La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scienza e scientificità. Definizione di scienza Complesso organico e sistematico delle conoscenze che si posseggono intorno ad un determinato ordine di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scienza e scientificità. Definizione di scienza Complesso organico e sistematico delle conoscenze che si posseggono intorno ad un determinato ordine di."— Transcript della presentazione:

1 Scienza e scientificità

2 Definizione di scienza Complesso organico e sistematico delle conoscenze che si posseggono intorno ad un determinato ordine di fenomeni (http://www.dizionario-italiano.it) Per scienza si intende un complesso organico di conoscenze ottenuto con un processo metodico e sistematico di acquisizione delle stesse allo scopo di giungere ad una descrizione, precisa e oggettiva, della realtà fattuale delle cose e delle leggi che regolano l'occorrenza dei fenomeni. conoscenzemetodicorealtà (Wikipedia)

3 Scientifico 1 agg che è proprio della scienza; che adotta i metodi di ricerca e di studio validi per una scienza 2 agg che ha per oggetto le scienze positive (http://www.dizionario-italiano.it)http://www.dizionario-italiano.it Positivo: ciò che è reale, concreto, sperimentale, contrapponendosi a ciò che è astratto; (wikipedia)

4 Scientificità (metodo scientifico) Il metodo scientifico è la modalità tipica con cui la scienza procede per raggiungere una conoscenza della realtà oggettiva, affidabile, verificabile[2] e condivisibile. Esso consiste, da una parte, nella raccolta di evidenze empiriche e misurabili attraverso l'osservazione e l'esperimento; dall'altra, nella formulazione di ipotesi e teorie più generali, spesso sotto forma di leggi universali, da sottoporre al vaglio dell'esperimento per testarne l'efficaciascienza conoscenza[2]esperimento ipotesiteorie

5 Legge empirica e legge fisica La legge empirica è una legge fisica basata sull'osservazione.legge fisica La legge fisica (o legge della Natura) è l'espressione e la generalizzazione, formulata in linguaggio matematico, di una regolarità riscontrata nei fenomeni naturali.

6 Esperimento Un esperimento (dal latino ex, "da", e perire, "tentare", "passare attraverso") è la realizzazione di un'operazione empirica atta ad individuare, accertare o precisare qualche aspetto specifico di un fenomeno osservabile che potrebbe riguardare qualunque area di conoscenza (fisica, chimica, materiali, geologia, biologia, psicologia, economia, archeologia,...). Un esperimento può essere motivato semplicemente dall'interesse ad osservare gli accadimenti in maniera approfondita per migliorare la conoscenza del fenomeno, oppure dall'intenzione di studiare, validare o confutare una ipotesi nell'ambito di una teoria (o di un modello) nella quale il fenomeno può trovare spiegazione, oppure dalla opportunità di migliorare su base empirica una soluzione tecnica di un problema pratico.latino empiricafenomenoipotesiteoria

7 Induzione e deduzione Induziuone: processo logico, contrario alla deduzione, che muove dal particolare al generale, dai fatti ai principi, dagli effetti alle cause

8 Razionalismo e empirismo Razionalismo (Cartesio, Leibniz, Spinoza): ogni dottrina che consideri la struttura della realtà come razionale e attribuisca solo alla ragione la capacità di conoscere Empirismo (F.Bacone): indirizzo filosofico che considera l'esperienza come fonte di tutte le conoscenze umane e ritiene solo valido il metodo induttivo e sperimentale

9 Ragione e verità Né la ragione né l’osservazione sono delle autorità: ci aiutano solo a esaminare criticamente congetture con cui sondiamo l’ignoto La conoscenza ha fonti di ogni genere ma nessuna di esse ha autorità Verità non nella ragione ma oltre la ragione (importanza della metafisica!) (K.R.Popper, Congetture e confutazioni)

10 Intuizione e intelletto L'intuizione in filosofia indica quel tipo di conoscenza immediata che non si avvale del ragionamento o della conoscenza sensibile.filosofiaconoscenzaragionamentosensibile L'intelletto (dal latino intellectus, dal verbo intelligere, composto di intus e legere, che significa «leggere dentro») genericamente può essere definito come la facoltà della nostra mente di concepire pensieri, elaborare concetti e formulare giudizi. La terminologia accenna all'intelletto come una facoltà capace di cogliere l'essenzialità che è all'interno (intus) delle cose e dei fatti.[1]latino pensiericoncettigiudiziessenzialità[1] Il termine intelletto nel significato filosofico lo si trova per la prima volta nella scolastica medioevale che lo usava per tradurre in latino la parola greca νο ῦ ς o νόος (noûs, "nus") che i greci contrapponevano alla diànoia, la ragione.scolasticamedioevalegreciragione

11 Scienza e metafisica Ambiti trattati con razionalità che si distinguono per la possibilità di confutazione sperimentale (falsificabilità) Scienza per forza costretta all’ambito sensibile (materiale, fisico)

12 Teoria scientifica Verificabilità non sufficiente: una teoria per essere scientifica deve essere falsificabile Non giusta ma perfettibile attraverso la confutazione

13 Contrapposizioni Scienza  Verità Razionale non è solo ciò che è scientifico Teoria scientifica  teoria corretta Scienza  studio delle origini e del perchè Metodo scientifico  metodo filosofico Piano scientifico  piano metafisico


Scaricare ppt "Scienza e scientificità. Definizione di scienza Complesso organico e sistematico delle conoscenze che si posseggono intorno ad un determinato ordine di."

Presentazioni simili


Annunci Google