La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BIBLIOTECHE PUBBLICHE LINTEGRAZIONE MULTILINGUE © LINDA ROSSI HOLDEN.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BIBLIOTECHE PUBBLICHE LINTEGRAZIONE MULTILINGUE © LINDA ROSSI HOLDEN."— Transcript della presentazione:

1 BIBLIOTECHE PUBBLICHE LINTEGRAZIONE MULTILINGUE © LINDA ROSSI HOLDEN

2 Piano dAzione Europeo Promuovere lapprendimento delle lingue e la diversità linguistica Ogni casa, ogni strada, ogni biblioteca o centro culturale, ogni istituto scolastico o di formazione, ogni impresa sono luoghi in cui occorre essere consapevoli delle altre lingue, sentirle parlare, insegnarle e impararle

3 PRINCIPALI ASPETTI ISTITUZIONALI – SOCIALI – PROGRAMMATICI 1. Nel 1995 il Libro Bianco su Istruzione e Formazione: insegnare e apprendere. Verso la società conoscitiva tra le varie azioni, introduce il 4° obiettivo che invita ogni cittadino europeo ad apprendere precocemente 2 lingue comunitarie oltre alla lingua materna. 2. Limportante fenomeno immigratorio che investe tutto il Paese e sta creando nuovi confronti come testimonianza e voce dellidentità etnica, storica e culturale di popolazioni diverse dalla nostra. 3. Nel documento di lavoro Promuovere lapprendimento delle lingue e la diversità linguistica – Piano dAzione si evidenzia che Ogni comunità deve trovare un mezzo per coordinare la propria offerta in materia di apprendimento delle lingue e per rendere disponibili le informazioni e le risorse del caso

4

5 PIANO DAZIONE EUROPEO LA VERIFICA DEL ) luso delle tecnologie coniugato alla didattica delle lingue; 2) la produzione e la diffusione di programmi televisivi in lingua originale con sottotitoli; 3) la permanenza allestero per la formazione linguistica di studenti, insegnanti, professionisti in mobilità; 4) lincremento degli scambi comunicativi; 5) la formazione permanente degli insegnanti; 6) lapplicazione del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue; 7) lapprendimento integrato di lingue e contenuti non linguistici – CLIL ; 8) la diffusione del plurilinguismo in unottica di comunicazione interculturale.

6 ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO A cura dellAmministrazione Pubblica / Biblioteca: F Acquisto bibliografico (1.500 titoli corrispondono a circa ,00) F Acquisto di tecnologie informatiche (voce opzionale) F Acquisto degli arredi (voce opzionale) F Campagna pubblicitaria/produzione materiali di comunicazione F Promozione del servizio A cura degli esperti linguistici in coordinamento con la Biblioteca: F Consulenza alle indagini preliminari per lindividuazione dei contenuti e degli obiettivi specifici F Compilazione della lista bibliografica e sitografica F Predisposizione ordine per acquisti; controllo, catalogazione e gestione dei medesimi F Cura dellevento inaugurale F Collaborazione in fase di assistenza iniziale per la valorizzazione e lottimizzazione della dotazione specialistica proposta F Attività integrative di tipo linguistico/comunicativo

7 REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO FASE A: piano di predisposizione e allestimento (4 mesi ) Supporto formativo/informativo destinato al personale bibliotecario. Indagine preliminare per lindividuazione e la classificazione dei potenziali fruitori - Contatti con case editrici, librerie internazionali, distributori - Attività di catalogazione e preparazione del nuovo materiale - Organizzazione logistica e definizione di arredi e tecnologie. FASE B : piano di visibilità e comunicazione (2 / 3 mesi) Promozione del nuovo servizio presso scuole, operatori del settore culturale ed economico, cittadinanza tutta - Definizione e lancio della campagna pubblicitaria - Eventuale cerimonia inaugurale. FASE C: piano di verifica e ottimizzazione – feed-back (3 mesi) Erogazione del servizio - Avvio singole attività e animazione – Test di gradimento e orientamento - Servizio di assistenza.

8 STRUTTURA GENERALE DEL SERVIZIO Display (disposizione ed esposizione del materiale) Considerata la specificità di ogni settore, le proposte a scaffale dovrebbero articolarsi in base ad un preciso schema distributivo : Suddivisione per lingua (con guida cromatica e alfabetica) Suddivisione per argomento (classificazione e catalogazione) F Suddivisione per area (consultazione/lettura, postazioni personal computer / Internet). F Sezione Web: (reference-resource links). F Creazione, implementazione e aggiornamento di una sitografia ragionata con fruizione pubblica e possibilità di stampare i documenti di interesse (riviste, quotidiani, esercizi….).

