La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

T0t0 t1t1 t2t2 t.... tntn Rt = ricavi (t 0 _ t n ) - costi (t 0 _ t n ) reddito totale reddito di periodo Rp = ricavi (t 1 _ t 2 ) - costi (t 1 _ t 2 )

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "T0t0 t1t1 t2t2 t.... tntn Rt = ricavi (t 0 _ t n ) - costi (t 0 _ t n ) reddito totale reddito di periodo Rp = ricavi (t 1 _ t 2 ) - costi (t 1 _ t 2 )"— Transcript della presentazione:

1 t0t0 t1t1 t2t2 t.... tntn Rt = ricavi (t 0 _ t n ) - costi (t 0 _ t n ) reddito totale reddito di periodo Rp = ricavi (t 1 _ t 2 ) - costi (t 1 _ t 2 ) di competenza economica

2 PRINCIPIO DELL'INERENZA DEI COSTI costi relativi alle prestazioni effettuate Principio della COMPETENZA ECONOMICA Principio della MANIFESTAZIONE FINANZIARIA PRINCIPIO DELLA REALIZZAZIONE DEI RICAVI ricavi finanziariamente conseguiti per i quali sia stata effettuata la relativa prestazione da parte dell'impresa

3 Esempio Alfa Differenza tra principio della manifestazione finanziaria e principio della competenza economica

4 Esempio Alfa durante il periodo sono compiute tra le altre le seguenti operazioni: acquisto in contanti di 100 unità di materie a L. 20 ciascuno trasformazione di 50 unità di materie ottenendo 50 unità di prodotti finiti vendita in contanti di 50 unità di prodotti finiti a L. 25 ciascuno alla fine del periodo sono ancora in lavorazione 50 unità di materie prime (operazioni in corso)

5 Esempio Alfa continua Costi di acquisto = 100 x 20 = 2000 Ricavi di vendita = 50 x 25 = 1250 materie in trasformazione = 50 unità R = = Risultato calcolato sulla base della semplice manifestazione finanziaria: ERRORE: le materie in trasformazione sono state prese in considerazione solo tra i costi di acquisto ma non tra i ricavi: MANCA LA CORRELAZIONE RICAVI- COSTI R1 = = 500 CORRELAZIONE COSTI-RICAVI: si considerano le materie in trasformazione come ricavi futuri. Si ipotizza che le materie (50 unità) vengano trasformate e successivamente vendute allo stesso prezzo (L. 25). I ricavi saranno: 1250 (quelli che hanno già avuto la manifestazione finanziaria) (quelli che avranno manifestazione finanziaria nel periodo successivo) = 2500 In questo modo a tutti i costi con manifestazione finanziaria sono stati correlati i corrispondenti ricavi anche se il ciclo operativo non si è concluso completamente nel periodo

6 Esempio Alfa Costi di acquisto = 100 x 20 = 2000 Ricavi di vendita = 50 x 25 = 1250 materie in trasformazione = 50 unità R2 = = 250 CORRELAZIONE RICAVI-COSTI: si considerano le materie in trasformazione come investimenti in fattori produttivi che saranno utilizzati nel periodo successivo. I ricavi sono 1250 (quelli che hanno già avuto la manifestazione finanziaria). I costi da correlare ai ricavi sono: 2000 (quelli che hanno avuto manifestazione finanziaria nel periodo) (50 unità non ancora trasformate x L. 20 costo di acquisto: costi che pur avendo avuto manifestazione finanziaria si riferiscono a investimenti utilizzabili nel periodo successivo) = 1000 In questo modo a tutti i ricavi che hanno avuto nel periodo manifestazione finanziaria si correlano soltanto i costi delle materie utilizzate, corrispondenti al ciclo operativo che si è concluso completamente nel periodo (con la vendita dei prodotti)

7 cioè costi e ricavi relativi ai processi produttivi compiuti in un definito periodo, cioè chiusi con il conseguimento dei ricavi, sempre che l'impresa abbia effettuato le relative prestazioni COSTI e RICAVI di COMPETENZA ECONOMICA

8 procedimento di identificazione, di misurazione e di correlazione di ricavi e costi lo scambio è avvenuto, cioè si è verificato il passaggio del titolo di proprietà REGOLA GENERALE momento della spedizione momento in cui i servizi sono resi e sono fatturabili i ricavi possono essere riconosciuti quando: il processo produttivo di beni e servizi è stato completato

9 procedimento di identificazione, di misurazione e di correlazione di ricavi e costi per ripartizione dellutilità o funzionalità pluriennale su base razionale e sistematica REGOLA GENERALE per imputazione diretta di costi al prospetto del reddito dellesercizio o perché associati al tempo o perché sia venuta meno lutilità o la funzionalità del costo i costi devono essere correlati ai ricavi: per associazione di causa ad effetto tra costi e ricavi

10 PROCESSI IN CORSO DI SVOLGIMENTO ricavi conseguiti ma prestazione NON effettuata ricavi finanziariamente NON conseguiti cioé? es. ricavi anticipati es. prodotti in magazzino ricavi e costi non di competenza

11 tz costituzione acquisto fattori t0 vendita merce cessazione t2t1 t1 = termine primo periodo t2 = termine secondo periodo tz = cessazione attività e restituzione capitale Conferimento di capitale proprio in t0 = 1000 Nel periodo t1 acquisto di fattori con pagamento in contanti: Merce = 500 Altri fattori = 100 Nel periodo t2 vendita merci con incasso in contanti Vendite = 800 Esempio:

12 Reddito e capitale nel primo periodo di vita dellimpresa Capitale in t1 investimentifonti Denaro 400 Merce 500 Altri fattori 100 Capitale proprio: Cap. t Cap. t1 - t Reddito t0 - t1 Componenti negativi Componenti positivi Costi: Merce 500 Altri fattori 100 Costi da rinviare al futuro 600

13 Capitale in t2 investimentifonti Denaro 1200 Capitale proprio: Cap. t Cap. t2-t1 (utile) Reddito t2 - t1 Componenti negativi Componenti positivi Reddito e capitale nel secondo periodo di vita dellimpresa Costi provenienti dal passato 600 Utile 200 Ricavi di vendita 800

14 la competenza economica diviene il criterio rilevante, indipendentemente dal momento della manifestazione finanziaria delle operazioni Abbiamo registrato dei costi che non sono di competenza? Non devono partecipare alla determinazione del reddito Abbiamo registrato dei ricavi che non sono di competenza? Non devono partecipare alla determinazione del reddito Non abbiamo registrato dei costi che sono di competenza? Occorre considerarli per la determinazione del reddito Non abbiamo registrato dei ricavi che sono di competenza? Occorre considerarli per la determinazione del reddito Nella determinazione del reddito di periodo Dobbiamo così domandarci?

15 non tutti i costi e ricavi sostenuti o conseguiti in un periodo, che hanno cioè avuto la movimentazione finanziaria, sono di competenza, ai fini della determinazione del reddito, del periodo stesso i fattori produttivi, a fecondità semplice o ripetuta, ancora utilizzabili per ottenere prodotti vendibili, così come i prodotti ottenuti ma non ancora venduti rappresentano alla fine di un periodo il complesso dei beni e delle utilità economiche di cui limpresa dispone per svolgere i processi produttivi di periodi futuri Ne discende che :


Scaricare ppt "T0t0 t1t1 t2t2 t.... tntn Rt = ricavi (t 0 _ t n ) - costi (t 0 _ t n ) reddito totale reddito di periodo Rp = ricavi (t 1 _ t 2 ) - costi (t 1 _ t 2 )"

Presentazioni simili


Annunci Google