La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 LA MORTE DELL’ ERBA ovvero come le multinazionali ci stanno fregando la Natura  E’ primavera…ma la natura fiorisce sempre di meno…  Sempre di più.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 LA MORTE DELL’ ERBA ovvero come le multinazionali ci stanno fregando la Natura  E’ primavera…ma la natura fiorisce sempre di meno…  Sempre di più."— Transcript della presentazione:

1

2 1 LA MORTE DELL’ ERBA ovvero come le multinazionali ci stanno fregando la Natura  E’ primavera…ma la natura fiorisce sempre di meno…  Sempre di più il colore dominante diventa un giallo arancio…  SONO I  DISERBANTI!

3 2 ERBICIDI? NO, GRAZIE!  I diserbanti, detti anche erbicidi, sono sostanze utilizzate per il controllo delle piante infestanti. Sono composti chimici di sintesi spesso xenobiotici ossia chimicamente estranei ai composti naturalmente presenti negli esseri viventi.piante infestanti  Di erbicidi, così come di insetticidi, si fa un uso smodato, non solo per la produzione di derrate alimentari ma anche per mantenere i campi da golf o per evitare di tagliare l’erba lungo le ferrovie, le strade, i confini delle proprietà… ..li chiamano, tutti insieme “pesticidi” dall’inglese “pest” = animale nocivo, flagello.

4 3 “Le malerbe”…  I diserbanti o erbicidi si distinguono secondo la chimica dei principi attivi oppure a seconda delle specie vegetali obiettivo. Ci sono quelli per le dicotiledoni (specie a foglia larga ) e quelli per le monocotiledoni, ( a foglia stretta). Alcuni principi attivi colpiscono indistintamente mono e dicotiledoni, come ad esempio un noto prodotto commerciale a base di Glyphosate. Ma non hanno effetto sulle piante OGM prodotte dalle stesse ditte che fanno i diserbanti! Furbi, no?chimicadicotiledoni monocotiledoni Glyphosate  In questo modo le grandi multinazionali agroalimentari potrebbero presto controllare il mercato mondiale delle produzioni alimentari distruggendo o rendendo schiavi dei loro prodotti i piccoli coltivatori…  Guarda su questo tema: UWuAWW48lc

5 4 Figli della guerra…  I primi erbicidi di sintesi sono nati nel 1941 in Inghilterra per uso bellico. La guerra del Viet-Nam ha visto l’uso smodato del defoliante “agente arancio” da parte di aerei USA. Milioni di vietnamiti continuano a fare i conti con l'eredità dell'«agente orange» :3 milioni e mezzo di ettari di terreno; contaminati acqua, suolo, catena alimentare, latte materno. Servivano a distruggere la foresta nascondiglio dei vietcong.  Erano gli anni `60, ma bambini menomati continuano a nascere. L’ Agente Orange, strano caso, era un prodotto Monsanto, la stessa multinazionale che produce i moderni erbicidi “biodegradabili”!

6 5 …la guerra continua…  Molti di questi composti hanno una struttura tale da dar luogo a fenomeni di accumulo negli esseri viventi e rimangono a lungo nel suolo, nelle acque, in atmosfera. Caso tipico quello dell'Atrazina, erbicida in uso dalla seconda metà degli anni cinquanta, da diversi anni bandita in Italia ancora presente nelle analisi. Secondo il National Coalition for Pesticide-Free Lawns, dei 30 pesticidi più comuni :Atrazinaanni cinquantaNational Coalition for Pesticide-Free Lawns  19 risultano cancerogeni;  13 sono legati a malformazioni fetali;  21 hanno effetti sulla fecondità;  15 sono neurotossici;  26 sono dannosi per fegato e altri organi;  27 danno luogo a sensibilizzazioni;  Negli U.S.A. vengono avvelenati dai pesticidi 110,000 persone ogni anno, si stimano in migliaia I casi di cancro.

