La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dalla struttura della materia alle sue trasformazioni … al corpo Percorsi didattici nella Scuola Primaria R. Santarelli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dalla struttura della materia alle sue trasformazioni … al corpo Percorsi didattici nella Scuola Primaria R. Santarelli."— Transcript della presentazione:

1 Dalla struttura della materia alle sue trasformazioni … al corpo Percorsi didattici nella Scuola Primaria R. Santarelli

2 Solo labitudine a partire dallesperienza, a smontarla e rimontarla, a provare e riprovare … rende i bambini sempre più capaci di interpretare i fenomeni, costruire e modificare modelli (D. Furlan)

3 Aspetti metodologici FARE PARTIRE DAI FENOMENI QUOTIDIANI INDIVIDUARE DOMANDE SCRIVERE RUOLO INSEGNANTE DISCUTERE RAPPRESENTARE RIFLETTERE SUL CAPIRE

4 Partire dai fenomeni quotidiani La quotidianità è complessa, però è interessante e coinvolgente, può motivare i bambini a capire, imparare e conoscere

5 Il fare I bambini conoscono il mondo attraverso il proprio corpo Questo passaggio non deve essere mai trascurarlo, perché è attraverso il corpo che i bambini si accorgono di quello che succede intorno a loro Nessun racconto dellinsegnante può sostituire lesperienza diretta del bambino: tutti devono provare a fare

6 Discutere Discutendo tra loro i bambini –esplicitano pensieri e conoscenze, li condividono e li confrontano con quelli dei compagni, li chiariscono, li modificano, li riorganizzano e arricchiscono –imparano a guardare le cose e i fenomeni da più punti di vista e raffinano i loro modi di vedere, di guardare e di interpretare i fatti.

7 Porsi domande Come fanno i pulcini dentro luovo a nutrirsi? Come fa la gallina a sapere quando deve smettere di covare? Come fanno i pulcini a svilupparsi dentro luovo. Quando è il momento di schiudersi delle uova? Porsi e porre domande è unarte che si impara. Come mai i pulcini da piccoli sono tutti morbidi e da grandi hanno le piume più dure, cioè più grosse? Sono nati ieri, io me li immaginavo pulcini piccoli, come fanno a fare già tutte queste cose che fanno adesso? Le domande stimolano la curiosità, la riflessione e limmaginazione, quando sono condivise aiutano a guardare i vari aspetti della realtà che si sta osservando

8 Scrivere Scrivere permette –al bambino di rielaborare lesperienza, distanziandosi dal proprio pensiero. –allinsegnante di rimettere in gioco i problemi, negoziare il consenso su dei punti fermi, precisare, completare, sviluppare. Le produzioni scritte possono riguardare: –risposte a domande –relazioni di esperienze fatte –riflessioni personali o collettive –descrizioni di situazioni e fenomeni –argomentazioni a favore o contro una certa posizione- spiegazione

9 Rappresentare I DISEGNI sono espressione di come il bambino vede la realtà di cui si sta parlando. Sono significativi i disegni che rappresentano ciò che non si vede, cioè quelli che mostrano come il bambino si immagina le cose dentro, perché ci fanno capire le loro idee su come funzionano le cose, su come sono fatte e su come sono messe le particelle …

10 le MAPPE allinizio saranno a ganci e successivamente potranno essere più organizzate; da queste si potranno capire –i legami che il bambino coglie tra i vari elementi di un fenomeno (quantità e qualità); –gli aspetti che sa evidenziare di un determinato argomento/ problema; –il disegno del suo modo di percorrere i pensieri, di collegare conoscenze, di individuare legami.

11 Altre rappresentazioni aiuteranno i bambini a distaccarsi in modo graduale dal fenomeno specifico, dalle sue caratterizzazioni particolari, per vederlo in modo sempre più formale, imparando a riconoscere dietro un segno le possibili manifestazioni della realtà.

12 Riflessioni sul capire Al termine di ogni percorso è necessario stimolare con domande riflessioni sul percorso di lavoro, ricostruendolo e soprattutto esplicitando gli obiettivi del lavoro –Perché abbiamo fatto questo lavoro? –Come ci siamo organizzati e che cosa abbiamo fatto? –Che cosa volevamo capire? –Che cosa abbiamo imparato? La documentazione dellinsegnante diventa uno strumento utile per ripercorrere insieme (anche a distanza) lesperienza e ri-ragionarci su.

13 Linsegnante media Guarda la realtà (cogliere i momenti che si presentano e che gli permettono di mantenere alta la motivazione) Guarda la disciplina (ha chiari gli obiettivi) Interpreta, propone, stimola, si incuriosisce, raccoglie, ri- lancia, riflette, discute, fotografa, mette insieme, sintetizza, organizza Cerca di equilibrare nel percorso didattico i momenti di osservazione e sperimentazione con i momenti di discussione e di rappresentazione

14 Nel progettare i percorsi linsegnante –evita di trattare uno stesso argomento per tanto tempo –cerca di mettere insieme osservazioni che portano alla costruzione di idee concordanti ESEMPIO le idee di struttura interna dei materiali sviluppate già nella scuola dellinfanzia e nei primi anni di scuola primaria si completano in quinta con –osservazioni al microscopio di strutture –altre esperienze di trasformazione della materia per arrivare a modellizzazioni sempre più complesse che collegano –gli aspetti di trasformazione della materia con la trasformazione degli alimenti –le esperienze di soluzioni e filtraggi con lassorbimento intestinale e la funzione delle cellule

15 Continuità nei percorsi Individuare in modo sempre più preciso ELEMENTI e RELAZIONI Aumentare la quantità di conoscenze dei bambini. Cambiare gli argomenti procedendo dal più semplice al più complesso NON SIGNIFICASIGNIFICA Porre DOMANDE sempre più significative Partire sempre dal fenomeno quotidiano, dallesperienza comune, dalle situazioni complesse …

16 Ricostruzione/documentazione di un percorso… Dalla struttura della materia, alle sue trasformazioni… al corpo

17 Rompere e polverizzare Fare polpette Costruzione di strutture (cl. 3) Strutture in classe quinte Facciamo i cioccolatini Cottura dello zucchero Cottura pasta Dal ferro alla ruggine Fermentazione succo di frutta Un fumetto esce dalla bocca Polmoni, cuore, del coniglio Entra esce corpo 5A.doc Entra esce corpo 5B.doc Percorso dei biscotti Simuliamo la digestione Osserviamo la coscia_pollo Le cellule: come le immaginiamo, come le vediamo al microscopio Dalla cellula organismo I pulcini di Piero Video Cuciniamo la pasta Dal ferro alla ruggine Mente e sogni Facciamo il formaggio

18


Scaricare ppt "Dalla struttura della materia alle sue trasformazioni … al corpo Percorsi didattici nella Scuola Primaria R. Santarelli."

Presentazioni simili


Annunci Google