La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AUSL FG/2 CERIGNOLA DIPARTIMENTO DELLA TUTELA SALUTE MENTALE ASPETTI SOCIALI DEL DISTURBO BIPOLARE NELLA DONNA 27/06/2005 Dott.ssa Maria Assunta Mancini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AUSL FG/2 CERIGNOLA DIPARTIMENTO DELLA TUTELA SALUTE MENTALE ASPETTI SOCIALI DEL DISTURBO BIPOLARE NELLA DONNA 27/06/2005 Dott.ssa Maria Assunta Mancini."— Transcript della presentazione:

1 AUSL FG/2 CERIGNOLA DIPARTIMENTO DELLA TUTELA SALUTE MENTALE ASPETTI SOCIALI DEL DISTURBO BIPOLARE NELLA DONNA 27/06/2005 Dott.ssa Maria Assunta Mancini

2 DISTURBO BIPOLARE Varia alternanza di episodi depressivi ed Varia alternanza di episodi depressivi ed espansivi dell umore: in qualche misura richiama i ritmi della natura.

3 FASE DEPRESSIVA Il termine depressione appartiene al lessico geografico, con il senso di abbassamento prodotto da una pressione esercitata dallalto verso il basso e a quello meteorologico: si parla di depressione barometrica, atmosferica o ciclonica. Il termine depressione appartiene al lessico geografico, con il senso di abbassamento prodotto da una pressione esercitata dallalto verso il basso e a quello meteorologico: si parla di depressione barometrica, atmosferica o ciclonica. Estendendo la metafora al mare,siamo in una fase di bassa marea: ritiro dellacqua = cedimento della persona; mare profondo = interiorità con profondo malumore. Estendendo la metafora al mare,siamo in una fase di bassa marea: ritiro dellacqua = cedimento della persona; mare profondo = interiorità con profondo malumore.

4 FASE MANIACALE Lo stato di sovreccitazione e dellesaltazione dellumore è paragonato ad un mare burrascoso, onde agitate e furiose che creano un movimento giocoso e veloce. Lo stato di sovreccitazione e dellesaltazione dellumore è paragonato ad un mare burrascoso, onde agitate e furiose che creano un movimento giocoso e veloce.

5 CONTESTO Quando una pianta è malata, lagricoltore presta attenzione non solo ad essa, ma a tutto lambiente che la circonda: terreno, umidità, esposizione alla luce e al vento, presenza di parassiti. Quando una pianta è malata, lagricoltore presta attenzione non solo ad essa, ma a tutto lambiente che la circonda: terreno, umidità, esposizione alla luce e al vento, presenza di parassiti. Stranamente, quando ad essere ammalata è una persona, se ne trascura: Stranamente, quando ad essere ammalata è una persona, se ne trascura: Il contesto familiare Il contesto familiare Relazionale Relazionale Sociale Sociale

6 MASCHILE E FEMMINILE: DIFFERENZE di GENERE La Depressione al maschile non valgo più niente. Prevale lidea della perdita di potenza. La Depressione al maschile non valgo più niente. Prevale lidea della perdita di potenza. La Depressione al femminile non riesco a fare più niente. Prevale lidea della perdita di capacità. La Depressione al femminile non riesco a fare più niente. Prevale lidea della perdita di capacità. Luomo teme di essere accarezzato. Luomo teme di essere accarezzato. La donna si aspetta di essere accarezzata. La donna si aspetta di essere accarezzata. Entrambi si sforzano di mantenere una facciata di autonomia. Entrambi si sforzano di mantenere una facciata di autonomia.

