La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIRGILIO 4 SCUOLA PRIMARIA – PLESSO 10 H a. s. 2009 / 2010 PROGETTO DI ATTIVITA EXTRACURRICOLARI (Area linguistico – espressiva.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIRGILIO 4 SCUOLA PRIMARIA – PLESSO 10 H a. s. 2009 / 2010 PROGETTO DI ATTIVITA EXTRACURRICOLARI (Area linguistico – espressiva."— Transcript della presentazione:

1 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIRGILIO 4 SCUOLA PRIMARIA – PLESSO 10 H a. s / 2010 PROGETTO DI ATTIVITA EXTRACURRICOLARI (Area linguistico – espressiva ) CLASSI PRIME SEZ. A – C

2 TUTTI INSIEME A DISNEYLANDIA

3 Per esplorare le sezioni clicca sulle voci qui accanto! I nostri racconti Fotografie Personaggi Conclusioni Progetto I nostri fumetti USCITA

4 NOME : Topolino RESIDENZA : Topolinia FIDANZATA : Minni AMICI : Pippo, Orazio, Pluto NEMICI : Gambadilegno e altri furfanti ASPETTO FISICO OCCHI : grandi e vivaci MANI : grandi ORECCHIE : grandi e nere NASO : a punta e nero PIEDI : grandi CODA : lunga e sottile CARATTERE : allegro, coraggioso, onesto, deciso, sincero, ordinato SEGNI PARTICOLARI : Molto intelligente, bravo a catturare i furfanti TORNA AL SOMMARIO

5 NOME : Minni RESIDENZA : Topolinia FIDANZATO : Topolino AMICI : Pippo, Clarabella, Pluto ASPETTO FISICO OCCHI : grandi e vivaci MANI : grandi ORECCHIE : grandi e nere NASO : a punta e nero PIEDI : grandi CODA : lunga e sottile CARATTERE : dolce, gentile, un po capricciosa SEGNI PARTICOLARI : elegantissima

6 NOME : Pippo RESIDENZA : Topolinia AMICI : Topolino, Minni, Pluto NEMICI : tutti i furfanti ASPETTO FISICO OCCHI : grandi MANI : grandi ORECCHIE : lunghe e allingiù NASO : grande PIEDI : molto lunghi CARATTERE : Pasticcione, dormiglione, sempre allegro e generoso con tutti SEGNI PARTICOLARI : Molto buffo, capace di trasformarsi nel super- eroe Superpippo mangiando noccioline

7 NOME : Paperino RESIDENZA : Paperopoli FIDANZATA : Paperina AMICI : Archimede ASPETTO FISICO OCCHI : grandi BOCCA : grande e larga PIEDI : grandi e larghi CARATTERE : fannullone, pasticcione, simpatico, testardo SEGNI PARTICOLARI : Scansafatiche, capace di trasformarsi nel super – eroe Paperinik

8 NOME : Paperina RESIDENZA : Paperopoli FIDANZATO: Paperino AMICI : Archimede, Qui, Quo, Qua, Nonna Papera ASPETTO FISICO OCCHI : grandi e dolci BOCCA : grande e larga PIEDI : grandi e larghi CARATTERE : capricciosa, decisa, allegra SEGNI PARTICOLARI : Chiacchierona, vanitosa

9 NOME : Paperone RESIDENZA : Paperopoli AMICI : Archimede, Nonna Papera, Paperino NEMICI : Amelia ASPETTO FISICO OCCHI : grandi e vivaci BOCCA : grande e larga PIEDI : grandi e larghi CARATTERE : avaro, bravo a fare aumentare le sue ricchezze, quasi sempre arrabbiato SEGNI PARTICOLARI : ricchissimo

10 NOME : Qui, Quo, Qua RESIDENZA : Paperopoli AMICI : Paperino, Paperina, Gastone, zio Paperone ASPETTO FISICO OCCHI : dolci e vivaci BOCCA : grande e sorridente PIEDI : grandi e larghi CARATTERE : allegri, intelligenti, furbi SEGNI PARTICOLARI : simpaticissimi

