La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO 2013/2014 PROGETTI DI FORMAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO 2013/2014 PROGETTI DI FORMAZIONE."— Transcript della presentazione:

1 INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO 2013/2014 PROGETTI DI FORMAZIONE E RICERCA PROGETTO DI RETE “Per una comunità che costruisce saperi e pratica cittadinanza” DALLA RETE ALL’ ISTITUTO COMPRENSIVO “MAHATMA GANDHI” ALLA SCUOLA PRIMARIA 1

2 SCUOLA PRIMARIA STATALE OGGETTO: PROGETTI DI FORMAZIONE E RICERCA DOCENTE REFERENTE PER LA SCUOLA PRIMARIA: Procopio Anna Maria CLASSI PARTECIPANTI: IV A- IV B del plesso di via Pennabilli TEMATICA TRASVERSALE: ambiente di apprendimento DISCIPLINE: italiano, storia, scienze CLASSIDOCENTIDISCIPLINE IV AProietti RossanaItaliano IV BPepe GiuseppinaStoria IV A – IV BProcopio Anna MariaScienze IV A - IV BSanti GiovanniSupporto tecnologico e informatico IV BCiorra NadiaSostegno per le attività individualizzate e semplificate 2

3 PRESENTAZIONE DELLE CLASSI La classe IV A è composta da 19 alunni, la classe IV B da 19 alunni (1 alunno diver abile). Il tempo scolastico di ciascuna classe è di 40 h settimanali per gli alunni (comprensivo di mensa), distribuite su 5 giorni per 8 h al giorno. I due docenti curricolari di ogni classe svolgono il proprio orario di servizio seguendo l’alternanza dei turni (mattina-pomeriggio). Le discipline del curricolo sono aggregate in due ambiti, assegnati a due docenti; nello specifico, le due quarte lavorano a classi aperte, con alternanza di gruppi misti di alunni e scambio delle discipline: inglese - scienze, a cura dei docenti Santi- Procopio. I docenti delle due quarte formulano in collaborazione la programmazione delle attività educativo-didattiche e laboratoriali che si realizza nel rispetto dell’unitarietà di ogni classe. E DEI PERCORSI 3

4 DISCIPLINA Italiano ARGOMENTO DISCIPLINARE Il testo narrativo OBIETTIVO DISCIPLINARE Il Mito: comprendere come l’uomo, nella sua storia, abbia utilizzato il mito per rispondere ai quesiti che non comprendeva. Spiegare e far comprendere ai bambini concetti attuali quali la pietà, la devozione, la costanza e il coraggio, nonché lo spirito di gruppo. METODOLOGIE Cirle time Lettura e comprensione Lavori individuali e di gruppo Cooperazione in classe STRUMENTI Libro “Ulisse il re dei viaggi” di R. Piumini Cartelloni, cartone, cartoncini colorati e bianchi, colori, forbici, filo, colla, schede operative, macchina fotografica SPAZIAula, biblioteca, aula di informatica

5 DISCIPLINA STORIA ARGOMENTO DISCIPLINARE LA CIVILTA’ GRECA gli aspetti caratteristici della civiltà greca: la morfologia, la scrittura, la religione, le scienze, le arti, la letteratura, la filosofia… In particolare lo sport e le olimpiadi; il teatro. METODOLOGIE Cooperazione in classe Spazi di lavoro diversificati Circle time Testo collettivo STRUMENTI Testi, computer, macchina fotografica, materiale per verbalizzare, illustrare, dipingere, costruire. SPAZIAula, biblioteca, laboratorio grafico - pittorico, informatico. 5

6 DISCIPLINA SCIENZE ARGOMENTO DISCIPLINARE NEL MONDO DEI VIVENTI Conoscere le caratteristiche fondamentali e le differenze dei viventi e non viventi. Conoscere la classificazione dei viventi: i cinque regni OBIETTIVO DISCIPLINARE ESPLORARE IL REGNO DEI FUNGHI I funghi macroscopici: struttura e funzioni delle parti, il nutrimento, la riproduzione… I funghi microscopici: le muffe, i lieviti: esperimenti per scoprire la formazione e l’utilizzo METODOLOGIE Circle time Problem solving Cooperazione in classe Cooperazione all’aperto Spazi di lavoro diversificati Testo collettivo STRUMENTI Testi, computer, macchina fotografica, materiale per verbalizzare e illustrare, attrezzi per cucinare SPAZI Aula, atrio, biblioteca, laboratori ( scientifico, cucina, informatico ), mercato del quartiere 6

7 LE DISCIPLINE E L’AMBIENTE DI APPRENDIMENTO ITALIANO Incoraggiare l’apprendimento collaborativo, al fin di favorire forme di interazione e di cooperazione: aiuto reciproco, tutoraggio, scambio di competenze, rispetto dei ruoli e delle regole. Relazionare su argomenti di studio realizzando anche mappe, scalette, schemi… STORIA Promuovere la consapevolezza del proprio modo di apprendere. Studiare con metodo i testi per apprendere il linguaggio disciplinare, imparare a concettualizzare, esporre in forma orale e scritta. SCIENZE Favorire l’esplorazione e la scoperta attraverso attività didattiche in forma di laboratorio Organizzare una ricerca con metodo Organizzare un laboratorio per svolgere esperimenti Favorire la cooperazione tra pari e l’interazione 7

8 I PERCORSI DELLE ATTIVITA’ – RICERCA SONO DOCUMENTATI IN TRE PRESENTAZIONI POWER POINT ITALIANO: I MITI STORIA: LA CIVILTA’ GRECA SCIENZE: IL REGNO DEI FUNGHI 8


Scaricare ppt "INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO 2013/2014 PROGETTI DI FORMAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google