La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DOCUMENTAZIONE del progetto A.S. 2010-2011Ins.ti: Mazza G.-Loppo M.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DOCUMENTAZIONE del progetto A.S. 2010-2011Ins.ti: Mazza G.-Loppo M."— Transcript della presentazione:

1 DOCUMENTAZIONE del progetto A.S Ins.ti: Mazza G.-Loppo M.

2 MOTIVAZIONE: La motivazione iniziale di questo percorso è la partecipazione dellins. Mazza alla Commissione Economia; composta da insegnanti dei due ordini di scuola la Commissione discute valuta quanto sia importante offrire ai bambini, anche così piccoli, spunti e stimoli che li portino a ragionare e condividere prime esperienze economiche che si evolveranno negli anni successivi. TRAGUARDI DI SVILUPPO: Utilizza un linguaggio adeguato a seconda del gioco proposto (ti presto un libro, ti regalo un gioco, ecc.). COMPETENZE ATTESE: Capisce la differenza fra: scambiare, prestare, regalare. PERCORSO DIDATTICO: - Attraverso immagini, giochi e attività capire la differenza fra scambiare, prestare, ecc… - Utilizzo di momenti di vita scolastica quotidiana per dar vita a conversazioni sui concetti sopracitati (ti regalo un gioco … ti presto un libro ecc.) - Incontri/Scambi con le due classi quarte della scuola primaria. - Attività grafico-pittoriche e manipolative.

3 REGALO Le insegnanti preparano una sorpresa: nascondono sotto un telo dei gadget (uno per ogni bambino) e gli dicono che è un REGALO per loro.

4 Le parole dei bambini: Cosa vuol dire FARE UN REGALO? - Fare dentro un pacco … - Mettere dentro un pacco le scatoline … - Impaccarlo così i bambini tolgono tutte le carte e vedono il regalo. - Un libro nuovo lo regali alla Giulia se lo tiene perché glielho regalato per sempre. - Si può regalare un gioco per un cugino - Babbo natale mi ha lasciato per sempre i regali - Un regalo si tiene per sempre!

5 Prepariamo un REGALO per un amico: un disegno fatto a collage o un quadretto, scegliendo vari materiali … Tutti al lavoro!

6 SCAMBIO Ogni bambino sceglie un amico per fare lo SCAMBIO di un disegno.

7 Ancora SCAMBIO di disegni …

8 Tutti allopera con terra e semi di girasole per preparare i vasetti per i nostri amici!

9 REGALA La piccola REGALA il vasetto alla bambina grande e le istruzioni per far crescere una piantina. … bisogna dare acqua, sole e tanto amore!

10 Anche loro ci hanno preparato dei REGALI: dei burattini e …

11 … dei puzzle che ci divertiamo a ricomporre con il loro aiuto.

12 Infine ci REGALANO … tanto affetto.

13 Questo sono io che gli dò la pianta con i fiorellini di girasole. Mia sorella che mi dà il puzzle.

14 Sono io gli ho dato una piantina di girasole. Questa è la sorella di Edoardo, mi ha regalato un puzzle.

15 Il bambino grande che mi dà il regalo che mi dà il regalo. Io che dò il vasetto al bambino grande.

16 Questo sono io che dò la piantina al bambino grande REGALO perché è un REGALO Questo è il bambino grande che mi dà il puzzle.

17 PRESTITO Cominciamo il PRESTITO partendo dal libro della biblioteca. Spieghiamo ai bambini che possono tenerlo una settimana, si cambia il giovedì e lo cambia solo chi si è ricordato di portarlo. … ci siamo presi dei libri … si porta a casa e si riporta a scuola! … si portano a casa e si ritornano alle maestre

18 PRESTA Uno strano gioco nuovo: una cesta contiene tanti giocattoli, ogni bambino ne sceglie uno, la maestra glielo PRESTA ma solo per UN GIORNO …. Lindomani tutti i bambini restituiscono il giocattolo: impegno mantenuto! …. Il gioco può riprendere …

19 Adesso che abbiamo capito, possiamo giocare anche con i grandi: un bambino grande presta a un piccolo un pennarello. Può tenerlo per un giorno. - ci hanno dato un colore - ce lhanno dato in prestito - bisogna ridarlo perché è di loro

20 Restituzione del pennarello accompagnato da un regalo (un disegno) da parte di ogni piccolo. -Siamo andati a dare il pennarello perché era in prestito - Perché era di loro - Il puzzle era un regalo - Un regalo non si ridà più - Si tiene per sempre

21 Ancora un REGALO!

22 La RISAIA

23 Drammatizzazione … SIAMO TUTTI SEMI DI RISO! DO LACQUA AI SEMINI!

24 Sono io che butto lacqua sui semini di riso, perché sennò non crescono! Jacopo che annaffia i semini.

25 OSSERVAZIONI/CONSIDERAZIONI Questanno abbiamo proposto ai bambini di anni tre, in via sperimentale, delle attività in continuità con due classi 4° della primaria. È stato possibile farlo date la disponibilità dellinsegnante delle quarte e la comodità delle due scuole poiché comunicanti. regalare, scambiare, prestare. Attraverso giochi e attività abbiamo voluto far ragionare i bambini e fargli capire la differenza fra regalare, scambiare, prestare. Sono stati utilizzati vari momenti di vita scolastica quotidiana per stimolare la conversazione sui concetti sopracitati; via via si è notato come i bambini hanno imparato ad utilizzare un linguaggio adeguato a seconda dellattività proposta (me lo presti per un giorno, ti regalo un gioco, ecc.). Gli incontri con i bambini di classe 4° primaria sono risultati positivi per i piccoli sia per lentusiasmo di incontrare i loro amici, sebbene allinizio prevalesse la timidezza, sia per tutte le cose interessanti che i grandi hanno proposto: in particolare le foto della loro uscita alle risaie di Eraclea, il regalo dei semi di riso e lesperienza condivisa della costruzione di una risaia in vaschetta.


Scaricare ppt "DOCUMENTAZIONE del progetto A.S. 2010-2011Ins.ti: Mazza G.-Loppo M."

Presentazioni simili


Annunci Google