La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CONCORSO YOUKALI 2010-2011 LA SCUOLA SECONDARIA I GRADO Don Milani PARTECIPA PER LA PRIMA VOLTA AL CONCORSO E VINCE IL PRIMO PREMIO DELLA SEZIONE GRUPPI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CONCORSO YOUKALI 2010-2011 LA SCUOLA SECONDARIA I GRADO Don Milani PARTECIPA PER LA PRIMA VOLTA AL CONCORSO E VINCE IL PRIMO PREMIO DELLA SEZIONE GRUPPI."— Transcript della presentazione:

1 CONCORSO YOUKALI LA SCUOLA SECONDARIA I GRADO Don Milani PARTECIPA PER LA PRIMA VOLTA AL CONCORSO E VINCE IL PRIMO PREMIO DELLA SEZIONE GRUPPI anni CON LA FANTASTORIA SCRITTA DALLA CLASSE 1^A SULLE TRACCE DEL CERCHIO. BRAVI! PER ESSERE RIUSCITI A FARE VERAMENTE GRUPPO E A LAVORARE IN MANIERA SERENA E PRODUTTIVA TUTTI INSIEME.

2 Sulle Tracce del Cerchio Cera una volta una bambina di nome Kioko, abitava in Cina in un piccolo villaggio tra le montagne e frequentava la 1° media. Aveva occhi neri, bocca grande e rossa, carnagione chiara, indossava sempre la tunica tradizionale cinese e aveva i capelli lisci e nerissimi. Era brava a scuola, ma aveva un problema: non le piaceva la geometria. Un giorno tornata a casa da scuola, malvolentieri cominciò a studiare quella materia e senza neanche accorgersene si addormentò sul libro. Nel sogno si trovò a Cerchiopoli, un piccolo paesino dove le case, gli alberi, le macchine, insomma, tutto era a forma di cerchio. A Kioko piacque essere lì e vedere quel posto pieno di stranezze. Quando si risvegliò capì che non riusciva a pensare ad altro che a quel sogno e soprattutto al cerchio e a quello strano mondo che aveva visitato nel sogno. Decise di parlarne a suo padre, Mokhoto, che di mestiere faceva il pompiere e gli disse: > E lui: > A Kioko non sembrava vero di poter fare finalmente un viaggio col suo papà. Cinque mesi dopo...

3 Padre e figlia partirono dal loro villaggio, raggiunsero Tokio e salirono su un aereo per raggiungere la misteriosa India. In un museo, scoprirono che il cerchio era addirittura usato come base per le tende e che anche gli accampamenti venivano realizzati a pianta circolare; inoltre, per alcune tribù nomadi la divinità più importante era proprio il Cerchio Sacro. Nel corso delle loro ricerche rimasero particolarmente impressionati da una scritta: >. Il loro viaggio proseguì in Italia: il padre di Kioko cera stato da giovane e ci teneva molto a mostrare alla figlia i luoghi della sua prima giovinezza. Capitò un giorno che a Roma, padre e figlia, facendo colazione si ritrovarono a mangiare delle ciambelline; Kioko notò che anche le ciambelle erano a forma di cerchio!

4 Approfondendo la loro ricerca scoprirono che nel Medioevo e soprattutto nel Rinascimento il cerchio era un simbolo di legame affettivo: si trattava di un piccolo cerchietto di ferro o di oro che veniva portato al collo o al dito. Li colpì molto il fatto che il cerchio è stato da sempre considerato un simbolo universale fra i più importanti e che, per la sua forma perfetta, molti popoli lo hanno considerato il simbolo del legame tra il cielo e la terra e che hanno rappresentato Dio a forma di cerchio. In particolare, durante il loro breve soggiorno in Giappone, scoprirono che lì, il cerchio, sin dai tempi più antichi simboleggiava la vita, i cicli della vita e i ritmi circolari dei giorni e delle stagioni. Al rientro a casa il padre le fece una ulteriore sorpresa: le spiegò le differenze che esistono tra il bene e il male; Kioko allora scoprì che il suo popolo era molto saggio e che raffigurava proprio in un cerchio il bene e il male, il bianco e il nero. Qualche anno dopo... Kioko diventò famosa pubblicando un libro che raccontava come il simbolo del cerchio è arrivato fino a noi. Il suo libro piacque molto anche alla sua professoressa di geometria e pian piano, anche Kioko cominciò ad appassionarsi a quella materia come mai avrebbe pensato.

5 LA PREMIAZIONE ALLA SALA FARNESE DI PALAZZO DACCURSIO BOLOGNA 3 MARZO 2011

6 BRAVI! PER AVER CONDOTTO LE RICERCHE STORICHE SUL SIMBOLO IN MANIERA AUTONOMA ; PER AVER SAPUTO CONDIVIDERE LE IDEE E LE PROPOSTE DI TUTTI E CON TUTTI I COMPAGNI; PER AVER DIMOSTRATO INVENTIVA NEL CREARE IL DOPPIO FINALE LIETO: - LA PROTAGONISTA SCOPRE LE VIRTU DEL PROPRIO POPOLO - LA PROTAGONISTA SI APPASSIONA A CIO CHE PRIMA NON AMAVA. La vostra prof. Maria Rita Criseo

7 3^ CLASSIFICATA, SEMPRE NELLA SEZIONE GRUPPI, E RISULTATA UNA FANTASTORIA DI GRUPPO DELLA CLASSE 2^ A UN MESSAGGIO IMPORTANTE BRAVI! UNA MENZIONE SPECIALE E ANDATA ALLA FANTASTORIA DELLA CLASSE 3^A SOLUZIONE FINALE Trovate i testi di tutte le Fantastorie sul sito e sul libro del Concorso che ritireremo il 14 maggiowww.youkali.it in occasione della Gara di Lettura. Un ringraziamento allAmministrazione del Comune di Grizzana Morandi per aver reso possibile la partecipazione al Concorso. UN GRAZIE, OLTRE CHE AI VINCITORI, VA ANCHE A TUTTI GLI ALUNNI CHE HANNO PARTECIPATO CON LA GUIDA DELLE LORO INSEGNANTI. La Coordinatrice del Progetto Maria Rita Criseo


Scaricare ppt "CONCORSO YOUKALI 2010-2011 LA SCUOLA SECONDARIA I GRADO Don Milani PARTECIPA PER LA PRIMA VOLTA AL CONCORSO E VINCE IL PRIMO PREMIO DELLA SEZIONE GRUPPI."

Presentazioni simili


Annunci Google