7 6 …con effetti devastanti su uomo e ambiente…  A Bhopal (India centrale) nel dicembre 1984 da una fabbrica di pesticidi e diserbanti si sviluppò una nube tossica che uccise migliaia di persone …ma il disastro continua, ogni giorno,in tutto il mondo muoiono persone, animali, habitat…le molecole di questi composti organici si combinano e danno luogo ad effetti sull’ambiente e sulla salute umana che solo ora cominciamo ad intravedere…

8 7 Un uso smodato…  La cartina mostra il consumo di erbicidi, insetticidi e fungicidi in Europa per unità di terreno agricolo Più scuro il colore …  maggiore il consumo… Migliaia di tonnellate di veleni che servono per produrre cibo ( 1/3 del quale va in discarica), alimenti per il bestiame,ma anche fiori, piante ornamentali, persino per tenere puliti i campi da golf… In questi ultimi tempi si sta diffondendo l’uso smodato di erbicidi per tenere puliti campi, filari, recinzioni, ferrovie, strade,ma anche da parte degli agricoltori della domenica nelle loro seconde case o perfino parchi e giardini in città… la voglia di pulito farà fuori prima noi o le…“erbacce”?

9 8..per un modello sbagliato… Oltre che per produrre derrate, una quota crescente di erbicidi serve a realizzare un’idea di “paesaggio” che non ha nulla a che vedere con quello creato dalla natura e dal secolare lavoro nei campi....un paesaggio da telenovela.. da rivista patinata forse… ma lontano anni luce dalla “normale” ricchezza e bellezza degli habitat naturali… Un paesaggio biologicamente defunto!

10 9 …ma la realtà è diversa..  … il risultato è la perdita di habitat, l’inquinamento delle acque e del suolo che sembra ormai inarrestabile, la scomparsa di forme di produzione come l’apicoltura…la scomparsa della biodiversità…tra le “infestanti” vengono distrutte specie di pregio! ..un mondo più povero..squallido..  …FALSO!  MALATO  DROGATO

11 10...senza contare le conseguenze sulla salute!  Tra le cause delle malattie degenerative quali il Morbo di Parkinson e Alzaimer è riconosciuta l’ esposizione a idrocarburi, pesticidi, solventi. I parkinsoniani sono stati più esposti a sostanze quali erbicidi o insetticidi oppure hanno svolto attività agricole, hanno bevuto acqua di pozzo (un possibile collettore di pesticidi) oppure hanno vissuto in zone rurali inquinate. Uno studio, pubblicato dalla rivista on-line Plos Biology, dell’University of Rochester Medical Center a New York. –evidenzia che alcuni erbicidi distruggono le normali funzioni cellulari generando radicali liberi e inibendo la divisione cellulare.Plos BiologyRochester Medical Center  L’esposizione ai pesticidi favorisce l’insorgere di tumori al cervello secondo uno studio realizzato in Gironda (Francia) una regione viticola dove se ne fa largo uso. Uno studio pubblicato su The Lancet medical journal evidenzia il rapporto tra sterilità maschile e contatto con I pesticidi… 

12 11..se li conosci li eviti….. allora pensiamoci bene prima di usare questa roba…magari per stupidaggini come “pulire” le recinzioni o i marciapiedi o per la crescente fobia degli insetti… …facciamolo per l’ambiente....per la salute....per i bambini e gli animali..

13 12..se li eviti..campi meglio.  … quando vedi strani campi rossicci di primavera..beh li c’è passato l’erbicida…puoi fare qualcosa per fermarli!  convinci la gente e gli agricoltori a non abusare di questi prodotti... chiedi a politici e amministratori di non usarli per tenere puliti i bordi di strade, ferrovie, le aiuole, i parchi pubblici, persino il verde scolastico!!!  compra solo cibi da agricoltura biologica  coltiva il tuo giardino o terreno con..tenerezza…non lo intossicare!  lascia un po’ di spazio per siepi, piante selvatiche, un piccolo stagno, un boschetto per gli animali selvatici.  Guarda e diffondi il video: il Mondo secondo Monsanto:  XUO2I&list=LLMhPKKVHxFn0TsJhXvi6F KA/La

14 13 … insieme a loro. .. in un ambiente sano ci sono anche le “erbacce”, i cespugli, gli animali, compresi gli insetti.. ..ci sono proprio perché l’ambiente è sano…  ci siamo vissuti insieme per centinaia di migliaia di anni.. ..torniamo a conviverci!  Realizzazione: Francesco Maria Mantero  2013


Scaricare ppt "1 LA MORTE DELL’ ERBA ovvero come le multinazionali ci stanno fregando la Natura  E’ primavera…ma la natura fiorisce sempre di meno…  Sempre di più."

Presentazioni simili


Annunci Google