La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Istituto Comprensivo Statale Iqbal Masih Via Bianca Milesi, 4 20152 MILANO 14 Dicembre 2011 h. 18.00.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Istituto Comprensivo Statale Iqbal Masih Via Bianca Milesi, 4 20152 MILANO 14 Dicembre 2011 h. 18.00."— Transcript della presentazione:

1 Istituto Comprensivo Statale Iqbal Masih Via Bianca Milesi, MILANO 14 Dicembre 2011 h

2 i bisogni delle alunne e degli alunni come persone, come studentesse e studenti, le caratteristiche del territorio in cui lIstituzione Scolastica opera elabora considerando di rispondere alle aspettative dellutenza, di rispondere alle esigenze emerse, di soddisfare i bisogni diversificati e complessi mediante i percorsi disciplinari e progetti formativi tenendo conto delle risorse disponibili e reperibili e della tipologia delle strutture. si prefigge

3 Linee guida del Piano dellOfferta Formativa ADERENZA ALLA REALTÀ SOCIO - CULTURALE DEL TERRITORIO ACCOGLIENZA ED INTEGRAZIONE di TUTTE LE DIVERSITÀ ADERENZA ALLA REALTÀ DELLALUNNO EDUCAZIONE ALLA CONVIVENZA CIVILE. EDUCAZIONE ALLA RESPONSABILITÀ PERSONALE E SOCIALE EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ CONTINUITÀ CULTURA E CAPACITÀ CRITICA FLESSIBILITÀ E STABILITÀ FINALIT À Scuola di base Scuola formativa Scuola orientativa Scuola che opera nellambito dellistruzione obbligatoria

4 STRUTTURA STRUTTURA Classi: 18 Corsi: 6 Alunni: 382 Docenti: 46 Direttore SGA: 1 Amministrativi: 4 Ausiliari: 7

5 CRITERI FORMAZIONE CLASSI PRIME scelta della seconda lingua straniera o del potenziamento della lingua inglese presenza alunni diversamente abili equieterogeneità per la presenza di alunni stranieri consigli delle insegnanti della scuola primaria richiesta compagni (se non in contrasto con quanto detto dalle insegnanti) richiesta sezione frequentata da un fratello ripetenti inseriti nello stesso corso, salvo richieste motivate del CdC valutare caso per caso se dividere i gemelli e i fratelli.

6 Criterio delleterogeneità I gruppi vengono formati seguendo il criterio delleterogeneità allinterno di ciascuna classe: alunni con diversa preparazione di base, casi problematici, alunni stranieri di recente immigrazione e con difficoltà linguistiche, alunni diversamente abili distribuiti equamente tra i gruppi classe, in modo che risultino omogenei tra loro. Esigenze specifiche dei genitori, purché non in contrasto con i vincoli stabiliti, sono prese in considerazione.

7 Modalità operative Le modalità di lavoro adottate sono: colloqui con le maestre delle classi quinte e compilazione di griglie individuali esame delle schede degli alunni di quinta colloqui con le famiglie analisi dei dati raccolti

8

9 Tempo scuola Orario obbligatorio: monte ore annuo di 990 ore Orario settimanale obbligatorio 30 ORE per 33 settimane. DisciplinaOre settimanali ITALIANO STORIA GEOGRAFIA MATEMATICA6 TECNOLOGIA2 INGLESE3 2ª LINGUA COMUNITARIA 2 ARTE e IMMAGINE2 MUSICA2 SCIENZE MOTORIE2 RELIGIONE / A.A.1 Totale settimanale30

10

11 F LESSIBILITA ORGANIZZATIVA A.S Entrata Alunni 8.05 – 9.001^ ora 9.00 – 9.502^ ora 9.50 – 10.00primo intervallo – ^ ora – ^ ora – 11.55secondo intervallo – ^ ora – ^ ora 1° quadrimestre spazi orari di 55 2° quadrimestre spazi orari di Entrata Alunni 8.00 – 9.001^ ora (60) 9.00 – 9.552^ ora (55) 9.55 – 10.05primo intervallo – ^ ora (55) – ^ ora (55) – 12.05secondo intervallo – ^ ora (55) – ^ ora (60)

12 RIPARTIZIONE SETTIMANALE DEGLI SPAZI ORARI - classi I-II-III DISCIPLINASPAZI ITALIANO 6 STORIA 2 GEOGRAFIA 2 INGLESE 3 2 LINGUA COMUNITARIA 2 MATEMATICA/Scienze 6 TECNOLOGIA 2 ARTE E IMMAGINE 2 MUSICA 2 SCIENZE MOTORIE E SP. 2 RELIGIONE 1 TOTALE 30

13

14 Struttura orario su 5 giorni Le lezioni sono strutturate su 5 giorni alla settimana: con lezioni di 55 minuti nel 1° quadrimestre con lezioni di 60 minuti nel 2° quadrimestre

15 DIDATTICA DIDATTICA Programmi ministeriali disciplinari Piani Educativi Individualizzati Percorsi didattici per DSA Percorsi di alfabetizzazione alunni NAI e di recente immigrazione

16 PERCORSI DIDATTICI PER ALUNNI STRANIERI CRITERI di VALUTAZIONE PER ALFABETIZZAZIONE ALUNNI di LIVELLO 0 / NAI LIVELLO A1 – A2 IN COLLABORAZIONE CON IL POLO START

17 L'IRC offre il suo specifico contributo affinché la Scuola realizzi pienamente il suo progetto educativo e concorre, unitamente agli altri insegnamenti, al raggiungimento dei successi formativi, contribuendo alla formazione integrale dell'alunno, con particolare attenzione alla sua dimensione religiosa, attraverso contenuti di valenza culturale. In particolare, sollecita nel preadolescente il risveglio degli interrogativi profondi sul senso della vita, sulla concezione del mondo e degli ideali che ispirano l'agire dell'uomo nella Storia. IRC - FINALITÁ

18 IRC e Attività Alternative Scelta di avvalersi dellinsegnamento della religione cattolica A- Attività didattiche e formative B- Attività di studio individuale con assistenza di un docente D- Ingresso posticipato / uscita anticipata Scelta di non avvalersi dellinsegnamento della religione cattolica Competenze fondamentali da perseguire: Conoscere le fonti del cristianesimo, le sue verità fondamentali e quelle di altre religioni Saper elaborare e giustificare le proprie scelte esistenziali Saper confrontare criticamente i contenuti del cattolicesimo con quelli di altre religioni Saper entrare in dialogo con chi ha idee e convinzioni religiose o filosofiche differenti dalla propria - allaspetto culturale dellI.R.C - al dialogo e allintercultura Uscite didattiche finalizzate

19 Approfondimento delle conoscenze Potenziamento culturale Metodo di studio Progetti formativi Promozione delle attitudini mediante laboratori ed esperienze

20


Scaricare ppt "Istituto Comprensivo Statale Iqbal Masih Via Bianca Milesi, 4 20152 MILANO 14 Dicembre 2011 h. 18.00."

Presentazioni simili


Annunci Google