota pari a 1.000; 4.si accantonano 1.500 per perdite presunte su crediti; 5.laccantonamento al fondo TFR ammonta a 2.500; 6.in data 1° febbraio del 2009 saranno pagati interessi semestrali posticipati sul mutuo per un valore pari a 600; 7.in data 28 dicembre sono stati consegnati alla Beta materie prime per un valore pari a 2.500; le relative fatture saranno emesse dal fornitore durante i primi venti giorni del nuovo anno. Esercizio 2

10 Università degli Studi di Parma 10 R. F. materie primea Var. R. materie prime5.000 Var. R. materie prime a R. I. materie prime3.200 R. F. prodotti finitiaVar. R. prodotti finiti1.500 Var. R. prodotti finiti a R. I. prodotti finiti6.000 31/12 Ammort. Attrezzature aF.do amm. attrezzature3.000 31/12 Ammort. Marchi aMarchi1.000 31/12 Quota sv. Crediti aF.do sv. crediti 1.500 31/12 Quota TFR aFondo TFR 2.500 31/12 Esercizio 2

11 Università degli Studi di Parma 11 Interessi passivi aRatei passivi 500=600/6*5 Acquisti materie prime aFatture da ricevere2.500 31/12 Conto economicoaDiversi 59.400 Affitti passivi 2.400 Var. R.F. P.F. 4.500 Acquisti materie prime 16.500 Costi del lavoro 13.000 Cosi generali 11.000 Interessi passivi 4.000 Quota TFR 2.500 Quota sv. crediti 1.500 Amm. marchi 1.000 Amm. attrezzature 3.000 Esercizio 2

12 Università degli Studi di Parma 12 DiversiaConto economico 59.100 Ricavi di vendita42.000 Resi su acquisti 4.200 Interessi attivi 1.500 Altri ricavi 9.600 Var. R. F. materie prime 1.800 31/12 Perdita desercizioa Conto Economico 300 31/12 Esercizio 2

13 Università degli Studi di Parma 13 Banca c/c 7.600 Crediti vs. Clienti 10.200 Attrezzature 18.000 Marchi 4.000 Anticipi ai fornitori 1.200 Rimanenze finali mat. prime 5.000 Rimanenze finali prod. fin. 1.500 Perdita 300 31/12 Stato patrimoniale finale a Diversi 47.500 31/12 Diversi a Stato patrimoniale finale 47.500 Capitale sociale 10.000 Riserve utili 1.500 D ebiti vs. Fornitori12.000 Mutui passivi 3.000 Fondo T.F.R.10.000 Fondo am.to attrezzature 6.800 Fondo svalutaz. crediti 1.500 Ratei passivi 500 Fatture da ricevere 2.500

14 Università degli Studi di Parma 14 Attivo Banca c/c 7.600 Crediti vs. Clienti 10.200 Attrezzature 18.000 Marchi 4.000 Anticipi ai fornitori 1.200 Rimanenze finali mat. prime 5.000 Rimanenze finali prod. fin. 1.500 STATO PATRIMONIALE Passivo Capitale sociale 10.000 Riserve utili 1.500 Perdita - 300 D ebitivs. fornitori 12.000 Mutui passivi 3.000 Fondo T.F.R. 10.000 Fondo am.to attrezzature 6.800 Fondo svalutaz. crediti 1.500 Ratei passivi 500 Fatture da ricevere 2.500 47.500 Esercizio 2


Scaricare ppt "Università degli Studi di Parma ESERCITAZIONE CORSO DI ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE."

Presentazioni simili


Annunci Google