7 Solo recentemente si è iniziata un esplorazione delle differenze sostenute dallappartenenza di genere a livello di modalità, di esordio,decorso,prognosi e risposta farmacologica ai vari trattamenti. Appare sempre più evidente che la diversità fra uomini e donne nellespressione dei disturbi psichiatrici vanno al di là di ciò che è reso plausibile dalla presenza di uno specifico ambiente ormonale. La considerazione di genere nella malattia mentale,si pone,quindi,come una finestra ideale attraverso cui vedere una reale integrazione tra fattori biologici e psicosociali sia sul piano eziopatogenetico che di approccio terapeutico. Solo recentemente si è iniziata un esplorazione delle differenze sostenute dallappartenenza di genere a livello di modalità, di esordio,decorso,prognosi e risposta farmacologica ai vari trattamenti. Appare sempre più evidente che la diversità fra uomini e donne nellespressione dei disturbi psichiatrici vanno al di là di ciò che è reso plausibile dalla presenza di uno specifico ambiente ormonale. La considerazione di genere nella malattia mentale,si pone,quindi,come una finestra ideale attraverso cui vedere una reale integrazione tra fattori biologici e psicosociali sia sul piano eziopatogenetico che di approccio terapeutico.

8 IL National Commorbudy Survey ha rilevato una prevalenza del 21% nelle donne e del 13% negli uomini,lo studio delle differenze sono importanti. poiché il decorso ed il trattamento del d.b. sono in realtà fortemente influenzati dal sesso di appartenenza. IL National Commorbudy Survey ha rilevato una prevalenza del 21% nelle donne e del 13% negli uomini,lo studio delle differenze sono importanti. poiché il decorso ed il trattamento del d.b. sono in realtà fortemente influenzati dal sesso di appartenenza. Perris in un campione di pazienti, aveva notato che le donne affette dal d.b. tendono ad essere ricoverate più spesso dei maschi e giustificava tale differenza sostenendo che ciò non è sorprendente dato che è molto più facile che i parenti si prendano cura di un uomo malato a casa piuttosto di una donna malata. Perris in un campione di pazienti, aveva notato che le donne affette dal d.b. tendono ad essere ricoverate più spesso dei maschi e giustificava tale differenza sostenendo che ciò non è sorprendente dato che è molto più facile che i parenti si prendano cura di un uomo malato a casa piuttosto di una donna malata.

9 Le evidenze attualmente riportate in letteratura confermata dall esperienza lavorativa tra i sessi nella fenomenologia del d.b. si possono cosi riassumere: 1.Le donne hanno maggiore probabilità di sviluppare forme a rapida ciclicità. 2.Le donne tendono ad avere più episodi depressivi rispetto agli uomini nei quali cè una alta percentuale di episodi di maniacalità. 3.Sono più frequenti nelle donne gli stati misti.

10 4. Le donne hanno un più alto livello di Sensitività personalee una diversa modalità dinterpretazione degli eventi vissuti come più incontrollabili,infatti sin dallinfanzia le ragazze ricevono dallambiente una sorta di helplessness training;studi transculturali indicano come i ragazzi siano incoraggiati ad essere più attivi ed assertivi, mentre le ragazze sono tendenzialmente educate ad essere più passive e dipendenti dagli altri. A tale stile educativo si può correlare la tendenza nel sesso femminile fino a sviluppare una minore stima di se, una minore fiducia nelle proprie possibilità e una sovrastima delle relazioni interpersonali con eccessiva vulnerabilità di fronte a situazioni fallimentari.

11 Laltra differenza è che nelle donne prevaleuno stile ruminativo di fronte ai problemi, gli uomini mostrano una modalità di coping più adatta, con maggiore tendenza alla distrazione. Laltra differenza è che nelle donne prevaleuno stile ruminativo di fronte ai problemi, gli uomini mostrano una modalità di coping più adatta, con maggiore tendenza alla distrazione. Le donne reagiscono alle problematiche attraverso labuso di alcool che è quattro volte maggiore rispetto al sesso maschile. Le donne reagiscono alle problematiche attraverso labuso di alcool che è quattro volte maggiore rispetto al sesso maschile. Il d.b. della donna è accompagnato da sintomi molto frequenti : ansia, disordini del sonno, attacchi di panico e disturbi alimentari. Il d.b. della donna è accompagnato da sintomi molto frequenti : ansia, disordini del sonno, attacchi di panico e disturbi alimentari.

