La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Interpretazioni geografiche della città Nascita della geografia urbana La teoria delle Località Centrali La geografia urbana in Italia Lapproccio morfologico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Interpretazioni geografiche della città Nascita della geografia urbana La teoria delle Località Centrali La geografia urbana in Italia Lapproccio morfologico."— Transcript della presentazione:

1 Interpretazioni geografiche della città Nascita della geografia urbana La teoria delle Località Centrali La geografia urbana in Italia Lapproccio morfologico Nuovi orientamenti degli studi di geografia urbana

2 Evoluzione della geografia urbana La geografia urbana – in Italia - è divenuta una branca disciplinare autonoma solo dopo la seconda guerra mondiale. Fino a tale data era diffusa la letteratura geografica straniera riguardante la città. E guardando a questultima che si possono ricostruire le tappe principali della sua genesi ed evoluzione.

3 Genesi della geografia urbana – DICKINSON B.B., The position of Towns, Geographical Teaching;

4 Smettiamo una volta per tutte di imparare a memoria città, prodotti e luoghi di interesse come fatti separati e cominciamo piuttosto a formare una visione generale, ma esauriente, della distribuzione e delle conseguenze logiche della posizione fisica. B.B. Dickinson, 1901.

5 La magnificenza degli edifici di una città, la grandezza della popolazione e del commercio sono definite come la causa dellimportanza delle città, invece che come le prove più convincenti di particolari vantaggi della posizione. B.B. Dickinson, 1901

6 – HASSERT K., Die Städte. Geographish Betrachtet, Lipsia. – BLANCHARD R., Grenoble: étude de géographie urbaine, Parigi.

7 Nuovi orientamenti di ricerca AUROUSSEAU M., Recent Contribution to Urban geography: a review, Geogr. Rev., n.14) I cambiamenti sono risultato di due ordini di considerazioni: –riconoscimento dellinsufficienza della formula sito/posizione, –necessità di interpretare la crescita urbana.

8 Le funzioni urbane Le classificazioni funzionali delle città Funzioni centrali e funzioni speciali Funzioni centrali e interpretazioni teoriche della loro localizzazione

9 La teoria delle località centrali CHRISTALLER Walter, Le località centrali nella Germania Meridionale, (tr. it.) Milano, Franco Angeli, 1980 edizione originale 1933

10 Problematica di Christaller Esistono leggi che regolano il numero, le dimensioni, la distribuzione delle città? Ritiene che esista un principio ordinatore Il principio ordinatore è la centralità Definizione di concetti fondamentali: –Località centrali –Beni e servizi centrali (gerarchia)

11 La rete delle località centrali della Germania Meridionale

12 Schema christalleriano delle località centrali

13 Rete christalleriana semplificata (a tre livelli)

14 Geografia urbana in Italia Linteresse nasce alla fine degli anni Venti e si consolida nel corso degli anni Trenta contributi di : Gribaudi Roletto Cumin Almagià Sestini Toschi

15 TOSCHI U., La città. Geografia urbana, Torino, Utet, 1966

16 Approcci alla geografia urbana Geografia della città -approccio storico -approccio morfologico Geografia delle città (poleogeografia)

17 Geografia della città Analisi della struttura urbana Analisi della pianta urbana (descrizione formale, analisi storica) Individuazione dei quartieri funzionali urbani (caratteri localizzativi e caratteri funzionali)

18 La pianta della città (descrizione formale) Sono riconoscibili, sia pure nella varietà dei casi alcune tipologie: Pianta lineare (quando linsediamento si sviluppi lungo un asse lineare) (es. Messina) Pianta radiocentrica (radiale-concentrica) (quando la città ha unarea centrale da cui partono a raggiera le strade) (segue)

19 segue Pianta a scacchiera (quando la città ha strade che si incontrano ad angolo retto) Pianta anarchica (es. città arabe) Piante miste Piante regolari (o formali o di prestigio) sono quelle proprie delle città progettate a tavolino e la cui forma ha particolari valori simbolici (es. Brasilia, Palmanova…)

20 Pianta radiocentrica (Milano)

21 Pianta a scacchiera (es. Kuopio-Finlandia)

22

23 Pianta urbana (analisi storica) Ricerca sulla formazione della città individuando le fasi di sviluppo che hanno contribuito alla struttura attuale Ricerca degli elementi della città caratteristici di particolari fasi storiche

24 Parigi: il sito

25 Le cinte murarie parigine

26 Analisi della pianta: elementi storici caratteristici (la piazza come invenzione rinascimentale) Place de Vosges a Parigi (ex Place Royal) costruita tra il 1609 e il 1612 Covent Garden a Londra (1630)

27 Evoluzione della geografia urbana contemporanea Reti urbane Teoria del ciclo di vita della città Ecologia urbana Paesaggio urbano


Scaricare ppt "Interpretazioni geografiche della città Nascita della geografia urbana La teoria delle Località Centrali La geografia urbana in Italia Lapproccio morfologico."

Presentazioni simili


Annunci Google