La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Www.woehler.itCamini/canne fumarie 20121 Le verifiche per valutare una canna fumaria in appoggio alla, UNI TS 11278, UNI EN 1443. German Puntscher.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Www.woehler.itCamini/canne fumarie 20121 Le verifiche per valutare una canna fumaria in appoggio alla, UNI TS 11278, UNI EN 1443. German Puntscher."— Transcript della presentazione:

1 fumarie Le verifiche per valutare una canna fumaria in appoggio alla, UNI TS 11278, UNI EN German Puntscher

2 fumarie Le problematiche dei camini I camini/canne fumarie sono dei componenti degli impianti termici e di stufe/caminetti spesso già presenti negli edifici e realizzati da altri con i seguenti problemi: 1.un camino serve a tutti i costi 2.senza alcuna indicazione di chi ha creato il camino/canna fumaria 3.senza alcuna indicazione delle caratteristiche tecniche 4.nessuno conosce il proprietario del camino/canna fumaria 5.non si sa se è collegato già un altro utente al camino/canna fumaria 6.non è possibile accertare le distanze di sicurezza da materiali combustibili Per tutte queste problematiche è importante dare la massima attenzione al camino/canna fumaria e reperire più informazioni possibili. Eventualmente si deve adeguare il camino/canna fumaria mediante lintubamento.

3 fumarie Le verifiche dei camini Viste le responsabilità che vengono assunte dallinstallatore o dal fumista quando collega il generatore, è importantissimo che questo tuteli il proprio lavoro con opportune verifiche. Per le verifiche è importante seguire le norme ed in particolare la UNI e documentare tutte le verifiche eseguite con: foto dei particolari visibili stampe delle misurazioni filmati delle videoispezioni Solo così sarà possibile evitare di assumersi le responsabilità civili e penali su lavori eseguiti da altri!

4 fumarie Quali sono le verifiche Verifica della compatibilità dellapparecchio con lesistente Verifica del locale dinstallazione Verifica della fornitura del combustibile Verifiche di sicurezza del collaudo Analisi di combustione … e le verifiche di cui parliamo oggi: Verifica della corretta ventilazione del locale dinstallazione Verifica della canna fumaria

5 fumarie Le verifiche del locale dinstallazione e delle aperture di ventilazione Le verifiche del locale dinstallazione: Controllare che il locale dinstallazione abbia i requisiti indicati nelle specifiche norme, come UNI 7129 per il gas o UNI per la biomassa Controllare le distanze di sicurezza del generatore da materiali combustibili …. e le verifiche di cui parliamo oggi: Controllare le aperture di ventilazione, ove previste Controllare che le aperture di ventilazioni siano libere da ostruzioni

6 fumarie Le verifiche del sistema fumario Le verifiche del sistema fumario: Controllare i certificati dei materiali impiegati e della posa Controllare la targa fumi e la sua corretta compilazione Dimensione (diametro o sezione ed altezza) Comignolo e parte terminale camino (distanze e zona di riflusso) Accessori necessari per il coretto uso e per ridurre le emissioni Visione interna (video ispezione) per verifica delle caratteristiche strutturali Prova di tenuta o di permeabilità ai fumi Distanze di sicurezza da materiali combustibili del canale o scarico fumi Attenzione allo scarico diretto senza canna fumaria che è ammesso solo in alcune poche eccezioni e solo per il gas, mai per il pellet!

7 Il dimensionamento di una canna fumaria Per il dimensionamento linstallatore o il fumista dovrà verificare altezza, diametro, isolamento e materiali della canna fumaria, nonché le caratteristiche dellapparecchio da installare (fabbisogno di tiraggio e potenza termica). Con questi dati si consiglia fare un dimensionamento con uno dei programmi sul mercato oppure fornite dalle case costruttrici di canne fumarie. Il dimensionamento di canne fumarie collettive, collettive ramificate o multiple saranno eseguite da un progettista (possibili solo per il gas). Camini/canne fumarie 2012

8 8 Il dimensionamento Esito tiraggio OK con un eccesso di 11,83 Pa fumarie 2012 Nella sostituzione di una caldaia vecchia (190°C) con una nuova caldaia (106°C) si deve fare il dimensionamento come da ns. esempio per controllare se la nuova caldaia con condizioni fumi diversi può ancora funzionare!

