La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Strumenti Finanziari e Istituzionali per lincentivazione della progettualità locale Progetto finanziato ai sensi della Legge 212/92 della Repubblica Italiana.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Strumenti Finanziari e Istituzionali per lincentivazione della progettualità locale Progetto finanziato ai sensi della Legge 212/92 della Repubblica Italiana."— Transcript della presentazione:

1 Strumenti Finanziari e Istituzionali per lincentivazione della progettualità locale Progetto finanziato ai sensi della Legge 212/92 della Repubblica Italiana Ministero delle Attività Produttive (già Ministero del Commercio con lEstero) Strumenti Finanziari e Istituzionali per lincentivazione della progettualità locale Progetto finanziato ai sensi della Legge 212/92 della Repubblica Italiana Ministero delle Attività Produttive (già Ministero del Commercio con lEstero)

2 La LEGGE 212 Il progetto è cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive, Direzione Generale per la promozione degli scambi e per linternazionalizzazione delle imprese (ex Ministero Commercio Estero) della Repubblica Italiana nellambito dei contributi previsti dalla Legge n. 212 La LEGGE 212 è uno strumento finanziario che prevede il sostegno di programmi bilaterali o plurinazionali per la promozione della collaborazione tra organismi italiani e organismi di altri Paesi, per favorire la loro transizione verso forme di economia di mercato e la loro integrazione in Europa

3 I Partners

4 I promotori ed i partner Europrogetti & Finanza SpA – EPF (Promotore italiano) Agencja Rozwoju Komunalnego - ARK (Promotore locale) Cassa Depositi e Prestiti – C.D.P. (Partner italiano) Pekao Bank Sa (Partner locale)

5 Europrogetti & Finanza S.p.A. Mission: Società di servizi tecnico finanziari costituita, su invito del Governo, da primari istituti finanziari pubblici e privati, per una più efficace utilizzazione delle risorse finanziarie pubbliche, nazionali e comunitarie. Ruolo nel progetto: Soggetto Promotore Soggetto Responsabile del progetto nei confronti del Ministero Attivazione, direzione, coordinamento, sviluppo del progetto. Metterà a disposizione le proprie strutture ed il proprio personale sia per lattività amministrativa relativa al progetto nonché per lattività di formazione e assistenza.

6 A.R.K. Agencja Rozwoju Komunalnego Mission: Rappresenta gli interessi dei comuni polacchi attuando tutte le iniziative utili per un loro pieno e compiuto sviluppo. Ruolo nel progetto: Promotore locale Attivazione, coordinamento e sviluppo del progetto Formazione e assistenza tecnica e progettuale alle amministrazioni locali per la programmazione, progettazione, realizzazione e gestione di iniziative cofinanziate dallUnione Europea

7 Cassa Depositi e Prestiti C.D.P. Mission: Amministrazione dello Stato con personalità giuridica e autonomia ordinamentale, organizzativa, patrimoniale e di bilancio Tra le attività principali vi è quella di finanziare e sostenere gli investimenti degli enti pubblici Gestore, in Italia, del Fondo per lincentivazione della Progettualità Locale Ruolo nel progetto: Partner Italiano Supporto e trasferimento di know-how per la realizzazione di uno studio di fattibilità per la verifica delle condizioni utili alla creazione di un Fondo per il finanziamento della Progettualità locale in Polonia

8 PEKAO BANK Mission: Primaria banca polacca recentemente entrata a far parte del Gruppo UNICREDITO. Ruolo nel progetto: Sostegno ai processi dello sviluppo economico in Polonia Creare i presupposti per la realizzazione di desk specializzati nella finanza locale per fornire assistenza ai comuni polacchi nella realizzazione di infrastrutture e iniziative di sviluppo territoriale.