12 Perché la donna?(1) Spesso le condizioni dellesistenza di una malata maniaca-depressiva sono contraddistinte da un carico soggettivo oggettivo nei ruoli: Spesso le condizioni dellesistenza di una malata maniaca-depressiva sono contraddistinte da un carico soggettivo oggettivo nei ruoli: figlia-madre-moglie le cui condizioni sono molto meno protette e favorevoli e la sua vita trascorre in lunghi tratti di solitudine e sofferenza. figlia-madre-moglie le cui condizioni sono molto meno protette e favorevoli e la sua vita trascorre in lunghi tratti di solitudine e sofferenza.

13 Perché la donna?(2) Lassistenza alla donna in difficoltà sia che si tratti di patologie psichiche,che di patologie psicosomatiche implica la conoscenza dello sviluppo socio-psicologico-biologico femminile e delle specifiche esigenze. In particolare il legame dei momenti di crisi con le tappe dello sviluppo psicofisico,con la maternità e la crescita dei figli ed il legame con i contesti culturali in evoluzione, determinano una priorità degli interventi interdisciplinari nel campo della patologia della donna. Lottica interdisciplinare è quindi non soltanto una preferenza soggettiva dellutente donna che vede così considerare in modo integrato i vari aspetti della propria identità e del proprio ruolo,ma anche una esigenza relativa allorganizzazione dei servizi psichiatrici per la donna,per cui una stretta collaborazione con le altre discipline mediche e sociali si pone come componente strutturale dinterventi clinici ed efficaci. Lassistenza alla donna in difficoltà sia che si tratti di patologie psichiche,che di patologie psicosomatiche implica la conoscenza dello sviluppo socio-psicologico-biologico femminile e delle specifiche esigenze. In particolare il legame dei momenti di crisi con le tappe dello sviluppo psicofisico,con la maternità e la crescita dei figli ed il legame con i contesti culturali in evoluzione, determinano una priorità degli interventi interdisciplinari nel campo della patologia della donna. Lottica interdisciplinare è quindi non soltanto una preferenza soggettiva dellutente donna che vede così considerare in modo integrato i vari aspetti della propria identità e del proprio ruolo,ma anche una esigenza relativa allorganizzazione dei servizi psichiatrici per la donna,per cui una stretta collaborazione con le altre discipline mediche e sociali si pone come componente strutturale dinterventi clinici ed efficaci.

14 Perché la donna?(3) Se allora la psicopatologia rimane lelemento centrale dellottica psichiatrica, non tanto come evidenziatore di diversità, quanto come direttrice conoscitiva che consente didentificare il problema e di non disperderne le connotazioni,il prendersi cura comporta metodi dinterventi complessi e coordinati che tengono conto delle molteplici aree in cui il disagio sorge e su cui si riversa. Se allora la psicopatologia rimane lelemento centrale dellottica psichiatrica, non tanto come evidenziatore di diversità, quanto come direttrice conoscitiva che consente didentificare il problema e di non disperderne le connotazioni,il prendersi cura comporta metodi dinterventi complessi e coordinati che tengono conto delle molteplici aree in cui il disagio sorge e su cui si riversa.

15 Gli aspetti della malattia Gli aspetti centrali intorno ai quali ruota la malattia sono : 1.Fase depressiva :niente mi è più possibile,- dolorosità,prosciugamento vitale, colpevolizzazione,sentimento di solitudine,guscio vuoto,non sono in me,la mia vita è un fallimento,il mio corpo non mi appartiene. 2.Fase maniacale:tutto mi è possibile,euforia,esaltazione,perfezione,grande alterazione,il corpo deve essere più armonioso, la casa in ordine,mi piace comprare tutto ciò che desidero:mio figlio deve essere il migliore.

16 Le cause Cè una genesi plurifattoriale con la predominanza da,caso a caso dei fattori genetici, biologici e sociali. Cè una genesi plurifattoriale con la predominanza da,caso a caso dei fattori genetici, biologici e sociali.

