La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Esperienza TAVI Nursing Niguarda Inf. Sergiacomo Maria Antonietta Inf. Sergiacomo Maria Antonietta Ciccarone Costantina Ciccarone Costantina laboratorio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Esperienza TAVI Nursing Niguarda Inf. Sergiacomo Maria Antonietta Inf. Sergiacomo Maria Antonietta Ciccarone Costantina Ciccarone Costantina laboratorio."— Transcript della presentazione:

1 Esperienza TAVI Nursing Niguarda Inf. Sergiacomo Maria Antonietta Inf. Sergiacomo Maria Antonietta Ciccarone Costantina Ciccarone Costantina laboratorio di emodinamica A.O.Niguarda Ca’ Granda laboratorio di emodinamica A.O.Niguarda Ca’ Granda

2 Nasce Cresce Cresce …

3 5 Edwards 12 Direct flow 160 Corevalve Dal 2008 totali impianti n°177 5 Edwards 12 Direct flow 160 Corevalve

4 12 Direct flow: accesso T. femorale 5 Edwards: 1 valvola mitralica accesso T. atriale 1 valvola mitralica accesso T. atriale 1 valvola aortica accesso T. apicale 1 valvola aortica accesso T. apicale 3 valvola aortica accesso T. femorale 3 valvola aortica accesso T. femorale

5 “Esperienza” Corevalve 160

6

7 Perchél’alternativaall’accessofemorale

8 Strategie alternative di approccio: Isolamento femorale Isolamento della succlavia Trans - aortico

9 Sala “ibrida” emodinamica Niguarda

10 Flussi laminari

11

12

13 Nascita di un nuovo gruppo di lavoro Problematiche: Lavorare con persone nuove; Lavorare con persone nuove; Interagire nelle diverse specialità; Interagire nelle diverse specialità; Confrontarsi; Confrontarsi; Obbiettivo comune: Migliore l’assistenza “IBRIDA”

14

15 Come ci siamo organizzati accesso trans-femorale equipe di emodinamica equipe di emodinamica 2 emodinamisti 2 emodinamisti 3 infermieri: 3 infermieri: - preparazione e montaggio valvola - preparazione e montaggio valvola - assistenza anestesiologica - assistenza anestesiologica - circolante - circolante 1 anestesista 1 anestesista 1 ecografista 1 ecografista 1 TSRM 1 TSRM 1 OSS 1 OSS

16 Come ci siamo organizzati accesso trans-aortico 2 emodinamisti 2 emodinamisti 2 infermieri: 2 infermieri: - preparazione e montaggio valvola - preparazione e montaggio valvola - circolante - circolante 1 anestesista 1 anestesista 1 ecografista 1 ecografista 1 TSRM 1 TSRM 1 OSS 1 OSS equipe chirurgica equipe chirurgica 1 cardiochirurgo 1 cardiochirurgo 1 strumentista 1 strumentista 1 nurse 1 nurse 1 perfusionista 1 perfusionista

17 Assistenza pre-operatoria “Confidenza” dovuta ai precedenti ricoveri per screening; i pazienti conoscono il personale e la struttura; “Confidenza” dovuta ai precedenti ricoveri per screening; i pazienti conoscono il personale e la struttura; Monitorizzazione ECG, Sp o 2, PA non cruenta in fase preparatoria e cruenta in fase anestesiologica; Monitorizzazione ECG, Sp o 2, PA non cruenta in fase preparatoria e cruenta in fase anestesiologica; Sedazione con benzodiazepine, propofol e/o remifentanil; Sedazione con benzodiazepine, propofol e/o remifentanil; VAM; VAM; Cateterizzazione vescicale; Cateterizzazione vescicale;

18 Accessi 3 venosi: - periferico per induzione - periferico per induzione - CVC in succlavia o giugulare - CVC in succlavia o giugulare - accesso giugulare o femorale per catetere - accesso giugulare o femorale per catetere stimolatore provvisorio stimolatore provvisorio 3 arteriosi: - radiale per pressione aortica cruenta - radiale per pressione aortica cruenta - radiale o femorale per angiografie - radiale o femorale per angiografie - approccio chirurgico - approccio chirurgico

19 Foto campi valvola

20

21

22 Terminata la procedura vengono rimossi gli introduttori: - sutura chirurgica dell’approccio arterioso - art. radiale (bendaggio compressivo) - art. femorale sistema di chiusura e medicazione a piatto - introduttore venoso e catetere stimolatore fissati e mantenuti in sede La sedazione viene sospesa e dopo circa 10/15 minuti si ha il completo risveglio del paziente. Viene lasciata in infusione una soluzione salina per idratazione

23 Segue un fase di osservazione di circa 30 minuti: - controllo ECO TEE - controllo ECO TEE - parametri vitali - parametri vitali - valutazione neurologica - valutazione neurologica - fastidio/dolore nei punti di inserzione degli - fastidio/dolore nei punti di inserzione degli accessi arteriosi e venosi accessi arteriosi e venosi - difficoltà ad urinare proprio per la - difficoltà ad urinare proprio per la presenza del catetere vescicale presenza del catetere vescicale

24 IL PAZIENTE TORNA IN REPARTO ( UTIC/CRPO) - Parametri vitali; - Catetere stimolatore; - Compenso emodinamico; - Valutazione coscienza e segni neurologici; - Accessi ben asciutti; - Presenza dei polsi dell’ arto utilizzato.

25 Vantaggi dell’accesso trans-aortico Minor distanza dall’accesso al piano valvolare; Minor distanza dall’accesso al piano valvolare; Miglior controllo del sistema; Miglior controllo del sistema; Minor rischio di navigazione della valvola all’interno dell’aorta; Minor rischio di navigazione della valvola all’interno dell’aorta; Posizionamento preciso; Posizionamento preciso; Minor contrasto; Minor contrasto;

26 Svantaggi dell’accesso trans-aortico RIMA crossing the midline; RIMA crossing the midline; Sconsigliato nei pazienti con aorta a “porcellana”; Sconsigliato nei pazienti con aorta a “porcellana”; Maggiore esposizione radiologica all’equipe; Maggiore esposizione radiologica all’equipe;

27 La TAVI non è una procedura che può essere standardizzata. La TAVI non è una procedura che può essere standardizzata. Il migliore accesso è quello che espone il paziente al minor rischio. Il migliore accesso è quello che espone il paziente al minor rischio. Le nostre conclusioni

28 GRAZIE DELL’ ATTENZIONE Anto e Tina


Scaricare ppt "Esperienza TAVI Nursing Niguarda Inf. Sergiacomo Maria Antonietta Inf. Sergiacomo Maria Antonietta Ciccarone Costantina Ciccarone Costantina laboratorio."

Presentazioni simili


Annunci Google