La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

II Workshop progetto CLIMAGRI Cambiamenti Climatici e Agricoltura II sessione: Lagricoltura come fattore di equilibrio del clima e dellambiente Lacqua.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "II Workshop progetto CLIMAGRI Cambiamenti Climatici e Agricoltura II sessione: Lagricoltura come fattore di equilibrio del clima e dellambiente Lacqua."— Transcript della presentazione:

1 II Workshop progetto CLIMAGRI Cambiamenti Climatici e Agricoltura II sessione: Lagricoltura come fattore di equilibrio del clima e dellambiente Lacqua e lambiente: il contributo della ricerca agronomica Marcello Mastrorilli Istituto Sperimentale Agronomico - Bari

2 indice analisi della consistenza delle risorse idriche in Italia collaborazione dellintera comunità scientifica il contributo della ricerca agronomica –ottimizzazione delluso delle risorse idriche –la valutazione dellimpatto dellagricoltura –studio dei rapporti tra ambienti naturali, acqua ed agricoltura

3 indice analisi della consistenza delle risorse idriche in Italia collaborazione dellintera comunità scientifica il contributo della ricerca agronomica –ottimizzazione delluso delle risorse idriche –la valutazione dellimpatto dellagricoltura –studio dei rapporti tra ambienti naturali, acqua ed agricoltura

4 Le risorse idriche Risorse naturali rinnovabili [km 3 anno -1 ] Disponibilità per abitante [m 3 anno -1 ] teoriche totali interne al Paese esterne al Paese Italia

5 Le risorse idriche Risorse naturali rinnovabili [km 3 anno -1 ] Disponibilità per abitante [m 3 anno -1 ] teoriche totali interne al Paese esterne al Paese Italia Francia Spagna Malta Albania

6 Le risorse idriche Risorse naturali rinnovabili [km 3 anno -1 ] Disponibilità per abitante [m 3 anno -1 ] teoriche totali interne al Paese esterne al Paese Italia Israele Gaza Turchia Algeria Tunisia

7 Lagricoltura irrigua

8 volumi irrigui

9 stagione irrigua Anno 1996 : 218 mm 5 adacquamenti Anno 2000 : 540 mm 13 adacquamenti

10 Con la buona pratica irrigua si stabilizzano le produzioni –resa unitaria –qualità settore orto-frutticolo industria agro-alimentare sementiera

11 negli ultimi anni lirrigazione si è diffusa in tutta la Penisola

12 I rischi dellagricoltura irrigua Crisi quantitativa Crisi qualitativa

13 I rischi dellagricoltura irrigua ineguale distribuzione delle risorse idriche sul territorio nazionale Compartimenti idrografici Disponibilità (milioni di m 3 ) Utilizzazioni (%) Nord Centro Sud-Isole Italia

14 I rischi dellagricoltura irrigua diversa presenza ed efficienza di consorzi di bonifica in Puglia sono irrigati ettari, di cui circa il 71% con pozzi privati

15 I rischi dellagricoltura irrigua sfavorevoli andamenti meteorologici Precipitazioni annuali

16 I rischi dellagricoltura irrigua sfavorevoli andamenti meteorologici Deficit (Piogge – ET)

17 I rischi dellagricoltura irrigua lincidenza di periodi pluriennali di aridità non è rara il rischio è spesso sottovalutato Pioggia (mm) EstateInverno norma2002norma

18 I rischi dellagricoltura irrigua Possibili scenari climatici al Sud –più arido si ridurranno le riserve idriche aumenteranno i fabbisogni – aumento dellevapotraspirazione al Nord – inverno più piovoso – estate più secca e irregolare potrebbero accentuarsi i fabbisogni irrigui cambiare il regime delle acque superficiali –serie storiche per dimensionare le opere di ingegneria idraulica