11 NOME : Gastone RESIDENZA : Paperopoli AMICI : Paperino, Paperina, zio Paperone ASPETTO FISICO OCCHI : grandi e vivaci BOCCA : grande e larga PIEDI : grandi e larghi CARATTERE : vanitoso, dispettoso SEGNI PARTICOLARI : Superfortunato e sempre elegante

12 NOME : Nonna Papera RESIDENZA : fattoria nei pressi di Paperopoli AMICI : Paperino, Paperina, zio Paperone, la capra Billy ASPETTO FISICO OCCHI : grandi e dolci BOCCA : grande e larga PIEDI : grandi e larghi CARATTERE : allegra, grande cuoca, ordinata, paziente, generosa SEGNI PARTICOLARI : Ottima pasticciera

13 NOME : Archimede RESIDENZA : Paperopoli AMICI : Paperino, zio Paperone, Qui, Quo, Qua ASPETTO FISICO OCCHI : grandi e vivaci BOCCA : a becco PIEDI : grandi e lunghi CARATTERE : simpatico, geniale e generoso SEGNI PARTICOLARI : Intelligentissimo e grande inventore

14 TORNA AL SOMMARIO

15 E DOMENICA. PIPPO INVITA I SUOI AMICI A PRANZO. PER LORO VUOLE PREPARARE UNA PIZZA.MA NON RICORDA DOVE HA CONSERVATO LA RICETTA. DECIDE COSI DI TELEFONARE AL SUO AMICO TOPOLINO PER FARSI AIUTARE. TOPOLINO CI PENSA UN PO E POI TELEFONA ALLA SUA FIDANZATA MINNI. MINNI CHIAMA PIPPO E LO INVITA A CASA SUA PER DARGLI LE RICETTE DELLE PIZZE. PIPPO VA A CASA DI MINNI, PRENDE LE RICETTE, RITORNA A CASA SUA E PREPARA TRE PIZZE AL GUSTO DI MOZZARELLA E PROSCIUTTO, MAIS E FORMAGGIO, FUNGHI E POMODORO. E ORA DI PRANZO E A CASA DI PIPPO ARRIVANO I SUOI AMICI CHE MANGIANO CON GUSTO TUTTE LE PIZZE. INFINE PER RINGRAZIARLO GLI AMICI DECIDONO DI REGALARE A PIPPO UN OROLOGIO, UN PORTAPASTELLI E UNA BICICLETTA.

16 È MATTINO. ZIO PAPERONE SI SVEGLIA, SI ALZA DAL LETTO E PRENDE LA SUA PREZIOSA MONETA NUMERO UNO PER LUCIDARLA. ENTRA IN CUCINA, LASCIA LA MONETA SUL TAVOLO E VA IN BAGNO A LAVARSI. NON SI ACCORGE DI AVER LASCIATO LA FINESTRA DELLA CUCINA APERTA. ECCO CHE ARRIVA LA STREGA AMELIA VOLANDO SULLA SUA SCOPA. ENTRA IN CUCINA E RUBA LA MONETA. ZIO PAPERONE SI ACCORGE DEL FURTO E SI DISPERA MANGIANDO IL SUO CAPPELLO. POI DECIDE DI CHIEDERE AIUTO A SUPER PIPPO E PAPERINIK CHE CON I LORO POTERI VANNO A CASA DI AMELIA E RIESCONO A RIPRENDERE LA NUMERO UNO. VOLANDO MOLTO VELOCEMENTE, RIPORTANO LA MONETA A ZIO PAPERONE CHE PER TENERLA PIU AL SICURO LA METTE SOTTO UNA CAMPANA DI VETRO INDISTRUTTIBILE. ZIO PAPERONE PER RINGRAZIARE SUPER PIPPO E PAPERINIK LI RIEMPIE DI BACI. I SUPER- EROI SALUTANO ZIO PAPERONE UN PO TRISTI PERCHE SI ASPETTAVANO DI RICEVERE IN REGALO TANTE MONETE DORO, MA SAPPIAMO CHE ZIO PAPERONE E FAMOSO PER ESSERE AVARO CON TUTTI! TORNA AL SOMMARIO

