La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le disposizioni della legge finanziaria 2007 per il personale degli enti locali Materiale didattico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le disposizioni della legge finanziaria 2007 per il personale degli enti locali Materiale didattico."— Transcript della presentazione:

1 Le disposizioni della legge finanziaria 2007 per il personale degli enti locali Materiale didattico

2 Le principali disposizioni zEnti soggetti al patto di stabilità: scomparsa dei vincoli alle assunzioni e norme di principio per la riduzione della spesa zEnti non soggetti al patto di stabilità: attenuazione dei vincoli alla spesa ed alle assunzioni zStabilizzazioni e specifico piano straordinario zRiforma della contrattazione nazionale zObbligo di comunicazione delle assunzioni e del conferimento di incarichi di cococo

3 Ed ancora.. zStanziamento delle risorse per l’avvio della contrattazione collettiva nazionale zNomina dei messi notificatori e degli ausiliari della riscossione zUtilizzazione delle risorse derivanti dalle contravvenzioni al Codice della Strada zRiforma della formazione zAumenti contributi previdenziali cococo ed assicurazione obbligatoria

4 I messi notificatori e gli ausiliari della riscossione zDisposizioni contenute nei commi 158/160 e 179/182 zPossibilità offerta ai dirigenti/responsabili zPer i messi scelta tra: personale, personale società di riscossione e privati zPer gli ausiliari scelta tra: personale e personale società di riscossione zFormazione ed accertamento idoneità zRequisiti

5 Strumenti per razionalizzare l’organizzazione zDisposizioni contenute nei commi da 404 a 416 zPrevisioni dettate per le amministrazioni statali che possono essere utilizzate dagli enti locali zRefuso nella citazione dei commi (513/543) da parte del comma 557 zPer le amministrazioni statali quantificazione dei risparmi, sanzioni e conseguenze per i dirigenti in caso di mancato raggiungimento degli obiettivi assegnati

6 Strumenti per razionalizzare l’organizzazione negli eell/1 zRiorganizzazione degli uffici dirigenziali con soppressione del 5% dei posti zGestione unitaria del personale e dei servizi comuni anche con strumenti di innovazione amministrativa e tecnologica (per le amministrazioni statali pagamento degli stipendi unificato) zRiorganizzazione uffici ispettivi e di controllo

7 Strumenti per razionalizzare l’organizzazione negli eell/2 zRiduzione organismi di analisi, studio etc zRiduzione delle dotazioni organiche del personale degli uffici di supporto (affari generali, personale, contabilità, sistemi informativi, provveditorato, manutenzioni) zTetto del 15% e riduzione dello 8% all’anno zFormazione e riallocazione del personale

8 Il piano straordinario per la stabilizzazione dei precari/1 zCommi da 417 a 420 zIstituzione del Fondo per la stabilizzazione dei rapporti di lavoro pubblici zFinalizzazione ampia: assunzioni a tempo indeterminato di personale assunto o utilizzato con tipologie contrattuali non a tempo indeterminato zRinvio a DPCM da adottare entro il 30/4

9 Il piano straordinario per la stabilizzazione dei precari/2 zIl DPCM detterà i criteri di ripartizione delle risorse, i requisiti dei soggetti interessati e le modalità di selezione zSanzione per le amministrazioni che utilizzano il Fondo: divieto di ricorrere a lavori precari per i 5 anni successivi zMaturare di responsabilità patrimoniale in caso di inosservanza del divieto zRisorse certe limitate (5 mln euro) ed ulteriori risorse incerte

10 La stabilizzazione del personale precario/1 zCommi 558, 560, 562 e 1156 zSiamo dinanzi ad una possibilità discrezionale: obbligo riserva per cococo nei concorsi per le assunzioni a tempo determinato zEnti soggetti al patto: niente vincoli zDivieto per gli enti che non hanno rispettato i vincoli del patto di stabilità zEnti non soggetti al patto: entro i tetti

11 La stabilizzazione del personale precario/2 zSoggetti destinatari, personale non dirigente (compresi artt. 110 e 90 TUEL?): zin servizio da 3 anni, anche non continuativi, alla data del zche consegue tale requisito con contratti stipulati prima del zin servizio per almeno 3 anni negli ultimi 5 anni

12 La stabilizzazione del personale precario/3 zLavoratori socialmente utili, senza limite del 30%, per categorie A e B zPer i comuni fino a abitanti ed entro il tetto di unità contributo statale pari a euro per dipendente zPer i comuni con popolazione superiore a abitanti non sono previsti contributi zProroga di un anno dei LSU (comma 1166)

13 La stabilizzazione del personale precario/4 zAssunzione diretta dei dipendenti selezionati con concorso o procedure selettive zDeroga ai principi di carattere generale fissati dalla Costituzione e dal DLgs n. 165/2001 zSvolgimento di concorso, anche riservato, per coloro che non sono stati selezionati in modo selettivo

14 La stabilizzazione del personale precario/4 zObbligo di riserva per i cococo in servizio da almeno 1 anno alla data del per le assunzioni a tempo determinato zRiserva minima del 60% dei posti messi a concorso zNon vi sono indicazioni sui profili zEsclusione degli incarichi di nomina politica zPossibilità di stabilizzazione del personale proveniente dai consorzi agrari

15 La contrattazione collettiva nazionale di lavoro/1 zComma 547 zRiforma delle procedure di certificazione dei CCNL ed accorciamento dei termini, articolo 47, comma 7, DLgs n. 165/2001 zConclusione delle procedure di certificazione entro 40 giorni zProroga a 55 giorni in caso di richiesta di chiarimenti da parte del Governo e/o del comitato di settore zScadenza termini: entrata in vigore automatica