19 I rischi dellagricoltura irrigua Crisi quantitativa Crisi qualitativa

20 I rischi dellagricoltura irrigua deterioramento della qualità delle acque sotterranee

21 I rischi dellagricoltura irrigua deterioramento della qualità delle acque sotterranee

22 indice analisi della consistenza delle risorse idriche in Italia collaborazione dellintera comunità scientifica il contributo della ricerca agronomica ottimizzazione delluso delle risorse idriche la valutazione dellimpatto dellagricoltura studio dei rapporti tra ambienti naturali, acqua ed agricoltura

23 I metodi di studio del sistema acqua-agricoltura-ambiente

24 Chi è coinvolto nella protezione ambientale e delle acque? Lagricoltura –Il suo ruolo è stato sancito dalle varie leggi in vigore la loro applicazione pratica è difficile –mancano le informazioni sul territorio –la totalità dellacqua di un bacino idrografico si ripartisce in diversi compartimenti: »lacqua nellatmosfera »le acque dolci superficiali »lacqua trattenuta dal terreno »le acque sotterranee idrosistema Approccio multidisciplinasre

25 Chi è coinvolto nella protezione ambientale e delle acque? strumenti giuridici normativi economici quote tariffe tasse vanno ristudiati perché sono stati concepiti al di fuori dellapproccio multidisciplinare

26 A chi interessa lo studio del sistema acqua-agricoltura-ambiente ? La società italiana La legislazione –lacqua è un bene comune della Nazione deve essere gestito in modo da conciliare –bisogni –conservazione degli ambienti naturali –manca il coordinamento tra i testi legislativi legge delega sposta lattenzione –dalla manutenzione e dalla capacità di gestione del sistema acqua-agricoltura-ambiente –alla creazione di nuove grandi infrastrutture

27 A chi interessa lo studio del sistema acqua-agricoltura-ambiente ? Comunità Europea – direttiva quadro sullacqua per il periodo si basa su –decentralizzazione per grandi bacini –concertazione tra i vari utilizzatori –spese di decontaminazione ambientale a carico di chi inquina

28 Cosa si chiede alla comunità scientifica ? valutare i rischi a corto e a lungo termine – sullentità delle risorse – sulla qualità dellacqua prevedere le conseguenze delle attuali tecniche colturali proporre soluzioni appropriate per preservare gli ambienti naturali e di mettere un freno al loro degrado fornire informazioni ai decision makers

29 A chi è indirizzata la domanda di ricerca ? Università CNR MiPAF ed inoltre –autorità di bacino – agenzie ambientali regionali – i consorzi di bonifica azioni di ricerca –ampliamento delle conoscenze di base –applicazioni pratiche

30 indice analisi della consistenza delle risorse idriche in Italia collaborazione dellintera comunità scientifica il contributo della ricerca agronomica –ottimizzazione delluso delle risorse idriche –la valutazione dellimpatto dellagricoltura –studio dei rapporti tra ambienti naturali, acqua ed agricoltura

31 ottimizzazione delluso delle risorse idriche linfluenza di uno stress idrico sulla resa finale delle colture

32 ottimizzazione delluso delle risorse idriche valutazione di varietà che si adattano al peggioramento della qualità e a volumi ridotti dellacqua nel terreno

33 ottimizzazione delluso delle risorse idriche adattamento delle tecniche colturali (lavorazioni, epoca di semina, frangivento, pacciamatura, ecc.) alle effettive disponibilità di acqua

34 ottimizzazione delluso delle risorse idriche determinazione del momento irriguo (prendendo in considerazione le riserve idriche del terreno)

35 ottimizzazione delluso delle risorse idriche fisiologia della pianta

36 ottimizzazione delluso delle risorse idriche la convenienza economica

37 ottimizzazione delluso delle risorse idriche le tecniche più efficienti per distribuire lacqua alle aziende e alle colture

