La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CRANEC Università Cattolica di Milano QUALITA E ORIGINE DEI PRODOTTI Marco Fortis Professore di Economia Industriale Facoltà di Scienze Politiche - Università

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CRANEC Università Cattolica di Milano QUALITA E ORIGINE DEI PRODOTTI Marco Fortis Professore di Economia Industriale Facoltà di Scienze Politiche - Università"— Transcript della presentazione:

1 CRANEC Università Cattolica di Milano QUALITA E ORIGINE DEI PRODOTTI Marco Fortis Professore di Economia Industriale Facoltà di Scienze Politiche - Università Cattolica di Milano, Vice Presidente Fondazione Edison Milano, 3 Marzo 2004

2 CRANEC Università Cattolica di Milano LITALIA E IL MAGGIOR CONSUMATORE DI OTTONE E PRODUTTORE DI VALVOLAME E RUBINETTERIA Il maggior consumatore di rame: 20 kg pro capite Fonte: Fondazione Edison e Università Cattolica di Milano su dati del World Bureau of Metal Statistics.

3 CRANEC Università Cattolica di Milano Il più alto livello di produzione di semilavorati in lega di rame: tonnellate nel 2001, di cui più di sono barre e profilati, usati principalmente nella produzione di valvolame e rubinetteria. LITALIA E IL MAGGIOR CONSUMATORE DI OTTONE E PRODUTTORE DI VALVOLAME E RUBINETTERIA

4 CRANEC Università Cattolica di Milano Il maggior consumatore di semilavorati in lega di rame Fonte: Fondazione Edison e Università Cattolica di Milano su dati del World Bureau of Metal Statistics LITALIA E IL MAGGIOR CONSUMATORE DI OTTONE E PRODUTTORE DI VALVOLAME E RUBINETTERIA

5 CRANEC Università Cattolica di Milano Crescita costante nel consumo di barre e profilati di ottone Fonte: Fondazione Edison e Università Cattolica di Milano su dati del World Bureau of Metal Statistics. LITALIA E IL MAGGIOR CONSUMATORE DI OTTONE E PRODUTTORE DI VALVOLAME E RUBINETTERIA

6 CRANEC Università Cattolica di Milano Fonte: Fondazione Edison e Università Cattolica di Milano su dati del World Bureau of Metal Statistics.. Il più alto livello di produzione di barre e profilati di ottone: 10 Kg LITALIA E IL MAGGIOR CONSUMATORE DI OTTONE E PRODUTTORE DI VALVOLAME E RUBINETTERIA

7 CRANEC Università Cattolica di Milano una produzione di valvolame e rubinetteria, inclusi accessori, per un valore totale stimato di 4,5 miliardi di euro, di cui 3,4 destinati allexport più di persone direttamente occupate nella produzione di rubinetteria e valvolame indotto escluso LITALIA E IL MAGGIOR CONSUMATORE DI OTTONE E PRODUTTORE DI VALVOLAME E RUBINETTERIA

8 CRANEC Università Cattolica di Milano Fonte: elaborazione Fondazione Edison su dati ONU e Istat Rubinetteria-valvolame: saldi commerciali con lestero dei principali paesi

9 CRANEC Università Cattolica di Milano Due vaste aree industriali leader mondiali nei settori del valvolame e rubinetteria: il distretto di Cusio-Valsesia il distretto di Lumezzane e Brescia In queste aree la tradizione risale ad alcuni secoli fa con la produzione di campane in bronzo (nel distretto di Cusio- Valsesia) e di coltelleria (Lumezzane e Brescia). In entrambe le aree sono ora presenti centinaia di piccole e medie imprese (oltre ad alcune aziende leader) con una forza lavoro altamente specializzata. LITALIA E IL MAGGIOR CONSUMATORE DI OTTONE E PRODUTTORE DI VALVOLAME E RUBINETTERIA

10 CRANEC Università Cattolica di Milano NELLATTUALE CONTESTO GLOBALIZZATO, ANCHE IN QUESTO SETTORE LE AZIENDE MULTINAZIONALI E I GRUPPI INTERNAZIONALI HANNO DELOCALIZZATO LA PRODUZIONE ALLESTERO O ACQUISITO PARTECIPAZIONI IN AZIENDE FORNITRICI DI SEMILAVORATI E PRODOTTI FINITI CAUSANDO: un crescente numero di subsidiaries nellEst Europa e nel Far East un incremento nellimportazione di prodotti finiti o semilavorati dalla Cina e altri paesi emergenti una generale perdita di qualità e tradizione unesplosione del fenomeno della contraffazione IN CONCLUSIONE: I prodotti importati garantiscono realmente la qualità e la sicurezza? Possono ancora essere chiamati made in Europe?