16 La contrattazione collettiva nazionale di lavoro/2 zL’Aran, entro 3 giorni dalla stipula della intesa, trasmetta la stessa e la relazione al comitato di settore zIl comitato di settore ha 5 giorni di tempo per esprimere il proprio parere zPossibilità, per una volta sola, da parte del Governo di richiedere chiarimenti

17 La contrattazione collettiva nazionale di lavoro/3 zMotivate esigenze istruttorie del Governo e/o del comitato di settore zL’Aran fornisce i chiarimenti entro 7 giorni dalla richiesta zIl Governo si pronuncia entro gli 8 giorni successivi zPossibilità di stipula definitiva anche nel caso in cui il comitato di settore non si è espresso entro il termine previsto

18 Il rinnovo dei CCNL zCommi da 546 a 556 zStanziamento delle risorse per il rinnovo del CCNL dei dipendenti dello Stato: risorse immediatamente esigibili per intero zTetto comprensivo di oneri riflessi ed Irap zTetto per gli aumenti contrattuali del restante personale pubblico zOneri per il rinnovo dei CCNL a carico delle amministrazioni (differenza con il 2006)

19 La spesa per il personale/1 zPer gli enti soggetti al patto vincolo di carattere generale alla riduzione, senza fissazione di tetti ed indicazione di sanzioni zInclusione nelle spese su cui si calcola il rispetto del patto di stabilità zApplicazione delle disposizioni della finanziaria 2007 sulla razionalizzazione delle strutture organizzative zApplicazione delle disposizioni della finanziaria 2006 per il contenimento dei costi della contrattazione decentrata

20 La spesa per il personale/2 zEnti non soggetti al patto di stabilità: vincolo del contenimento della spesa 2007 entro le spese dell’anno 2004 zEsclusione dei maggiori oneri derivanti dalla contrattazione collettiva zComprensivi della intera quota di integrazione del fondo risorse decentrate zDubbi sulla inclusione delle cococo e dei contratti di somministrazione

21 Le assunzioni di personale a tempo indeterminato/1 zCommi da 557 a 562 zAssenza di vincoli specifici per le amministrazioni soggette al patto di stabilità, salvo previsione comma 103 legge 311/2004 (dal 2008 possibile solo la copertura del turn over) zDivieto assoluto e rinforzato per gli enti che non lo hanno rispettato (a qualsiasi titolo e con qualsiasi tipo di contratto): tempo indeterminato, determinato, mobilità (per compensazione ?), disabili, trasferimento di funzioni, stabilizzazioni etc

22 Le assunzioni di personale a tempo indeterminato/2 zDubbio sulla possibilità di effettuare assunzioni a tempo indeterminato per gli enti soggetti al patto e che non hanno rispettato il tetto della riduzione dello 1% della spesa per il personale 2006 zA favore del divieto: “fermo restando quanto previsto dalle disposizioni per gli anni 2005 e 2006” zContro il divieto: disapplicazione commi da 198 a 206 della legge 266/2005

23 Le assunzioni di personale a tempo indeterminato/3 zEnti non soggetti al patto: copertura cessazioni anno precedente zNel 2007 comprese le cessazioni del triennio 2004/2006 ? zComprese le stabilizzazioni, anche di LSU zApplicazione del divieto di assunzione per gli enti che non hanno rispettato nel 2006 il vincolo della riduzione dello 1% della spesa per il personale

24 La utilizzazione delle sanzioni per violazioni al CdS zComma 564 zLe giunte possono destinare la quota dei proventi per il miglioramento della circolazione stradale ad assunzioni stagionali a tempo determinato ed a forme flessibili di lavoro zNozione incerta delle forme flessibili di lavoro: compresi straordinari, turni, reperibilità zPossibile contrasto di tale interpretazione con le norme contrattuali

25 La formazione zCommi da 580 a 586 zNascita della Agenzia per la formazione dei dirigenti e dipendenti delle PA-Scuola nazionale della PA zAccreditamento delle strutture formative zPA scelgono i partner della formazione tramite “procedura competitiva” zChiarimenti del ruolo della SSPAL

26 Comunicazione assunzioni e incarichi cococo/1 zComma 1180 zObbligo di comunicazione, anche per le PA, al Servizio competente delle assunzioni, anche a tempo determinato, e delle cococo zTermine: giorno antecedente zPer urgenze connesse ad esigenze produttive comunicazione anche entro i 5 giorni successivi

27 Comunicazione assunzioni e incarichi cococo/2 zIn caso di comunicazione differita obbligo di comunicare entro il giorno precedente data di inizio e generalità zContenuto della comunicazione: dati anagrafici del lavoratore, data di assunzione, data di eventuale cessazione, tipologia contrattuale, qualifica professionale e trattamento economico e normativo applicato

28 Altre disposizioni/1 zIndizione di un corso concorso per le assunzioni di segretari (comma 524) zTrasformazione dei contratti di formazione e lavoro in assunzioni a tempo indeterminato. Possibilità di proroga fino al (comma 528) zCessazione incarichi dirigenziali nei comuni sciolti per mafia (comma 715) zAumento 0,3% oneri assicurazione generale obbligatoria (comma 769)

29 Altre disposizioni/2 zAumento al 23% degli oneri per le cococo non iscritte ad altre forme previdenziali senza riduzioni del compenso eccedenti 1/3 (commi 770 e 772) zAvvio previdenza complementare per i dipendenti pubblici (comma 767) zRafforzamento delle responsabilità del datore di lavoro ai fini della sicurezza nel caso di appalti e subappalti (comma 910) zResponsabilità del committente, in solido, per i danni causati dai lavoratori, anche di subappaltatori, non indennizzati dall’Inali (comma 911)


Scaricare ppt "Le disposizioni della legge finanziaria 2007 per il personale degli enti locali Materiale didattico."

Presentazioni simili


Annunci Google