9 9 Il dimensionamento Esito NON PIÚ OK con difetto di 0,97 Pa Cambio caldaia fumarie 2012 Da questi due esempi di dimensionamenti si vede chiaramente che se la canna fumaria andava bene con la caldaia vecchia (eccesso di tiraggio 11,82 Pa), non andrà più bene con la caldaia nuova (difetto di tiraggio 0,97 Pa)

10 E cosa dice in merito la UNI Camini/canne fumarie 2012

11 E cosa dice in merito la UNI Camini/canne fumarie 2012

12 E cosa dice in merito la UNI Camini/canne fumarie 2012

13 fumarie Eseguire la videoispezione e videoregistrazione con le telecamere a testa rotante 360 x 180°. Solo nelle canne fumarie corte e diritte si potrà eventualmente anche accontentarsi di una verifica preliminare con specchio e pila Videoispezione delle canne fumarie

14 fumarie Videoispezione delle canne fumarie Per la videoispezione lindustria offre sistemi compatti 1.Telecamere a testa fissa (particolarmente adatte per carichi fumi di modeste misure (p.es. scarico fumi Ø80…120 mm, dallalto max. 20 m o dal basso ca. 6 m ) 2.Telecamere a testa ruotabile 180x360° ed aspo di spinta per videoispezione dallalto (ca. 30 m) o dal basso (ca. 15 m) di canne fumarie da ca. Ø80….250 mm

15 fumarie Telecamere sistema componibile con avvolgicavo per videoispezione dallalto Telecamere sistema componibile con aspo di spinta per videoispezione dallalto e dal basso Videoispezione delle canne fumarie Esistono anche sistemi componibili

16 fumarie La registrazione della videoispezione La videoregistrazione serve sempre e può essere eseguita con registratore esterno multimediarecorder, programmi PC o registratore incorporato

17 fumarie Il rapporto della videoispezione Scaricare le foto e i filmati nel PC ed inserirli in un modulo di verifica canne fumarie e documentarle adeguatamente, indicando cosa si è visto sullimpianto Tratto verticale perfettamente verticale e senza segni di deterioramento Alla profondità 0,7 m dal comignolo cè unostruzione completa dovuta ad un nido Alla profondità 3,7 m si nota una giunzione tra due blocchetti senza sigillante Prima di lasciare limpianto controllare lesito delle foto e dei filmati registrati direttamente sui rispettivi monitor

18 18 La registrazione delle foto e dei filmati Con data, ora, metri e codice canna fumaria fumarie 2012

19 19 La registrazione delle foto Refrattario – vibrocemento- cemento – inox fumarie 2012

20 fumarie La prova di tenuta delle canne fumarie Linstallatore dellapparecchio deve accertare la tenuta della canna fumaria ad ogni installazione di apparecchio di combustione, come previsto dalla legislazione vigente usando il metodo della UNI La prova di tenuta va eseguita sempre, sia su installazioni nuove che di sostituzione del generatore o nel caso di intubamento e risanamento, come da UNI (non fatevi ingannare da qualche produttore di tubi inox che dice che non serve la prova di tenuta, perché la fanno già loro!). Nel caso di canne fumarie inox lindustria offre appositi strumenti ed accessori che permettono lanalisi senza andare sul tetto, con notevole risparmio di tempo e denaro. In questo caso la prova di tenuta si esegue in meno di 60 minuti.