11 CRANEC Università Cattolica di Milano LE AZIENDE ITALIANE SONO ANCORA FORTEMENTE LEGATE AL TERRITORIO, ANCHE GRAZIE AD UNA VASTA RETE DI FORNITORI da un lato aziende world oriented con grandi quote di esportazioni: più dei ¾ della produzione totale è venduta fuori Italia dallaltro aziende legate al territorio che si avvantaggiano dellorganizzazione industriale dei distretti caratterizzati da unelevata specializzazione. no delocalizzazione limitate importazioni di semilavorati aziende focalizzate sullalta qualità soddisfazione del cliente fra i principali obiettivi IL MARCHIO Q AVR E NATO DA/PER QUESTE CARATTERISTICHE

12 CRANEC Università Cattolica di Milano CHE COSE IL MARCHIO Q AVR? E un marchio collettivo di cui si possono fregiare solo i produttori italiani di rubinetteria e valvolame più qualificati, rilasciato da AVR (lAssociazione Costruttori Valvolame e Rubinetteria). Le aziende che ottengono lautorizzazione ad usare il marchio Q AVR (attualmente circa 30 con vendite superiori a 600 milioni di euro e più di addetti) devono soddisfare alcuni requisiti individuati da un Comitato supportato dal Centro di Ricerche in Analisi Economiche dellUniversità Cattolica di Milano e dalla Fondazione Edison. Queste istituzioni sono infatti fortemente coinvolte nellanalisi degli aspetti economici, tecnologici e sociali del made in Italy, con particolare riferimento al ruolo delle piccole e medie imprese e dei distretti industriali nelleconomia italiana.

13 CRANEC Università Cattolica di Milano CHE COSA GARANTISCE IL MARCHIO Q AVR? Lazienda è una vera azienda di produzione, con una propria capacità di ricerca e sviluppo, progettazione, fabbricazione, collaudo, vendita ed assistenza post- vendita Il suo prodotto finito è veramente made in Italy Lazienda è un autentico esponente del made in Italy, orgogliosa di rappresentare in Italia e nel mondo, con le proprie esportazioni, il prestigio dellindustria italiana Lazienda si caratterizza per unelevata etica del lavoro e del rispetto dellambiente

14 CRANEC Università Cattolica di Milano CHE COSA GARANTISCE IL MARCHIO Q AVR? Le materie prime utilizzate nella produzione rispondono alle certificazioni internazionali più severe sotto il profilo della tutela e della sicurezza del consumatore I prodotti dellazienda presentano elevati standard di innovazione, design e qualità I prodotti dellazienda sono affidabili e durano nel tempo Chi compra i prodotti originali dellazienda è tutelato dai fenomeni di contraffazione che penalizzano il made in Italy e danneggiano il consumatore

15 CRANEC Università Cattolica di Milano LE AZIENDE DEL SETTORE CHE VOGLIONO ADERIRE AL MARCHIO Q AVR DEVONO SODDISFARE UNA SERIE DI REQUISITI DEFINITI DAL COMITATO Un livello minimo molto alto di fatturato; Un rapporto basso fra valore delle materie prime e/o componenti e fatturato; Un rapporto alto fra consumo di energia elettrica e fatturato. Inoltre, non solo è vietata limportazione di prodotti finiti, ma anche di materie prime (fuori dallUnione Europea) e componenti essenziali del processo produttivo. Le aziende che non rispettano questo divieto sono escluse dallutilizzo del marchio e devono pagare una multa. La severità di questi parametri rappresenta una garanzia della validità e serietà del marchio Q AVR.

16 CRANEC Università Cattolica di Milano LE AZIENDE CHE AD OGGI HANNO OTTENUTO IL MARCHIO Q AVR SONO AZIENDE AFFERMATE, CAPACI DI AUMENTARE COSTANTEMENTE IL LORO FATTURATO La tabella evidenzia la performance del fatturato aggregato delle aziende Q AVR del Distretto Cusio-Valsesia (attualmente 15 aziende), dal 1994 a Fonte: Fondazione Edison e Università Cattolica di Milano su dati di bilancio.

17 CRANEC Università Cattolica di Milano Il grafico evidenzia la crescita del numero totale di addetti nelle 15 aziende Q AVR del Distretto Cusio-Valsesia, dal 1994 al Questo aumento dimostra chiaramente la volontà delle aziende di rubinetteria e valvolame, e specialmente delle aziende Q AVR, di continuare a produrre qualità nella migliore tradizione made in Italy. Fonte: Fondazione Edison e Università Cattolica di Milano su dati di bilancio..


Scaricare ppt "CRANEC Università Cattolica di Milano QUALITA E ORIGINE DEI PRODOTTI Marco Fortis Professore di Economia Industriale Facoltà di Scienze Politiche - Università"

Presentazioni simili


Annunci Google