La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Campi elettromagnetici Prof. Vincenzo Petruzzelli Politecnico di Bari Corso di laurea di 1° livello in ingegneria elettronica Luigi Tittoto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Campi elettromagnetici Prof. Vincenzo Petruzzelli Politecnico di Bari Corso di laurea di 1° livello in ingegneria elettronica Luigi Tittoto."— Transcript della presentazione:

1 Campi elettromagnetici Prof. Vincenzo Petruzzelli Politecnico di Bari Corso di laurea di 1° livello in ingegneria elettronica Luigi Tittoto

2 Adattamento con singolo stub in cortocircuito Si realizzi ladattamento di una linea di trasmissione uniforme priva di perdite, di impedenza caratteristica Z 0 =50, chiusa su un carico di impedenza Z L =(60+ 70). Sia =2 m la lunghezza donda di lavoro.

3 a)Si normalizza limpedenza di carico: b)Si individuano sulla carta di Smith le circonferenze R i =1.2 e X i =+1.4.

4 c)Si individua il punto A di intersezione delle due circonferenze, che rappresenta limpedenza di carico normalizzata. A d)Si traccia la circonferenza di raggio OA

5 A e)Si individua su il punto B diametralmente opposto ad A, prolungando il segmento AO fino ad intersecare la scala esterna. B rappresenta lammettenza di carico normalizzata. B f)Si individua il punto C dato dallintersezione di con la circonferenza per G i =1. C rappresenta la sezione più vicina al carico, in corrispondenza della quale la conduttanza normalizzata è uguale ad 1. C g)Si prolunga il segmento OC fino ad intersecare la scala esterna. h)La misura dellarco BC percorso in senso orario (verso il generatore) dà la distanza del punto di innesto dello stub dal carico in multipli della lunghezza donda.

6 A B C i)Si legge sulla scala wavelengths toward generator il valore in corrispondenza del prolungamento del segmento OB ( d 1 = ) e il valore in corrispondenza del prolungamento del segmento OC ( d 2 = 0.17 ). l)Nel percorrere larco BC, dobbiamo attraversare il punto P, che corrisponde ad un giro completo intorno alla carta pari a 0.5, perciò BC=BP+PC. Quindi: d = d d 1 = = = 47.7 cm P Per realizzare ladattamento, bisogna inserire lo stub a 47.7 cm dal carico. Resta da determinare la lunghezza dello stub. Ci serve ancora la carta di Smith e in particolare il punto C.

7 C m)Si legge il valore B C di suscettanza normalizzata associata al punto C (nellesempio B C =+1.3). n)Si individua il punto D, intersezione della circonferenza per B i = B C con la circonferenza per G i =0. Il punto D rappresenta lammettenza della sezione di innesto guardando dal carico dello stub verso la linea di trasmissione. D o)Si traccia il prolungamento del segmento OD, fino ad incontrare la scala esterna. Q p)Si individua il punto Q, che rappresenta lammettenza normalizzata alla sezione di carico dello stub Ŷ i (0). q)Si traccia il prolungamento del segmento OQ, fino ad incontrare la scala esterna.

8 D Q r)La misura dellarco QD percorso in senso orario (verso il generatore) dà la distanza del punto di innesto dal carico dello stub (cioè la lunghezza dello stub) in multipli della lunghezza donda. s)Si legge sulla scala wavelengths toward generator il valore in corrispondenza del prolungamento del segmento OQ ( l 1 =0.25 ) e il valore in corrispondenza del prolungamento del segmento OD ( l 2 =0.354 ). t) l = l 2 l 1 = = = 20.8 cm

9 Adattamento con singolo stub in cortocircuito Per realizzare ladattamento della linea assegnata, bisogna inserire in parallelo uno stub in cortocircuito lungo 20.8 cm a 47.7 cm dal carico.


Scaricare ppt "Campi elettromagnetici Prof. Vincenzo Petruzzelli Politecnico di Bari Corso di laurea di 1° livello in ingegneria elettronica Luigi Tittoto."

Presentazioni simili


Annunci Google