21 21 La tenuta secondo UNI EN 1443/05 T 400 N1 W 1 G50 fumarie 2012

22 fumarie La prova di tenuta delle canne fumarie Tappare tutte le uscite della canna fumaria con gli appositi tappi o soffietti. Sulle canne fumarie inox o sullintubamento si potrà usare anche comodi soffietti telescopici che evitano di dover andare sul tetto: Inserire il soffietto telescopico e spingerlo verso lalto fino nel comignolo con laspo di pulizia Eventualmente si può controllare la spinta anche con la telecamera fissata al soffietto terminale

23 fumarie Prova di tenuta delle canne fumarie 1.Tappare tutte le uscite con gli appositi tappi o soffietti 2.Collegare lanalizzatore di tenuta alla canna fumaria 3.Impostare il tipo di tenuta prevista (tipo N, P o H) a seconda delle esigenze e della placca fumi 4.Attivare la misura automatica e lanalizzatore si fermerà da solo quando è terminata lanalisi 5.Inserire i dati di altezza e diametro 6.Stampare lesito della prova e controllarle lesito sulla stampa Inserimento dati Esito della prova

24 24 Confrontare che le caratteristiche tecniche della canna fumaria esistente siano adatte alla caldaia o allapparecchio che si vuole installare, altrimenti: a.Modificare la canna fumaria (p.es. intubamento) oppure b.Scegliere una altra caldaia o apparecchio Verifica la canna fumaria esistente fumarie 2012

25 25 Se non esiste una targa fumi, una dichiarazione di conformità o di rispondenza e se non si vuole prendersi tutte le responsabilità di quel manufatto, cioè se la canna fumaria non esiste, si deve costruire una canna fumaria, p.es. con un intubamento secondo la norma UNI 10845: Per le centrali termiche solo intubamento secondo D.L: 152/06: - tubo interno staccato dal cavedio - tubo certificato CE - in materiale non combustibile Senza documentazione serve l'intubamento fumarie 2012

26 26 Intubamento art Prescrizioni generali Lintubamento secondo la norma UNI EN 1443 art è la riparazione o sostituzione con un tubo e sul mercato esistono: - tubi rigidi marcati CE - tubi flessibili marcati CE È consentito lintubamento di camini e vani tecnici esistenti Lintubamento trasforma in canna fumaria un camino non certificato oppure un cavedio e chi effettua lintubamento deve applicare la targa fumi. fumarie 2012

27 27 Cavedio dellintubamento art. 7.4 Il cavedio per poter essere intubato deve avere le seguenti caratteristiche: Assenza di ostruzioni Pulizia della superficie interna (in particolare senza scorie o fuliggini) Sezione sufficiente per garantire un adeguato inserimento Assenza di danni strutturali Essere protetto dalla penetrazione di pioggia Essere considerata parte integrante del sistema Essere di classe 0 di reazione al fuoco Adibito ad uso esclusivo del nuovo sistema Inoltre la resistenza allincendio (REI) previsto tra due unità abitative non deve essere compromesso dal camino/canna fumaria Può essere utile la videoispezione del cavedio prima dellintubamento! fumarie 2012

28 28 La tenuta del sistema deve essere garantito secondo le prescrizioni della UNI con 2 l/s m 2 Il sistema deve permettere le dilatazioni Alla base deve essere montata una camera di raccolta con sportello ispezione a tenuta Evitare la penetrazione di pioggia e neve nellintercapedine Portare oltre comignolo il tubo per intubamento per evitare la formazione di condense nel cavedio Per la scelta dei materiali si deve considerare anche la norma UNI TS Intubamento in depressione art fumarie 2012

29 29 Intubamento in pressione art Prescrizioni aggiuntive per lintubamento da 80 mm: Condotto certificato P1 o H1 (P2 e H2 SOLO per esterno) Cavedio con apertura sopra e sotto (esterno) oppure Cavedio con aspirazione aria comburente Spazio intorno al tubo: cavedio quadrato 2 cm cavedio rotondo 3 cm fumarie 2012

30 30 Intubamento multiplo art Prescrizioni aggiuntive: Spazio libero 20 mm tra ogni tubo e tra i tubi e le pareti È consentito anche lintubamento misto tra pressione positiva e negativa Alla sommità deve essere predisposto una targa per ogni condotto fumarie 2012

31 31 Camini in amianto art. 7.3 Rimanda alla legge 27 marzo 1992, n° 257 Si deve impedire la dispersione di fibre di amianto con un pretrattamento Gli operatori devono usare schemi di lavoro La provincia di Bolzano ha elaborato un regolamento tecnico: Prima della pulizia e dellintubamento è obbligatorio: Verifica, analisi e pulizia con scovolo ad acqua e uso di maschere P3 Applicare un rivestimento protettivo fumarie 2012