9 Gli obiettivi del Progetto

10 Obiettivi generali del progetto Preparare gli Enti locali a sfruttare i Fondi Strutturali dellUE Creare competenze tecniche nella programmazione di interventi infrastrutturali Promuovere lo sviluppo locale, tramite la concertazione e la collaborazione tra soggetti pubblici e privati

11 Obiettivi generali del progetto Preparare i responsabili amministrativi e tecnici dei comuni ad operare nel contesto europeo e a programmare, progettare, realizzare e gestire iniziative finanziate dai fondi strutturali Sviluppare strategie, strumenti, metodologie e procedure di intervento sul territorio con effetti duraturi sullo sviluppo economico e sociale del Paese

12 Obiettivi generali del progetto Attivare meccanismi di cooperazione e di assistenza economica, tecnica e finanziaria nellutilizzo dei fondi strutturali e dei fondi di preadesione Favorire il superamento delle disparità regionali, riducendo la disoccupazione e creando un contesto favorevole allinsediamento di nuove imprese e al consolidamento di quelle esistenti

13 Obiettivi specifici del progetto Definire le linee guida per: 1. la creazione di una banca dati dei progetti di infrastrutture costantemente aggiornata a disposizione di operatori interessati a realizzare investimenti in Polonia 2. limpostazione di un sistema volto a migliorare la gestione delle risorse finanziarie delle autonomie locali ed incrementare la capacità di attrarre risorse private dei progetti del territorio

14 Obiettivi specifici del progetto Favorire la competitività degli imprenditori polacchi nel mercato globale Sostenere le autorità locali nella creazione di un clima favorevole: alle imprese locali, con infrastrutture economiche per la riduzione dei costi desercizio e il collegamento con i mercati internazionali alle imprese estere, che trasmettono al sistema produttivo locale le competenze organizzative ed economiche e le tecnologie più avanzate

15 I contenuti Lesperienza italiana: La Programmazione Negoziata La Concertazione Il Fondo di Progettualità

16 La Programmazione Negoziata La programmazione negoziata è: una strategia capace di rendere coerenti le politiche nazionali, regionali e locali e sinergiche le azioni dei diversi soggetti sociali agenti dello sviluppo una metodologia che consente di avere una visione unitaria delle risorse pubbliche (locali, regionali, nazionali e comunitarie) e private coinvolte nelle iniziative da realizzare una procedura per costruire lambito territoriale ed istituzionale di riferimento per limpiego dei finanziamenti dellUE (come i Programmi Integrati Territoriali)

17 La Programmazione Negoziata La Programmazione Negoziata è: uno strumento per: la costruzione di sinergie, orizzontali e verticali, tra i diversi livelli istituzionali e per luso aggregato e flessibile delle risorse la trasparenza delle decisioni, la democrazia nei poteri di decisione e programmazione, lefficienza del sistema economico la raccolta del consenso sulle iniziative da realizzare

18 La Concertazione Organizzazione e semplificazione dei rapporti tra amministrazioni, soggetti istituzionali e operatori economici che realizzano e gestiscono i progetti di sviluppo sul territorio Definizione degli accordi per semplificare le procedure giuridico-amministrative e il regime delle autorizzazioni preliminari alla realizzazione dei progetti Sottoscrizione delle obbligazioni che le amministrazioni e gli operatori economici interessati si impegnano a realizzare Monitoraggio del corretto adempimento degli impegni e delle obbligazioni dei contraenti

19 Il Fondo per la Progettualità Il progetto prevede lelaborazione di uno studio di fattibilità per valutare la possibilità di creare un fondo di progettualità per il finanziamento dei progetti infrastrutturali degli enti locali che preveda: una congrua dotazione iniziale messa a disposizione da uno o più soggetti finanziari o istituzionali la possibilità di erogare delle anticipazioni agli enti locali per la progettazione degli investimenti la restituzione graduale delle somme erogate quando le opere progettate avranno ottenuto i finanziamenti necessari (Rotazione)

20 Obiettivi del Fondo Superamento del gap tra programmi dinvestimento (idee-progetto) e opere effettivamente realizzabili Selezione preventiva dei progetti da sviluppare per concentrare le limitate risorse su iniziative valide basate su uneffettiva domanda

21 Come funziona il Fondo Eroga unanticipazione per finanziare le spese di progettazione (in percentuale del costo dellinvestimento per lavori e forniture): studi di fattibilità, elaborazione del progetto tecnico, spese per rilievi, etc. La restituzione dellanticipazione avviene a condizioni concordate con i beneficiari

22 Come funziona il Fondo Lanticipazione viene concessa sulla base di una Relazione tecnica sullinvestimento riportante informazioni essenziali: la finalità e la localizzazione dellopera la conformità dellopera alla disciplina urbanistica prevista per larea di localizzazione il costo presunto dellopera e la prevista copertura finanziaria linserimento dellopera nei programmi di investimento di un ente locale o territoriale la fase progettuale di cui si richiede il finanziamento ed il costo complessivo delle spese tecniche il costo dellopera al netto delle spese tecniche