17 Le cause – Fattori sociali Difficoltà economiche reali o provocate dal mancato appagamento di bisogni falsi o indotti; Difficoltà economiche reali o provocate dal mancato appagamento di bisogni falsi o indotti; problemi occupazionali:disoccupazione,licenziamento,situazione lavorativa ad alto livello stress,impegno eccessivo, ipercoinvolgimento, mancato riconoscimento; problemi occupazionali:disoccupazione,licenziamento,situazione lavorativa ad alto livello stress,impegno eccessivo, ipercoinvolgimento, mancato riconoscimento; pensionamento:perdita del ruolo sociale,fenomeni di espulsione sociale; pensionamento:perdita del ruolo sociale,fenomeni di espulsione sociale; problemi scolastici; problemi scolastici; cambio di residenza o di abitazione, contesti urbani ostili o degradati; cambio di residenza o di abitazione, contesti urbani ostili o degradati; isolamento etnico e culturale; isolamento etnico e culturale; perdita dellidentità culturale; perdita dellidentità culturale; situazione di abbandono dalla famiglia e dal contesto sociale; situazione di abbandono dalla famiglia e dal contesto sociale; mancanza di servizi di appoggio; mancanza di servizi di appoggio;

18 Le cause – Eventi vitali Episodi traumatici come lo stupro e altre forme di abuso sessuali; Episodi traumatici come lo stupro e altre forme di abuso sessuali; lutti, separazioni, tradimenti, conflitti familiari depressione post partum lutti, separazioni, tradimenti, conflitti familiari depressione post partum ricoveri a lunga degenza ricoveri a lunga degenza scarsa o mancanza qualità e quantità delle relazioni affettive. scarsa o mancanza qualità e quantità delle relazioni affettive.

19 Obiettivi strategici Crescita del sistema di welfare locale (1) Certamente non esiste una mente femminile,il cervello non è un organo sessuale, esiste attualmente nella Comunità scientifica un unanime consenso sul fatto che il cervello nei due sessi sia sostanzialmente uguale, ma che uomini e donne si differenzino nel modello di organizzazione cerebrale e quindi nelle procedure di elaborazione e risposta alle informazioni. E necessario acquisire nuove conoscenze soprattutto impiegare Certamente non esiste una mente femminile,il cervello non è un organo sessuale, esiste attualmente nella Comunità scientifica un unanime consenso sul fatto che il cervello nei due sessi sia sostanzialmente uguale, ma che uomini e donne si differenzino nel modello di organizzazione cerebrale e quindi nelle procedure di elaborazione e risposta alle informazioni. E necessario acquisire nuove conoscenze soprattutto impiegare

20 Obiettivi strategici Crescita del sistema di welfare locale (2) E necessario acquisire nuove conoscenze soprattutto impiegare più adeguate e razionali strategie di trattamento che non possono essere identificate solo con la terapia farmacologica, ma è indispensabile attuare i seguenti attuare i seguenti interventi: E necessario acquisire nuove conoscenze soprattutto impiegare più adeguate e razionali strategie di trattamento che non possono essere identificate solo con la terapia farmacologica, ma è indispensabile attuare i seguenti attuare i seguenti interventi:

21 Obiettivi strategici Crescita del sistema di welfare locale (3) Politiche a favore della famiglia Domiciliarità Diverse forme di aiuto e di sostegno Politiche per la rimozione del disagio Pronto intervento sociale Reinserimento sociale

22 Obiettivi strategici Crescita del sistema di welfare locale (4) Politiche di contrasto alla povertà Sostegno al reddito Inserimento lavorativo Pillola Sociale = Attuazione del Piano di Zona


Scaricare ppt "AUSL FG/2 CERIGNOLA DIPARTIMENTO DELLA TUTELA SALUTE MENTALE ASPETTI SOCIALI DEL DISTURBO BIPOLARE NELLA DONNA 27/06/2005 Dott.ssa Maria Assunta Mancini."

Presentazioni simili


Annunci Google