32 32 Camini in amianto art fumarie 2012

33 33 Verifica dopo lintubamento o il risanamento è obbligatorio eseguire la Verifica di idoneità con: verifica di funzionalità (tiraggio, rigurgito e installazione canale fumo) videoispezione verifica dimensionale verifica comignolo prova di tenuta fumarie 2012

34 34 Montare una serranda di registro nel camino Cosa fare nel caso di troppo tiraggio? Camini/canne fumarie 2012 Montare una serranda di registro tiraggio nel canale da fumo (obbligatoria per le centrali termiche)

35 Soprattutto in un settore così speciale come la canna fumaria può essere molto utile la collaborazione fra gli artigiani, perché per intervenire sui sistemi fumari serve una grande esperienza e strumenti speciali, come le telecamere e gli analizzatori di tenuta. La collaborazione tra colleghi fumarie 2012

36 fumarie Passiamo ora alla targa camino UNI EN 1443 La norma UNI EN 1443 nel suo articolo 7.2 prevede letichettatura dei componenti della canna fumaria che per i camini metallici devono essere secondo la UNI EN o UNI EN

37 fumarie Passiamo ora targa camino UNI EN 1443 Larticolo 7.3 indica lobbligo della forma identificativa del camino sistema e nella nota questo anche per il camino composito (intubamento) secondo la norma di installazione (UNI TS per i camini metallici)

38 fumarie Passiamo ora alla targa camino UNI TS Larticolo 6 della norma UNI TS indica lobbligo della Placca fumi, la quale viene fornita precompilata dal fabbricante e linstallatore del camino o dellintubamento deve apportare le informazioni mancanti: designazione secondo UNI EN 1443 – diametro interno – distanza di sicurezza da tenere dalle pareti esterne – nome della ditta responsabile del camino

39 fumarie Esempio della Placca fumi UNI TS Attenzione: qui cè un errore nella norma

40 40 Il produttore indica i combustibili per i quali il suo prodotto è resistente. Il produttore usa però la designazione secondo la norma di prodotto e Voi dovete sapere a cosa corrisponde. Designazione secondo UNI EN 1443/05 T 400 N1 W 1 G50 fumarie 2012

41 41 Designazione secondo UNI EN T 400 N1 W V 2 L50050 G50 fumarie 2012 Il produttore indica i combustibili per i quali il suo prodotto è certificato per il funzionamento umido o a secco

42 42 Designazione secondo UNI EN T 400 N1 W V 2 L O50 Il produttore specifica il materiale e lo spessore della parete interna fumarie 2012

43 Formula della distanza di sicurezza Per i camini compositi linstallatore deve calcolare le distanze di sicurezza da materiali combustibili e la norma UNI TS rimanda alla norma UNI EN www.woehler.itCamini/canne fumarie 2012

44 Requisiti minimi per lintubamento (UNI TS 11278) Caratteristiche min. Apparecchio TemperaturaTenutaClasse Resistenza al fuoco di fuliggine Cappa cottura senza ventil.T 80N1V1…V3NO Cappa cottura con ventil.T 80P1V1…V3NO Gas senza ventilatoreT 140N1V1…V3NO Gas con ventilatoreT 140P1V1…V3NO Gasolio senza ventilatoreT200N1V2…V3SI Gasolio con ventilatoreT 200P1V2…V3SI Legna senza ventilatoreT400N1V2…V3SI Legna con ventilatoreT 400P1V2…V3SI Pellet senza ventilatoreT200N1V2…V3NO Pellet con ventilatoreT 200P1V2…V3NO Camini/canne fumarie 2012

45 fumarie Grazie dellattenzione German Puntscher Wöhler Italia srl WIT Wöhler Institute of Technology


Scaricare ppt "Www.woehler.itCamini/canne fumarie 20121 Le verifiche per valutare una canna fumaria in appoggio alla, UNI TS 11278, UNI EN 1443. German Puntscher."

Presentazioni simili


Annunci Google