17

18

19 Da grande voglio diventare forte come Superpippo! Pippo sei proprio un pasticcione! TORNA AL SOMMARIO

20 Care bimbe siete dolcissime proprio come me ! Minni è il mio personaggio preferito!

21 Archimede sei un vero genio! Pippo è il mio personaggio preferito!

22 Questa storia è proprio divertente ! I fumetti Disney sono davvero fantastici!

23 Ehi, bambini, complimenti! State disegnando proprio bene!

24 Questo è Gambadilegno. Che furfante, grrrr! Da grande voglio diventare un super matematico proprio come Archimede !

25 Ehi, bimbe, sono proprio bella,vero?

26 Ecco la casa di zio Paperone che abbiamo realizzato.

27 Ti piace il mio deposito? Bello, vero?.

28 Zio Paperone ha una casa davvero speciale!

29 Ehi, ciao! Io sono Paperino. Facciamo amicizia? Vi presento i simpaticissimi Qui, Quo, Qua!

30 Realizzare questi collages è proprio divertente!

31 Ritagliare in compagnia porta tanta allegria!

32 Ho scelto davvero dei bei colori! Finalmente ho imparato a ritagliare bene!

33 Mumble, mumble…vogl io inventare proprio una bella storia!

34 Piccoli fumettisti allopera!

35 Ho scritto davvero un bel fumetto!

36 Ecco a voi la foto di Walt Disney…. … il grande inventore di Topolino e i suoi amici.

37 Da grandi saremo ottime pasticciere come Nonna Papera … … e eleganti come Paperina!

38 I nostri lavori.

39 Storie … animate.

40 Tombola Disney e collages

41 Disegni e collages

42 Mi piacerebbe essere fortunato come Gastone!

43 Care amiche …siamo pronte per la festa finale del progetto!

44 Che torta fantastica!

45 E ora … via! Tutti insieme per il taglio della torta!

46 Dolci momenti!

47 Quanti premi!

48 Adesso anche noi siamo cittadini del Regno di Disneylandia!

49 Un grazie a tutti i bambini dalle maestre Maria Grazia e Maria Luigia

50 Un grazie a tutti i bambini dalle maestre Anna e Francesca TORNA AL SOMMARIO

51 Motivazioni del progetto La scuola è lagenzia educativa che deve costruire percorsi linguistici per lacquisizione di adeguate competenze espressive di base. Il leggere e lo scrivere sono processi lunghi e complessi che non riguardano soltanto il riconoscimento dellalfabeto e la decifrazione di segni, ma soprattutto il portare gradualmente i bambini verso la costruzione di significati e la produzione di testi per sé e per gli altri. La lingua, quale strumento del pensiero e veicolo per esprimere lesperienza razionale ed affettiva dellalunno, deve svilupparsi pertanto nella direzione funzionale: in quanto legata alla soddisfazione dei bisogni e alla curiosità esplorativa; espressiva in quanto legata alluso affettivo – motivazionale; conoscitiva in quanto mezzo per stabilire un rapporto sociale nella sua funzione di comunicazione. È importante quindi, soprattutto in classe prima, predisporre un contesto di apprendimento ricco e stimolante, favorevole agli scambi comunicativi e pieno di occasioni per leggere e scrivere in forma significativa. Nel perseguire tali finalità si colloca la scelta di proporre un percorso didattico di attività linguistico – espressive con i personaggi Disney, nella consapevolezza di operare in un territorio dove molti alunni presentano difficoltà e lacune che impediscono una corretta ed adeguata acquisizione della strumentalità di base della lettura e della scrittura. I personaggi Disney, tanto amati dai bambini, con i loro colori, forme e situazioni possono rivestire un ruolo importante per lo sviluppo cognitivo dellalunno, perché con il loro mondo di fantasia rappresentano una realtà allegra, colorata e rassicurante, facilmente decifrabile nella rappresentazione di tipologie comportamentali ( il simpatico, lintelligente, il fannullone, lavaro …) che possono facilitare e stimolare lapprendimento e la creatività. TORNA AL SOMMARIO

