La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La via Cara o Vaccara Lantica strada di collegamento fra i vari abitati lessinici e della transumanza verso i pascoli dellalta montagna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La via Cara o Vaccara Lantica strada di collegamento fra i vari abitati lessinici e della transumanza verso i pascoli dellalta montagna."— Transcript della presentazione:

1 La via Cara o Vaccara Lantica strada di collegamento fra i vari abitati lessinici e della transumanza verso i pascoli dellalta montagna

2 e dellattuale strada Provinciale (in nero) Mappa schematica della via Cara antica (in rosso)

3 Il tracciato della via Cara Inizia in località Contrasti (Progni) Si inerpica lungo la cresta collinare tra le vallate di Mezzane e di Illasi Il tracciato antico è oggi in parte ripreso dalla Strada Provinciale 16 della via Cara Termina a San Giorgio in alta Lessinia

4 Via Cara o Vaccara? Era quasi sicuramente una strada preromanica Era, in origine, una via di collegamento tra gli abitati della pianura e quelli della montagna Diventa strada dellalpeggio dopo linsediamento in Lessinia dei Cimbri nel tardo Medioevo (fine 1200) Il nome di via Cara compare in una mappa del 1591 Strada Vaccara in quella di Giobatta Pellesina del 1759 Strada Cavallara vien dai Lessini va alla via Regia (SS. 11) in documento di anonimo della II metà del 1700 Strada Vaccara in un documento in possesso di Giovanni Faè che propone la derivazione del toponimo da vacche: la via della transumanza verso lalta Lessinia

5 Nella Guida in Valle realizzata dagli alunni e dagli insegnanti della scuola Secondaria di Primo grado di Lavagno lintero percorso della via Cara (da ripercorrere a piedi!) viene suddiviso in due tappe: 1.La prima da Lavagno a San Mauro di Saline (7 ore di cammino). 2.La seconda da San Mauro di Saline a San Giorgio (8 ore di cammino).

6 Prima tappa: da Lavagno (67 m/lm) a San Mauro di Saline (804m/lm) Località Contrasti – Croce di Guala – Bivio strada asfaltata per San Cassiano (Mezzane) – Capitello di San Vincenzo dove si incontrano le strade per Mezzane di Sopra e per Illasi – Cave di marna dellItalcementi del monte Tomellon – Centro – Monte Senabio – Contrada Laghi – Località Bettola – San Valentino – San Moro a San Mauro di Saline.

7 Emergenze storiche della I^ tappa La chiesetta fu dedicata a Giovanni Cassiano fondatore di un istituto monacale ministeriale per uomini e donne. Nel 1080 Matilde di Canossa offrì il terreno e i fondi per costruire il convento e la chiesetta. Vari i litigi e il convento venne chiuso. Nel 1600, la chiesetta venne restaurata dalla badessa di S. Antonio al Corso, Clara Pellegrini. Vi abitarono anche i Benedettini. Ora larea è privata. San Cassiano

8 Centro La località di cui si ha notizie fin dallepoca romana deve probabilmente il proprio nome dal fatto di trovarsi al centro di vie importanti verso la montagna. La sua chiesa risulta parrocchia fin dal Le sue ragguardevoli dimensioni si spiegano proprio grazie al notevole transito. Personaggio famoso: Antonio Tirabosco autore del libro Luccellagione. In suo onore la Sagra dei osei nella terza domenica di settembre. Resti di villa Tirabosco in contrada Palazzo

9 San Moro Il suo più antico documento è del La reggeva un certo Lanfranco, priore di una piccola comunità monastica. L'attuale chiesa si deve ai Cimbri che la dotarono, verso il 1538, delle due navate laterali, ne trasformarono lo stile da romanico a gotico e ne cambiarono la dedicazione da San Mauro, vescovo veronese del VII secolo, a San Leonardo, vescovo di Limoges da loro molto venerato. Davanti alla chiesa si trova un obelisco datato 1746.

10 I Cimbri Errata la notizia che siano discendenti dalle popolazioni sconfitte dal console Caio Mario nel 101 a. C. Storicamente accertata la presenza di coloni bavaresi in Lessinia verso la fine del 1200, allepoca degli Scaligeri. Il loro nome deriva verosimilmente dal bavarese Zimbar che significa boscaiolo o carpentiere. Allinizio erano un gruppo sociale chiuso con propria lingua e dedito allallevamento del bestiame e alla lavorazione del legno e del carbone da esso derivato Preparazione di una carbonaia

11 Seconda tappa: da San Moro (804 m/lm) a San Giorgio (1.494 m/lm) San Moro - Passo Spin del Poiero – Località Viaverde – La Bettola di Velo – Aggiramento del Monte Stoze – Aggiramento del Monte Purga – Contrada Purga – Croce del Gallo – Contrada Cuniche (Kunech) – Fo della pace – Opportuna deviazione nella valle delle Sfingi – Malga Norderi – Monte Belloca – Croce di Parparo – Monte Grolla – Malga Malera di Sotto – San Giorgio

12 Oro - E un altopiano a forma grossolanamente trapezoidale che degrada dolcemente a sud verso la Pianura Padana. E delimitata ad ovest dalla Val d'Adige meridionale (Val Lagarina) che la separa dalla catena del Monte Baldo, è chiusa a nord dalla ripida Val dei Ronchi, sopra la quale strapiombano le vette relativamente più elevate (i " Monti Lessini "), fra cui il Corno d'Aquilio (m 1545), lo Sparavieri (m 1797) e Cima Trappola (m 1865), mentre ad est è circondata dalle Val d'Illasi e Val d'Alpone che la separano nettamente dalle Piccole Dolomiti. La Lessinia

13 Costruzioni tipiche della Lessinia

14

15

16

17

18 Ghiacciaia con pozza

19 Immagini votive in pietra

20 Ultima ovvia annotazione Anche la vegetazione cambia lungo il percorso della Via Cara o Via Vaccara perchè dalla pianura (67 m/lm) si arriva in alta montagna (1.494 m/lm)

21 Grazie per lattenzione Realizzazione: Giuseppe Corrà e figlie Fonti: Guida in Valle e Trekking via Cara, CD curato dagli alunni della scuola Secondaria di I Grado di Lavagno con la guida dei proff. Vito Solieri, Giuseppe Corrà, Patrizia Bertaso, Filomena Lodovico e Francesco Battaglia, anno scolastico 2004/05. F. Dal Forno, Visione storico artistica della valle di Mezzane, Fiorini, Vr, Lavagno, una comunità e un territorio attraverso i secoli, a cura di Giancarlo Volpato, La Grafica, Vago (Vr), Lavagno 1 novembre 2006


Scaricare ppt "La via Cara o Vaccara Lantica strada di collegamento fra i vari abitati lessinici e della transumanza verso i pascoli dellalta montagna."

Presentazioni simili


Annunci Google