La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Informatica Generale Susanna Pelagatti Ricevimento: Mercoledì ore 14.30-17.30 presso Dipartimento di Informatica, Via Buonarroti,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Informatica Generale Susanna Pelagatti Ricevimento: Mercoledì ore 14.30-17.30 presso Dipartimento di Informatica, Via Buonarroti,"— Transcript della presentazione:

1 1 Informatica Generale Susanna Pelagatti Ricevimento: Mercoledì ore presso Dipartimento di Informatica, Via Buonarroti, 2 stanza 346 DE Tel o per posta elettronica Pagina web del corso: /

2 2 Di cosa abbiamo parlato finora.. Larchitettura di Von Neumann Memoria (RAM,dischi, etc) Mantiene Dati e Programmi Processore (CPU) E un esecutore capace di interpretare i singoli passi richiesti dai programmi (istruzioni elementari) Sottosistema di Interfaccia Permette di comunicare dati e programmi alla macchina e di ottenere i risultati (tastiera, micr., stampante, schermo, )

3 3 Codifica e Rappresentazione dellinformazione Cosa vedremo : Rappresentazione binaria Codifica dei numeri Codifica dei caratteri Codifica delle immagini Compressione dei dati Codifica dei suoni

4 4 Rappresentazione binaria Tutta linformazione interna ad un computer è codificata con sequenze di due soli simboli : 0 e 1 –è facile realizzare dispositivi elettronici che discriminano fra due stati, molto meno se gli stati sono tanti Lunità elementare di informazione si chiama bit dabinary digit

5 5 Rappresentazione binaria (2) Vedremo prima come rappresentare i numeri sequenze di 0 e 1 E poi discuteremo la rappresentazione di insiemi di oggetti finiti (caratteri, giorni della settimana, operazioni elementari etc…)

6 6 Notazione posizionale in base 10 Un numero (es. 5) può essere rappresentato in molti modi : –cinque, five, 5, V, Rappresentazioni diverse hanno proprietà diverse –moltiplicare due numeri in notazione romana è molto più difficile che moltiplicare due numeri in notazione decimale …. Noi siamo abituati a lavorare con numeri rappresentati in notazione posizionale in base 10

7 7 Notazione posizionale in base 10 (2) La rappresentazione di un numero intero in base 10 è una sequenza di cifre scelte fra : –es: 23, 118, 4 Il valore di una rappresentazione c N …c 0 è dato da c N * 10 N + c N-1 * 10 N-1 ….+ c 1 * c 0 * 10 0 esempi : –23 = 2* * 10 0 = –118 = 1* * * 10 0 =

8 8 Notazione posizionale in base 10 (3) Vediamo alcune proprietà di questa notazione : Il massimo numero rappresentabile con N cifre è 99….9 (N volte 9, la cifra che vale di più), pari a 10 N -1 –es: su tre cifre il massimo numero rappresentabile è 999 pari a =1000-1

9 9 Notazione posizionale in base 10 (4) Vediamo alcune proprietà di questa notazione (cont.): Quindi se voglio rappresentare K diverse configurazioni (cioè …K-1) mi servono almeno almeno x cifre dove 10 x è la più piccola potenza di 10 che supera K –es : se voglio 25 configurazioni diverse mi servono almeno 2 cifre perché 10 2 =100 è la più piccola potenza di 10 maggiore di 25

10 10 Notazione posizionale in base 2 La rappresentazione di un numero intero in base 2 è una sequenza di cifre scelte fra 0 1 : –es: 10, 110, 1 Il valore di una rappresentazione c N …c 0 è dato da c N * 2 N + c N-1 * 2 N-1 ….+ c 1 * c 0 * 2 0 esempi : –10 = 1* *2 0 = 2 –110 = 1* * * 2 0 = = 6 –1 = 1 *2 0 = 1

11 11 Notazione posizionale in base 2 (2) Per la base due valgono proprietà analoghe a quelle viste per la base 10 : Il massimo numero rappresentabile con N cifre è 11….1 (N volte 1, la cifra che vale di più), pari a 2 N -1 –es: su tre cifre il massimo numero rappresentabile è 111 pari a = = 7