52 In forma specifica la scelta di un percorso di attività linguistico – espressive abbraccia le seguenti motivazioni dal punto di vista: Espressivo, quindi linguistico – comunicativo – relazionale. Un laboratorio di attività linguistico – espressive consente di analizzare semplici parole, testi ed immagini, di ascoltare la propria voce e le voci altrui, di imparare a comunicare, ad interagire e confrontarsi con gli altri, esprimendo opinioni e riflessioni personali. Motivazionale, quindi psico – emotivo. Un laboratorio di scrittura ed attività espressive con contenuti così vicini alla sfera ludica dei bambini rappresenta unopportunità per sviluppare il piacere di scrivere e leggere. Il giocare con le parole e le immagini consente ai bambini di esprimersi utilizzando argomenti legati al loro mondo interiore, rendendo significativa la scrittura scolastica. Essa diventa un fattore importante per lautoconoscenza e lautostima. Cognitivo, legate allo sviluppo dei processi cognitivi creativi. Educare la creatività significa allenare la mente, lavorando su testi e immagini in processi che caratterizzano la strutturazione del pensiero, consentendo di sviluppare le capacità creative ed applicarle ai vari contesti di vita. Il progetto Tutti insieme a Disenylandia intende pertanto attivare strategie didattiche che rendano piacevole e stimolante lacquisizione della tecnica strumentale di base della scrittura e della lettura attraverso attività mirate che consentano al bambino di esprimere sentimenti e stati danimo, permettendogli di compiere il processo di identificazione della situazione di apprendimento. Un laboratorio di attività linguistico – espressive consente ad ogni alunno di apprendere in un contesto sereno e coinvolgente.

53 Finalità Promuovere lo sviluppo delle abilità comunicative, espressive e linguistiche mediante un percorso didattico che ponga il bambino al centro del processo di apprendimento esaltandone la creatività. Obiettivi Sviluppare abilità di ascolto Sviluppare abilità espressive e comunicative Potenziare lautostima Rispettare il contributo altrui Discriminare i colori Discriminare forme e dimensioni Utilizzare i colori in forma corretta ed appropriata Osservare immagini e descriverne oralmente il contenuto Osservare immagini ed individuarne in forma guidata il messaggio Individuare gli elementi che caratterizzano i personaggi dei cartoni animati proposti Descrivere in forma analitica e guidata i personaggi dei cartoni animati proposti Produrre in forma guidata frasi e brevi testi per esprimere riflessioni in riferimento a personaggi, luoghi e situazioni esaminate Raccontare oralmente il contenuto di un cartone animato Leggere in forma scorrevole ed espressiva semplici frasi e fumetti Accrescere il piacere di scrivere e leggere Promuovere lo sviluppo della creatività Confrontare elementi che appartengono al mondo reale e al regno della fantasia Produrre in forma collettiva e guidata semplici storie a fumetti con didascalie

54 Attività Conversazioni con domande – stimolo Rappresentazioni grafiche di personaggi – ambienti e situazioni Realizzazione di sagome di carta per rappresentare i personaggi Disney proposti Ascolto di storie a fumetti Stesura in forma collettiva della scheda analitica di ogni personaggio proposto Visione di cartoni animati della Walt Disney Production Lettura di semplici fumetti Produzione scritta di brevi testi collettivi con riflessioni in riferimento alle tipologie comportamentali dei personaggi Disney proposti Produzione collettiva di semplici fumetti con didascalie Realizzazione di collages Argomenti da proporre per le conversazioni I valori: amicizia, onestà, pace, altruismo, tolleranza Lambiente antropico: la città La famiglia – la scuola Tipologia di attività didattica Azione interattiva – lavori di gruppo – gruppi di lavoro Metodologia Stimolare la creatività mediante luso di linguaggi verbali e non verbali Porre gli alunni nella condizione di produrre attraverso molteplici stimoli Rispettare le diversità individuali Lavori individuali e di gruppo

55 Destinatari Tutti gli alunni delle classi prime sez. A – C Operatori Docenti delle classi prime sez. A – C : Cuozzo Maria Luigia, Mazzola Anna, Russo Maria Grazia, Velardi Francesca Spazi Aule, biblioteca, laboratorio per le attività manipolative, aula video. Produzione Il progetto prevede la realizzazione di un libro corredato di cd che raccoglie tutti i lavori realizzati dagli alunni. Docente referente del progetto Mazzola Anna TORNA AL SOMMARIO