38 indice analisi della consistenza delle risorse idriche in Italia collaborazione dellintera comunità scientifica il contributo della ricerca agronomica –ottimizzazione delluso delle risorse idriche –la valutazione dellimpatto dellagricoltura –studio dei rapporti tra ambienti naturali, acqua ed agricoltura

39 impatto dellattività agricola migliorare le conoscenze sugli inquinanti di origine agricola (nitrati e pesticidi) –il loro ciclo nei diversi comparti dellidrosistema –la loro tossicità –le conseguenze sui sistemi biologici la capacità di autodepurazione dellambiente

40 impatto dellattività agricola restituzione in atmosfera degli inquinanti agricoli –quantificazione dei flussi –distribuzione spaziale –influenza sullambiente nutrizione riorientato alla riduzione dei rilasci nellambiente – colture – animali prodotti fitosanitari esame critico – le attuali pratiche agricole –certe pratiche agricole concepite per limitare la contaminazione ambientale

41 impatto dellattività agricola

42 restituzione in atmosfera degli inquinanti agricoli –quantificazione dei flussi –distribuzione spaziale –influenza sullambiente nutrizione (orientata alla riduzione dei rilasci nellambiente) – colture – animali prodotti fitosanitari esame critico –le attuali pratiche agricole –certe pratiche agricole concepite per limitare la contaminazione ambientale

43 indice analisi della consistenza delle risorse idriche in Italia collaborazione dellintera comunità scientifica il contributo della ricerca agronomica –ottimizzazione delluso delle risorse idriche –la valutazione dellimpatto dellagricoltura –studio dei rapporti tra ambienti naturali, acqua ed agricoltura

44 agricoltura - acqua - ambienti naturali ruolo degli ambienti naturali nel ridurre linquinamento agricolo conseguenze delle trasformazioni rurali – lottizzazioni o accorpamenti – viabilità di campagna – drenaggio di zone umide – terrazzamenti – irrigazione sulla degradazione dellambiente naturale

45 conseguenze della degradazione dellambiente naturale su: – dinamica delle popolazioni – biodiversità bio-indicatori – definizione – messa a punto dei protocolli per rilevarli cambiamenti del clima sugli ecosistemi naturali coltivati – conseguenze sulla produttività –strategie adatte ai futuri scenari agricoltura - acqua - ambienti naturali

46 indice analisi della consistenza delle risorse idriche in Italia collaborazione dellintera comunità scientifica il contributo della ricerca agronomica –ottimizzazione delluso delle risorse idriche –la valutazione dellimpatto dellagricoltura –studio dei rapporti tra ambienti naturali, acqua ed agricoltura

47 Conclusione la consistenza delle riserve idriche italiane non è drammatica vulnerabilità –diffondersi incontrollato dellirrigazione privata –particolari congiunture meteorologiche le informazioni acquisite circa la risposta delle principali colture allirrigazione non sono tutte applicabili a causa delle condizioni climatiche sempre più instabili

48 Anno°C ,0 °C

49 Conclusione Preoccupante è il peggioramento della qualità dellacqua –il futuro non sembra migliore –le ricerche sono in forte ritardo variabilità delle unità di studio delicatezza delle misure dei campionamenti

50 Conclusione Lagronomia finora ha corretto i processi di produzione –per contenere i consumi idrici la dispersione degli inquinanti nellambiente in una visione globale, partecipa alla gestione sostenibile delle risorse idriche prevenzione attiva – durata – integrità

51 II Workshop progetto CLIMAGRI Cambiamenti Climatici e Agricoltura II sessione: Lagricoltura come fattore di equilibrio del clima e dellambiente Lacqua e lambiente: il contributo della ricerca agronomica Marcello Mastrorilli Istituto Sperimentale Agronomico - Bari Grazie per la Vostra attenzione


Scaricare ppt "II Workshop progetto CLIMAGRI Cambiamenti Climatici e Agricoltura II sessione: Lagricoltura come fattore di equilibrio del clima e dellambiente Lacqua."

Presentazioni simili


Annunci Google