9 ATTUAZIONE DEL SERVIZIO Le biblioteche di Guastalla, SantIlario e Scandiano (ancor prima Correggio) hanno integrato la loro offerta bibliografica con un repertorio ragionato di oltre 700 titoli che hanno permesso allutenza di confrontarsi, in modo autonomo e gratuito, con realtà altre sulla base della seguente ripartizione in percentuale: SEZIONE MULTILINGUE: 75% F testi in versione originale (compresi i bi-plurilingui): 85% F testi con italiano veicolare: 15% SCAFFALE MULTICULTURALE: 25% F testi in versione originale (compresi i bi-plurilingui): 30% F testi italiani o con italiano veicolare: 70%

10 STRUTTURA GENERALE DEL SERVIZIO (esempi modulari) F Stock (assortimento in lingue straniere: monolingue- bilingue-plurilingue) F Livello Prescolare: materiale interattivo, favole illustrate, giochi didattici. F Primo Livello (scuola primaria e secondaria di 1° grado): narrativa illustrata e facilitata, testi di verifica linguistico- grammaticale, supporti alle certificazioni internazionali, audiocassette, videocassette, Cd Rom. F Secondo Livello (scuola secondaria superiore): selezione classici della letteratura straniera versione monolingue o con traduzione a fronte pagina, audiolibri, testi di comprensione, civiltà, supporti linguistici e alle certificazioni internazionali.

11 STRUTTURA GENERALE DEL SERVIZIO (esempi modulari) F Terzo Livello: (studi avanzati, approfondimenti, perfezionamento) letteratura straniera in versione originale/integrale, linguistica, panorama socio-culturale, divulgazione, saggistica, supporti linguistici alle certificazioni internazionali. F Autoapprendimento: corsi di lingue audioattivi e multimediali, testi di grammatica e verifica, esercizi guidati morfosintattici, manuali di conversazione, dizionari/frasari, supporti alle certificazioni internazionali. F Didattica e Tecnica: grammatiche, corsi, dizionari generali e specialistici, teoria e linguaggi tecnici, didattica e metodologia (formazione insegnanti). F Area No-Book: riviste, videocassette, giochi di società, bacheca delle lingue, opere in CD-Rom, strumenti informatici, ricevitore satellitare.

12 Bacheca delle Lingue e delle Culture F Lingue Straniere: corsi a più livelli e più lingue (compreso litaliano per stranieri), docenza volontaria per ripetizioni scolastiche e approfondimenti, preparazione alle certificazioni internazionali, concorsi di traduzione. F Storie del mondo: letture, incontri, conversazioni, feste per conoscere e capire gli altri popoli e per interagire con le culture, le lingue, gli usi e i costumi di chi viene da Paesi lontani….. F Formazione Professionale: corsi post-diploma / post- laurea, di aggiornamento / continuità, finalizzati a qualificare la comunicazione nelle lingue straniere : Tecnica della Traduzione, Didattica della Lingua Straniera - Imparare a Insegnare, Luso delle lingue straniere in ambito scolastico....

13 Bacheca delle Lingue e delle Culture F Playschool: corso di edutainment in lingua inglese per bambini dai 3 agli 8 anni. F English Club: circolo culturale che, con lintervento di docenti madrelingua, promuove lapprendimento dellinglese attraverso le seguenti formule didattico/ricreative : visione e commento di film o programmi televisivi in versione originale (discussion group), incontri letterari, presentazione di libri, animazione/giochi di società (group games : Monoply, Trivial Pursuit, Scrabble, Bingo etc.), cicli di workshop interattivi/teatrali, gite organizzate con visite guidate... F Emeroteca-Videoteca-TV satellitare: il circuito che fornisce documenti e risorse aggiornate, per unutile consultazione cartacea e audio-attiva.

14 Bacheca delle Lingue e delle Culture Guida web ragionata (reference-resource links) sul sito della biblioteca SCENARIO DI RIFERIMENTO F I documenti, le direttive delle Commissioni Multilinguismo e Istruzione e Cultura del Consiglio dEuropa F Il Portfolio europeo delle lingue e lEuropass F Il Quadro Comune Europeo di riferimento per le Lingue INDIRIZZI DI RIFERIMENTO F Sedi di esami nazionali e internazionali per ottenere le certificazioni F Università/Scuole/Enti/Associazioni RISORSE DI RIFERIMENTO F Dizionari/glossari/thesauri F Riviste/Media F Corsi di lingue COMMUNITY F Spazio FAQ F Fre pen-pals addressbook F Forum/ICQ (web.based discussion groups) F Newsletter/Eventi e news

15 LEGENDA MULTILINGUE/MULTICULTURALE F f = Testo facilitato livello di difficoltà: F i = Testo integrale Mono - Bi – Plurilingue Narrativa Romanzi Poesia Teatro d = Didattica Corsi & Autoapprendimento Dizionari Grammatiche Linguaggio specialistico Risorse didattiche / Metodologie Tecniche di apprendimento/insegnamento F c = Cultura & Civiltà / Costume / Società / Folklore Comunicazione Tradizioni / Storia Discipline varie (arte, musica, spettacolo, letteratura, politica, religione) Saggistica Viaggi F pl = Prime letture Favole / Racconti Giochi didattici Materiale interattivo

16 RIFLESSIONE Se il tuo Cristo è ebreo, se la tua democrazia è greca, se la tua scrittura è latina e i tuoi numeri sono arabi, se la tua maglietta è cinese, se le tue vacanze sono slave, allora il tuo vicino non ti può essere straniero.


Scaricare ppt "BIBLIOTECHE PUBBLICHE LINTEGRAZIONE MULTILINGUE © LINDA ROSSI HOLDEN."

Presentazioni simili


Annunci Google