56 1. PAPERINO 2. PIPPO 3. TOPOLINO 4. MINNI 5. PAPERINA 6. SUPERPIPPO 7. QUI,QUO,QUA 8. ARCHIMEDE 9. GASTONE 10. PAPERONE TORNA AL SOMMARIO

57 PAPERINA perché è sempre elegante. (EMANUELA, ARIANNA, FRANCESCA) TOPOLINO perché è intelligente e cattura i furfanti. (MARCO, BENITO, GIOVANNI, SAMUEL, MATTEO) PAPERINIK perché è forte e ha tanti poteri. (ANTONIO, SALVATORE PIO, CARMINE) MINNI perché è gentile, allegra ed ha un bellissimo fiocco. (MONICA, FEDERICA, GIOVANNA, CONSIGLIA, VALERIA, FABIANA, ANNA A., RAFFAELLA, ROSSELLA, ILARIA, DENISE.) NONNA PAPERA perché sa preparare buonissime torte. (ANNA D., MARIA ROSARIA) PLUTO perché è un cane troppo simpatico. (ANNA N., SALVATORE B., MARCO M.) PIPPO perché è pasticcione ma è tanto buono. ( SALVATORE A., PIO FRANCESCO) SUPERPIPPO perché sa volare e con i suoi poteri aiuta quelli in difficoltà. ( LUIGI, FRANCESCO PIO, ROSARIO)

58 Tutti insieme abbiamo visto una serie di cartoni animati sulle avventure di Pippo e Paperino e il film di animazione Biancaneve e i sette nani e ci siamo tanto divertiti. Le maestre hanno spiegato che cartone animato significa disegno in movimento e quindi per realizzare film di questo genere ci vuole molto lavoro e fantasia perché bisogna fare tantissimi disegni anche per soli pochi minuti di cartone animato. I cartoni animati di Pippo e Paperino erano pieni di momenti spiritosi, mentre il film sulla favola di Biancaneve e i sette nani ci ha colpito per la bellezza dei disegni e per il carattere di ogni personaggio rappresentato con cura anche attraverso particolari dellaspetto fisico. Per esempio: Biancaneve e il principe erano davvero affascinanti; la strega cattiva era proprio brutta e Mammolo, il più piccolo e tenero dei sette nani, aveva un viso davvero molto dolce. Dopo questi cartoni animati, abbiamo visto la fotografia di Walt Disney, linventore di questi magnifici personaggi. Con nostra grande sorpresa abbiamo capito che il marchio Disney è il nome di una persona realmente vissuta la quale creò questo magico mondo di fantasia che ancora oggi piace a bambini ed adulti di tutto il mondo! Gli alunni delle classi prime sez. A – C

59 Consiglia Amato, Salvatore Barbato, Mariarosaria Cavone, Benito Cinicolo,Ilaria Criscuolo, Monica De Gennaro, Andrea De Martino, Anna DOnofrio, Francesca Pia Fioretti, Samuel Magrì, Marco Maiello, Marco Mangiapia, Matteo Martorelli, Giovanni Minervino, Anna Natale, Eduardo Pio Padronaggio, Salvatore Pio Prestieri, Arianna Suraci, Emanuela Testa Anna Apa, Salvatore Avolio, Antonio Brandi, Rosario Buonaiuto, Marco DAndrea, Giovanna De Mare, Denise Esposito, Valeria Fiorelli, Luigi Generale, Angela Genovese, Immacolata La Malfa, Pio Francesco Liguori, Marco Maiello, Carmine Mascolo, Rossella Mascolo, Francesco Pio Oppolo, Fabiana Pone, Raffaella Ruggiero, Federica Testa.

60 Luniverso Disney costellato di magie e sogni ha entusiasmato alunni e docenti rendendo questa esperienza stimolante, gioiosa e ricca di emozioni per tutti. Le docenti Maria Luigia Cuozzo Anna Mazzola Maria Grazia Russo Francesca Velardi Napoli, giugno 2010 TORNA AL SOMMARIO


Scaricare ppt "ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIRGILIO 4 SCUOLA PRIMARIA – PLESSO 10 H a. s. 2009 / 2010 PROGETTO DI ATTIVITA EXTRACURRICOLARI (Area linguistico – espressiva."

Presentazioni simili


Annunci Google