12 12 Notazione posizionale in base 2 (3) Per la base due valgono proprietà analoghe a quelle viste per la base 10 (cont.): Quindi se voglio rappresentare K diverse configurazioni (cioè …K-1) mi servono almeno almeno x cifre dove 2 x è la più piccola potenza di 2 che supera K –es : se voglio 25 configurazioni diverse mi servono almeno 5 cifre perché 2 5 =32 è la più piccola potenza di 2 maggiore di 25

13 13 Conversione da base 10 a base 2 Dato un numero X si cerca c N …c 0 sua rappresentazione in base 2 Conversione per divisione : –si divide ripetutamente X per 2 –il resto ottenuto nella divisione i-esima è la i-esima cifra (c i ) della rappresentazione binaria

14 14 Conversione da base 10 a base 2 (2) Come si converte X nella sua rappresentazione in base 2 c N …c 0 usando il metodo della divisione Es : convertiamo il numero 13 –13 / 2 da quoziente 6 e resto 1 (c 0 ) –6 / 2 da quoziente 3 e resto 0 (c 1 ) –3 / 2 da quoziente 1 e resto 1 (c 2 ) –1 / 2 da quoziente 0 e resto 1 (c 3 ) La rappresentazione di 13 è 1101

15 15 La rappresentazione dei numeri allinterno di un computer Usa la notazione binaria Ogni numero viene rappresentato con un numero finito di cifre binarie (bit) Numeri di tipo diverso hanno rappresentazioni diverse –es. interi positivi, interi (pos. e neg.), razionali, reali, complessi

16 16 La rappresentazione dei numeri allinterno di un computer (2) Alcuni termini utili: –byte : una sequenza di 8 bit –word (parola) : 2 o 4 byte (dipende dalla macchina) unità minima che può essere fisicamente letta o scritta nella memoria Tipicamente gli interi positivi si rappresentano usando 2 o 4 byte –es. il tipo unsigned int in C (interi senza segno) usa di solito 4 byte

17 17 La rappresentazione dei numeri allinterno di un computer (3) Alcuni punti importanti: –se uso 4 byte (32 bit) posso rappresentare solo i numeri positivi da 0 a , che sono molti ma non tutti ! –se moltiplico o sommo due numeri molto elevati posso ottenere un numero che non è rappresentabile es: vediamo cosa succede in base 10 con solo 3 cifre : = 1136 risultato 136 se uso solo 3 cifre non ho lo spazio fisico per scrivere la prima cifra (1) che viene persa, è un fenomeno chiamato overflow

18 18 La rappresentazione dei numeri allinterno di un computer (4) Interi positivi e negativi : –es. il tipo int in C usa di solito 4 byte –ci sono diverse convenzioni di rappresentazione es: modulo e segno in cui il primo bit viene riservato al segno (1 negativo, 0 positivo) e gli altri 31 al modulo –rimane il problema delloverflow

19 19 La rappresentazione dei numeri allinterno di un computer (5) Razionali –numero finito di cifre periodiche dopo la virgola (ad esempio 3.12 oppure –rappresentazione solitamente su 4/8 byte –rappresentazione in virgola fissa : riservo X bit per la parte frazionaria –es : con 3 bit per la parte intera e 2 per quella frazionaria , Parte intera Parte frazionaria

20 20 La rappresentazione dei numeri allinterno di un computer (6) Come si converte in base 10 una rappresentazione in virgola fissa –es : = 1* * * * * 2 -2 = = = 5.25 dove 2 -1 = 1/2 = 0.5, 2 -2 = 1/2 2 = 0.25 e in generale 2 -n = 1/2 n


Scaricare ppt "1 Informatica Generale Susanna Pelagatti Ricevimento: Mercoledì ore 14.30-17.30 presso Dipartimento di Informatica, Via Buonarroti,"

Presentazioni simili


Annunci Google