23 Descrizione del Progetto 1) Formazione ai partner polacchi 2) Formazione ai comuni polacchi 3) Assistenza tecnica per la progettazione locale 4) Studio di fattibilità

24 Attività di progetto Formazione dei tecnici dei partner polacchi (ARK, Pekao Bank) Formazione e assistenza ai tecnici e agli amministratori comunali Impostazione di programmi di sviluppo locale Definizione delle linee guida per la creazione di un data-base progettuale Studio di fattibilità finalizzato allanalisi e valutazione della possibilità di costituire un Fondo per la progettualità in Polonia

25 Struttura del progetto giornate/uomo di docenza e assistenza 10 sedi comunali di riferimento per le attività di formazione e assistenza Soggetti beneficiari: personale tecnico e amministratori di circa 200 comuni polacchi Durata Gennaio 2002 – Gennaio 2004

26 1. Formazione da parte di EPF a favore dei partner polacchi Modulo 1 Princìpi normativi e di ordinamento nelle attività delle Autonomie Locali e nel campo della Programmazione Locale in Polonia Modulo 2 Introduzione al fondo per la progettualità e alla programmazione negoziata Modulo 3 I regolamenti e le direttive comunitarie nel campo delle OO.PP. e dello sviluppo locale Modulo 4 Le tecniche di progettazione delle opere pubbliche e private Modulo 5 Metodologie della concertazione, Strumenti di sviluppo territoriale e di semplificazione amministrativa Durata 125 gg. di formazione daula Marzo 2002 – Gennaio 2003

27 2. Formazione dei tecnici e degli amministratori locali (200 comuni) Modulo 1) Le modalità operative per la realizzazione degli studi di fattibilità relativi a infrastrutture; Modulo 2) Il ruolo e limportanza della Concertazione nella pianificazione dello sviluppo territoriale; Modulo 3) Gli strumenti della Programmazione Negoziata nello sviluppo locale: Tecniche e metodi; Modulo 4) Strumenti di semplificazione amministrativa per lo sviluppo della progettazione locale (il caso dello Sportello Unico in Italia) Durata Febbraio 2003 – Luglio 2003

28 3. Progetti di fattibilità infrastrutturale, strategie di concertazione e programmazione negoziata Assistenza, supervisione e accompagnamento ai Comuni per: 1) la verifica delle esigenze infrastrutturali e di servizio sul territorio 2) predisposizione di schede progettuali di fattibilità infrastrutturali 3) lattivazione di processi di concertazione locale pubblico-privato 4)la valutazione di fattibilità tecnica, economica e finanziaria dei programmi e progetti proposti 5) impostazione di una banca dati progettuale Durata Assistenza e formazione presso i Comuni Settembre 2003 – Dicembre 2003

29 4. Studio di fattibilità finalizzato allanalisi e valutazione sulla possibilità di attuare un Fondo per la Progettualità in Polonia Analisi del fabbisogno di infrastrutture del territorio dei Comuni coinvolti A nalisi normativa e tecnica del Fondo per la Progettualità Confronto tra normativa italiana e polacca Realizzazione dello studio di fattibilità Azioni di sensibilizzazione verso il sistema bancario nazionale ed internazionale Analisi di possibili forme di sostegno al Fondo da parte delle Istituzioni polacche Durata Ottobre 2003 – Gennaio 2004

30 Presentazione dei risultati organizzazione e realizzazione di seminari organizzazione e realizzazione del convegno di chiusura diffusione dei risultati documento monografico descrittivo delle attività realizzate e delle idee progettuali emerse Follow-up Durata Gennaio 2004

31 Contacts Europrogetti & Finanza S.p.A. Via Piemonte, ROMA Contact person: Riccardo Honorati Bianchi Tel (251) Fax Web site: ARK Agencja Rozwoju Komunalnego Warszawa Ul. Nowy Swiat 42 Contact person: Jacek Szymanderski Tel (96) Fax Non è consentito lutilizzo e la riproduzione del presente documento senza il permesso scritto di Europrogetti & Finanza S.p.A.


Scaricare ppt "Strumenti Finanziari e Istituzionali per lincentivazione della progettualità locale Progetto finanziato ai sensi della Legge 212/92 della Repubblica Italiana."

Presentazioni simili


Annunci Google