La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL BILANCIO AZIENDALE come strumento strategico decisionale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL BILANCIO AZIENDALE come strumento strategico decisionale."— Transcript della presentazione:

1 IL BILANCIO AZIENDALE come strumento strategico decisionale

2 Il bilancio… fornisce un quadro della situazione economica, finanziaria e patrimoniale dell'azienda È strumento di comunicazione, interna ed esterna, dellattività dimpresa e delle sue performance

3 …inoltre… consente una organizzazione efficiente di tutte le attività legate alla vita dell'azienda È uno strumento fondamentale per i processi di pianificazione e programmazione della gestione futura.

4 … dunque… tenuto conto degli scenari attuali e futuri, il bilancio economico può diventare, in particolare per il piccolo e medio imprenditore agricolo, uno strumento di vitale importanza per misurare in modo corretto e completo la performance ottenuta, al fine di garantire la continuità dellattività

5 BILANCIO ECONOMICO

6 Prospetto Signor A ( Impostazione RAGIONIERISTICA )

7 Ulteriori aspetti da considerare: Valore del fondo (proprietà) Lavoro imprenditore Funzione imprenditoriale (capacità e competenze) Impiego capitale (investimenti) Valore macchinari (perdite di valore)

8 Prospetto Signor B (Impostazione ECONOMICA)

9 PRODUZIONE LORDA VENDIBILE PLV = rappresenta il valore della produzione lorda realizzata nellazienda, al netto del valore dei prodotti reimpiegati nellazienda e consumati nella produzione

10 Suddivisione della PLV

11 EQUAZIONE DEL TORNACONTO PLV – (Q+Sv+Imp+Sa+St+I+Bf) = T

12 Riferimento temporale Esercizio annuo ( 12 MESI) Ciclo produttivo unità di tempo caratterizzata dal fatto che allinizio e alla fine il fondo si ritrova nellidentica situazione L'annata agraria inizia convenzionalmente: l'11 novembre (San Martino),o l'11 febbraio (ove presente la coltura dell'olivo)

13 TIPI DI BILANCIO BILANCIO CONSUNTIVO analisi dellattività svolta e determinazione del risultato economico BILANCIO PREVENTIVO programmare, pianificare lattività, in diverse ipotesi (es. Δprezzi) (bilancio medio conguagliato)

14 ATTIVO coincide con la PLV Lattivo di bilancio è chiamato PLV, in quanto per alcune produzioni può porsi il problema dei reimpieghi

15 Determinazione dellattivo delle colture

16 Determinazione dellUtile Lordo di Stalla ULS = valore delle variazioni quantitative e qualitative del bestiame, nellarco dellannata agraria

17 Quadro della PLV

18 PASSIVO Costi ESPLICITI: sono costi che generano un flusso di denaro (es. costo acquisto mp) Costi IMPLICITI: sono i costi che non generano flusso di denaro (es. reddito a cui limprenditore rinuncia per dedicarsi alla propria attività; capitale finanziario investito nellimpresa)

19 Quote di ammortamento È la stima della misura in cui il capitale perde di valore durante un periodo, a causa di: - usura per luso - usura dovuta al tempo - obsolescenza

20 Determinazione delle QUOTE

21 Spese varie Costi derivanti dallacquisto di tutti quei beni e servizi che vengono impiegati nel processo produttivo e che si distruggono con esso

22 Salari e stipendi - i salari rappresentano il compenso del lavoro manuale ovvero quello impiegato nellesecuzione delle attività aziendali; - gli stipendi corrispondono invece al compenso del lavoro intellettuale che comprendono le attività di amministrazione, direzione e sorveglianza. Ai fini del calcolo di tali compensi occorre procedere alla quantificazione dei tempi di lavoro necessari nellazienda;

23 Interessi sul capitale agrario Il capitale agrario o di esercizio è costituito da tutti i mezzi produttivi fisicamente mobili necessari per ottenere la produzione. Il capitale di esercizio comprende - il capitale di scorta - il capitale di anticipazione

24 Il capitale di scorta Scorte vive: bestiame (il valore su cui calcolare gli interessi è il valore delle scorte a inizio anno; perciò coincide con la consistenza iniziale del calcolo dell ULS) Scorte morte: prodotti di scorta (foraggi e letame) Macchine ed attrezzi

25 Il capitale di anticipazione Il capitale di anticipazione è costituito dalla somma di denaro necessaria per sostenere le spese di gestione dellattività produttiva. Poiché le spese di gestione si verificano durante tutto il processo della produzione, mentre i ricavi sono di norma concentrati alla fine del processo stesso, il capitale di anticipazione è visto come la somma di denaro necessaria per affrontare tali spese in attesa della produzione

26 Es. calcolo interessi di anticipazione

27 Beneficio fondiario Facendo riferimento al canone daffitto per fondi simili, al netto di tutte le spese che colpiscono il capitale fondiario (es. imposte, manutenzione straordinaria etc.) Applicando un tasso dinteresse al valore del fondo (es. 2%)

28 Imposte e contributi IRAP Base imponibile: è costituita dalla differenza tra lammontare dei corrispettivi e lammontare degli acquisti inerenti lattività agricola soggetti a registrazione ai fini IVA Aliquota: 1,9%

29 Imposte e contributi IVA Regime speciale dellagricoltura Le aliquote compensative vengono utilizzate per quantificare limporto dellimposta detraibile

30 Il risultato finale

31 Reddito Netto Differenza tra quanto viene ricavato e quanto effettivamente speso dallimprenditore; è il complesso delle retribuzioni spettanti a figure concrete di imprenditori agricoli assume configurazioni differenti in base allapporto dei fattori produttivi da parte dellagricoltore.

32 I soggetti dellattività agricola e i redditi netti

33 Reddito fondiario Reddito netto che spetta al proprietario fondiario che è anche imprenditore Plv – (Q + Sv + Imp + Sa + St + I) = Rf È dato dalla somma del Bf e del T; esprime linteresse sul capitale terra ed il compenso per lattività imprenditoriale.

34 Altri indici Prodotto netto aziendale Sa + St + I + Bf + T Plv – (Q + Sv + Imp) = PN Prodotto netto sociale Plv – (Q + Sv) Valore aggiunto Plv - Sv

35 CONCLUSIONE Per limprenditore agricolo conoscere con precisione la misura effettiva della redditività dellattività svolta diventa un aspetto sempre più cruciale; il bilancio economico fornisce, in tal senso, informazioni indispensabili e costituisce al contempo la base informativa da cui partire per pianificare e programmare lattività futura.


Scaricare ppt "IL BILANCIO AZIENDALE come strumento strategico decisionale."

Presentazioni simili


Annunci Google